Jump to content

Search the Community

Showing results for tags '500'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 15 results

  1. GoDaddy, la nota compagnia americana prima al mondo nella registrazione di nomi a dominio, ha annunciato la realizzazione di un nuovo centro assistenza clienti nello stato dello Iowa, in grado di accogliere ben 500 dipendenti. Il reparto customer care è in assoluto quello con il più alto numero di dipendenti all'interno del noto registrar americano, una scelta necessaria per rispondere alle richieste di assistenza degli oltre 7.5 milioni di clienti. Leggi GoDaddy: nuovo centro di assistenza per 500 impiegati
  2. Visualizza l'offerta completa di dettagli e costi Il piano Home è la soluzione ideale per chi cerca una soluzione entry-level basata su sistema operativo Windows Server, e con un comodo pannello di gestione in lingua italiana. Spazio disco di 500 MB per la pubblicazione di file, Traffico Illimitato e 10 caselle di posta da 250 MB. Sistema Operativo: Windows Server 2003 Spazio Web (Mb): 500 Pannello di controllo: DotNetPanel (in italiano) Traffico mensile: illimitato Frazionamento dello spazio: no Dorsali: ITNet, MIX, Namex, Telecom Italia, Fastweb Connettività: Italia Assistenza Telefonica: no
  3. Visualizza l'offerta completa di dettagli e costi Adatto a chi vuole spendere poco...ma con ottime caratteristiche 500 Mb DiskSpace 20 Gb Monthly Bandwidth Plesk Admin Control Panel 20 POP3 E-Mails 1 MySQL Database 50 Subdomains INSTALLATRON per installare le tue applicazioni con un solo click
  4. Rifocalizzarsi sulle attività del gruppo e in più, far fronte ad una campagna pubblicitaria, per rafforzare il brand, che necessita di ingenti fondi. Questi i due motivi che dovrebbero essere alla base della scelta di Yahoo! di vendere il proprio comparso Small Business Hosting, il ramo della compagnia che recentemente aveva subito dei cambiamenti in direzione di un'offerta illimitata. Leggi Yahoo! vende i suoi servizi hosting, la richiesta è di 500 milioni
  5. GoDaddy nel 2008 ha raggiunto un fatturato di quasi 500 milioni di dollari, 497,9 milioni per la precisione, una crescita "folle" se comparata ai soli 139 milioni di dollari fatturati nel 2005. La crescita del 256% è la testimonianza di un business solido, realizzato soprattutto grazie alla registrazione di nomi a dominio, settore dove GoDaddy è leader con oltre 34 milioni di domini in gestione. Non solo domini, considerando che la compagnia ha puntato recentemente sui propri prodotti di webhosting, è ragionevole pensare che molta della crescita di fatturato sia proprio in questo frangente. I certificati SSL sono un altro dei core business della società. Leggi Un fatturato di 500 milioni di dollari per GoDaddy
  6. ragazzi ho una semplice regola: RewriteCond %{HTTP_HOST} ^subdomain1\.domain [NC] RewriteRule .* /main/view.php?id=sumbdomain1 [L] perchè questa regola mi fa uscire un 500 internal server error e per correggerla devo togliere il / prima di main/ ? RewriteCond %{HTTP_HOST} ^subdomain1\.domain [NC] RewriteRule .* main/view.php?id=sumbdomain1 [L]
  7. Salve, sto avendo problemi con il mio hosting. Cosa mi consigliate per un portale con 500 visitatori al giorno, circa 10 gb al mese di banda, ma soltanto 200 mb di spazio occupato E' sviluppato in joomla. Grazie a tutti
  8. Non so' se ve ne siete mai accorti ma YouTube propone una simpatica pagina di errore 500 :sbonk:
  9. Ciao a tutti. Ho un Virtual Server Debian e da un paio di giorni Wordpress mi mostra l'errore 500 quando provo ad aggiornare i vecchi articoli. Nell'error.log di apache2 mi appare questo: [Fri Dec 19 07:50:48 2008] [notice] mod_fcgid: process /var/www/virtual/quixoblog.com/htdocs/index.php(25468) exit(communication error), terminated by calling exit(), return code: 0 [Fri Dec 19 07:50:48 2008] [notice] mod_fcgid: process /var/www/virtual/quixoblog.com/htdocs/index.php(27887) exit(communication error), terminated by calling exit(), return code: 0 [Fri Dec 19 07:50:50 2008] [notice] mod_fcgid: call /var/www/virtual/quixoblog.com/htdocs/index.php with wrapper /var/www/fcgi/quixoblog.com/php5-fcgi-starter [Fri Dec 19 07:50:50 2008] [notice] mod_fcgid: server /var/www/virtual/quixoblog.com/htdocs/index.php(25498) started Cosa significa? Scusatemi ma non me ne intendo molto! :) Ringraziando chiunque mi aiuterà, vi auguro buona giornata.
  10. Secondo alcune voci le due compagnie starebbero già trattando per un accordo, la cifra non sarebbe inferiore a 500 mln di dollari. Una occasione per Twitter o solamente uno sfizio per il più grande social network del mondo? Leggi la News
  11. Dopo l'aggiornamento della parte di rete con nuovi collegamenti in fibra verso nuovi carriers e IXP, ora LeaseWeb annuncia ufficialmente il passaggio della propria capacità di rete da 210 a 500 Gbps, un valore raggiunto in pochi mesi grazie alla spaventosa crescita del 2008. Leggi la News
  12. Nuovo datacenter in Iowa per Microsoft, un investimento da 500 mln di dollari per una struttura che, assicura l'azienda, avrà caratteristiche uniche mai viste prima. Il punto cruciale rimane la gestione energetica e l'utilizzo di containers all'interno. Leggi la News
  13. Salve a tutti, sono nuovo sul forum, vi scrivo per avere 2 informazioni non essendo un esperto. Prima di passare all'attuale server dedicato(gestito da dei mentecatti) ero su uno shared causa latenza eccessiva ho fatto lo switch sul dedicato, da quel momento in poi il messenger che ho sul mio sito prende "500 internal server error". Sapete da cosa possa dipendere? Chiedo a loro? Seconda cosa è circa da 2 settimane che vedo sul log decine di queste rischieste al secondo(sembra un attacco dos): [error] [client 82.207.4.175] File does not exist: /home [error] [client 82.207.4.175] Negotiation: discovered file(s) matching request [error] [client 83.167.112.66] File does not exist: le quali cercano di accedere alla cartella del messenger alla quale ho cambiato nome visto che non funziona per vedere se la cosa si placava. In effetti adesso la cosa è piu' tranquilla visto che prima per ogni richiesta c'erano decine di errori "php error "undefined variable"" L'applicazione è in php e usa mysql. Grazie a tutti.
  14. Marco Borromeo

    Dreamhost ed il suo errore da $7,500,000

    http://blog.dreamhost.com/2008/01/15/um-whoops/ :asd:
  15. Sono quelli che offrono giochi d'azzardo senza aver sottoscritto un'apposita licenza con i Monopoli di Stato. Dal 24 febbraio sarà impedito agli utenti nostrani di accedere a quelle pagine web. Lo ha stabilito la Finanziaria, lo prevede un decreto del ministero dell'Economia ed ora anche il provvedimento assunto dai Monopoli di Stato: dal prossimo 24 febbraio cliccando sulla URL di uno qualsiasi di 517 siti gli utenti italiani non potranno accedervi. La drastica decisione, quella di impedire agli utenti nostrani di agire come meglio credono in rete, si deve al fatto che per l'ordinamento italiano solo i Monopoli possono autorizzare giochi d'azzardo: poco importa se questi si svolgono all'estero se a giocare sono italiani. Da qui dunque al blocco tout-court dei siti, quelli elencati in 11 pagine di provvedimento pubblicato dall'Azienda autonoma dei Monopoli. Da qui al 24 febbraio, dunque, gli utenti italiani che avessero delle vincite da ritirare faranno bene a provvedere, oppure dovranno dotarsi da quel giorno in poi di appositi sistemi di aggiramento del blocco. I provider collaboreranno perché le nuove disposizioni lo impongono con estrema severità: gli ISP che alla data stabilita non avessero aggiornato i propri filtri potrebbero incorrere in multe comprese tra i 30mila e i 180mila euro. Di interesse segnalare come, alle polemiche suscitate dalla censura dei siti stranieri, i Monopoli ribattano con una dichiarazione della Direzione Generale secondo cui, tra le altre cose, il provvedimento "non è oscurantista in quanto tende a non rendere accessibili i siti di quegli operatori che hanno deciso scientemente di oscurare – loro sì! – il sistema delle regole che ogni Paese democratico si dà e deve darsi per salvaguardare i consumatori, l'ordine pubblico ed il sistema competitivo". Non una parola, apparentemente, sulla libertà dell'utente italiano di navigare a proprio piacimento su Internet. Fonte: punto-informatico.it
×