Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'account'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 41 results

  1. Salve Sono un felice possessore di Vps Linux con Plesk. Ho necessità di configurare da capo un sito sul server in produzione. è possibile effettuare una delle seguenti operazioni? 1) Sarebbe comodo poter duplicare l'account e per lavorare sul nuovo. 2) attivare un nuovo cliente/dominio e caricare di nuovo il sito, lavorarci, a modifiche concluse sostituire dominio e chiudere l'altro account. Tutto questo per non tenere offline il sito in produzione e non dover settare di nuovo permessi alle cartelle e configurazioni varie. Sapreste consigliarmi il metodo corretto per effettuare questo tipo di interventi su plesk? Grazie
  2. buona sera a tutti! Da poco avevo aperto un account su namecheap prendendo dominio e shared hosting pro (Cheap Shared Hosting - Shared Web Hosting Service - Linux Shared Hosting • Namecheap.com). dopo il pagamento tutto bene ho gia tutto pronto e accedo comodamente al cpanel per impostare tutto.. sorpresa qualche giorno fa mi trovo l'account sospeso e una mail che riporto: ora non capisco come posso fare a sistemare il tutto se non mi fa accedere da giorni... volevo trasferire il mio dominio e server presso qualcun'altro solo che non sono molto pratico e quindi chiedevo un consiglio.. le mie esigenze sarebbero: -tematica: streaming -traffico giornaliero 7000 persone -1gb necessario di spazio su hd -supporto di joomla e wordpress il badget si aggirerebbe intorno ai 200 euro +o-, per realizzare la cosa! complimenti per il bel forum unico nel suo genere e spero di ricevere un aiuto che sto impazzendo! grazie mille a tutti:emoticons_dent2020:
  3. Guest

    Rimozione Account

    Cosa bisogna fare per eliminare un Post qui su HostingTalk? o cancellare il mio Account?
  4. Cosa usate per migrare account imap da un server ad un altro? imapsync è passato a pagamento, c'è qualcosa free in circolazione?
  5. Ciao a tutti, credo che il titolo dica tutto ma preferirei spiegarmi meglio, sto cercando un servizio di hosting a costi ragionevoli (max 4/5€ al mese) con traffico illimitato che non faccia come il 90% dei servizi hosting cioè che se il tuo sito subisce attacchi ddos ti allontanando dal servizio chiudendoti l'account, l'unico che ho trovato è netsons.com, mi hanno detto esplicitamente che mi possono dossare ore intere ma non mi cacciano, inoltre c'è traffico illimitato, voi ne conoscete altri?? Grazie in anticipo
  6. Buongiorno a tutti. Domanda: Con AccountLab, del quale ho già accennato in altri post, si può assegnare automaticamente un sottodominio nel momento della creazione dell'account, in modo tale che il sito del nuovo cliente sia subito visibile all'indirizzo: sottodominio. dominio. com Con WHMCS non trovo questa possibilità di creare il sottodominio. In questo caso il sito del nuovo cliente mi sembra che non possa essere visibile fino a quando i DNS non siano in rete. Sbaglio il ragionamento? Sbaglio a pensare che con WHMCS non si possa creare automaticamente il sottodominio al momento della creazione dell'account? E se c'è il modo di crearlo, come si fa? Grazie mille a tutti e, anche se tardivamente, complimenti per questo utile forum. :)
  7. Domanda forse stupida, ma non per me perchè sono poco pratico di hosting: ho un dominio su tophost e lo spazio hosting su un altro hosting appunto. dominio su tophost: sitoprova.com ip del server su hosting "spazioweb": xxx.xxx.xxx.xxx adesso se entro nelle impostazioni del mio hosting perchè mi trovo: | NameServer1: ns1.spazioweb.net | NameServer2: ns2.spazioweb.net non dovrei avere i nameserver di tophost?
  8. Recentemente mi e' successo di ritrovarmi con un pagamento in uscita dal mio account PayPal personale di 400£. Me ne sono accorto perche' si era scaricato direttamente sul conto in banca e non avevo fatto alcuna spesa di quei giorni. Ho aperto un caso e alla fine nel giro di 3-4 giorni il PayPal mi ha rimborsato tutto, senza addebitare alcuna spesa, per fortuna. Quello che mi ha lasciato un po' perplesso e' come sia stato possibile una cosa del genere. L'unica cosa che mi viene in mente e' che qualche keylogger sia riuscito a rubarsi la password. Ho fatto allora una breve ricerca e scoperto che PayPal permette di aggiungere un ulteriore livello di sicurezza tramite questa carta: https://www.paypal.com/cgi-bin/webscr?cmd=xpt/Marketing_CommandDriven/securitycenter/PayPalSecurityKey-outside Hanno un costo di 3£ e ne ho ordinate un paio. Sono arrivate per posta ordinaria, dagli States, dopo circa 3 settimane. Per ora ne ho attivata una e pare funzionare. Io ho un account sul PayPal inglese, quindi non so se e' possibile ordinare queste carte anche dall'Italia, ma se possibile, sono uno strumento che senza dubbio puo' aiutare a proteggere il proprio account. In particolare se si tratta di un business account dove sono depositati ammontare importanti o che e' collegato a un account bancario.
  9. Tophost, la nota compagnia di hosting lowcost italiano, ha comunicato poche decine di minuti fa l'epilogo di un lungo incidente che nella giornata di ieri ha portato offline alcuni dei nodi della compagnia adibiti allo storage dei database MySQL collegati al servizio Topweb, il pacchetto più venduto dalla compagnia, ad una canone di 8.90 Euro. Leggi Tophost: problemi di storage e perdita di alcuni database per gli account Topweb
  10. Salve, sono attualmente un cliente Netsons (Hosting Pro Condiviso) alquanto (a dir poco) infuriato sulle loro politiche di customer service. Spiego la mia situazione: Gestisco un sito con connessioni mysql, SOAP ed altro verso un server dedicato, dall'IP statico, sul quale gestisco i miei vari progetti. Da ieri non sono più riuscito a collegarmi in nessun modo dal web server al server in questione, ho aperto un ticket e tutto quel che mi hanno risposto è che hanno effettuato una kline sull'intera classe di appartenenza dell'IP in questione "dopo ripetuti attacchi provenienti da alcuni IP della classe menzionata". Ho spiegato che il mio server non può aver effettuato tali attacchi, essendo dedicato e mettendoci solo io le mani sopra, e chiesto se fosse possibile splittare la kline per escludere l'IP in questione. Mi hanno risposto, citato: "mi duole informarla che non è possibile fare quanto da lei richiesto."... possibile? Ho chiesto allora se non fossero in grado di eseguire questo banale comando, risposta: Morale della storia: il sito senza la connessione al server di lavoro non mi serve assolutamente A NIENTE!!! Intendo quindi spostare domino, baracca e burattini su un altro servizio hosting. Potete consigliarmene uno che abbia questi requisiti (minimi) per favore? POSSIBILMENTE LINUX - 1 dominio con infiniti sottodomini (gratuiti!) <-- da trasferire il vecchio - Spazio Web: 1GB - Pannello di controllo (cPanel, anche altri, l'importante è la gestione dei DNS, MySQL, email) - Account FTP - Un numero adeguato di indirizzi email (5 o più) - Database MySQL 5 o superiore (preferibilmente con possibilità di accesso da remoto, IP predeterminati) - PHP 5.x con safe_mode off, curl e possibilmente exec abilitato - Supporto htaccess - Pagine di errore personalizzate - Backup automatizzato (non estremamente necessario, ma utile) - Assistenza via ticket o altri mezzi (skype etc) Attualmente pago 15€/anno, vorrei stare su questa cifra (poco più al massimo) Grazie di tutto :) edit: modifica staff: vietato riportare ticket o comunicazione private
  11. Salve a tutti, un provider mi ha disabilitato un dominio dicendomi che stavo usando troppe risorse, nel messaggio mi ha sengalato queste righe, ma sinceramente non ho la piu pallida idea di dove andare a parare. qualcuno mi sa dire almeno quale direzione devo prendere? sul sito non ho chi sa quale script... sono pagine dinamiche solo perchè prendono i contentuti da altri file di testo (è un sito multi lingua). 9895 username 16 0 0 0 0 Z 15.6 0.0 0:00.08 <defunct> 10010 username 16 0 0 0 0 Z 15.6 0.0 0:00.08 [php] <defunct> 9877 username 16 0 0 0 0 Z 13.7 0.0 0:00.07 [php] <defunct> 9904 username 16 0 34948 10m 5676 D 13.7 0.3 0:00.07 /usr/bin/php /home/username/public_html/index.php 10021 username 15 0 34652 10m 5452 R 13.7 0.3 0:00.07 /usr/bin/php /home/username/public_html/index.php 9823 username 16 0 34848 10m 5460 R 11.7 0.3 0:00.07 /usr/bin/php /home/username/public_html/index.php 9866 username 16 0 32012 8852 5116 R 11.7 0.2 0:00.07 /usr/bin/php /home/username/public_html/index.php grazie a tutti. Ciao
  12. A distanza di qualche giorno da quanto accaduto tra Cina e Google, con un attacco mirato e organizzato, sembra che la situazione non sia migliorata e i tentativi di intrusione nel sistema Gmail non siano ancora terminati. L'allarme giunge grazie alle testimonianze di alcuni giornalisti cinesi che hanno segnalato l'intrusione nei loro account di posta e la modifica di alcune impostazioni del servizio. Leggi Gmail, nuovamente colpiti alcuni account Gmail
  13. Ho bisogno di un hosting di qualità con un uptime garantito che non faccia lavori di manutenzione in piena giornata. Devo dare la possibilità ad ogni utente di accedere via ftp alla propria cartella sul server. Quindi mi servono almeno 10 account ftp. Altre caratteristiche: - Linux - Mysql Preferibilmente 1gb di spazio mysql (o almeno >500MB) 500mb di spazio fisico - Alte prestazioni per picchi di 15.000 utenti giornalieri L'importante, comunque, eccetto lo spazio, sono l'affidabilità e gli account ftp. E' un hosting che uso per dei clienti e quindi in caso di downtime dovrei essere tutelato.
  14. Visualizza l'offerta completa di dettagli e costi I piani hosting NTLab Italia offerti sono da ritenersi di fascia alta in quanto racchiudono sistemi di sicurezza e ridondanza di macchine per garantire la massima efficienza. Vai alla pagina dei piani hosting: Click Ordina direttamente il piano Hosting: Click
  15. HostingSolutions, nota società fiorentina specializzata in domini e soluzioni hosting, ha comunicato sul proprio blog l'avvio di una nuova promozione natalizia che regala per ogni nuovo account hosting attivo un dominio redirect .eu e un account "Host Stat Silver" del valore di 30 Euro annuali. L'offerta è attivabile gratuitamente per tutti i nuovi clienti, il dominio redirect .eu è attivabile da subito, mentre per l'account offerto dal servizio Statistiche.it è necessaria una procedura di attivazione descritta sul sito della compagnia. Leggi HostingSolutions: redirect .eu e statistiche gratuito per ogni account attivato
  16. Un post sul sito web di Microsoft Live avverte gli utenti dell'accaduto e in rete iniziano a diffondersi notizie inerenti la fuga di oltre 10.000 password, che, insieme ad altri dati, sarebbero state pubblicate su un sito web, solitamente utilizzato per lo scambio di informazioni tra sviluppatori. Neowin è stato il sito che si è accorto della presenza dei dati su Pastebin, un forum orientato ai programmatori, dove potersi scambiare codice. Leggi Microsoft e Hotmail: quei 10.000 account di posta in pericolo
  17. Ho gia parlato di Twitter sul blog e della straordinaria potenza di questo strumento anche per fare business...qualche utente di HT lo usa? Se si è il benvenuto nel mio account :) twitter.com/stefanobellasio
  18. Spero che questa sezione possa essere considerata consona al quesito che intendo porre, anche se "esula" un pò dagli argomenti normalmente trattati... nel caso così non fosse mi scuso con i moderatori e aspetto indicazioni sulla sezione adeguata. Ho intenzione di inserire il classico pulasnte PayPal per accettare donazioni su uno dei miei siti. Provando tale pulsante ho notato che la pagina a cui rimanda mostra in bella vista il mio indirizzo e-mail personale (quello che ho fornito a PayPal per creare l'account) e la cosa mi scoccia un pochino, sia per la privacy e la protezione dallo spam, sia perchè è un indirizzo su dominio diverso da quello del sito (la qual cosa reputo poco "professionale" agli occhi dell'utente). Contattata l'assistenza PayPal mi hanno risposto che posso ovviare a tale inconveniente passando ad un account business. Ora, io so che non ci sono costi per questo upgrade, ma la cosa mi lascia un pochino perplesso... io non vendo nulla sul sito e le donazioni sarebbero solo un mezzo per rientrare un pò degli investimenti ... non ho partita iva e non sono un professionista, e non vorrei che un account "business" mi ponesse in posizione contraddittoria o addiruttura fiscalmente anomala... Insomma, secondo voi mi conviene passare all'account business solo per nascondere l'indirizzo e-mail? E sarebbe una posizione lecita? Grazie in anticipo!
  19. Con soli 100 dollari si può avere un account di Facebook, crakkato, a propria disposizione, con tanto di password. Questa l'offerta di un gruppo di hackers dell'est europea che richiede il pagamento per l'operazione via Western Union. Un vero e proprio servizio, offerto da un gruppo ucraino, con un sito web che risulta registrato a Mosca, e una correttezza impeccabile, nel caso infatti l'account appartenga ad un nome noto, come una celebrità, e risulti quindi non craccabile, allora verranno restituiti i soldi versati. Leggi 100 dollari per avere la password di un account su Facebook
  20. Ciao a tutti, scrivo perchè ho un dubbio con la gestione delle e-mail Posseggo un VPS LINUX + Directadmin Posseggo un dominio registrato presso un MNT (SITO: www.miosito.com) Posseggo un indirizzo di posta con Google Apps (mail: info@miosito.com) Sono riuscito a gestire i nameserver e DNS Infatti il sito funziona Ora il problema: creando l'utente con Directadmin ho scelto pippo ed automaticamente è stato creato l'account utente pippo@miosito.com Infatti quest' ultimo funziona perfettamente Installando Wordpress nel mio sito, ho scelto come mail dell' admin info@miosito.com (account presso goole apps) Cosa succede: registrandosi un nuovo utente, parte un e-mail dal sito con account wordpress@miosito.com ed se entro nell' e-mail di pippo@miosito.com vedo che c'è un mail delivery verso l'account info@miosito.com Se invece cambio l'email dell' admin di wordpress con pippo@miosito.com (cioè l'e-mail dell' utente del dominio, questa non genera nessun delivery e viene notificato la regsitrazione di un'altro utente In sostanza avrei bisogno di utilizzare l'account di info@miosito.com (registrata presso google apps) e non l'account dell' utente del dominio Dovrei poter dire al mio account pippo di utilizzare l'account di Google apps E' possibile...??? Tutto ciò in quanto vorrei gestire l'email separata dall' hosting
  21. Aruba, uno tra i più famosi hosting provider italiani e internazionali, ha reso disponibile il servizio di backup MySQL sui propri account shared linux e windows, sui quali è possibile acquistare, separatemente, il servizio MySQL. Il servizio di backup, del costo di 3 Euro + IVA annuali, salva una copia giornaliera dei dati, e la rende disponibile per 7 giorni per il ripristino da parte dell'utente. Leggi Aruba fornisce il backup dei database MySQL sui propri account shared
  22. Un saluto a tutti, sono nuovo di questo forum, conosciuto girando in rete visto che sul altri non ho avuto risposta in merito ad un mio problema con la creazione di un server Zimbra per la posta elettronico della mia Azienda. Parto dicendo che con linux ho poco a che fare, ma sto imparando a furia di sbagliare e riformattare, sbagliare e ripartire... :-) Quindi... ho installato la versione di Zimbra Collaboration Suite, su Ubuntu 8.04 Dopo varie peripezie ho superato l'installazione creando un dominio ecomail.local Fin qui non ci sono problemi, gli utenti riescono ad inviare in locale le email e gestire il tutto. Il mio problema ora risulta che ho degli inidirizzi registrati su Register come ecomail.it Sto cercando disperatamente di creare un utente che possa in zimbra inviare le email e non ci riesco, ho provato di tutto, creando anche un nuovo dominio nel pannello di gestione di zimbra. Qualcuno di buon cuore sa darmi una risposta? :lode::lode::lode: Oltre a pregare non saprei più cosa fare... Grazie.
  23. Il blog di DreamHost non è tra i miei preferiti, ha un fare a volte antipatico, e nel passato questo comportamento ha avuto anche forti critiche sull'operato della compagnia. Non ho potuto fare a meno di notare però l'ultimo post della compagnia, inerente il servizio DreamHost PS, le VPS che DreamHost fornisce ai propri clienti a prezzi in linea con il mercato, con la possibilità di riservare un quantitativo di RAM per la propria vps, e avere in ogni caso spazio e banda illimitati (l'overselling è duro da accontare negli USA). “Why don’t I get root (e.g. super-user e.g. administrator access) on DreamHost PS!” leggi tutto Leggi il resto di Dreamhost chiude gli account ssh sulle vps: non è un servizio managed sul blog di HostingTalk.it
  24. La storica compagnia Network Solutions, questa volta potrebbe subire un danno davvero ingente, a fronte di un attacco compiuto sui propri server che ha permesso agli hackers di entrare in possesso di 573.000 account relativi a carte di credito e informazioni sui clienti. Il codice maligno è stato inserito direttamente nei server che erogano i servizi di hosting e in particolare di e-commerce ai clienti della compagnia. Leggi 573.000 account compromessi: la falla nei server di Network Solutions
  25. Ragazzi volevo sapere secondo la vostra esperienza qual'era fra questi ( o altri) il miglior reseller hosting per siti internazionali, a livello di velocità .... ho letto ad es. che godaddy è piuttosto lento Grazie
×