Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'allo'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 7 results

  1. Sabato stavo vagando nella blogosfera dello storage e mi sono soffermato sull'interessante post di Nigel sulle considerazioni da fare durante il design di uno storage con funzionalità di Sub-Lun tiering, Nigel si soffermava sul fatto che gli SSD non sono molto affidabili per le scritture (in uno scenario dove gli SSD sono trattati quasi come "cache") a causa di un problema chiamato "write amplification". Questo ha suscitato il mio interesse nel creare un articolo che spieghi in un modo "umanamente capibile", come un drive SSD funziona e quali magie deve fare per andare così forte! leggi tutto Leggi il contenuto dell'articolo Come funzionano gli i dischi allo stato solido SSD
  2. La seguente documentazione è concepita per tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo dello shell scripting. Ho iniziato a scrivere con l'esigenza di presentare un documento facilmente comprensibile anche ai novizi, laddove molta della documentazione presente in rete falliva sotto questo aspetto. Tuttavia la presente non può e non vuole essere una complete reference. Gli argomenti sono trattati in modo molto elementare, per dare la possibilità a tutti di cogliere i concetti senza difficoltà; tuttavia è richiesta una conoscenza minima della riga di comando e delle basi di funzionamento, anche se non mancheremo di introdurre, insieme ai concetti di scripting, anche i fondamenti della shell bash. La trattazione sarà focalizzata soprattutto su quest'ultima, una delle più diffuse attualmente. I due argomenti, fondamenti shell bash e di scripting, si svilupperanno di pari passo nel corso dei capitoli. Raccomando al lettore di sporcarsi fin da subito le mani, ricopiando con l'editor di testo preferito gli esempi proposti, esercitando le conoscenze acquisite. Alcuni aspetti più criptici e meno utilizzati dello scripting sono stati tralasciati per rendere la lettura più piacevole e comprensibile. Guida allo shell scripting, parte I | # calabriaunix.org Guida allo shell scripting, parte II | # calabriaunix.org Guida allo shell scripting, parte III | # calabriaunix.org
  3. Spamhaus.org ha messo tutto nero su bianco e ha presentato una lista in cui afferma che Verizon è oggi, negli USA, il network che ospita in assoluto più spammers, seguito a ruota da Comcast Communication. Una lista che mostra quali sono i network su cui risiede il maggior numero di email di spam, virus e malware, sottolineando come in questa vi siano i principali operatori di telecomunicazione degli USA, accusati di non prendere sufficienti precauzione contro lo spam. Leggi Verizon dice basta allo spam, il problema è la porta 25?
  4. Quello che mi è accaduto nell'ultima settimana ha del tragicomico. :062802drink_prv: Avevo un hosting in scadenza con Seflow (racconterò nel dettaglio, nella sezione più adeguata, anche la "fantastica" esperienza dell'ultimo anno). Ho deciso di non acquistare un altro piano di hosting presso tale provider, così mi viene creato un account per la gestione del dominio, dove, tra i vari servizi, vengono offerti gratuitamente la gestione del DNS e a pagamento la protezione del Whois. Bene, peccato che questi servizi non vengono offerti a chi possedeva già un dominio registrato con loro, ma solo per le nuove registrazioni. Decido così, vista la scadenza incombente, di rinnovare il dominio e acquistare un altro dominio dove intanto poter trasferire il mio sito. Ovviamente, per non disorentiare gli utenti, avrei voluto modificare il DNS e farlo puntare allo spazio acquistato presso un altro provider e qui comincia un fitto scambio di contatti via ticket nell'area supporto dove, cronologicamente: 1) Salve, vorrei avere accesso alla gestione del DNS del dominio ***** Risposta: *** è stasto registrato antecedente al lancio del servizio DNS incluso nella registrazione DNS, per tale ragione il supporto gestione DNS non è incluso. Mia riflessione: Bha, non vedo da nessuna parte scritto che chi aveva già un dominio ha delle funzionalità limitate, magari posso acquistare a pagamento la gestione! 2) Avete in programma di dare prima o poi la possibilità di una completa gestione dei vecchi domini come quella dei nuovi? E' possibile acquistare la possibilità di gestire il DNS del dominio in oggetto? Risposta: E' un limite tecnico, non una nostra "non voglia". Se vuole la gestione DNS deve chiederci di trasferire il dominio presso il nostro nuovo registrar, il costo dell' operazione sarà come un normale trasferimento, ossia 7.99+iva Mia riflessione: Meno male va, butto altri soldi (che avrei speso comunque per trasferire il dominio, ma almeno risolvo il problema!) 3) Ho provato a fare richiesta di trasferimento del dominio fantanews.net per avere piena gestione del DNS, ma il sistema va in errore, mostrando a video l'errore "Trasferimento non disponibile". Come è possibile? Risposta: - Mia riflessione: Sono trascorse 12 ore e nessuno si è degnato di darmi una risposta. Magari chiedo la procedura passo-passo per portare a termine questo benedetto trasferimento. 4) Chiedo di trasferire il dominio in oggetto presso il vostro nuovo registrar, in modo da avere a disposizione le funzionalità di gestione DNS, whois protetto opzionale, ecc... Nel caso ci sia una procedura per formalizzare la richiesta, vi chiedo di spiegarmi passo-passo cosa fare. Grazie. Risposta: - Mia riflessione: Magari stanno modificando qualcosa nel pannello per rendere disponibile la procedura...In attesa potrei provare a chiedere a loro di modificare l'IP del DNS, tanto a loro che gli costa? 5) In attesa di vostre istruzioni su come procedere, posso chiedervi di cambiare i campi del DNS, in modo che puntino all'indirizzo IP *.*.*.*? Risposta: Salve, da questo pannello lei è in piena autonomia nella gestione del servizio. Se i dns sono su questo pannello clicchi sulla gestione dei record DNS e inizi a modificarlo. Le ricordo che da questo pannello lei può fare TUTTO senza doverci continuamente contattare. Mia riflessione: Mi prendono in giro e si sentono pure infastiditi. Nel momento in cui vi scrivo la faccenda è tutt'altro che risolta: i miei utenti per accedere al sito devono digitare il nome del nuovo dominio, mentre provando ad accedere dal vecchio dominio appare (essendo scaduto il contratto di hosting con loro, anche se è stato acquistato il 23/11/2006 e rinnovato il 19/11/2007 e così la scadenza dello spazio è diventata magicamente 19/11/2008 :062802drink_prv:) un triste messaggio "This account has been suspended. Either the domain has been overused, or the reseller ran out of resources." Sono sicuro che questo sfogo avrà come logica conseguenza quello di essere costretto a traferire il dominio presso un altro gestore, ma ho deciso di scrivere qui per testimoniare la mia esperienza ed evitare che altri utenti malcapitati possano vivere la mia stessa esperienza.
  5. Il gigante americano ha reso concretamente disponibili i primi dischi SSD X-25E Extreme SATA, sviluppati per server, workstation e sistemi storage. Leggi la News
  6. simons

    Chi verra' allo SMAU

    "LO" Smau e' un maschio? Io l'ho sempre considerato cosi'... cmq e' da qualche anno che manco da questa fiera. Quando ero piccolo ci andavo sempre quasi considerandola come la riunione del gotha dell'IT. Gente incravattata dotata di badge inutile che parlava tutto il giorno di fuffa informatica. Ricordo che riempivo almeno quattro o cinque borse di ogni possibile volantino che poi magari avrei guardato a gennaio dell'anno successivo. Adesso - con qualche GBit in piu' sulle spalle - mi piacerebe tornarci magari rivalutando in chiave economica il vari colletti bianchi dell'area milanese e non. Ovviamente - tempo permettendo - la divisa sara' la mia solita: maglia rossa, bermuda a fiori, scarpe da skater, calze blu, daytona in oro e la mia adorata cintura fucsia con i teschi. Chi altro verra' a tale bolgia informatica?
  7. Laburno

    domanda allo staff

    Ho visto che tra gli utenti online, di media, solo il 30% è registrato, mentre il restante 70% sono lurker. Mi chiedevo se vi siete mai posti il problema di convertire più lurker possibili in utenti registrati, e se ci sono delle strategie in programma per il lancio di HT2. Lo chiedo solo per curiosità personale eh... sono appasionato di promozione e marketing dei forum :emoticons_dent2020:
×