Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'avrà'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 3 results

  1. Cari signori, sempre più spesso mi capita di leggere post in cui qualcuno chiede consigli per l'hosting di un sito che dovrà sostenere X (con cifre molto alte) utenti quando in realtà il sito esiste solo sulla carta, forse. Ecco che esce una sorta di paradosso, si cerca l'hosting che possa macinare milioni di utenti, ma visto che questi milioni di utenti non ci sono ancora (se mai ci saranno) quell'hosting si vorrebbe pagare 20 euro l'anno. Non sto criticando, mi rendo perfettamente conto di quali possono essere i ragionamenti di chi non è ancora dentro il fenomeno web, ci sono passato anche io, ho passato una settimana a spulciare le pubblicità per acquistare il mio primo hosting. D'altro canto spero che si possa fare un pò di informazione per aiutare l'orientamento di chi inizia. Nel gioco del dare e avere, se mi serve sostenere tot utenti per avere un buon servizio devo pagare per tot utenti, quei tot utenti passata una soglia critica inizieranno a darmi una piccola o grande (dipende dal settore) entrata che quanto meno mi permetterà di pagare le spese. Il problema che molti si porranno: "come calcolo quanti utenti potenziali potrò avere?" Non c'è una formula magica, ci possono essere dei parametri da prendere in considerazione, ma certezze non ce ne sono se non che l'incremento rapido dell'utenza senza fatica e al limite investimenti è cosa rarissima anche avendo un settore in forte trend. Io dico che a livello più o meno amatoriale (che si tramuti poi in professionale è un'altro discorso) l'unica è provare iniziando con risorse contenute con l'idea di un upgrade se il progetto va. L'upgrade dovrebbe uscire da se in termini economici. A livello professionale fin da subito il discorso è diverso. Si deve tener conto del budget e quanto si potrà spingere (pubblicità, iniziative, eventi etc) il progetto, quante persone vi lavorano e a che livello di competenza, la struttura (a volte non si ragiona in termini di voglio 1 milione di utenti quindi compro x server, ma ho x server, quindi intanto inizialmente lavoro per avere x utenti, poi mi allargo). Da certe realtà in su entrano in gioco studi di settore e/o mercato, sondaggi sulla presa di un determinato argomento e cose simili, in sostanza si vende un argomento o un contenuto come se fosse un prodotto materiale. Etc Il discorso non si esaurisce così, questa voleva essere solo l'introduzione ad un argomento che ritengo importante nella scelta di un hosting.
  2. Google Wave è arrivato da poco fra gli utenti del web e già in rete si trovano milioni di articoli e commenti, per non parlare di YouTube dove i filmati che ne mostrano l'utilizzo crescono rapidamente. Wave, secondo quanto dice Google, dovrebbe rivoluzionare la comunicazione, e renderla una esperienza più fruibile di quella che è attualmente nella rete. Leggi Google Wave avrà un app store, la comunicazione piace
  3. http://www.repubblica.it/2007/03/sezioni/scienza_e_tecnologia/dell-linux/dell-linux/dell-linux.html
×