Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'cambia'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 11 results

  1. Sono l'unico ad aver notato che il provider Vhosting Solution ha cambiato ragione sociale? Quello che mi stupisce è il passaggio verso un'azienda americana a Delaware, USA. Magari non cambierà niente ma mi piacerebbe essere avvertito di tale cambiamento.
  2. Novell cambia proprietario, ceduta ad Attachmate per 2 miliardi di dollari. L'acquisizione del gruppo è stata possibile grazie all'unione di forze tra Attachmate e una serie di altri investitori tra cui Francisco Partners, Golden Gate Capital e Thoma Bravo. leggi tutto Leggi Novell cambia proprietario, qualche brevetto anche di Microsoft
  3. ICANN cambia le regole del mondo dei domini, e mentre si prepara a fornire una data ufficiale per il lancio del nuovo programma gTLDs, è passata quasi del tutto inosservata la decisione inerente il rapporto registri e registrars. Per fare un po' di chiarezza: i registri sono gli enti che a livello nazionale e internazionale gestiscono le singole estensioni, in Italia abbiano il NIC per fare un esempio, per i domini .COM e .NET c'è VeriSign e così in tutto il mondo, ogni estensione ha un proprio registro a cui far riferimento che ne gestisce poi le regole di registrazione e il contratto di registrazione applicato ai registrars. Leggi ICANN cambia tutto: i registri delle estensioni possono acquisire i registrars
  4. HostingSolutions.it, compagnia italiana attiva nel settore hosting e registrazione domini, ha annunciato la modifica delle proprie modalità di pagamento sulle offerte relative ai server dedicati e server virtuali, da tempo nel listino del provider fiorentino. Leggi HostingSolutions.it cambia le modalità di pagamento su server dedicati e VPS
  5. Nuovo sito per NIC.it, il registro italiano cambia volto, come ci segnala questa mattina Serverweb.net sulla propria area providers all'interno di HostingTalk.it: si tratta di un cambio che vuole stravolgere il vecchio approccio, troviamo ora delle sezioni "promozionali", che spiegano come e perchè acquistare domini con TLD .it e quali siano i vantaggi di questa estensione. Leggi Il sito del registro italiano cambia, un nuovo NIC.it
  6. Vi avevo lasciato con un post in cui raccontavo della scelta del mio hosting provider di proporre ai propri clienti il passaggio ad una VPS, scelta abbastanza inconsueta per un servizio, shared hosting, che appariva chiaramente in end of life nonostante nessuna dichiarazione esplicita nelle comunicazioni. leggi tutto Leggi il resto di Niente VPS, la sezione shared cambia proprietà sul blog di HostingTalk.it
  7. Il cloud computing di Amazon si aggiorna e aggiunge nuove modalità di pagamento e gestione dei propri servizi per i clienti. Fin dal lancio del servizio, nel 2006, il modello di pagamento si è basato sul pagamento per utilizzo, andando a calcolare le ore di computazione utilizzate dai clienti e i GB trasferiti nel caso della banda e del sistema di storage S3. Leggi Amazon cambia il modello di pagamento per EC2
  8. Microsoft posiziona 220 datacenter containers nella nuova strutture di Chicago: la nuova generazione di strutture che supporteranno la crescita dei servizi di cloud computing, la piattaforma Live di Microsoft sarà la prima a beneficiarne. Leggi la News
  9. Citrix aggiorna XenServer alla versione 4.1 e cambia il modello di vendita delle licenze: prezzi bassi e la vendita di licenze per server potrebbe portare la compagnia a divenire molto competitiva. Leggi la News
  10. Dopo la mia guida sull'install di VHCS su sistemi Ubuntu, vi riporto una notizia che ho trovato su VHCS!! " Se mai vi siete trovati ad amministrare un server, avrete certo avuto la necessità di installare un pannello di gestione Hosting come Plesk. E se vi siete buttati sull’Open Source, la vostra scelta sarà probabilmente ricaduta su VHCS. VHCS è un ottimo sistema di gestione hosting, ma forse è meglio dire era, visto che il suo sviluppo è ormai fermo da più di un anno. Ci sono state recentemente voci ufficiali di una ripresa e di un progetto per la versione 3, ma un po’ di scetticismo è d’obbligo. Anche perchè il team di sviluppo si è sciolto, ma non è rimasto con le mani in mano. Una parte del team ha dato vita a un fork, inizialmente chiamato VHCS-Omega. L’obiettivo era di correggere e migliorare la versione 2.4.7.1, l’ultimo rilascio stabile di VHCS e poi di cominciare un nuovo progetto, chiamato ispCP. Oggi le cose sono cambiate: la parte del team che è rimasta “fedele” a VHCS non ha gradito che il fork utilizzasse lo stesso nome del progetto originario, che è stato quindi rinominato in ispCP Omega. Questo progetto ha raggiunto lo stadio di Release Candidate, ma è già più stabile e molto più bello esteticamente di VHCS. L’azzurrino pallido ha lasciato il posto a un nero molto più appariscente e aggressivo, e inoltre la gestione delle email e dei Database si integrano alla perfezione nella grafica. Dal punto di vista delle funzionalità ispCP Omega non ha fatto grandi passi avanti rispetto a VHCS, anche perchè già VHCS implementava tutto ciò di cui si ha bisogno. L’unico punto debole al momento è l’installazione, che non è molto facile e a volte fallisce, ma si sta sviluppando uno script per facilitare il processo che verrà incluso nella release finale. Sicuramente un progetto da tenere d’occhio, ma la ripresa dello sviluppo di VHCS sicuramente genererà una serie di flame war tra utenti di ispCP e VHCS (mi ricorda molto la situazione di Beryl e Compiz) e si spera che questa (eventuale) concorrenza incattivisca gli sviluppatori e, di conseguenza, favorisca gli utenti. " Tratto da: www.oneopensource.it
  11. JaguarPC, grosso provider americano, ha completato oggi l'upgrade della propria infrastruttura hardware, ecco i dettagli. Leggi la News
×