Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'cambio'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 64 results

  1. Buongiorno a tutti. L'antefatto. Possedevo una Vps (non managed) presso WestHost, e un dominio .com (naxosdev.com) sempre gestito da WestHost. Tutto finzionava a meraviglia. Un bel giorno ho deciso di usare la mia Vps per un nuovo dominio .it (trifolium.it), e ho quindi registrato il nuovo dominio .it presso domainregister e ho creato una nuova directory nella Vps, segnalandolo ad Apache nel modo corretto. A quel punto, mi sono detto, perchè non fare gestire da domainregister anche il dominio .com e avere quindi una gestione unica e centralizzata? Detto fatto, ho trasferito anche il dominio .com da domainregister. WestHost usa un pannello di controllo non standard, proprietario. A questo punto sono cominciati i problemi: - innanzi tutto, mi chiedo perchè sul mio pannello di controllo della Vps di WestHost trovo "Domain Setting", "DNS Records" eccetera. La gestione dei DNS non dovrebbe essere di pertinenza esclusiva del registrar? - ho pingato naxosdev.com, www.naxosdev.com e smtp.naxosdev.com e ping li ha trovati, mentre pop.naxosdev.com, mail.naxosdev.com e ftp.naxosdev.com risultano irraggiungibili. Inutile dire che prima del trasferimento tutto funzionava. Perchè? Qualcuno sarebbe così gentile da indicarmi un testo dove queste cose sono spiegate con chiarezza o addirittura spiegarmele? Ho paura di aver fatto un pasticcio e di farne altri e ora non so più che pesci pigliare. Ovviamente ho cercato in rete, ma non ho trovato niente che mi chiarisse come comportarmi. p.s.: ovviamente il registrar mi dice che la competenza è dell'hosting e l'hosting mi dice che la competenza è del registrar. Grazie!
  2. Ciao a tutti, ho un problema, voglio trasferire, ma soprattutto cambiare i dati dell'intestatario del sito dell'attività di mio padre (dominio .it). Il sito è intestato ad un'altra ditta che ci aveva fornito l'hosting ancora nel 2001, la ditta poco dopo è fallita e arrivare al proprietario dopo quasi 10 anni è impossibile. Come devo procedere? Grazie! Ale
  3. Salve, ma con i domini .it allo stato attuale, esiste qualche registrar/maintainer che permetta il cambio dei nameserver direttamente, cioè come avviene con i domini .com, .net etc ??
  4. ale.gold

    cambio NS e tempi

    Buongiorno, ho letto un pò in giro ma non ho trovato nulla, più che altro sono problemi a degli errori nel cambio NS. Io invece ho solo problemi di "tempo"... Partiamo da quello che ho: un VPS con seflow i domini li registro con aruba (classico gestione DNS a 9.99 €) allora come mi viene attivato il dominio lo configuro in directadmin (VPS) e tutto ok. vado nel pannello admin.aruba.it e modifico i record A, CNAME,MX, ecc... lasciando i DNS aruba e praticamente dopo qualche ora (il tempo di propagazione) e già il mio dominio è visibile sul mio VPS.... ora vorrei configurarlo cambiando i NS. Quindi avendo già configurato il dominio sul VPS, vado nel pannello aruba e cambio i NS. metto i due ip/host del mio VPS salvo la configuraizone. dopo un pò mi arriva la mail da aruba che ho chiesto di cambiare i NS. dopo qualche ora il mio dominio non è raggiungibile, come se non fosse registrato. se lo "pingo" mi dice impossibile trovare l'host (provato con i DNS di telecom e opendns) questa situazione dura per 2 giorni minimo e poi funziona tutto... ora la mia domanda è: è normale tutto ciò??? oppure sbaglio qualcosa io? io vorrei evitare questi tempi di down in modo da far gestire i domini e DNS dal mio VPS, però non mi piace lasciare così tanto tempo il sito giù... spero di essere stato esauriente nella descrizione :) grazie mille
  5. Volevo cambiare hoster a questo sito che dal wois vedo in "Expire Date: 2010-08-13" e che si trova in questo stato "pendingDelete / redemptionPeriod"così trasferisco su tophost e mando il fax. Oggi non avendo segni di vita telefono al nick per sapere che problema ci stava visto che non era ancora attivo e mi dice che non è possibile trasferire il dominio in quanto si trova in quello stato quindi o lo rinnovo con joomlahost oppure devo attendere più di un mese la cancellazione e poi riregistrarlo... Ma è normale? E' la prima volta che mi succede... di solito ho sempre trasferito tutti i siti quando volevo. Ciao
  6. salve a tutti, espongo un domanda , per avere anche una vostro opinione Disponevo di un server dedicato gestito in maniera autonoma presso una società X dotato di pannello plesk. Presso questa società X registravo anche i domini .It, in quando accreditata come manteiner, con ns1 e ns2 che puntavano su il server dedicato che noleggiavo da lei.Fin qui spero tutto chiaro. Dopo qualche mese ho deciso di acquistare un mio server di proprietà presso un'altra struttura e di disdire il server a noleggio , ma di mantenere come mainteiner la societa X iniziale. per non creare disservizio ai clienti Ho proceduto nella seguente maniera: 1) ho trasferito tuttii dati relativi ai domini sul nuovo server /caselle ,db,pagine,ecc..ec..) . 2) ho modificato dal plesk i record DNS affinche puntassero sul nuovo server 3) una volta che tutto è tornato funzionante sul server nuovo (siti,caselle,db,ecc)ho richiesto al MAINTEINER dell Società X di cambiare di DNS presso il registro IT affinche io potessi disdire il server presso di loro( Visto che il pannello che loro mettono a disposizione non permete di farlo) 4) la società X NON cambia i DNS che puntano sempre verso il suo server a noleggio che poi li fa ripuntare al mio impedendomi di farlo disattivare 5)dopo numero email,raccomandate e mesi di attesa effettua il benedetto cambio di tutti i dns di tutti i domini consentendomi quindi di disattivare il server 6)alla fine di tutto mi manda la fattura del server a noleggio dei mesi che è stato attivo in attesa del cambio DNS Adesso la mia domanda è questa gli spettano sti soldi? è corretto comportarsi cosi? sono io che seguito un iter sbagliato cosiderato che gli ho mandato la raccomandata di disdetta come da contratto? Solo lui in veste di manteiner poteva cambiare i DNS visto che non fornisce un pannello dove cambiarli? Cosa fareste voi? grazie a tutti
  7. Un saluto a tutti, spero potrete darmi qualche valido parere. Ho letto spesso discussioni su questo forum e ho trovato quasi sempre consigli e dritte, quindi vi ringrazio gia da ora. Ho rilevato un sito web non molto grande ma con un grande forum. Dovrei, per motivi logistici e in previsione di crescere, cambiare hosting ma vorrei qualche consiglio per capire quali sono le mie attuali necessità e quindi vagliare le varie offerte a portata di mano. Partiamo da principio quindi. Quali sono i dati utili a identificare l'attività di un sito e un forum? Io ne conosco alcuni, come visitatori unici o diversi che dir si voglia, accessi, banda mensile e spazio hd. Ma ce ne sono altri utili? Se me li elencate io posso recuperarli dalle statistiche e postarveli. Mi aiutate? Grazie infinite. :approved:
  8. Innanzitutto salve a tutti. ;) Sono il caporedattore di un portale che si occupa di diversi argomenti per ragazzi (come videogames, cinema, anime, manga e fumetti). Attualmente abbiamo anche un forum, su piattaforma Invision Power Board 2.0, che al momento stanzia su hosting inglesi. La domanda è questa: volevamo sapere come fare per convertire il forum da IPB 2.0 a IPB 3.0, magari con la possibilità di farsi ospitare su hosting italiani (se si, quali sono i migliori secondo voi)? Grazie per le risposte. ;)
  9. Un saluto a tutti gli utenti del forum. Sto portando avanti un blog ma mi sono accorto che lo spazio web sta finendo (500 mb). Ho circa 8000 click a settimana e inizio a preoccuparmi visto che non so come muovermi e cosa scegliere. Cosa mi consigliate di fare? Posso fornire contatti skype/Altro per chiarire in maniera più completa. Grazie in anticipo
  10. ciao, devo fare il traferimento di un dominio a cui sono legate delle caselle di posta (caselle che quando il dominio sarà attivo presso il nuovo provider provvederò a ricreare con gli stessi indirizzi) Esiste la possibilità di perdere delle email durante la fase di traferimento? C'è ad esempio una possibile fase in cui le caselle sono disattivate presso il vecchio provider e potrebbe tecnicamente non essere possibile attivare le nuove? Grazie.
  11. Buongiorno, oggi ho ricevuto una mail da parte del mio attuale hosting, il quale mi avverte che devo cambiare provider perchè il mio sito consuma troppe risorse. In particolar modo, dice che vengono fatti un numero eccessivo di query al database. Ho chiesto al provider di farmi sapere quante query vengono eseguite (ed in particolar modo di quanto sto sforando, visto che non c'erano scritti limiti di query a livello contrattuale) ma non mi ha risposto. Visto, che mio malgrado sarò costretto a trovare un nuovo provider, volevo da voi un consiglio su cosa scegliere, precisando che preferirei rimanere su di un hosting condiviso visto che non sono esperto nella configurazione di server dedicati. Le mie esigenze sono le seguenti: Spazio su disco va bene 1 Gb di cui 500Mb per il database Mysql (attualmente ne uso 300 Mb) Traffico mensile intorno ai 50 Gb, quindi mi orienterei su un'offerta di almeno 60 GB Pagine dinamiche scritte in PHP n° 1 dabatase mysql (attualmente occupa 300 Gb) 2000/2500 visitatori unici al giorno Assistenza, deve essere 24 ore su 24 e le risposte devono arrivare il più presto possibile. In pratica il mio sito fa un uso costante del db, quindi questa parte deve essere affidabile e non deve esserci un limite di query e soprattutto non deve esserci un limite di accessi contemporanei al server (questo mi succedeva con un vecchio provider). Inoltre sarebbe bello poter avere un pannello di controllo che mi permetta di fare un backup completo del mio database mysql. Quello che mi dispiace è che con l'attuale provider avevo tutte le cose sopra elencate che funzionavano egregiamente (assistenza veramente rapida), quindi dovrò cambiare con la paura di non trovare tutte queste cose.
  12. Ciao a tutti - sono nuovo del forum :) , vorrei sottoporre anche qui il problema che mi assilla da diverso tempo. Possiedo un blog (su Blogger.com) di argomenti tecnologici (programmazione, hosting, SEO) che gestisco da circa 3 anni: solo quest'anno ho deciso di passare ad un dominio di primo livello. Mi sono reso conto che dopo il cambio, pur avendo tutte le pagine indicizzate correttamente (almeno così pare) ho perso completamente il PR che avevo faticosamente guadagnato (da 3 è crollato a 0, e non sembra più muoversi). Ho fatto presente la cosa sul forum per webmaster di Google e mi hanno detto, semplicemente, che ci sarà da aspettare un bel po'. Qualcuno ha avuto esperienze simili? Secondo voi quanto conta il PR oggi rispetto agli altri criteri (Google Social, Google Caffeine ecc.) ?
  13. ciao ho cambiato ip ad un serverweb, ma da windows tutto bene, vedo il sito col nuovo ip, ma da ubuntu è da giorni oramai che vedo ancora il sito dal vecchio ip, come mai?
  14. Salve a tutti. Da parecchi anni utilizziamo un provider locale che ci fa hosting e servizio mail, ultimamente sono sorti dei malumori (soprattutto legati ai costi) e la ditta mi ha chiesto di guardarmi intorno. Ora, se non ho perplessità per quanto riguarda l'hosting del nostro sito web (sia il traffico che l'occupazione è ridicola e non aumenterà in futuro), ho grossi dubbi sulla gestione delle caselle di posta... mi spiego meglio. Ora come ora abbiamo un server mail interno (VPOP3), con una settantina di account configurati. Questo server fa polling periodico via POP3 su 1 account del nostro provider (ho ereditato questa situazione senza poter avere spiegazioni) e scarica quindi tutte le mail che poi vengono processate e girate ai singoli account. Ho fatto qualche prova e sembra che tutte le mail che vengono inviate verso il nostro dominio vengono processate e poi messe su questo account, anche quelle verso indirizzi che non esistono: in questo caso è il mio server che genera il bounce. Ora mi chiedo: se dovessi cambiare provider, è logico che se optassi per un provider che offre 100 caselle di posta poi potrei teoricamente fare a meno del nostro server interno... e fin qui ok, ma se optassi per uno che ne offre solo 5? Potrei comunque replicare la situazione attuale secondo voi? Oppure tutte le mail tornerebbero indietro perché non sono configurate sul server del provider? Scusatemi per l'incompetenza ma non vorrei avere brutte sorprese... e vorrei capire come fa a funzionare la soluzione attuale! (non posso certo chiederlo al provider :))
  15. Salve a tutti, con le presentazioni colgo l'occazione anche per porvi i miei quesiti. Da circa 9 anni gestisco un sito dedicato dai giochi intelligenti che nel suo corso ha cambiato diverse forme (da semplice HTML, ad ASP, poi a PHP). Nel corso di questi anni, si é sviluppata una piccola community che ha avallato l'idea di creare una associazione culturale, facendo del sito il suo portale ufficiale. Primo quesito: se cambio la proprietà del dominio da utente privato ad associazione, devo rifare la procedura di registrazione? Poi, alla faccia di chi dice che non c'è crisi lavorativa in questo paese, l'azienda dove lavoro sta per chiudere i battenti. Con essa si spengono anche i server dove avevo "nascosto" il sito in questione, quindi mi trovo nella necessità di dover trovare un nuovo hosting e, visto che i prezzi del provider dove ho il domain redirect sono troppo alti per le tasche dell'associazione, cambiare anche quest'ultimo. Il nostro budget si aggira tra i 35 e 50 euro. Il sito dovrebbe avere almeno 50Gb di spazio libero, più 10 per il db (Mysql 5.0.67 or successivo) con la possibilità di avere più DB separati, questo perché sul sito abbiamo diverse foto (8 GB al momento) e ne mettiamo di nuove ad ogni evento che organizziamo, anche se stiamo già procedendo a spostarle su Flickr. Il sito è principalmente un forum che si basa su VBulletin Suite, quindi fanno fede le risorse necessarie per far girare al meglio questo engine. Riguardo alla banda di traffico, tenendo presente che abbiamo poco più di 400 iscritti attivi e meno di 20 utenti contemporanei, non credo che ci vogliano troppe risorse tranne nei momenti in cui postiamo nuove foto e/o documenti da scaricare (al momento pochi). Cose come mail peronsalizzabili, sotto-domini e pannelli di configurazione, sono gradite, ma non indispensabili. Secondo quesito: ovviamente legato alla ricerca di un hosting adatto. Una volta trovato (spero nei vostri suggerimenti), posso aprire la pratica del dominio come una richiesta di trasferimento e di cambio proprietà contemporaneamente? Grazie fin da subito per le varie dritte e...buon gioco a tutti ;)
  16. All Things D è uno dei più famosi blog di tecnologia al mondo, e nel corso della conferenza D8, ha avuto l'onore di ospitare uno Steve Jobs in ottima forma, con una lunga intervista che ha toccato tutti i punti salienti degli ultimi mesi di vita di casa Apple. Leggi Steve Jobs: dall'iPad, al giornalismo al cambio dell'era dei PC fino all'ADV
  17. Non l'ho mai fatto prima... di solito quando trasferisco dei siti su un nuovo server cambio il dns di ogni sito per far raggiungere il nuovo server. Ora vorrei cambiare gli ip dei nameserver per far raggiungere il nuovo server con la copia degli account del vecchio server... il vecchio server rimane attivo finché non si propaga bene il tutto... Non l'ho mai fatto... vado bene o rischio di "oscurare" i siti per una settimana? :fagiano:
  18. Ciao a tutti, è da poco che ho intenzione di cambiare tipo di hosting... Quello che attualmente ho (uno molto famoso e abbastanza low-cost) ultimamente mi sta dando enormi problemi a livello di sicurezza, senza contare che ormai la comunity che gestisco si è allargata ed è tempo di cambiare! Guardandomi in giro non so davvero cosa scegliere, il mio timore sta principalmente sul "traffico disponibile"... Ho un budget che si aggira su un "duecento" annuo e sto cercando un hosting che riesca a darmi una buona quantità di spazio (30/50GB) e MySQL (oltre a servizi come backup etc..) Quello che però mi preme avere è il traffico, magari "illimitato" perchè non ho la minima idea di quanto ne consumi il sito, ma penso parecchio... Grazie in anticipo dei vostri consigli!
  19. Tonino9191

    cambio dns tophost

    Salve ho comprato un dominio su tophost e sto provando il servizio gratuito 000webhost volevo sapere come far puntare il dominio a quel hosting. Attualmente ho fatto: www A Ip ho fatto giusto??
  20. morris2003

    Cambio Hosting

    Attualmente ho l'hosting web presso TownBridgeCom.com , diciamo che è buon hosting, apparte per 2 cosette: - la gestione dei DNS (ora utilizzo quelli di domainregister.it e funzionano perfettamente) - la gestione dei permessi gruppo/proprietario delle cartelle e dei file. Spiego meglio il secondo punto. Quando carico file tramite FTP tutto ok, riesco a modificarne i permessi, cancellarli e rinominarli. Se invece questi file vengono caricati tramite qualche script, per esempio Joomla, il "gruppo/proprietario" è diverso ed io ne tramite ftp ne tramite cPanel riesco a cambiarne i permessi, ne cancellarli, ne rinominarli. Sinceramente sta cosa mi "rompe" un pò in quanto devo aspettare ogni volta che sia il supporto tecnico a cambiarmi il "gruppo/proprietario". Visto che fra 10gg mi scade, volevo vedere se c'è qualcosa di analogo per lo stesso prezzo, pago 48€ annui per - 5gb di spazio - traffico illimitato - illimitati db MySql
  21. IlMerovingio

    cambio laptop

    Devo cambiare laptop e ho un budget massimo di 500 euro. Sono indeciso tra questi prodotti: ACER Aspire 5738ZG Pentium Dual Core T4300 4gb ddr3 ATI Radeon 4570 (512 mb dedicata) 469 euro HP Pavilion dv6-1200sl Intel Pentium T4200 (2.00GHz, 1MB L2, 800MHz FSB) HD 320GB RAM 4GB ATI Radeon HD4530 (512 mb dedicata) 1790MB HyperMemory 499 euro TOSHIBA Satellite L500-19X Intel Pentium T4300 (2.10GHz, 1MB L2, 800MHz FSB) HD 500GB RAM 4GB INTEL Graphics Media Accelerator 4500MHD (1gb condivisa) 499 euro Acer AS5538-204G32MN 15,6" AMD Athlon 64 TF-20 - 1,60 GHz 4 GB DDR 2 - 667 MHz 320 GB - SATA 5.400 rpm ATI Mobility Radeon HD 3200 HyperMemory fino a 2048 MB 499 euro HP Compaq CQ61-318SL AMD Athlon II Dual Core M300 - 2 GHz 4 GB DDR2 (2 x 2048 MB) 320 GB (5400 rpm) ATI Mobility Radeon HD 4330 con 512 MB dedicati 479 euro cosa consigliate?
  22. ciao all, volevo porre il mio problema: circa un mese fa ho spostato un sito da hosting condiviso ad un server virtuale e da allora ho notato che tutte le nuove pagine non sono state più indicizzate, nemmeno una. nello spostamento ho cambiato hosting, dns, nameserver, ma il dominio ovviamente è rimasto quello di prima. nello spostamento il sito è rimasto online anche durante il cambio di registrar, può essere questa la causa? vi chiedo in questo tipo di operazioni a cosa bisogna stare attenti per non cadere in problemi simili? Vi ringrazio tutti!
  23. extrabyte

    Cambio hosting

    Salve a tutti, ho un blog su tophost che attualmente sta facendo circa 1600 unici al giorno. Il blog è su piattaforma wordpress, e ho dovuto disabilitare la maggior parte dei plugin, in quanto su tophost è attivo un profilo adattativo (QSO). Difatti, in alcuni giorni le pagine nemmeno si muovevano... Mi è stato consigliato Web Hosting by DreamHost Web Hosting: Web Sites, Domain Registration, WordPress, Ruby on Rails, all on Debian Linux! che tratta solo VPS. Questa scelta è interessante, anche perché ha risorse illimitate, a differenza di quelle attuali su tophost con un database di max dimensione pari a 200 MB (e che tra poco si esaurirà). Devo però precisare che non ho competenze sistemistiche, e che fino ad ora ho avuto a che fare solo con hosging condiviso (della serie "la pappa già pronta") Immagino che bisognerà installare mysql e configurare apache, e via discorrendo, anche se ho letto su Web Hosting by DreamHost Web Hosting: Web Sites, Domain Registration, WordPress, Ruby on Rails, all on Debian Linux! che lì il tutto si configura abbastanza velocemente.... Cosa mi consigliate? grazie in anticipo
  24. Ciao a tutti! Ho un urgente bisogno di cambiare hosting con un sito che ho. Adesso c'è l'ho con netsons, ma è molto restrittivo! Non possono esserci più di 100 persone online sennò mi da mille problemi e il sito diventa irraggiungibile, e netsons mi ha detto che posso avere massimo 30 hits al sec. A me servirebberò sui 500 utenti contemporanei, se si può anche più ed un prezzo non elevato. Ad esempio con un altro sito tophost mi tiene tranquillamente 300 online, e costa anche meno di Netsons! A me servirebbe una soluzione poco più di tophost...mi potete aiutare?? Grazie
  25. L'organizzazione della divisione per la piccola e media impresa di Microsoft Italia cambia, e a beneficiarne non può che esserne il mercato italiano, composto per la maggior parte da piccole imprese. “L’importanza delle piccole e medie imprese in Italia è estremamente rilevante, se consideriamo che producono il 70% del PIL e impiegano più dell’80% degli occupati" ha affermato Pietro Scott Jovane, a capo di Microsoft Italia. Leggi Cambio di organizzazione per Microsoft Italia
×