Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'causa'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 5 results

  1. Con la fine del 2009 è arrivato anche un insuccesso per Google, la compagnia ha infatti perso la propria causa contro il dominio Groovle.com, un caso su cui il giudice ha reputato non vi fosse alcuna violazione o intento di danneggiare la compagnia di Mountain View. Google ha avviato la causa affermando che il dominio era del tutto simile al proprio nome, e creava pertanto confusione negli utenti: di queste cause, nel corso degli anni, i legali di Mountain View ne hanno avviate ben 65, ma solamente una di queste è stata persa, la seconda nel caso di Groovle.com. Leggi Google: persa la causa per il dominio Groovle.com
  2. L'acquisizione di Skype, conclusa nelle scorse settimane per 1.9 miliardi di dollari, non sarà delle più semplici per il gruppo di investitori pronto a cambiare l'approccio del servizio più famoso nel panorama del VOIP. I fondatori di Skype, che avevano già tentato di riacquistare Skype da eBay, hanno ora dichiarato causa alla compagnia e al nuovo gruppo acquisitore, con l'accusa di infrangere il copyright di un brevetto attualmente in uso nel sistema. Leggi I fondatori di Skype non vogliono l'acquisizione, pronta la causa
  3. 3 ore di down per Cisco.com. Il downtime è dovuto ad un errore umano in uno dei datacenter della compagnia. Leggi la News
  4. La costruzione di nuovi datacenters rischia di mettere in crisi la capacità di erogazione di energia elettrica della città. Si fanno avanti nuovi progetti di costruzione di datacenters, ma ora come ora, il loro futuro appare incerto. Leggi la News
  5. Un sito hostato sul mio server , è stato causa di un Cross site scripting, durante tutto il mese di maggio. Più volte è stato avvisato tramite email , tickets di supporto, skype e telefonate, di porre rimedio a questo, pena il blocco del sito, "scocciato delle continue prese per culo. Il titolare aveva più volte affermato di aver sistemato " mi pare che era il 23/24 maggio sospendo il sito, il titolare mi contatta dopo due/tre ore dal blocco dicendomi che lo aveva sistemato e che lo aveva caricato sul server, il sito viene sbloccato vengo ri-abilitate le funzioni "dl, exec, passthru, system, shell_exec" , che in precedenza erano state disattivate, il server resta operativo poche ore, conseguenza appena il sito manda in "crash" interso server, il traffico/consumo banda è pari a circa 9.000GB , da premettere che banda/traffico per ogni sito è stabilito a 4.500gb. Dopo questo down ricontatto il cliente è molto gentilmente gli dico che il tuo sito non lo voglio più ospitare sul server, perché le prese per i fondelli non mi piacciono, mi piace la chiarezza " se avesse detto : non lo so fare, non sono capace, oppure non l'ho fatto perché non ho avuto tempo" avrei preso altri provvedimenti a supporto suo e del server. Personalmente dal mese di aprile da quando il sito è stato ospitato ho fatto sempre il possibile per offrire anche su questa macchina un servizio di qualità, aggiornando prima php, mysql, poi installando il mod_security, disattivando e/o meglio impostando diverse regole per il blocco di script , ma purtroppo non è servito a nulla sino a quando non è stato impostato la gestione del php.ini per ogni spazio web. Chiedo come devo comportarmi con questo cliente , visto che a ) ha causato un Cross site scripting, facendo si che un "hacker" installasse un ircd sul server b) a causa dei blocchi alcuni clienti hostati su quel server hanno chiesto la recessione del contratto Soluzioni: 1) Gli faccio pagare la banda che ha consumato 2) lascio perdere la cosa 3) Alcuni clienti vogliono sapere l'origine della causa di tutto questo , do il nominativo e se la vedono direttamente loro ? 4) ... consigli ?
×