Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'compagnia'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 14 results

  1. Realizzata nel 2006 da John Resig, oggi dipendente di Mozilla, la libreria jQuery è divenuta tra le più famose nel mondo e tra le più utilizzate nella realizzazione di applicazioni e siti web, consentendo una programmazione semplificata di javascript, anche senza una conoscenza completa del linguaggio. Leggi Una compagnia offrirà supporto a pagamento per jQuery
  2. ac3, compagnia di webhosting e servizi managed di Sydney, ha deciso di dare una svolta alle modalità con cui solitamente vengono noleggiati rack all'interno dei data center, con costo deciso, appunto, per numero di rack. In sostanza, non si paga più il noleggio del rack o di mezzo rack, ma si paga invece in base al consumo energetico totalizzato nel mese. La misurazione avviene grazie ad appositi sistemi installati dalla compagnia che permettono, in ogni momento, di notificare al cliente e all'azienda il consumo del singolo cliente. Leggi Webhosting: una compagnia di Sydney fa pagare i kilowatt
  3. ac3, compagnia di webhosting e servizi managed di Sydney, ha deciso di dare una svolta alle modalità con cui solitamente vengono noleggiati rack all'interno dei data center, con costo deciso, appunto, per numero di rack. In sostanza, non si paga più il noleggio del rack o di mezzo rack, ma si paga invece in base al consumo energetico totalizzato nel mese. La misurazione avviene grazie ad appositi sistemi installati dalla compagnia che permettono, in ogni momento, di notificare al cliente e all'azienda il consumo del singolo cliente. Leggi Webhosting: una compagnia di Sydney fa pagare i kilowatt
  4. Negli scorsi giorni la tragica notizia del suicidio del fondatore di LxLabs, compagnia produttrice di HyperVM e Kloxo, rispettivamente un pannello per la gestione di ambienti virtuali e un pannello di controllo per la gestione di spazi hosting. Leggi LxLabs, la compagnia lascerà tutto all'opensource?
  5. Ho trovato un bel post su WHT, in sostanza si parla di come comportarsi con una compagnia che ha un migliaio di domini, clienti soddisfatti, ma prezzi molto alti, e risorse inferiori alla media, come si va avanti con una simile situazione? Leggendo mi sono venuti in mente due o tre esempi italiani che, sullo stesso modello, funzionano, e alcune stanno affrontando lo stesso problema :) Che ne pensate? il thread: http://www.webhostingtalk.com/showthread.php?t=860666
  6. DatacenterKnowledge riporta la singolare storia di Interxion, una delle più famose compagnie europee impegnate nella gestione di data center, che nel 1999 ha visto la luce e una fortissima crescita negli anni della bolla economica, per poi ritrovarsi sull'orlo del fallimento nei primi anni 2000. La compagnia è stata ristrutturata, accorpate le sedi e ridotti il personale, ed oggi è una delle più attive del mercato europeo, con 24 data center di proprietà in 11 paesi del vecchio continente. Leggi Continua la crescita per Interxion, la compagnia si è completamente risollevata
  7. anticipo tutti... la risposta è si... ho comprato un piano hosting fra l'altro prezzi competitivi e buon servizio a umbrahost.com l'unica cosa è che nn so come... ma c'è un opzione che dice che se vuoi la compagnia (umbra hosting) compra il dominio per te gratuitamente basta che è un .com io nn ci ho pensato troppo e ho usufruito di questo servizio.. apparte che il dominio nn risulta intestato a me ma se io un giorno voglio cambiare host... come faccio per il dominio?? devo per forza rinnovare con loro o alla scadenza del contratto devo registrare il dominio da un'altra parte??
  8. Se Datacenterknowledge è divenuto uno dei blog più apprezzati in così breve tempo è perchè Rich Miller non smette mai di stupire e gli articoli interessanti non mancano, giorno dopo giorno, da quando lo abbiamo intervistato su HostingTalk.it, il suo blog ha fatto tanta strada. leggi tutto Leggi il resto di Google: ecco come la compagnia gestisce i downtime e aggiorna i propri server sul blog di HostingTalk.it
  9. GoDaddy è un nome ormai davvero noto nel web, la compagnia è divenuta famosa per la registrazione dei nomi a dominio e oggi detiene anche il primato nel settore per numero di nomi a dominio gestiti. Leggi GoDaddy, la compagnia cresce e assume
  10. La crisi economica non ha intoccato minimamente il business di Equinix, la domanda per spazi all'interno dei suoi datacenter rimane elevata, tanto da costringere la compagnia ad acquisire nuovi spazi e datacenter per collocare i nuovi clienti. Il settore finanziario rimane un cliente fedele, soprattutto in virtù delle specifiche mission critical richieste ad Equinix. Leggi la News
  11. Una breve intervista pone in luce come gli sviluppi della compagnia continuino senza problemi, anche sul fronte datacenter, settore particolarmente attivo per Yahoo. Leggi la News
  12. Stavo leggendo un 3d interessante su Webhostingtalk.com: http://www.webhostingtalk.com/showthread.php?t=689997 ....si parla dell'età giusta per aprire una hosting company o un business simile. Nel post in questione a postare è un ragazzo di 17 anni che vorrebbe intraprendere un'attività. I consigli chiaramente parlano della possibilità di attendere almeno un paio di anno, o meglio, fare esperienza lavorando in una hosting company...proviamo a discuterne? Lavorare precedentemente in una hosting company è davvero necessario? ;)
  13. La compagnia continua a crescere e ha bisogno di nuove risorse da impiegare per lo sviluppo dei propri software. Helm potrà ora essere integrato all'interno della famiglia di software "hosting oriented" di SWsoft. Leggi la News
  14. Domanda niubba :) Ma se un dominio .com è già registrato mentre il .net è libero, registrando il .net non rischio che chi possieda il .com reclami la proprietà di quel nome? Esempio pratico inventato: voglio registrare http://www.example.com ma è già occupato, però http://www.example.net è libero e lo registro. Ci sarà il rischio che un giorno il proprietario di example.com reclami la proprietà di example.net (magari lui ha pure un sito più "grosso" del mio e sta sul web da molto più tempo)? Stessa cosa vale per esempio se registro un dominio del tipo http://www.ex-ample.com? In caso me lo chiediate: no, il nome che voglio registrare non contiene marchi registrati ma solo 2 parole comuni in inglese ;)
×