Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'contratto'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 16 results

  1. Dopo aver inviato un PM a Ste, chiedendo consiglio in quale sezione aprire questo post e non avendo ricevuto risposta, ho deciso di aprirlo qui! Perchè non elenchiamo una serie di aziende che offrono contratto SLA ? In questo momento mi vengono in mente: www.netjaguar.com sul sito indica 99.9% Uptime Garantito www.hostwebservice.com sul sito indica 99.9% Uptime Garantito www.seflow.it sul sito indica SLA 99% e 99.9% di erogazione elettrica www.hostservicenet.com sul sito indica 99.9% Uptime Garantito www.flamenetworks.com sul sito indica 99.9% www.geowebnet.com sul sito indica in base al pacchetto scelto o 99.0% o 99.50% www.y2khosting.biz sul sito indica 99.9% nel caso in cui va al di sotto della percentuale indicata, rimborserebbe l'intero importo
  2. Salve a tutti, come tanti credo di voi anche io possiedo un dominio .it per il quale ho dovuto inviare la LAR come procedura fino al 31 Giugno 2010. Dal 1 Luglio infatti non era più necessario inviare la LAR per la registrazione del Dominio. Leggendo sul sito di Nic.it leggo quanto segue: "Termine contratto asincrono Tutti i contratti asincroni scadono il 31 dicembre 2010. I Maintainer che entro il 31 dicembre non avessero avviato le procedure per diventare Registrar (sottoscrizione ed invio al Registro .it del contratto di servizio sincrono), vedranno scadere il proprio contratto asincrono e tutti i nomi a dominio mantenuti con la loro etichetta Maintainer passeranno nello stato di ”NO-PROVIDER” o “REDEMPTION-NO-PROVIDER” a seconda della data di scadenza di ciascun nome a dominio e nel rispetto delle previsioni regolamentari. A tal fine si considerano avviate le procedure relativamente a quelle proposte di contratto Registrar pervenute al Registro entro il 31 dicembre 2010. Nella giornata del 3 gennaio 2011 il Registro provvederà a sospendere l’operatività a tutti i Maintainer per i quali, alla data del 31 dicembre 2010, non fossero pervenute le relative proposte contrattuali e contemporaneamente fino all’attuazione del provvedimento di sospensione non sarà consentita alcuna operazione. Il Registro, dal giorno 17 gennaio al 28 gennaio 2011, provvederà a rimuovere il tag Maintainer e, di conseguenza, a porre nello stato di ”NO-PROVIDER” o “REDEMPTION-NO-PROVIDER” tutti i nomi a dominio gestiti dai Maintainer che non hanno avviato le procedure per passare ad una posizione Registrar nei modi e nei tempi sopra citati. I nomi a dominio posti nello stato di ”NO-PROVIDER” o “REDEMPTION-NO-PROVIDER” saranno gestiti dal Registro nel rispetto delle previsioni regolamentari e potranno essere eventualmente recuperati dai singoli Registranti mediante operazioni di “modifica da Maintainer a Registrar” con eventuale “Modifica del Registrante”. Per i Maintainer che, entro il 31 dicembre 2010, avranno inviato il contratto Registrar dovrà essere stipulato un nuovo accordo di servizio con il Registro che partirà il 1 gennaio 2011 e durerà al massimo sino al 31 agosto 2011. Tale accordo consentirà ai Maintainer di effettuare le operazioni necessarie alla migrazione verso la posizione Registrar. Durante tale periodo non saranno accettate dal Registro le seguenti operazioni: Registrazione di nuovi nomi a dominio Modifica del Maintainer (anche con eventuale contestuale Modifica del Registrante) Modifica del Registrante Trasferimenti Bulk da Maintainer a Maintainer Recupero di un nome a dominio dallo stato di “REDEMPTION-PERIOD” Durante tale periodo saranno invece possibili le seguenti operazioni: Passaggio nello stato di ”NO-PROVIDER” Cancellazione di un nome a dominio (da parte del Registrante o di un Autorità competente) Recupero di un nome a dominio dagli stati di ”NO-PROVIDER” o “REDEMPTION-NO-PROVIDER” Modifiche dalla posizione Maintainer alla posizione Registrar (anche con eventuale modifica del Registrante) Trasferimenti Bulk da Maintainer a Registrar Modifiche semplici quali: Aggiornamento dei nameserver autoritativi di un nome a dominio Aggiornamento delle informazioni associate ai contatti di un nome a dominio Modifica dei contatti admin e tech Modifica del consentForPublishing dei contatti Operazione di mantenimento dei nomi a dominio (rinnovo automatico alla scadenza del campo expire). Migrazione da Maintainer a Registrar I Maintainer, che entro il 31 dicembre 2010 avranno avviato con il Registro le procedure per diventare Registrar, potranno usufruire di un periodo di “migrazione” (che durerà al massimo sino al 31 agosto 2011) durante il quale sostenere eventuali test di accreditamento non ancora effettuati e portare a compimento la fase di migrazione dalla posizione Maintainer alla posizione Registrar dei nomi a dominio da essi mantenuti. Durante tale periodo le uniche operazioni che il Maintainer potrà compiere sono quelle riportate nel paragrafo precedente “Termine contratto asincrono”. Visto che non è, almeno per me, molto chiaro quello che c'è scritto potrei sapere secondo voi cosa dovrei fare con un dominio .it e cosa succede se non faccio nulla ? Devo per forza fare qualche procedura altrimenti effettuano lato loro qualche limitazione sul dominio? Grazie mille per le risposte
  3. Ciao a tutti, sto cercando informazioni e documentazione relativi alla definizione dell'uptime nel contratto con un provider per un servizio di hosting di fascia alta per un importante sito di news e commercio elettronico. In particolare devo definire nel contratto col provider le fasce di uptime garantito e relative penali e la soglia sotto la quale possiamo ottenere la risoluzione del contratto. Qualcuno può darmi indicazioni?
  4. Salve, non so se ho postato il post nella discussione giusta ma... Ho da poco acquistato un server dedicato presso Aruba, e visto che a breve rivenderò dei servizi a dei miei clienti (spazio web, email, mysql ecc..) volevo sapere se esiste una contrattualistica standard per questo tipo di servizi. Grazie per l'aiuto
  5. Salve, gentilmente potete elencarmi i provider (italiani e non), che attualmente offrono server dedicati con contratto e pagamento mensile? Grazie
  6. Causa cessione attivita Vendo Contratto Mantainer per domini.it con il nic.it a 1500euro+iva il costo attuale e di 2500euro + iva vedi link - Diventare Maintainer — Registro .it per info telefonare al 329.4097384
  7. Cerchiamo aziende disposte a cedere il proprio contratto Maintainer, anche se privo di domini. L'offerta è valida fino al 10 Agosto. Per conttarci inviare una mail a: info@infinytech.net
  8. Salve, ho aperto un blog wordpress e nel contratto c'era scritto chiaro e tondo che avrei avuto spazio e banda illimitati. Il mio sito non ha questo grosso traffico, un migliaio di visite al giorno, al massimo 20 utenti online contemporaneamente. Adesso i gestori hanno cominciato a lamentarsi che ho troppo traffico, hanno limitato le query ed il mio sito sta offline almeno un paio di ore al giorno. Altri miei amici usufruiscono del loro servizi, e sono stati "ricattati" per estorcergli più soldi. Sapete a chi posso rivolgermi per far valere i miei diritti?
  9. Ciao a tutti. non so se sia il posto giusto per chiedere questa informazione ma spero che qualcuno possa aiutarmi. circa 6 mesi fa ho acquistato un servizio hosting presso un famoso provider USA. mi trovavo benissimo, assistenza rapida, accomodamenti, disponibilità e servizio buono (almeno per le mie scarse necessità) all'improvviso questi decidono di fare l'upgrade del server e dell'intera piattaforma e di modificare praticamente il mio piano... ho subito danni di ogni tipo: 1) avendo mandato in DOWN i miei siti perchè non compatibili a pieno con la nuova piattaforma mi hanno costretto a lavorare anche di domenica. e alcuni siti sono ANCORA OGGI OFFLINE in attesa della risoluzione dei 10 ticket aperti da loro (ticket per altro dove gli ho comunicato LA SOLUZIONE dei problemi) [nonostante avevano il tool di migrazione automatica, questo è rimasto bloccato per 7 giorni perchè non riusciva a completare la migrazione... per gli ovvi altri motivi che elenco di seguito ) 2) hanno ridotto l'offerta mascherandola come aumento. es. prima avevo 250 caselle di posta e in totale m sembra 2gb d spazio per la posta suddivisibile come volevo. ora ho 2500 caselle ma di max 250mb l'una. LO SPAZIO per casella NON è aumentabile nemmeno a pagamento (e questo per me è stato un mega problema). 3) nuove limitazioni a cascsata sulla gestione dns dei domini (alcuni sub non sono più utilizzabili solo perchè lo decidono loro) 4) il sistema di pointing dei domini si basa sull'assurdo componente ISAPI_REWRITE che uccide praticamente le funzionalità di ASP.NET, ASP, ajax e altro... in quanto i domini vengono REDIRETTI sulle sotto cartelle e non PUNTATI direttamente sulle sotto-cartelle 5) altri che non vi dico. Voglio dunque sapere se in USA esiste la risoluzione del contratto, come richiederla e magari come farsi rimborsare L'INTERO IMPORTO dell'abbonamento annuale a fronte anche dei danni subiti e dei nuovi costi di trasferimento che dovrò affrontare. per vostra informazione, lo so che siete in pena per saperlo. l'host si chiama WebHost4Life
  10. salve a tutti, vorrei chiedervi gentilmente se potete elencarmi qualche provider che offre dedicati con contratti mensili... grazie mille
  11. Nei thread del forum di HostingTalk.it parliamo spesso di contratti managed come la soluzione dei problemi per chi non sia in grado di gestire una vps o un server dedicato. Ma i problemi in questo genere di contratti sono molti, da parte del provider e da parte degli utenti: come si fa a capire cosa sia realmente incluso in un contratto managed e come comportarsi con i clienti? leggi tutto Leggi il resto di I limiti di un contratto managed, a voi la parola sul blog di HostingTalk.it
  12. Sto avendo un problema con Netsons, ho acquistato a giugno un profilo Big1, nelq uale ho installato questo stesso forum presente su hostingtalk. Oggi mi arriva una mail la quale mi minaccia il sito in questione sta utilizzando troppe risorse e che se non ridurro le risorse occupate mi verrà sospeso l'account. Ora, dato che ho pagato e al momento dell'acquisto non mi sembra ci fossero limitazioni del genere, posso richiedere la recissione del contratto? Voglio aggiungere che il sito in questione ha una media di 10 visite giornaliere... Ho sempre lodato netsons, ma questa cosa me lo fa cadere in basso...
  13. Parte in autunno il nuovo programma Select Plus Volume Licensing. Un solo contratto per tutte le opzioni di acquisto di una impresa. Leggi la News
  14. Allora, la mia esperienza in breve: Compro un dominio su tophost, perchè da il safe mode off Loro aggiornano a php5 che lo ha on Per ora posso stare sul 4 ma quando lo toglieranno e sarò su php5 2/3 plugin di wp non funzioneranno più Nessun problema (ho eliminato i plugin mesi fa), ma la domanda è: c'è quanche hoster che dia garanzie sul php.ini nel contratto? (del tipo safe mode off, memory limit mai inferiore a 24M...) Ho detto un mucchio di pirlate?
  15. Buongiorno a tutti! Mi sono appena iscritto al forum dopo qualche giorno di lurkaggio (in realtà dovrei scrivere "cazzeggio spietato in ufficio" :asd: ). Per ora con la vostra comunità non centro molto: sono System engineer (parolone...fa una scena della Madonna!) presso una multinazionale e mi occupo dei sistemi Linux, HP-UX, BSD e Solaris. Precedentemente seguivo anche il mondo Windows. Ho scritto "per ora" perchè (e qua finiscono le presentazioni) sono in attesa di prendere posto presso un ISP. Il problema è che dovrei iniziare da Aprile ma il contratto ancora non l'ho nemmeno visto! Da entrambe le parti abbiamo patteggiato e siamo arrivati ad un accordo vantaggioso, ora mancherebbe solo la firma. Vi posso dire la verità? sono un po' preoccupato! A circa una settimana dal "cambio" ancora non sono riuscito ad incontrare il responsabile per le firme.... MAH! MiK
  16. Ciao a tutti, sempre più spesso mi capita di vedere nuovi hosting ma anche hosting presenti sul mercato gia da tempo che fanno poco caso al contratto da far leggere al cliente, anzi spesso non è presente neanche il link ad esso. Ma quello che vorrei approfondire è vedere quanti host per lo meno a livello italiano garantiscono SLA (Service Level Agreement) nel proprio contratto, retribuendo in diverse forme il cliente nel caso di problemi al server ecc. Apro un post perchè trovo che almeno a livelli medio-alti sia importantissimo per un'azienda o qualsiasi persona che non puo permettersi di avere il proprio sito down subendo danni economici o altro.... allora facciamo una lista degli hosting che hanno nel loro contratto garanzie di SLA a livello italiano? penso possa essere utile per chi cerca poi un hosting professionale e serio per livelli alti :approved:
×