Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'diventare'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 11 results

  1. tantrahost

    Diventare provider su HT - l'odissea

    Voglio scriverlo qui, dato che gli altri mezzi di comunicazione vengono ignorati. Sono un provider (non qui su hostingtalk, a quanto pare le mie comunicazioni si perdono nell'etere). Sto scrivendo questo post dopo mesi di ignoramento (o perdita delle mie comunicazioni, non si sa mai) da parte dello staff di questo portale. Prima ho inviato la mail, ovviamente seguendo per filo e per segno le istruzioni riportate qui: Chi sono i Provider di HostingTalk.it? | HostingTalk.it Purtroppo non ho ricevuto niente di niente, quindi decido di rimandare la mail. Ma niente. Faccio un giro sul forum sperando di imbattermi in un moderatore o un amministratore, leggo qualche post di "Antonio" e decido di inviargli un messaggio privato. Antonio è stato gentilissimo, mi ha indicato chi contattare tramite PM, e gli ha girato in CC la conversazione per presa visione. Ho detto: -forse ci siamo. Forse dopo qualche mese ho trovato il punto di sblocco- ILLUSIONE Ancora nessuna risposta. Ho reinviato all'amministratore via PM tutta la documentazione, nella speranza che se non leggeva la mail, almeno leggesse il forum, ma niente. Almeno se mi fosse stato detto -non ci interessa- o -siamo pieni di provider, non ti vogliamo- o un semplice vaffa, avrei detto OK, niente da fare. Ma in questo modo non so come comportarmi. State ignorando o non leggete i messaggi e le mail? Ad ogni modo riporto il testo che ho inviato ripetute volte via e-mail e PM. ------------------------------------------------ Con la presente email il sottoscritto Sig. Messina Ivan, rappresentante legale e responsabile dell'azienda Tantrahost di Ivan Messina, partita IVA 02039750514, con sede in Loc. Steccata 17, Castelfranco di Sopra, 52020, AR, ed indirizzo url dell’azienda TantraHost - Home chiede che il proprio nome utente (tantrahost), già registrato presso il forum di HostingTalk.it, venga inserito nel gruppo Provider, in modo da consentire l’inserimento di Thread e Post all’interno dell’area Offerte Hosting. Il sottoscritto, si impegna inoltre ad accettare e a rispettare nella sua totalità, il regolamento in vigore sul forum di HostingTalk.it e il disclaimer disponibile all’indirizzo Hosting Talk Forum - Disclaimer & Regolamento . Messina Ivan TantraHost - Home info @tantrahost .com nome utente sul forum: tantrahost ---------------------------------------------------
  2. La Apache Software Foundation, l'organizzazione che si occupa della gestione dei numerosi progetti opensource, tra cui il più noto webserver Apache, ha lanciato una iniziativa che ha come obiettivo quello di accogliere i nuovi sviluppatori che intendono avvicinarsi alla community. Leggi Apache: diventare uno sviluppatore è semplice, un programma ad hoc
  3. Salve a tutti, in primis comlimenti per il forum, che leggo spesso e mi appassiona tanto! So che l'argomento è stato toccato varie volte, ma mi sarà sfuggita questa cosa. Ho capito che per poter registrare domini .it è necessario registrarsi presso il nic e pagare i famosi 2500 con i 60 domini compresi nel pacco :) ma per i .com e tutti gli altri domini ? mi sembra di aver capito che EURid è esclusivamente per i .eu.. o mi sbaglio ? mi date qualche consgilio/link ? grazie mille a tutti!!!
  4. Le 5 mosse per diventare un hacker | Tech 5 | consumer | ICTv Quello che la gente (non solo i più ignoranti, dentro ci sono anche i luoghi comuni dei mezzi-smanettoni) pensa sia hacker. Simpatica la signorina.
  5. Avrei una curiosità... Quanto può occorrere per diventare un Hosting provider come spesa? La prima cosa da fare per essere seri credo sia diventare un Provider/Maintainer con il nci.it e con le altre varie estenzioni giusto? Quanto vogliono per "affiliarsi"... Dopo di che... dove posso trovare una lista dei vari prezzi che le varie autority vogliono per la registrazione dei domini? Grazie 1000
  6. Abi Research valuta nel 15% il tasso di crescita annuo del comparto fino al 2013. Leggi la News
  7. Ciao a tutti, volevo chiedervi se per vendere siti web occorre essere iscritti all'INPS come "commercio" o come "gestione separata"(libero professionista) Lo so che è una domanda da commercialista ma finora ho trovato difficoltà ad avere una risposta precisa....visto che su qs sito ci sono dei reseller di siti magari mi sanno rispondere... Grazie
  8. CDO Sul sito del nick ci sono delle note ambigue che non riesco a capire.. 1. Chi può stipulare un contratto con il Registro? Un contratto con il Registro può essere stipulato solo da: soggetti in possesso di partita IVA che vogliono esercitare l'attività di Maintainer per conto terzi; 7. Anche i Maintainer stranieri devono pagare l'IVA? No. I Maintainer stranieri non sono tenuti al pagamento dell'IVA, ceh è invece obbligatoria per i Maintainer italiani. Chi sa qualcosa in più e potrebbe farmi sapere grazie? (ps. ho aperto due thread differenti perchè credo che non siano talmente correlati da poterli riunire in uno solo)
  9. Ciao a tutti :D sono felicissimo di aver trovato un forum del settore tutto Italiano, spero tanto che abbiate la gentilezza di potermi aiutare, so che a volte le strategie aziendale non permettono di aiutare altri nel settore, spero che questa volta possiate fare un eccezione e darmi qualche dritta ;P Saro' un pochino prolisso, ma vorrei spiegare bene la mia situazione.... Vivo all'estero da qualche anno ed il prossimo anno (fine 2008 / inizi 2009) tornero' in Italia (che a burger e patatine non ce la faccio piu a vivere). Nasco come sistemista che poi con l'avanzare dell'eta' si e' riciclato/evoluto in management nel settore tecnico, quindi anche se conosco i rudimenti (vabbe qualche cosa in piu' dei soli rudimenti) non mi definisco "tecnico" ma piu' direttore. Spero che negli anni trascorsi fuori, lo scenario Italiano sul lavoro in generale e sul monopolio sia cambiato, altrimenti mi tocca andare a vendere caldarroste :( btw, vi dicevo che sto pianificando di tornare in Italia , quindi come son partito ritorno solo che anziche tornare con le valige di cartone torno con qualche $, non molti percarita', pero' quelli che ho li devo far fruttare in qualche maniera e inventarmi un mestiere. La cosa che vorrei fare e' rimanere nel mondo del networking e piu' in particolare nel mondo dei servizi internet/telefonia. A parte le difficolta' pratiche per aprire una webfarm, trovare i locali, i tecnici, i sistemisti, etc. etc., che difficolta ci sono nel reperire linee dai provider nazionali? (telecom, fastweb, tiscali, wind) Secondo voi e' possibile o mi conviene fin da subito cominciare a comprare castagne? Purtroppo a me mancano tutta una serie di parametri per riuscire a capire se fare un passo del genere e spero vivamente che qualcuno di voi abbia la volonta' di potere dar seguito a queste mie curiosita': 1) cosa principale per una webfarm.... in Italia una 100mb garantita con un paio di intere classi C, te la danno? quanto costa? 2) Quali sono le tariffe di tecnici sistemisti bravi? 3) Quali sono le tariffe di tecnici software bravi? 4) Quali sono le tariffe di tecnici tuttofare? {tralascio call center che si puo' affidare in outsourcing) 5) Quanto costa la corrente ad ampere? 6) **importante** si trovano sul mercato agenti commerciali con portafoglio? ---- e piu' in generale: esistono dei consorzi di webfarm: a) per l'acquisto di banda sharata? b) per l'acquisto di hardware? c) per l'assunzione di tecnici specialistici? Grazie di nuovo per le risposte che mi potrete dare. PS se qualcuno ha un attivita' in vendita o cerca un partner..... fate un fischio ;P
  10. Ieri un mio "collega" olandese mi ha raccontato quello che e' successo durante questa settimana ad un altro "collega" olandese. Quest'ultimo e' in possesso di un sito web adult di promozione, una tgp, con url younger babes (levate spaziature ed aggiungeteci le varie parti per formare il link). Il sito e' abbastanza "anziano" e molto trafficato. Stiamo parlando di circa 700,000 utenti al giorno di cui 100,000 provenienti da google. Il traffico proveniente dai motori di ricerca solitamente e' considerato come santo in quando e' quello che porta utenti che acquistano (in gergo si dice traffico che converte). Durante questa settimana Google ha bannato il dominio in questione. Non si capiscono bene le motivazioni visto che tutto il materiale presente sul sito e' legale con tutte le certificazioni del caso. Fatto sta che se prima il proprietario aveva un introito quotidiano medio di 2,000 dollari, adesso arrivera' al massimo ai 500 ed il sito iniziera' giorno dopo giorno a perdere utenza.
  11. Una società americana, dove attualmente ho 3 server in affitto, mi ha proposto di diventare loro reseller per l' Italia. L' idea non è male, anche perchè dopo 15 server venduti il prezzo d' acquisto cala sensibilmente e potrei offrire dei server davvero low cost per l' Italia. Il servizio è affidabile. Sono con loro da più di 6 mesi e ho visto che sono affidabili. Se questo progetto dovesse nascere offrirei solo server di tipo "self managed", cioè tutta l' amministrazione software sarebbe a carico del cliente. La mia assistenza riguarderebbe solo problemi hardware, upgrade vari e formattazioni con reinstallazione del software base per la gestione del server. Ovviamente ci sarebbero i ticket + il forum di supporto. Insomma tutto nel classico stile americano. Come software base potrei offrire Plesk gratis (licenza di 30 domini) o cPanel con licenza da 25 euro al mese. Ovviamente server linux con a scelta CentOS, RedHat o Fedora Core nelle ultime versioni uscite. Come già detto i problemi o le info sull' uso di questi pannelli non sarebbero inclusi nell' assistenza, esclusi quelli dati da installazioni uscite male che sarebbero rifatte gratis. Il prezzo di partenza, non avendo ancora le condizioni favorevoli per vendere a bassissimo prezzo, sarebbe di non meno di 55 euro al mese per l' offerta base. Se qualcuno volesse dare un parere su questa iniziativa, mi farebbe piacere.
×