Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'domande'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 29 results

  1. Buongiorno ho due domini, uno .com con traffico prevalentemente internazionale, e uno .it con traffico esclusivamente italiano. Entrambi sulla stessa macchina, una Vps da WestHost negli Usa. La scorsa settimana ho trasferito la gestione di entrambi domini che prima erano in gestione da WestHost (dove ho l'hosting .com) e HostingSolutions (.it) su domainregister.it. Vi chiedo gentilmente di spiegarmi - conviene che per il dominio .com (ricordo: traffico internazionale) il nameserver continui a essere quello di WestHost oppure posso utilizzare i nameserver di default di domainregister? - e per il dominio .it? - in linea di massima, come regola generale, che nameserver conviene usare? Quelli dell'hosting o quelli del mantainer? Mille grazie
  2. Ciao a tutti, vi scrivo perché ho un paio di perplessità dopo il passaggio a registrar da parte della mia azienda. Abbiamo passato l'esame utilizzando Ceglia Tools al primo tentativo e ad oggi risultiamo nella lista dei provider accreditati come registrar. Prima eravamo dei mantainer e avevamo circa una 50ina di domini in gestione, avevo letto che quei domini una volta superato l'esame sarebbero passati automaticamente dallo stato di mantainer a quello di registrar, entro un mese... il mese è quasi trascorso ma ancora nulla è cambiato. Inoltre quando questo passaggio verrà effettuato mi dovranno inviare i codici authinfo per ogni dominio vero? Altrimenti come facciamo a svolgere le operazioni sui domini? Seconda domanda, dobbiamo trasferire su di noi un dominio che attualmente si trova presso un'altro mantainer abbiamo mandato la richiesta firmata dal registrante al NIC via fax con tutti i dati richiesti ma il NIC ci risponde con questo errore: Noi tramite il tool di Ceglia abbiamo creato il contatto Registrant per il dominio in oggetto... facendo una richiesta "info" su quel contatto via EPP riceviamo tutte le varie informazioni tra cui una voce Contact ROID: ITNIC-XXXXXXX (dove ogni X corrisponde ad una cifra) che è il codice che riportiamo come ID del Registrante, ma al NIC non piace questa cosa... qualcuno mi sa' dare due dritte in merito?? Grazie a tutti, come sempre! Ciao
  3. Salve a tutti, seguo spesso come visitatore questo forum e ho sempre apprezzato i contenuti e le informazioni presenti.Ora ho alcuni questi per voi esperti. Sto realizzando un sito per un amico che svolge attività musicali, con Dreamweaver. Abbiamo in progetto anche di fornire un servizio di web design a terzi. Innanzitutto volevo chiedere se è meglio Hosting windows o linux per le mie esigenze del sito del mio amico, quello principale. Sto utilizzando dreamweaver, potrebbe contenere anche qualche applicazionicna flash o altro, e le mie conoscenze si fermano lì XD, inoltre conterrà un forum che se non erro abbisogna di un db myql, giusto? Quale servizio host è megli per noi? pensavo aruba ma win o lin? Inoltre abbaimo intenzione di creare più siti per altre persone, sarei interessato fossero intestati a una persona sola ( me per facilità di gstione), cerco quindi idee e consigli su qualche servizio di hosting che potrebbe essere per noi performante. ringrazio in anticipo per le vostre risposte (ho fatto search ma fra opinioni discordanti non sono riuscoto a trovare una risposta completa) a presto, Luigi
  4. Buona sera a tutti, Dovrei comprare un server dedicato per reggere il traffico del mio sito e ho delle domande a cui non riesco a trovare risposta, spero che voi mi possiate aiutare 1. Avrei intenzione di comprare un server per la precisione Hetzner Online AG: vServer VQ 12 ora volevo chiedervi cosa sapevate voi di questa hetzner, me la consigliate? 2. Dovrei comprare un dominio .IT ma non so dove acquistarlo. Potete suggerirmi un sito sicuro da dove acquistare i domini IT? Un'ultima cosa, se ho ben capito, bisogna configurare i DSN poi in modo da "collegare" il dominio al server. Come funziona precisamente? Grazie a tutti :approved:
  5. tanque

    Alcune domande

    Salve complimenti per il vostro lavoro veramente interessante vi seguo e siete veramente bravi in quello che fate...::approved: Ho alcune domande e spero di trovare in voi ,sicuramente, la risposta.. Allora io ho un sito di fantacalcio su un sito free con 4mila /5mila inscritti..ora vorrei creare un sito tutto mio e vorrei sapere che tipo di server devo acquistare per quest utenti, per non farlo andare in palla, inoltre il sito che andro a strutturare è un cms con database txt,cvs ect per il momento no msyql. Vorrei da voi qualche delucidazione... Server dedicato o condiviso?....quanto traffico mi serve mensile..per questi utenti..supponendo che il sito avrà anche delle immagini forse qualche video email ect..forse forum...Grazie spero saprete darmi queste delucidazioni e indicare una strada da seguire se potete vorrei sapere anche qualche hosting...a un buon prezzo annuo sotto 100 euro per le mie esigenze..se e possibile ma anche qualcosa in più. L'importante che il sito non va in palla. o viene oscurato. Grazie per le risposte attendo.
  6. Salve a tutti, ho da poco avuto l'idea e l'intenzione di lanciare una piccola compagnia di hosting e registrazione domini. Ovviamente sarei solo un reseller in quanto non ho i fondi necessari per diventare un registrar e ne tantomeno posso tenermi un datacenter in casa. :banana: Per i domini sarei reseller di 1and1, e tramite un amico che ha delle conoscenzedovrei riuscire a pagare i domini il primo anno davvero poco (600euro500domini .org .net .com .info) con tanto di whois privacy gratuita. (il secondo anno li pagherei intorno a 4 euro). Questo mi permetterebbe di fare prezzi molto competivi per quello che so io. Come hosting diventerei reseller di hosting da resellerrocket.com, chemi offre praticamente illimitato di tutte emi dà pure whmcs. Poi più avanti avrei intenzione di diventare reseller anche di vps, ma per adesso mi interessa meno. Detto questo quello che olevo iniziare era un servizio simile a quello di tophost, m possibilmente con prezzi ancora inferiori e servizi migliori. (inoltre prima della vendita specificherò che darò supporto minimo e con tempi di attesa lunghi) Ora, ho diverse domande. -dal punto di visa fiscale cosa si dovrebbe fare? -whmcs automatizza tutto controlla i pagamenti e sarebbe in grado di registrare anche i domini automaticamente? -quante ore ci dovrei dedicare al giorno? -come dovrei fare per pubblicizzarmi? Grazie mille in anticipo. (dimenticavo, sono minorenne)
  7. ciao a tutti, devo aiutare mio cugino ad aprire un sito web per vendere della roba, ma la vendita non è curata direttamente da lui, ma da terzi. Il suo lavoro sarebbe quello del sub-agente; gli acquirenti vanno nel sito, effettuano l'ordine e poi lui rigira il tutto a terzi in cambio di una percentuale sulla vendita. Ho pensato che la soluzione migliore è usare un CMS per ecommece, ho pure visto i software disponibili scegliendo opencart come soluzione. Ora chiedo a voi come bisogna comportarsi per il lato legale/burocratico, so che per i siti di ecommerce bisogna mostrare la partita IVA in home, ma per i sub-agenti? conoscete le normative in merito? ho paura perché potrebbe sembrare un sito ecommerce non in regola... Per quanto riguarda l'hosting, il budget è 100€ l'anno. Si trovano tante offerte per questo prezzo, ma non saprei esattamente cosa cercare. Ho pensato che avrei bisogno di tanto spazio, per poter caricare molte immagini relativi ai prodotti, per la banda non saprei visto che sarebbe agli inizi. suggerimenti? grazie mille Infrid
  8. È possibile comprare un dominio su un sito ed "abbinarlo" ad un altro hosting? C'è la possibilità di non mostrare i registranti del sito?
  9. Ciao, sono un nuovo utente, alle prime armi per quanto riguarda le conoscenze in questo campo. Parto con le domande. La prima domanda è rivolta agli admin del forum: che ne pensate di tirare giù un glossario per capire un po' di terminologia? Ne sento davvero la mancanza. Sono un webdesigner con un po' di siti da gestire. Al momento sono praticamente tutti su un solo hosting. Quello che vorrei fare è prendere i siti che curo e spostarli in un luogo unico che io possa gestire con un unico pannello. Non ci sarebbe bisogno di far gestire il pannello ai clienti. Mi occorre per tutti php e mysql (ho una parte di domini su Joomla! e Wordpress). Ho necessita assoluta dell'ID Shield per alcuni .com e .net. Al momento non ho particolari esigenze di traffico o peso dei Db. Ho visto tre piani: il Flame Web Reseller, il piano Beginner di Servwise ed i piani Standard o Business di FastNom. Ho mandato delle mail di richiesta informazioni e devo dire che sono stati tutti molto celeri e cortesi nella risposta. Il rezzo quindi è intorno ai 200 euro/anno o qualcosa di più La mia domanda è se il Reseller è quello che mi serve o ci sono altrre soluzioni. Grazie e scusate la lunghezza del post. Alfredo
  10. Spiazzato e incapacitato :062802drink_prv: volevo porvi qualcuno dei quesiti che mi assillano negli ultimi giorni: Ho la necessità di mettere 4 server per l omonimo Call of duty 2, così ho deciso, di buttarmi su qualcosa di un attimo più personalizzabile. E qui compaiono le prime domande: Farming (abito nel nord, a trento), VPS o server dedicato? E se server dedicato, quanta deve essere la banda minima/consumo tenendo conto del numero di giocatori presenti nei server (20, 16, 12 e 12)? Quanta banda consuma al mese un server gioco? Server localizzato in italia o germania? RAM quanta? (pensavo sui 2 giga...). E poi arriva l ultimo dilemma: Windows o linux? Fino adesso ho tenuto un tranquillo PC/Server attaccato a una connessione 20 mega di un mio amico (non arricciate il naso, le finanzie scasreggiavano :cartello_lol:) controllato remoto con l omonimo RealVNC - VNC remote control software. Potrò adottare la stessa soluzione? E' veramente così duro lo sbalzo su macchina con OS open source rispetto a quello di zio bill? :fagiano: In definitiva: Qualcuno mi sa consigliare un servizio adatto alle mie esigenze? Mi scuso in anticipo per la carrellata di domande assurde e ringrazio chiunque si prenderà la briga di rispondermi :zizi::zizi:
  11. Allora, mi serve un hosting con: - 1 dominio compreso - linux - PHP 5.1.0 o maggiore - apache ( vabbe :D ) - db mysql o postgres ( me ne basta uno ) - non sia limitatissimo di banda ( sia chiaro, non devo far scaricare file o far vedere video eh, pero' almeno reggere un po' di utenti connessi si :) ) - NON ho bisogno di un grosso storage, giusto un po' di mb per il codice :) non vorrei spendere piu di 30 euro all'anno (hosting + dominio ) ( l'ultima volta ho usato aruba ), accetto anche soluzioni all'estero, basta che siano professionali, affidabili e con un assistenza almeno in inglese. Cosa potete consigliarmi? Spero di aver postato nella sezione giusta, scusate se ho sbagliate e segnalatemelo che sposto il topic. Grazie :)
  12. salve a tutti volevo fare 2 domande sull'hosting: 1- perchè un sito devo impostargli sempre almeno 2 dns se ne basta 1 solo? 2- dopo aver trasferito un sito da un hosting all'altro, perchè se provo ad accedere al vecchio spazio hosting tramite ip non me lo permette più?
  13. Chi mi conosce sa che non faccio mistero della mia scarsa preparazione tecnica sulle problematiche "lato server", da buon webmaster ignorante :D Siccome vorrei, piano piano, colmare alcune di queste lacune, per meglio rapportarmi anche con i professionisti dell'hosting, ogni tanto vi sottopongo domande che potranno sembrarvi banali, ma vi prego di essere comprensivi. :18: Ogni tanto sento dire da webmaster che gestiscono parecchi domini che hanno i loro domini in gestione presso semplici mantainers, separati dai vari provider di hosting su cui sono fisicamente ospitati i loro siti. Volevo sapere: - Ci sono dei vantaggi tecnici o pratici a tenere i propri domini presso mantainers diversi dai soggetti che forniscono l'hosting? ...o svantaggi? - Si possono verificare problemi di connettività (down) causati dal solo servizio di "mantenimento" (o gestione DNS) e non dall'hosting? Io ho sempre avuto solo pacchetti completi dominio+hosting e do per scontato che i down siano sempre causati da problemi relativi all'hosting... cioè, in parole povere: se io tengo il dominio presso un mantainer e il sito presso un hoster (diverso) può verificarsi un down anche con il server perfettamente funzionante e connesso, per un solo disservizio DNS? Ripeto, se ho detto bestialità, vi prego di essere indulgenti.
  14. Salve, Avrei da farvi un pò di domande sul settore domini e hosting e sullo start-up di un'impresa di hosting. Ho notato che in rete ci sono molti provider che offrono domini a prezzi che oscillano abbastanza ma che in genere si attestano tra gli 8 e i 10 euro. E provider che offrono pacchetti hosting condiviso (con 1 GB di spazio diciamo) con prezzi che variano da una decina a un centinaio di euro. Premettendo che nel formulare le seguenti domande mi riferisco alla condizione di una nuova impresa di hosting dotata di un budget limitato, volevo chiedervi quanto segue: 1. Quali sono i fattori che determinano il successo o il fallimento di un'iniziativa nel settore hosting? 2. Quali sono i passi da seguire per far acquisire a un nuovo brand del settore hosting una certa visibilità? Dalla mia breve esperienza in questo campo sto notando che la competitività dell'offerta (domini a prezzi molto bassi e hosting full optional ad un prezzo molto competitivo) non è poi così determinante. Pertanto, che altro serve per rendere un'offerta davvero imperdibile? 3. C'è richiesta di domini e pacchetti hosting nel mercato italiano? Se sì, come va intercettata questa domanda? 4. Chi offre domini a più di 10 euro e piani hosting a più di 50 euro riesce a fare delle vendite o è tagliato fuori dal mercato? 5. Un servizio di registrazione domini a 5 euro (cioè la metà rispetto ai prezzi praticati dai principali provider italiani) potrebbe avere successo? In che modo dovrebbe essere promossa un'offerta del genere? 6. Quanto deve investire in pubblicità una compagnia per far acquisire visibilità al proprio brand e alle proprie offerte? 7. La pubblicità produce dei risultati? Fa aumentare le vendite in modo significativo al punto da permettere la copertura dei costi? 8. E' possibile intaccare il quasi monopolio che c'è in Italia nel settore domini e hosting offrendo questi servizi a prezzi molto contenuti? O tutte le nuove imprese che nascono in questo campo si devono rassegnare ad un ruolo di marginalità? 9. L'utente medio italiano acquista domini e hosting o tende a diffidare e magari si affida al webmaster per l'acquisto dell'hosting? 10. Quali sono i canali principali per far conoscere un nuovo brand e come entrare in contatto con i webmaster e con i grandi collettori di ordini? Per il momento mi fermo qui. Spero che possiate aiutarmi a capire qualcosa di più sul modo di muoversi in questo mondo. Grazie in anticipo.
  15. Io ho acquistato un account Reseller plan. Volevo chiedervi una cosa: Io non sono possessore di partita iva, posso lo stesso vendere i pacchetti di hosting che posso creare grazie al Reseller hosting?
  16. salve a tutti sono nuovo del forum e leggendo vari post vedo che e' frequentato da gente competente vi volevo chiedere le seguenti cose : mi volevo inscrivere a un servizio di seedbox ho visto questo che mi sembra molto interessante h*tp seeboxhosting.com . quello che volevo sapere e' : mi posso inscrivere anche se sono italiano ? posso usare il mio modem alice gate 2 plus o devo comprarmi un router ? come mi collego al mio server virtuale che ospita la seedbox con lo stesso che userei per traferire i file cioe' filezilla ? il server supporta il traferimento ftp sftp e winscp grazie per aiuto
  17. Come suggerito da Ste (HT Admin): http://www.hostingtalk.it/forum/showthread.php?p=75541 apro un nuovo topic, sperando con il vostro aiuto di capirci qualcosa :) La domanda che vi pongo è la seguente: Secondo voi l'utilizzo di un VPS o meglio, di più VPS contemporaneamente, migliora o peggiora la gestione di high-availability e prestazioni, a parità di costo rispetto ad una soluzione basata su server dedicati ? Ovviamente in entrambi i casi si parla di server managed. Ciao e grazie a tutti per l'entusiasmo e la professionalità che ci mettete in HT, sia boss che frequentatori :approved:
  18. Salve, sono un nuovo utente e vi scrivo perchè non ho ancora trovato in rete una risposta ai miei quesiti. Sono in possesso di una VPS professional su aruba e voglio porvi due domande: E' possibile secondo voi installare manualmente il framework 3.5 sulla VPS senza provocare danni? Posso in qualche modo eliminare quel dannato Plesk e tutti gli applicativi - utenti installati di default? In pratica avere SOLAMENTE windows con IIS? Grazie e complimenti ancorca per l'idea geniale di creare uno spazio dedicato a hosting e company :approved:
  19. Ciao a tutti, sono nuovo del forum e approfitto per salutarvi. Ho lurkato e soprattutto cercato un po' prima di scrivere, come si conviene... Mi trovo con una soluzione per Plesk 8.4 su SLES per gestire un server mail, provengo da altri sistemi e ci sono alcune cose che non capisco, spero nel vostro aiuto. Parto con la prima: Se attivo alcune RBL nella gestione del server mail su Plesk, alcuni utenti, autenticati sul server quindi, si ritrovano con l'IP in blacklist e non possono inviare mail tramite il server. Non ho capito come posso evitargli questo strazio senza disattivare del tutto le RBL, non ho trovato alcun modo per dire che certi IP devono essere in whitelist. La seconda: Ho installato spamassassin e funziona bene, ma non ho trovato alcun modo di deviare lo SPAM in una omonima cartella degli utenti, mi pare che si possa solo cancellare o meno le mail marcate spam. Non c'è alcun modo di farlo? Ho provato anche tramite i filtri della webmail, ma a quanto mi par d'aver capito questi entrano in funzione solo quando si accede alla webmail stessa. Grazie per le eventuali risposte/consigli :-) rob
  20. Ho trovato questa offerta: http://www.townbridgecom.com/shared.html e non mi sembra male, purtroppo vorrei sapere quanto spazio mi danno per il database... Qualcuno sa aiutarmi?
  21. Ciao a tutti, sono nuovo e questo è il mio primo messaggio. Sono fuori dal giro da un bel pezzo e guardando sulla rete ho notato che son cambiate un bel po' :) In tema di hosting con annessi e connessi sono decisamente rookie...quindi mi rivolgo a voi. La mia esigenza è di trovare un hosting per pubblicare dei semplici siti web. La mia preferenza è verso la piattaforma Linux con supporto quindi php/apache/mysql. Vorrei una soluzione piuttosto duttile, ossia che mi permetta di pubblicare i siti che ho in previsione ora, molto semplici, praticamente statici, ma al contempo vorrei prendermi dei margini per poter sviluppare qualcosa di dinamico in futuro... Ne ho uno su Aruba dalla quale vorrei sganciarmi.. Il budget medio è sui 60€ Inoltre vorrei studiarmi Joomla e quindi cerco hosting che dia pieno supporto ad esso e preferibilmente ad altri cms (sempre x sviluppi futuri). Come servizio chiederei la stabilità, una velocità decente e, sperando di usufruirne il meno possibile, una buona assistenza. Grazie in anticipo a chi mi darà una mano! :approved: p.s. dimenticavo, piccolo OT: conviene registrare un dominio subito (prima che venga preso da altri) e poi valutare con calma l'hosting? o è meglio prendere dominio ed hosting in un sol colpo?
  22. Buongiorno a tutti, questo è il mio primo messaggio ... spero di non fare danni :cartello_lol: Dunque, fino ad oggi ho avuto un piccolo forum su AltervistA. Personalmente non mi sono mai trovato male, ma dopo 2 anni è giunto il momento di un dominio. Ho girato parecchio sul forum, trovando spunti interessanti, ma alcuni dubbi restano. Dai commenti noto che Tophost ha un ottimo prezzo e un buon servizio, ma dato che in gioco non ci sono cifre "proibitive", pensavo ad un'altra soluzione un po' più costosa ( = migliore?? :fagiano: ): Hosting hostwebservice (10€ iva inclusa, senza dominio) + Dominio domainregister (8,40€ iva inclusa) = 18,40€ all'anno (con tophost sarebbero 10,80€) Ciò mi permetterebbe anche di non avere il dominio vincolato all'hosting in caso di problemi o altro ... Però volevo sapere (oltre all'affidabilità di queste tre aziende, che leggendo in questo forum mi sembra di capire sia limpida) come vengono gestiti i pagamenti e soprattutto i rinnovi? Non vorrei dimenticarmi di pagare e ritrovare il sito intestato a qualcun'alto :asd: Seconda cosa: le impostazioni per far si che il dominio porti al mio hosting, sono operazioni che persino un noob come me nella gestione di hosting potrebbe fare? So appena cosa voglia dire DNS, ma non ho capito molto di come funzioni. AltervistA blocca alcuni comandi php per la sicurezza. Devo informarmi prima, mandando una mail all'hosting, o generalmente non ci sono comandi bloccati? Eventuali sottodomini o alias e-mail, verrebbero gestiti da domainregister, giusto? Perchè sul loro sito di questo nn è indicato nulla
  23. salve a tutti, sono dylan, l'utente che ha scatenato una discussione infinita sui server dedicati lowcost per intraprendere questa attività. ora è da quella volta è passato un pochino e nel frattempo io e il mio socio ci siamo documentati. vi espongo i nostri risultati attuali per sapere cosa ne pensate: -server dedicato: http://www.hetzner.de/rootserver_en.html 99 euro mensili (in Italia non abbiamo trovato niente del genere) che ha numeri da urlo -pannello per gestione clienti: whmcms: http://www.whmcs.com/ 16 euro circa al mese che supporta di base un sacco di pannelli server, di metodi di pagamento e di rivenditori di domini -rivenditore di domini (esclusi gli .it): onlinenic che sempre il migliore per i prezzi -pannello server: directadmin (se dobbiamo comprarlo anche perchè è implementato in whmcms) altrimenti http://riseuplabs.org/grimoire//web-server/control-panels/ scegliamo un pannello opensource fatto bene che ne pensate ragazzi? vi piace come configurazione? ah una cosa: abbiamo il problema dell'assistenza. ovvero come offrire assistenza. siamo in 2. ho visto che generalmente, al di là delle email, tickets, l'assistenza tramite telefono o skype si dà in orario lavorativo. pensavamo di: -assistenza tramite email, tickets, telefono, skype, chat, etc dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.30 circa. -riparazione guasti in max 48 ore. che ne dite?
  24. Salve sono nuovo del forum; vorrei fare alcune domande: 1) Se vorrei registrarmi a Netsons quale email posso inserire di provider? Non vorrei che mi attivino le loro promozioni. 2) Se installo una piattaforma wordpress su netsons quanto tempo occorrerà più o meno per far terminare la memoria di 150mb? 3) Se conoscete qualche altro hosting come netsons (non altervista perchè ha queries limitate) fatemelo sapere. Ho saputo anche helloweb.ue però al momento i server sono in manutenzione. Sempre in italiano ovviamente e che abbia un nome decente cioè non nomi strani. Se avrò qualche altra domanda ve la posterò. Ciao e grazie
  25. Ciao a tutti, sono nuovo e sono contento di far parte di questo forum :-) Avrei due domande: Se apro un sito in lingua inglese con estensione com rivolgendomi ad un pubblico internazionale poi se in un futuro decidessi di fare il sito anche in lingua italiana avrei bisogno dell’estensione it? Cioè meglio avere sia la com che la it? Lo stesso discorso vale per la mobi? Se registro solo il nome ad esempio su hosting solutions poi una volta che è mio posso farci quel che voglio cioè spostarlo e svilupparlo anche su altri hosting? Grazie a tutti!
×