Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'dominio'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 598 results

  1. marcellodj

    hosting dominio .cc

    Buonasera a tutti, qualcuna sa consigliarmi qualche azienda che offre hosting economico per domini .cc (no ip, no vps). Grazie
  2. Una società mia cliente formata da 2 soggetti fisici alla quale avevo fatto il sito qualche anno fa adesso si è separata. Schematizzo la situazione: NomeSocietà Socio_1 Socio_2 Il whois è così fatto: ---------------------------------------------------------------- Dominio: NomeSocieta.it Registrant: NomeSocietà Admin: Socio_1 ---------------------------------------------------------------- Questa società non esiste piu' e sia Socio_1 che Socio_2 vogliono il dominio della vecchia NomeSocietà. Il Dominio scade tra qualche giorno, e la domanda che vi pongo è la seguente: Il socio 1, poichè è colui che è presente nell'Admin del whois ha qualche diritto in piu rispetto a Socio_2 di modificare il Registrant a suo nome? Una società che rivende domini gli ha detto di si, il nic invece a me mi ha detto che deve essere il Registrant a svolgere tale operazione, naturalmente a rappresentarlo sarebbe Socio_1, ma poichè il Registrant attuale essendo NomeSocietà, non esiste piu', anche Socio_1 perde il diritto di rappresentarlo. Voi cosa ne dite?
  3. Gabriel

    Problema dominio

    Salve , qualche tempo fa ho acquistato un dominio , questo dominio oggi ha un forum sopra , ma molta gente il link segnala come non raggiungibile.. la cosa mi ha allarmato.. il dominio è il seguente » GabrielAmbrogio.Com - Portale o » GabrielAmbrogio.Com - Portale Grazie.. Gabriel
  4. charlie60

    Dominio .tel

    Qualcuno di voi ha acquistato un dominio .tel? L'ho appena attivato con Tiscali da tre giorni, putroppo non ho ben compreso come si gestisce. Sapete come si inseriscono i dati da visualizzare sul sito?
  5. Salve.. domandone... ho un server dedicato su aruba con plesk ho configurato un nuovo dominio e in automatico mi ha creato ns.nomesito.com ... ok adesso vorrei puntare il dominio verso ns.nomesito.com ... ho un dominio con gestione dns su aruba che puntava verso un vps altrove e non ci riesco .. da aruba mi hanno risposto che non posso gestire i loro dns in quanto ne ho altri come autoritativi (che sono quelli che usavo prima) e che i settaggi dei puntamenti devo settarli su quelli... mi sono perso sono un povero grafico aiutatemi....
  6. Salve a tutti, visto che siamo in procinto di trasferire il dominio, un mio cliente vorrebbe una soluzione "integrata" che gli offra l'hosting del sito (sito fatto in joomla), posta elettronica, una casella di posta elettronica certificata e anche tutto il software e l'hardware per la firma digitale. Al momento la soluzione banale è aruba. Si accettano consigli. Ciao e grazie, Luigi
  7. Ciao a tutti vi espongo il mio problema non so se posto nella sezione corretta (nel caso chiedo a qualche mod. di spostare la discussione nella sezione corretta). Allora il mio problema e questo : se uno registra un dominio con il vostro nomecognome.com (server hostato in Olanda) e lo usa per inserire insulti e diffamazioni. Come bisogna procedere per oscurare il sito? La polizia postale raccoglie la denuncia verso ignoti pur vedendo a chi e registrato il dominio , e dice che la questione andrà per le lunghe. Mi sono messo in contatto con il Maintainer ma non risponde alla mail forse devo scrivere una mail citando qualche articolo. chiedo a voi consigli su come procedere grazie P@olo
  8. Salva a tutti! Sono un novizio di questo forum e volevo chiedere aiuto a qualcuso per valutare una cosa. Sono titolare di un centro di formazione professionale e sto valutando la possibilità di realizzare un web server sul quale far girare le lezioni in diretta ed un archivio di registrazioni on-demand. Abbiamo già redatto l'elenco e la configurazione di ciò che occorre, ma ci siamo impantanati sul nome di dominio e la banda. Volevo sapere se qualcuno sa come far puntare un indirizzo internet (ww.miosito.it) al mio web server. Abbiamo valutato le offerte di Aruba e pensiamo che il servizio sia quello di "Registrazione Dominio e gestione DNS" e per la connessione dedicata avevamo pensato ad una HDSL 2Mb con banda minima garantita da 512Kb. Credete sia sufficiente? Grazie in anticipo
  9. ciao a tutti, è il mio primo post... ho fatto un po' di search prima di postare, spero di cogliere subito il punto... ho 2-3 siti registrati con tophost, sono .it, e li hosto là... da poco ho preso un account su dreamhost, quindi vorrei usare il loro spazio per gestirli... le possibilità che ho sono due, considerando che Tophost non permette di usare i NS di altri... 1) usa il record A che punta all'ip address dove su dreamhost è ospitato il mio account 2) trasferisco il dominio .it su un altro mantainer che mi permetta di usare i NS che voglio... onestamente, preferisco la seconda, così almeno poi li gestisco in totale libertà... a questo punto, cercavo una soluzione semplice, economica e stabile, nel senso che fosse affidabile... da una breve ricerca, sarei orientato su due opzioni: - aruba.it - 12 euro - domainregister.it - 10 euro la seconda non la conosco, ma ho visto che molti ne parlano bene... la domanda è: il mio ragionamento è corretto? avete suggerimenti da darmi, magari consigliandomi un mantainer? altra cosa: quando ho registarto i miei due domini .it, ho messo l'opzione privacy, nel senso che nel whois appare solo il mio nome e non gli altri dati... questo è preclusivo della possibilità di trasferirli, visto che è richiesto nella modulistica che l'indirizzo email sia quello risultante dai dati di registrazione? io direi di no, nel senso che si richiede solo che l'email sia funzionante, non che sia pubblicizzata nel whois... vero? per i domini .it, è possibile anche oscurare il nome e cognome?
  10. Ciao a tutti, sto perfezionando una nuova offerta 'tutto compreso' per nuovi siti web, ho già tutto quello che necessito tranne una modalità per la rivendita dei nomi a dominio, in particolare .IT, .COM e perlomeno tutti i principali. In pratica quello che mi servirebbe è un servizio che possa essere automatico, cioè il mio cliente fa tutto attraverso il mio portale, compresa la registrazione del dominio e la gestione dei DNS, meglio se fornisca già una base in php, non vorrei implementarmi tutte le api nel mio nuovo portale. Consigliatemi anche nell'ottica del nuovo sistema sincrono. Grazie a tutti in anticipo.
  11. Salve a tutti, qualche tempo fa ho acquistato un dominio su domainregister.it. Vorrei fare in modo che il mio dominio punti al mio blog su blogger, quindi, che scrivendo nomedominio.it si acceda al mio blog blog.blogspot.com. Tuttavia, per quanto mi sforzi, non riesco ad ottenere questo risultato. Nella guida di blogger, si indica di inserire un campo CNAME che punti a ghs.google.com (Oltre ad impostare la pubblicazione del blog su dominio personalizzato). Tuttavia, nonostante questa impostazione, il dominio non funziona. Ho continuato a giocare con il DNS per un po', senza ottenere risultati. Attualmente la mia configurazione e': robertobifulco.it. NS ns1.drnameservice.com. robertobifulco.it. NS ns2.drnameservice.com. robertobifulco.it. NS ns3.drnameservice.com. robertobifulco.it. CNAME ghs.google.com. Qualcuno sa indicarmi dove sbaglio? Grazie Saluti
  12. salve, avrei una domanda forse per voi un po' banale, ma diciamo che sono un po' all'inizio e forse questo è il posto giusto per chiedere un consiglio. si tratta di quale sia la data più giusta per fatturare al cliente il costo annuale del dominio. mi spiego meglio. mettiamo che il dominio sia stato registrato il 10 febbraio 2005 presso un mantainer. in seguito, il 15 settembre 2009 lo trasferisco presso il mantainer al quale mi appoggio. la data di scadenza del dominio dal whois risulta il 10 febbraio 2010. il mio mantainer mi fattura annualmente il dominio il 15 settembre 2009 di ogni anno. però la scadenza dal whois del dominio sarebbe il 10 febbraio 2010. secondo voi sarebbe più giusto fatturare l'annualità del dominio al mio cliente finale il 10 febbraio di ogni anno oppure il 15 settembre? grazie
  13. Ciao ragazzi. Sto cercando un register di .com che tuteli la proprietà intellettuale del mio nome dominio, e che permetta la gestione dei DNS avanzata. Meglio se straniero (europeo o americano). Questo mio dubbio sorge dal fatto che su un contratto di un ISP ho letto che non si può esercitare alcun tipo di proprietà intellettuale sui nomi a dominio registrati con questo. Vorrei evitare questo. Ciao e grazie
  14. avrei bisogno di sapere il tipo di traffico "necessario" (per traffico ftp e http) per una pagina di un ostello, contenente foto, possbiblita' di ricevere mail e un metodo di pago. mi sono messa a fare un ricerca sul tipo di dominio da acquistare e ci sono troppe "offerte" con spazio limitato, come del resto spazi illimitati per un prezzo assolutamente assurdo?!? grazie mille pre ogni tipo di info che saprete darmi.. mia
  15. Salve a tutti, vorrei sapere quali sono i casi in cui un dominio .it di proprietà del Signor Pippo può essere reclamato dal Signor Pluto. In altre parole ci sono casi che prevedono l'espropriazione del dominio .it ? Premetto che l'attuale proprietario del dominio .it ha solo registrato il nome, non ha messo in rete nessun sito (solo una pagina con scritto under costruction). Grazie a tutti,
  16. Ciao a tutti. Devo trasferire un dominio .org che da 9 anni a questa parte è sempre stato in hosting presso lo stesso provider. Ho chiesto il trasferimento al nuovo registrar, che dice di aver inviato la richiesta di trasferimento. Il problema è che il vecchio provider di hosting, quando nel 98 aveva registrato il dominio, lo aveva correttamente registrato alla mia organizzazione, ma aveva specificato come nome il suo responsabile tecnico e la sua e-mail! Va da se che la richiesta di trasferimento è arrivata alla e-mail del responsabile tecnico del provider, e non alla mia! Ora il vecchio provider non vuole darmi la possibilità di trasferire il dominio, ed è chiaro che avendo inserito la sua e-mail nei contatti del dominio non mi è assolutamente possibile trasferirla senza il suo "permesso". A prescindere dal fatto che trovo questo comportamento del tutto illecito, come posso fare? Grazie mille! Ciao.
  17. Ciao a tutti ! Premetto che capisco ben poco di hosting, dominii e quant altro, cercherò di spiegarmi in maniera chiara, sperando di riuscirci ;) Per qualche anno mi sono occupata della gestione di un sito ( in realtà mi limitavo a caricare contenuti tramite wordpress) con dominio .it e ospitato dal provider spaziorc (mai sentito nominare ma, come dicevo, me ne intendo molto poco) . Nell ultimo anno e mezzo il sito è stato aggiornato di rado e le persone che collaboravano con me sono passate ad altro e , per una serie di motivi, mi sono accorta solo ora della scadenza del dominio+hosting in questi giorni e il provider mi ha proposto di rinnovare il contratto annuale con un abbonamento un pelino più conveniente Le mie domande sono queste: 1 Considerato il bassissimo traffico e gli aggiornamenti sporadici, mi sarebbe sembrato più intelligente abbandonare il dominio e passare a una piattaforma gratuita . E' possibile senza dover necessariamente rinnovare il contratto di hosting per un altro anno? 2 nel caso debba necessariamente farlo, e scusatemi per la domanda probabilmente assurda, il fatto che lo gestissi da wordpress c entra con l eventuale "ritorno" a uno spazio gratuito (come wordpress appunto)? L unico motivo per cui non sto lasciando semplicemente scadere il tutto è perchè vorrei salvare i contenuti caricati durante gli anni.. Grazie per l attenzione :)
  18. Buongiorno a tutti, sono nuovo sul forum e scrivo perchè mi sono ritrovato in una situazione non poco intricata. Ho realizzato in html scss il nuovo sito riabilab.com totalmente in locale. Una volta terminato io e il cliente ci siamo fatti mandare i dati di accesso ad Aruba (sui cui ci sono dominio e hosting) dal vecchio web designer. Però ho scoperto che l'hosting è un SuperSite (una sorta di visual composer che non permette accesso FTP nè filemanager), ora quindi mi trovo con un sito modificabile solo tramite visual composer, e in locale tutti i codici del nuovo sito. Vorrei fare il passaggio da supersite ad un hosting che permetta ftp. La mia esperienza con Aruba è pari a zero, qualcuno saprebbe dirmi come cambiare l'hosting? Grazie in anticipo.
  19. Dopo l'ennesimo utente che ho trovato richiedere i motivi di questa distinzione, ho deciso di aprire un mini howto relativo al perchè è consigliabile agire in questo modo. Dominio e Hosting separati, come attivarli? Molte persone associano la possibilità di avere un proprio sito web online alla necessità di farlo corrispondere ad un dominio www. hostingtalk .it per esempio), tutto ciò è vero, ma dopo aver registrato il nome a dominio serve necessariamente uno spazio web dove i contenuti sono ospitati, qui entra in gioco il nostro caro "hosting", niente altro che uno spazio dove andiamo ad operare, e al quale "punta" il nome a dominio registrato. Oggi la maggior parte delle compagnie consentono di acquistare il solo spazio web, dandoci così la possibilità di registrare il dominio presso un altro fornitore, o ospitarlo dove meglio crediamo, anche su un nostro server. Basta controllare che in fase d'ordine questa possibilità sia dichiarata, nel caso richiediamolo esplicitamente all'assistenza. Che dominio mi serve? Nessun dominio particolare, puoi registrare un .com, un .it o qualsiasi altra estensione presso una azienda italiana o estera, ma assicurati che essa fornisca un pannello dove gestire i dns (domain name server) utili a far puntare le richieste che arrivano al dominio al tuo spazio web! Potrei avere la necessità di modificare anche i name servers, per cui oltre al puntamento, assicurati che anche questi valori siano modificabili in completa autonomia. Il prezzo non deve essere superiore, hai richiesto delle funzioni che offrono il 99% delle aziende. Quali sono i vantaggi nel tenere separati dominio e hosting? Pensaci bene. Se il tuo sito web non è raggiungibile perchè il tuo provider ha un danno al proprio server, anche il tuo dominio, essendo sui suoi server è bloccato. Questo significa che non puoi fare nulla, neanche tentare di dirottare altrove il tuo traffico, che magari proprio in quei giorni aveva raggiunto dei buoni livelli! Con una gestione separata di dominio e hosting, quel che ottieni sono due entità distinte, se il tuo shared hosting non è raggiunigibile, allora vai nel pannello di controllo del nome a dominio e modifichi gli ip del server a cui farlo puntare: puoi allestire un altro spazio dove portare i tuoi visitatori, o semplicemente una pagina web che li avvisa del disguido in corso, senza farti perdere visite. Si tratta di un sistema che può tornare utile anche nel caso il tuo spazio web non sia più raggiungibile per problemi legati all'hosting provider, se tu hai un backup puoi ripristinare il tuo servizio in qualsiasi momento da un altro gestore, semplicemente modificando il puntamento dei dns. Il tuo dominio deve essere affidato a chi, possibilmente, si occupa di gestirlo con tecniche di clustering dei servizi, in modo tale da scongiurare un downtime che renda irraggiungibile il dominio. Ma questo è un secondo passo, il primo, più importante, è tenere distinto il tuo nome a dominio e lo spazio che ospita i contenuti. Un ultimo vantaggio è la possibilità di mantenere tutti i domini registrati presso un solo gestore, nel migliore dei casi usufruendo anche degli sconti quantità che vengono applicati da diverse compagnie. Qualsiasi domanda o commento aggiuntivo a questa piccola introduzione è ben accetto :approved:
  20. Un saluto a tutti, ho una domanda per voi esperti di domini e registrazioni. Tra meno di un mese scade un dominio che non mi appartiene e che mi interessa. Sul dominio stesso il sito che era stato allestito è stato dismesso da mesi quindi ritengo che il titolare attuale non sia interessato a rinnovarlo. Volevo sapere se c'è niente che io possa fare per "prenotare" tale dominio (è un .com) o per avere maggiori probabilità di accaparrarmelo, o se invece debbo solamente aspettare il giorno della scadenza e provare a registrarlo, sperando che nessuno sia più veloce di me. Mi scuso se la domanda è ingenua o viziata in qualche modo da mia inesperienza. Grazie in anticipo.
  21. Ciao ragazzi, volevo sapere voi quando registrare un dominio per un cliente lo inserite con la vostra email ho quella del cliente? inoltre è possibile in un secondo momento cambiare l'email?? Come gestite le scadenze ed i rinnovi?? Ciao e grazie
  22. Ho scoperto che DomainRegister non ha rinnovato un dominio .com per cui ho regolarmente pagato. Alla scadenza, il dominio è stato registrato da un'azienda che ci ha messo su una serie di link e mi invita a registrarmi per rinnovare il dominio. Siccome questo dominio viene da me utilizzato a scopi commerciali (ossia, ci sto perdendo dei soldi), come devo regolarmi? Posso rivalermi su DomainRegister per i danni subiti? Ho contattato il supporto qualche minuto fa e attendo una loro risposta.
  23. Salve, un anno fa avevo trasferito un dominio su netjaguar, ora ho bisogno di avere l'authcode del dominio. però a quanto pare l'hosting netjaguar non esiste più (o è stato abbandonato) quindi non posso accedere al pannello per cambiare i dns o per vedere il codice per il trasferimento. Ho anche provato a contattare la società ma non ho avuto risposta, come posso fare per avere il codice?
  24. Ciao a tutti. E' il mio primo post qui. Lunedì scorso ho comprato un pacchetto hosting presso misterdomain.eu ed anche se già posso entrare nel server tramire ftp e navigare nel sito editando il file HOSTS nel mio PC gli altri utenti non possono navigare nel sito semplicemente digitanto l'url. In poche parole il server è attivo ma ancora l'indirizzo IP non ha un DNS collegato. Infatti, se controllo il who is l'indirizzo risulta ancora non registrato. La domanda è: Quanto tempo ci vuole per registrare un domionio .org? E' normale che al settimo giorno il dominio risulti ancora disponibile?
  25. Secondo voi un sito col nome incluso dutyfree è a rischio di chiusura? hellodutyfree buydutyfree shoppingdutyfree dutyfree per chi non lo sapesse sono i negozi all'interno degli aereoporti, senza tasse.
×