Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'dopo'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 44 results

  1. dopo aver effettuato la migrazione del dominio di un cliente su un nostro server il cliente ci ha segnalato che non riceve più email da mittenti che hanno un collegamento ad internet alice o interbusiness. tutto il resto funziona correttamente. cosa può essere successo? è la prima volta che mi capita una cosa simile
  2. Salve! Qualcuno sa come è possibile registrare un dominio subito dopo la scadenza dello stesso? Ci sono alcuni servizi che lo fanno, ma come funzionano?Tecnicamente intendo.
  3. salve possedevo il dominio geniusmagazine.net da 2 anni il primo anno era registrato su godaddy ma visto che mi serviva l'hosting l'ho trasferito nello stesso anno su netsons per un altro anno adesso il dominio è scaduto da 90 giorni e nel whois risulta ancora bloccato e registrato a mio nome dal Registration Service Provided By: SUPERNOVA SRL adesso chiedevo per helpdesk a netsons il quale mi ha risposto che dovevo guardare nel pannello ed aprirlo ma non vedendo alcun pulsante gli ho risposto e ricevo questa risposta: il suo dominio è ormai scaduto in data 15 giugno 2010 e pertanto non può essere trasferito. ma allora perchè risulta bloccato da loro? e mi rispondono: Salve, il dominio è ormai scaduto avendo lei NON effettuato il pagamento del rinnovo. Possiamo provare a recuperare per lei il dominio presso l'ICANN/EURID. Il costo di un tentativo di recupero è di 80€ + IVA Qualora avesse associato al dominio anche un servizio di Hosting possiamo tentare il recupero dati, il cui costo e' di 25€ + IVA. In attesa di un suo riscontro in merito. Cordiali Saluti cosa posso fare per trasfire il dominio?
  4. Circa un anno fa una cliente mi richiedeva uno shared hosting affidabile, dato che non era contenta del precedente. Era disposta a spendere fino a 200 euro all'anno per un semplice piano di hosting che le permettesse di ospitare il suo sito da 2000-3000 pageviews al giorno, con 20-30 Gb di traffico al mese. Non avevo mai provato Seeweb, ma visto che è fra i più blasonati decidevo di proporlo a colpo sicuro. Qui riporto le mie impressioni e spiego il perchè della mia insoddisfazione e della decisione di cambiare di nuovo dopo un anno. Modalità di registrazione: ANTIQUATA Bisogna compilare un modulo e spedirlo via fax. Se si sbaglia qualcosa bisogna rispedire il fax. Il modulo viene processato manualmente e a me ci hanno messo 20 giorni a processarlo (si, era ad agosto, ma 20 giorni mi sembra esagerato). Pannello di controllo: ANTIQUATO Il pannello di controllo è proprietario, semplicissimo. Secondo me fatto male. Non è possibile neanche creare database da pannello. Bisogna aprire un ticket per farlo :-) Spesso il sito risultava bloccato e l'unico modo per saperne il motivo era contattare l'assistenza: non viene fornito nessun tipo di feedback automatico su: superamento limiti, problemi vari, etc. Documentazione di riferimento: INESISTENTE Non esiste documentazione online o manuale di riferimento o wiki o forum di utenti: si fa tutto via ticket o via fax. Anche le operazioni più banali non sono documentate, e visto che il pannello è proprietario... Tipo di contratto: ANTIQUATO Necessaria disdetta tramite Raccomandata con ricevuta di ritorno entro 30 giorni dalla scadenza. Perchè? Non possono fare come gli altri per cui basta una mail o per cui semplicemente il non rinnovo del contratto costituisce una disdetta? Che razza di marketing è quello che vuole tenersi stretto clienti insoddisfatti solo perchè magari dimenticano di spedire una raccomandata? Tipo di servizio: SOTTO LA MEDIA Alla faccia dell'uptime garantito, il server ha avuto decine di down mai giustificati. Possono avere tutto lo SLA che vogliono, non ho tempo voglia e risorse per intentare una causa per mancato rispetto dello SLA, e avendo pagato un anno in anticipo mi tocca solo aspettare che finisca l'anno. Altro - Con il piano scelto (200 euro / anno) non era possibile creare e gestire sottodomini. Per poterlo fare richiedono un upgrade del piano (non si sa bene quale, visto che avevo sottoscritto il piano maggiore). - Nonostante io fossi il tecnico incaricato, la mia cliente ha dovuto più volte riconfermare (indovinate come? via fax) la sua autorizzazione a farmi effettuare delle operazioni. - Ho investito una quantità di tempo vergognosa in fax, burocrazia, telefonate, tickets etc. - La qualità del servizio è sotto la media. - Il pannello di controllo è minimale, brutto e limitato. - difficilissimo staccarsene: contratto annuale, disdetta via Racc. A/R, lentezza nel fornirmi EPP code per trasferire il dominio, ecc - documentazione inesistente, assistenza solo via ticket. - sistema nel complesso farraginoso: non posso cambiare le password, non posso creare db, non posso creare gestire sottodomini, tutto quello che negli altri hosting è semplice, qui è più difficile, impossibile o inutilmente complesso. - burocrazia, burocrazia, burocrazia. Fax firmati per ogni cosa. Telefonate, raccomandate. Conclusioni Considerato il prezzo nettamente sopra la media (200 euro all'anno) e il nome, mi aspettavo molto molto di più. Non saprei a chi consigliarlo: probabilmente a chi proprio non ha nessuna conoscenza tecnica ed è disposto a passare sopra a tutto pur di avere come contatto una persona reale anzichè cercare le informazioni e gestire tramite pannello di controllo. Anche se ormai l'assistenza via ticket la forniscono tutti, e in tempi veloci. Perchè scrivo questo? Perchè se prima di consigliarlo alla mia cliente avessi trovato una recensione come questa, avrei risparmiato ore e ore perse a scrivere e spedire fax e raccomandate per un servizio e una qualità che sono a mio parere nettamente inferiori a quelle dei più famosi oversellers. Immagino che il punto di forza di Seeweb siano i server dedicati e l'assistenza di alto livello (credo, non li ho mai provati da questo punto di vista), e che quello dello shared hosting sia solo un tentativo non troppo ben riuscito.
  5. Google ha voluto fornire alcuni numeri sulla sua piattaforma di blogging Blogger, uno dei più grandi siti web al mondo, visto che solamente questo servizio di Google genera gran parte delle page views di Mountain View: nel corso del tempo ha raccolto 500 milioni di posts inseriti dai suoi utenti e riceve il 75% delle visite da paesi al di fuori degli USA, a significare che lo sforzo di Google per renderlo disponibile in oltre 50 lingue è servito e ha permesso al servizio di diffondersi a livello mondiale. leggi tutto Leggi Google Boggler: la piattaforma si aggiorna dopo anni
  6. Ciao a tutti, spero qualcuno possa aiutarmi a risolvere questo (piccolo...spero) problema. Stavo cancellando i logs di Apache (quelli processati dalla rotazione di Apache) e per sbaglio ho rinominato il file error_log. Risultato: al riavvio di Apache, con il comando "service httpd restart", ricevo l'errore: Unable to open logs Sul mio dedicato gira Plesk 9.0 e CentOS 5: ho provato ad accedere a Plesk e a disabilitare e abilitare nuovamente l'opzione per i logs specifici per ciascun vhost (nella sezione Web Hosting Settings), ma il problema è rimasto. Forse la situazione è anche strana: nonostante l'errore in fase di riavvio, Apache sembra funzionare normalmente (i siti ospitati sul server funzionano correttamente). Qualcuno per caso potrebbe darmi qualche dritta per risolvere il problema? Grazie mille per il vostro supporto!
  7. Ciao a tutti, Oggi è uscito Plesk 10 in versione ufficiale, infatti ho visto la possibilità di aggiornarlo attraverso l'interfaccia di update dello stesso..... Non ho resistito e così ho aggiornato, solo che dopo l'aggiornamento positivo, plesk non parte più !!! Di seguito ecco i log: service psa start Starting psa... failed Starting xinetd service... done Starting named service... done Starting mysqld service... done Starting postgresql service... done Starting psa-spamassassin service... done Plesk: Starting Mail Server... already started Starting mail handlers tmpfs storage Starting psa... failed facendo un tail /var/log/sw-cp-server/error_log viene fuori questo: ==> /var/log/sw-cp-server/error_log <== 2010-11-02 15:21:54: (log.c.75) server started 2010-11-02 15:21:54: (network.c.377) SSL: Private key does not match the certificate public key, reason: error:02001002:system library:fopen:No such file or directory /etc/hspc/hspc-plugin-rpc/certs/server.pem 2010-11-02 15:22:32: (log.c.75) server started 2010-11-02 15:22:32: (network.c.377) SSL: Private key does not match the certificate public key, reason: error:02001002:system library:fopen:No such file or directory /etc/hspc/hspc-plugin-rpc/certs/server.pem 2010-11-02 15:22:32: (log.c.75) server started 2010-11-02 15:22:32: (network.c.377) SSL: Private key does not match the certificate public key, reason: error:02001002:system library:fopen:No such file or directory /etc/hspc/hspc-plugin-rpc/certs/server.pem 2010-11-02 15:22:34: (log.c.75) server started 2010-11-02 15:22:34: (network.c.377) SSL: Private key does not match the certificate public key, reason: error:02001002:system library:fopen:No such file or directory /etc/hspc/hspc-plugin-rpc/certs/server.pem 2010-11-02 15:22:34: (log.c.75) server started 2010-11-02 15:22:34: (network.c.377) SSL: Private key does not match the certificate public key, reason: error:02001002:system library:fopen:No such file or directory /etc/hspc/hspc-plugin-rpc/certs/server.pem Ho cercato su internet ma non si trova nulla riguardo a questo file /etc/hspc/hspc-plugin-rpc/certs/server.pem ......... Una soluzione simile a questo problema è questa: This issue can be fixed by: [from ssh command line] # cp /usr/local/psa/admin/conf/httpsd.pem /etc/sso/sso.pem [restart httpd] # service httpd restart [start plesk] # service psa start Ma non funziona! Cosa posso fare ?
  8. Ciao a tutti - sono nuovo del forum :) , vorrei sottoporre anche qui il problema che mi assilla da diverso tempo. Possiedo un blog (su Blogger.com) di argomenti tecnologici (programmazione, hosting, SEO) che gestisco da circa 3 anni: solo quest'anno ho deciso di passare ad un dominio di primo livello. Mi sono reso conto che dopo il cambio, pur avendo tutte le pagine indicizzate correttamente (almeno così pare) ho perso completamente il PR che avevo faticosamente guadagnato (da 3 è crollato a 0, e non sembra più muoversi). Ho fatto presente la cosa sul forum per webmaster di Google e mi hanno detto, semplicemente, che ci sarà da aspettare un bel po'. Qualcuno ha avuto esperienze simili? Secondo voi quanto conta il PR oggi rispetto agli altri criteri (Google Social, Google Caffeine ecc.) ?
  9. Salve, sto testando l'installazione di APC 3.1.4 (alternative php cache) su un server Ubuntu 10.04 con php5.3 e apache2. Il problema è che dopo aver spostato il file temporaneo di cache di APC (che di default è in /tmp) in un tmpfs (sia mettendolo in /dev/shm che rendendo la stessa cartella /tmp un tmpfs) il server Apache ora per scrivere e modificare i file del mio host ha bisogno che cartelle e file siano "www-data" come Owner e come Group. La stessa cosa mi è capitata su un server Debian (ma non di prova, quello mio reale) con php 5.2 e APC 3.0.19 (stable). Dai log di apache non trovo errori che giustifichino tale cambiamento. Adesso anche disabilitando APC il server apache vuole sempre usare www-data come credenziale per scrivere i file. Come posso ritornare alla situazione di partenza iniziale? In questo modo posso poi ritentare i passaggi e vedere da dove inizia l'errore e questo strano "cambio" delle credenziali. Grazie
  10. Basterebbe solo il titolo. Anni 90 la famosa new economy ha fatto stragi di capitali e gente convinta di aver trovato l'America è diventata ricca in poco tempo e poi di nuovo povera. Pochi che si sono fermati al momento giusto, o che hanno con lungimiranza diversificato, hanno mantenuto quanto meno un benessere derivato dalla new economy. Dopo di quella terra bruciata. Ci sono stati (e ci sono) piccoli/medi tentativi di portare il concreto online facendo diventare il web solo un canale per qualcosa che esiste solidamente (per esempio la vendita di oggetti reali, piuttosto che servizi reali etc..) e c'è una marea di tentativi per riprendere la new economy da parte di persone che non sono neanche preparate ammesso che esista ancora oggi chi possa investire sull'aria fritta come negli anni 90. In sostanza la new economy è finita da più di 10 anni, ma non c'è ancora stato un dopo che possa meritare una nuova definizione. Eppure ormai in tutto il pianeta ci sono sempre più persone che quasi vivono su internet... Che ne pensate?
  11. Salve ragazzi, sono nuovo nuovo e avrei un problemino da "mostrarvi" Allora ho un VPS basic su aruba linux, riavvio i servizi httpd e mysqld, il sito che c'è sopra parte e dopo poco che navigo, roba di 10-15 click non carica piu la pagina, o meglio dopo circa 3 o 4 minuti presenta la pagina richiesta mi sono accorto che questo succede nelle pagine dove l'apache non trova le immagini da rimandare al browser... So che le informazioni sono poche per avere una risposta ma se mi dite cosa devo postarvi per chiarire la situzione alemeno ho un punto di partenza.. Grazie a tutti. ZIZU
  12. Ciao, premetto che sono del tutto inesperto. Ho attivato un server dedicato con pannello di controllo Plesk per un sito mio personale. Una volta attivato il server ho aggiornato PHP alla versione 5.2 e poi ho fatto degli aggiornamenti di Plesk direttamente dal pannello di controllo, nello specifico volevo aggiornare dalla 8.6 alla 9.3 pensando fosse una cosa normale: anticipo già chi mi dice che ho fatto una grossa c........., lo so già. Una volta completati gli aggiornamenti, nella pagina di accesso di Plesk mi da una pagina bianca. Ho provato ad avviare Plesk da shell e questo è il risultato: Starting xinetd service... done Starting named service... done Starting mysqld service... done Starting postgresql service... done Starting psa-spamassassin service... done Plesk: Starting Mail Server... already started Starting mail handlers tmpfs storage Starting Plesk... failed Starting drwebd service... failed per favore qualcuno può aiutarmi? Grazie mille
  13. Seeweb, la nota società italiana del settore hosting e servizi dedicati, conferma la propria attenzione per il mondo del cloud computing, dopo essere stata la prima azienda italiana a lanciare la soluzione di cloud hosting, ora aggiunge un secondo prodotto al proprio listino, Cloud Server. Leggi Seeweb: dopo il cloud hosting arriva il cloud server
  14. Ciao Ragazzi, non sono nuovo del forum e non lavoro per hostingperte.. Dopo 15 mesi di utilizzo, ho decido di recensire i loro servizi, dato che una volta ne parlai male... i primi mesi, proprio in questo forum!! Hosting per te l'ho utilizzato solo per i server dedicati e per altri piccoli servizi come registrazione domini .com, supporto managed ecc... Il primo server che acquistai costava 85 euro al mese iva inclusa. Viaggiando su una media di 8000-10000 unici al giorno, mi trovavo davvero bene, trovandomi il server down solo pochi minuti in qualche mese. (Colpa dei maledetti hacker...) Ai tempi, usavo poco l'assistenza managed quindi non ne parlo ora. Il sito andava bene e caricava le pagine in modo straordinario, nonostante il server si trovasse in Francia. Ma, grazie alle tante visite (si era arrivato a 22-25 mila al giorno...) ho preso un server da 185€ al mese. Anche questa volta, il server era all'estero, precisamente in Germania. Per il trasferimento, dato che sono una frana, ho chiesto il servizio managed e in poche ore dalla richiesta il tutto è stato effettuato senza il minimo problema. Mi hanno spostato wordpress, database e relative cartelle. Con questo server, ho avuto bisogno d'aiuto più volte e ho usato i ticket (da utente non piu managed)..I Tempi di risposta? Quasi sempre pochi minuti o poche ore!! (Mi hanno risposto anche sabato sera o domenica, quando tutti stanno fuori!!!) Un giorno, trovandomi il server down, ho iniziato ad usare parole bruttine nei ticket, insultando il loro servizio (ho un caratteraccio). E cosa hanno fatto, invece di non rinnovarmi più il server? Hanno continuando a rispondere gentilmente, risolvendomi l'errore (era un attacco Ddos, quindi non era colpa loro) e installandomi qualche patch di sicurezza che possa fermare in parte questo tipo di attacchi. Poche settimane fa, sullo stesso server ho messo anche un sito da 50 mila visite al giorno e... è caduto soltanto 1 volta (Durante 1500 utenti online sul secondo sito e 300 online sul primo sito).. Non sapendo usare ssh e cose simili, ho aperto un ticket domenica mattina alle 11, rivedendo il server attivo alle 13, con un potenziamento (sul server apache o qualcosa del genere, non so i termini pecisi). Da quel momento, il sito ha raggiunto spesso le 65 mila visite nel week end ma il server non è mai caduto. Ora sto aspettando speranzoso un server nuovo, molto più potente di questo.. e anche in questo caso, dato che il server è costoso, mi hanno offerto uno sconto sul prezzo del managed e mi aiuteranno a trasferire!! Che dire...rifarei mille volte questa scelta. Ringrazio anche Dark_Ita per avermi suggerito questo hosting... (spero che mi legga). E voi avete qualcosa da raccontare? E chiedo anche scusa agli amministratori di hostingperte.it per aver parlato male di loro durante un momento di rabbia!:lode:
  15. Il sistema sincrono .it è avviato, dopo gli annunci degli scorsi giorni e il nostro speciale di ieri sul passaggio del NIC, anche i grandi operatori si sono abilitati e hanno messo online le proprie offerte per la registrazione del sincrono. Leggi Sincrono .it: il giorno dopo
  16. Ciao a tutti, sono nuovo del forum e volevo porvi un problema. Ho alcuni domini su di un virtual server Aruba con Plesk, in uno dei quali avevo necessità di fare l'aggiornamento di PHP dalla 5.1 alla 5.2. Ho fatto un backup con il pannello gestione backup di Aruba a scanso di equivoci. Non avendo esperienza con Plesk ho creduto di poter fare l'aggiornamento di PHP tramite l'updater di Plesk e sono passato dalla 8.6 di default alla 9. Chiaramente senza aggiornare PHP. In seguito sono riuscito ad aggiornare php dalla shell am ho riscontrato un altro problema: non riesco più a collegarmi al server FTP tramite il client (uso FireFTP) e non riesco a cambiare più la configurazione dell'account da Plesk. Il server FTP proftpd sembra funzionare da shell ma non riesco a veder le cartelle da FireFTP. Come posso fare a ripristinare il funzionamento di FTP? Mi consigliate di mantenere Plesk 9 aggiornato o di ripristinare il backup e aggiornare solo PHP? Grazie in anticipo a tutti. Diego Vitali
  17. CIao a tutti, qualche giorno fa ho trasferito un dominio .it da un provider italiano a un maintainer per il solo dominio. A trasferimento effettuato ho provveduto a modificare i name server dal pannello di controllo che offre il nuovo maintainer al nuovo hosting (stati uniti). Sembrerebbe tutto ok tranne per il fatto che da connessioni Fastweb digitando il dominio .it si vede la pagina di cortesia del nuovo maintainer, mentre da altre connessioni si vedono le pagine di prova che ho caricato sul nuovo server. Se da connessione Fastweb eseguo un Lookup mi vengono infatti mostrati i name server del maintaner e non quelli del nuovo hosting. E' un problema di propagazione DNS? Ma perché con altre connessioni è già tutto ok? Grazie
  18. Ho dovuto far scadere un mio dominio in quanto i dati di registrazione non erano i miei (mi è stato ceduto) e ora vorrei ricomprarlo con un servizio di redirect appena scaduto. Quanto tempo devo aspettare per ricomprarlo dopo la scadenza? Si può fare?
  19. il passo dopo il low cost: allora ciao a tutti vi spiego un po' la mia situazione. ho progettato una community/gioco http://www.fanta-trade.eu ora inizo ad avere una decina di nuovi iscritto al giorno ed un traffico che dai 100 utenti singoli ai 2 o 3cento. ho un database sql abbastanza complesso che processa un bel po' di query a contatto. che dire sono partito da tophost e a parte una gestione del database (creazione, modifica pass, gestione dimensione) alle volte lacunosa che ha creato un bel problema mi sono trovato bene. ora però si sente che arranca... ci vorrebbe un servizio migliore... in realtà pensavo di mantenere tophost per fare un redirect al nouvo provider con un nuovo dominio. insomma mi devo ingrendire e senza spendere moltissimo vorrei un servizio migliore... idee? ricapitolando: - php - sql (senza limiti di query) - banda preferirei illimitata - spazio... bhe non me ne serve molto
  20. Ciao a tutti, è da una settimana che sto combattendo con questo maledetto errore che si presenta puntualmente (e in maniera del tutto casuale, o alle 2 di notte con traffico sui siti praticamente nullo o alle 3 del pomeriggio ) nei log di apache, e dopo pochi minuti la macchina è da riavviare con SWAP all 100% e RAM al 100% ( Kimsufi 2xl ) e tutti i servizi (apache, ssh etc.) giù ! L'errore è questo: [Wed Jan 07 13:37:49 2009] [error] [client 79.17.19.65] (70007)The timeout specified has expired: ap_content_length_filter: apr_bucket_read() failed Dopo iniziano in serie questi altri errori [Wed Jan 07 13:56:11 2009] [error] [client 38.99.13.121] Premature end of script headers: index.php [Wed Jan 07 13:58:54 2009] [error] [client 65.55.208.93] Premature end of script headers: index.php [Wed Jan 07 13:58:54 2009] [error] [client 74.6.8.114] Premature end of script headers: index.php e dopo pochi minuti tutto è DOWN :frown: Qualcuno ha mai visto questo tipo di errore su Apache ?? Grazie in anticipo a tutti quelli che mi daranno una mano :emoticons_dent2020: P.S. I siti che hosto sono solo dei blog Wordpress aggiornati all'ultima versione e la configurazione è quella standard dei server Kimsufi di Ovh ( Gentoo Relase 2) con suPhp.
  21. ragazzi, sul mio vps (con centos 5.2 e plesk) dopo aver aggiunto wget -q -O - http://www.atomicorp.com/installers/atomic |sh ed avviato yum update, mi ha trovato 380mb di aggiornamenti... li ho fatti fare tutti...ma ora è successo un casotto... il plesk non mi funziona piu perchè mi dice che è malconfigurato..non riesco piu ad accedere... mi dice: Service is not available now, probably your Plesk is misconfigured. Contact Your provider for details. Internal Plesk error occurred: Unable to get default language. gaurdando il phpinfo prima dell'aggiornamento avevo REMOTE_PORT 2802 _SERVER["REMOTE_PORT"]2802 mentre ora sono entrambe impostate sul 2308...come faccio a rimettere sul 2802?? per il plesk come faccio a sistemare?? grazie e scusate il disturbo!!!
  22. Abbiamo un dominio in hoting presso Tiscali dal 2003 con il sito web e le e-mail aziendali. Le e-mail di dominio sono fondamentali e non possiamo perderle quindi il dominio dobbiamo mantenerlo. Vorremmo cambiare hosting (per vari motivi) e ci siamo accorti che: la e-mail del whois non è + in nostra disponibilità hanno cambiato le modalità di accesso al pannello controllo : prima si entrava con una e-mail come username e una password ora si entra con il codice utente e un pin che non abbiamo e non ci hanno mai comunicato. Abbiamo quindi richiesto di effettuare il cambio di e-mail del whois e di darci il pin (propedeutico per poter fare altre richieste on-line) Prima abbiamo mandato e-mail a cui hanno risposto dopo un 10 giorni e vari solleciti di chiamare il 192130 per chiedere come fare a inoltrare la richiesta. Al telefono ci hanno detto di mandare due fax separati a due numeri di versi con alleagata la fotocopia del documento dell'amministratore dopo 10 giorni dall'invio dei fax al telefono ci hanno detto di rimandarli perchè non ricevuti dopo altri 10 giorni hanno detto che il doc dell'amministratore non era leggibile e vedeva nel sistema che avevano ricevuto tutti e 4 i fax. Di mandare un altro fax in cui ci lamentavamo per le lungaggini e allegavamo nuovamente il doc dopo 10 giorni dall'invio di questo nuovo fax ci dicono al 192130 che è molto strano e che avrebbero attivato una erifica interna (oltre a dar loro il mio cell..) dopo 10 giorni al telefono mi dicono .. di mandare una e-mail :062802drink_prv: . Chiaramente perdo la pazienda definitivamente. Ho inviato la e-mail che hanno ricevuto (con la ric di ritorno) due giorni fa mancora non ho avuto alcuna risposta. Cosa fare ? Devo chiamare un avvocato ? Sono passati dalla prima email ben 60 giorni solari. Non mi sembravano richieste eclatanti .......
  23. Denunciate le violazioni di McColo, società di hosting americana, sembra che il 75% dello spam sia svanito dalla rete. I due carriers che fornivano connettività alla società hanno deciso di tagliare il collegamento dopo le prove presentate, frutto delle ricerche di mesi. Leggi la News
  24. ciao a tutti... ho effettuato un backup completo del plesk presente su un server, ho trasferito il backup sul nuovo server, una volta ripristinato appena faccio il login mi compare questa schermata: ERROR: PleskException Unable initialize session: 0: /usr/local/psa/admin/plib/cmd_loginup.php:212createSessionCommon(integer '1', string 'admin', boolean true, string '87.8.73.185', NULL null)1: /usr/local/psa/admin/plib/cmd_loginup.php:345createSessionAdmin(string 'admin', string '********', string '***************************', boolean false)2: /usr/local/psa/admin/plib/cmd_loginup.php:142createSession(string 'admin', string '********')3: /usr/local/psa/admin/htdocs/login_up.php3:27 non posso più fare nulla... come mai??? come posso risolvere?? grazie
  25. Fallito l'accordo con il colosso dei motori di ricerca, il CEO Jerry Yang manda un messaggio a Steve Ballmer: "Sediamoci a un tavolo e parliamo... al giusto prezzo, qualunque esso sia" Leggi la News
×