Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'downtime'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 42 results

  1. Negli ultimi mesi sono stato più volte tentato di aprire questo post ma ho sempre desistito un po' per prigrizia e un po' perché quando i problemi di hosting rientrano solitamente cerchi di non pensarci più. :) Oggi che ho quasi concluso la migrazione verso un altro provider ho deciso quindi di raccontare la mia storia con Kolst. Ho scelto Kolst 4 anni fa dopo aver letto molto sia qui che altrove e trovando la loro offerta economica ma di valore. Al tempo scelsi l'hosting super da 50 domini (un condiviso chiaramente) considerando che avevo in carico una ventina di domini tutti a bassissimo traffico. Per i primi due anni e mezzo tutto è filato quasi bene. Prestazioni accettabili, assistenza tecnica non eccelsa ma comunque sopportabile. Poi nell'ultimo anno il naufragio. Cito in ordine sparso: Prestazioni letteralmente crollate. Risorse tagliate molto di frequente con pochissimo traffico. Due downtime di più di mezza giornata con risposte (non divulgabili) piuttosto approssimative Gestione dei ticket incredibilmente poco professionale. Risposte evasive non complete e con diverse ore di ritardo. Qualcuno potrebbe obiettare che se vuoi prestazioni le devi pagare. Il problema prestazionale è infatti minore. I downtime è l'assistenza però non sono accettabili.Si tratta comunque di un hosting da 150+IVA. Volutamente non cito il provider a cui sono passato. Spendo il doppio è vero ma ho prestazioni 10 volte superiori e un'assistenza che risponde anche la domenica con l'unico scopo di risolvere un problema e non di chiudere un ticket. Spero che la mia esperienza possa essere utile a qualcuno e sono a disposizione del provider per riportare a voce la mia esperienza (non esiste un numero da chiamare, nemmeno commerciale) per migliorare questi aspetti
  2. Ho un piano "hosting condiviso professionale" su Netimax. Ma anche a voi negli ultimi giorni spesso risulta down? Ho pensato fosse solo un problema mio, del mio pc/connessione, ma cotrollando con vari servizi tipo websitedown.info, downforeveryoneorjustme.com, ecc, risulta che sia i miei siti che la loro homepage sia down. Ad esempio lo era mezzoretta fa, idem ieri pomeriggio.... Qualcuno do voi ha un pacchetto hosting presso di loro e ha gli stessi problemi?
  3. Cosa succede quando viene eseguito un cambio di nameserver per un dominio .it e come evitare di vedersi il sito offline per ore. Continua a leggere, clicca qui.
  4. Tempismo perfetto, manco data la notizia che Netflix vuole usare al 100% l'infrastruttura Amazon entro il 2013 ecco che arriva un nuovo inconveniente causato da Amazon Web Services, e sempre dalla fam... Continua a leggere, clicca qui.
  5. Sulla nostra community vi sono ogni settimana messaggi che segnalano il downtime di una particolare compagnia di webhosting, problemi riscontrati o server non raggiungibili per mille diverse ragioni. Contrariamente a quanto si possa pensare questo è del tutto normale per una compagnia di webhosting, diciamo che non esistono provider che riescano a garantire un servizio con uptime del 100%. ... Continua a leggere, clicca qui.
  6. Ciao a tutti, questo messaggio solo per avvisarvi che in questi giorni stiamo portando avanti un'attività di aggiornamento del nostro CMS e del nostro forum, nella giornata di oggi avremo 1 ora di aggiornamento del portale, pertanto il forum rimarrà correttamente attivo, mentre non saranno visibili le pagine interne di HostingTalk.it di tutte le sezioni. Ci scusiamo per il disagio, grazie e buona giornata
  7. 14 milioni di dollari, tanto è stato fermato da un downtime nella notte del 29 Ottobre del popolare sistema di pagamento PayPal. Circa 74 minuti di downtime, un tempo davvero consistente per un servizio utilizzato in tutto il mondo, al quale accedono migliaia di siti web, privati e compagnie di calibro mondiale, tramite anche API interne. Leggi Quanto costa un downtime per PayPal?
  8. Sono trascorsi quasi due giorni dal downtime di Aruba, ne abbiamo parlato attraverso la nostra community, e la situazione sembra essere completamente rientrata già da diverse ore, poche dopo il comunicato ufficiale della compagnia sul sito. Il comunicato completo, di seguito: "Durante i lavori di ampliamento della Sala dati A della Nostra WebFarm 1 di Arezzo, a causa di un errore umano , si è verificato lo spegnimento di emergenza dell’impianto elettrico, con la conseguente momentanea irraggiungibilità dei servizi in essa ospitati. Leggi Aruba downtime, un errore umano
  9. Giusto per ribadire che anche questi servizi, ovviamente, presentano dei downtime, ecco un sito web molto utile per monitorare tutti i downtime dei più grandi provider internazionali: da Amazon a EngineYard e così via :) CloudFail.net
  10. Tutti i domini su aruba che conosco sono down... i miei sono tutti hosting linux... servizi http up ma tutti restituiscono la medesima pagina d'errore servizi ftp down completamente (fallisce anche il test interno) servizi mysql up e dati integri pannello admin generico up pannello admin specifico linux (file manager etc) down servizi di posta up e correttamente funzionanti qualcuno è inciampato sui cavi che collegano le SAN ai webserver??? chi tenta di accedere ad un sito web presso di loro si trova davanti la pagina d'errore che in genere assegnano in caso di abuso/applicativi bucati/troppo pesanti... <html> <head> <title>webServerInfo</title> <meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=iso-8859-1"> </head> <!-- webserver@staff.aruba.it riferimento a http://forum.aruba.it/procedura.htm Comunicazione inviata via mail all'indirizzo di riferimento --> <body bgcolor="#FFFFFF" text="#000000"> <p align="center"><font face="Arial, Helvetica, sans-serif" size="+2" color="#0033CC"><b><font face="Verdana, Arial, Helvetica, sans-serif" color="#003399"> Sito web in manutenzione</font></b></font></p> <p align="center"> <font face="Verdana, Arial, Helvetica, sans-serif" color="#FFFFFF">sito in costruzione</font> </body> </html> proof: www.lasophora.it
  11. Ancora un downtime per il noto servizio di Amazon EC2, l'ennesimo dopo quanto riportato nei giorni scorsi e dovuto principalmente a problemi di design del servizio di alimentazione all'interno dei data center. La regione Est negli USA di Amazon è stata colpita da un downtime di circa un'ora che ha coinvolto un numero ridotto di istanze. Il tutto è stato causato da una macchina che si è scontrata contro un palo dell'alta tensione, causando non solo un downtime al data center di Amazon, ma mettendo in serio pericolo anche le macchine e le zone circostanti, dopo che i cavi dell'alta tensione sono caduti sulla strada. Leggi Nuovo downtime per Amazon EC2, ancora elettricità, colpa di un incidente stradale
  12. Il cloud computing non è tutto rose e fiori, e come ogni tecnologia che si impone prepotentemente nel mercato, c'è ancora molto lavoro da fare anche nei data center dei grandi nomi del settore, come Amazon. La compagnia ha affermato di aver corretto una serie di problemi che nelle ultime settimane hanno arrecato ben due downtime significati, di cui uno di oltre 7 ore, dovuto alla perdita di energia da parte di una serie di racks in uno dei data center americani della compagnia. Leggi Downtime elettrici, Amazon corregge il tiro su EC2
  13. Lungo downtime nella giornata di ieri per i data center H1 e H2 della compagnia a Houston: ThePlanet ha subito quasi 90 minuti di downtime, con diverse ricadute nelle ore successive, per problemi di networking che la compagnia non è riuscita a individuare da subito. I clienti si sono da subito lamentati per la mancanza di informazioni nei rispettivi account sui social networks della compagnia, essendo impossibilitati nel raggiungere il forum, che solitamente funge da centro nevralgico per la diffusione delle ultime notizie. Leggi 90 minuti di downtime per il data center di ThePlanet
  14. Nuovo downtime per i servizi di Google, questa volta è toccato a Google Calendar, il servizio incluso anche all'interno di Google Apps e tra i più utilizzati dagli utenti dopo il noto Gmail. Un'ora di fermo macchina ha impedito agli utenti di accedere alla pagina di Google Calendar e ovviamente al proprio account, con una notifica quasi immediata del problema sulla apposita dashboard di Google. Leggi Google's downtime: è la volta di Google Calendar
  15. Google è tra le prime compagnie al mondo anche per la precisione e la trasparenza con cui spesso mostra i propri processi interni agli utenti, nel campo dei data center questo è altrettanto valido e Google lo ha dimostrato in questi giorni con la pubblicazione di un documento ufficiale sul downtime accaduto lo scorso 24 Febbraio in uno dei data center della compagnia: outage che ha portato al downtime del servizio AppEngine. Leggi Google Downtime: cosa succede quando manca energia nel data center?
  16. Il noto social network Twitter ha subito ieri l'ennesimo downtime, circa un'ora di buio, in assoluto il più lungo da Agosto. Il problema sembra essere dovuto all'eccessivo carico registrato dal sito web, che come hanno fatto notare alcuni utenti, in concomitanza con la notizia di una seconda scossa di terremoto ad Haiti, ha subito un numero enorme di interventi e retweet, tale da aver rallentato le operazioni del sito. Leggi Twitter, l'ennesimo downtime per il social network
  17. Oltre un'ora di downtime per il noto servizio Salesforce.com che ha fatto registrare un record nella propria attività online: un caso più unico che raro, il problema ha infatti coinvolto tutte le istanze della piattaforma, portando con se anche clienti di spessore come il Dow Jones o Dell. L'incidente è avvenuto nel pomeriggio del 4 Gennaio e ha ovviamente avuto conseguenze notevoli per i clienti: le applicazioni e i dati memorizzati nella cloud di Salesforce sono rimasti completamente inaccessibili, con stupore dei clienti. Un aspetto negativo del cloud computing, e la prova che neanche una simile infrastruttura è a prova di downtime. Leggi Salesforce.com, oltre un'ora di downtime per tutti i clienti
  18. Nello scorso fine settimana un nuovo downtime per Rackspace, la popolare compagnia di webhosting, specializzata in servizi managed e di cloud hosting. Si tratta dell'ennesimo stop ai servizi nel 2009, un anno che il team non ricorderà certo per l'eccellenza del servizio offerta, a cui tuttavia sono abituati i suoi clienti, consapevoli di pagare canoni più elevati proprio a garanzia del loro uptime. Leggi Rackspace, l'ennesimo downtime in un anno che non brilla per il servizio
  19. Salve a tutti, gestisco un forum che ho piazzato su un dedicato quadcore monoprocessore, con sistema CentOS 5 e installazione standard di DA, sempre aggiornato. Sul server gira solo vBulletin 3.8.x aggiornato all'ultima versione. Il forum è mediamente trafficato: facciamo atualmente cira 4000 unici/giorno, 7000 visite/giorno, due milioni di pagine visualtizzte al mese, 2-3000 post/giorno, il carico del server (1 minuto avg) sta tra 2 e 8 (nei momenti di picco). L'accessibilità del forum è ottima, il tutto si apre velocemente e le risorse del server paiono tutt'altro che saturate, ma abbiamo un problema del quale non riesco ad individuare la causa: circa 3 o 4 volte al giorno (ma anche 5 o 6 talvolta) Apache si impalla e inizia mandare la CPU alle stelle, saturandola (il carico 1 min avg arriva a 200, 300, ...) e il sito diviene ovviamente irraggiungibile. Basta riavviare Apache e tutto torna normale... Mi pare che il problema non sia dovuto tanto al carico sul server, perché questi impallamenti accadono anche alle 10 di mattina, quando non abbiamo poi molti connessi. Per tamponare ho scritto un piccolo bash che riavvia Apache quando la situazione si fa critica e fino ad ora diciamo che ci siamo salvati... Nel medio termine, però, questa non può essere la soluzione, perché molti utenti di passaggio fanno una non buona esperienza del sito quando accadono questi minidown (che durano dai 5 ai 10 minuti) e sono portati a non tornare. Dobbiamo quindi eliminare il problema alla radice. Qualcuno forse sa di altri che hanno attraversato la medesima situazione e ne sono usciti? Se sì, come? Ci può essere qualche incompatibilità tra vBulletin e l'installazione standard fatta da DirectAdmin? Grazie mille in anticipo.
  20. Tutto il mondo attendeva una spiegazione dopo il downtime di Gmail di due giorni fa, oltre 100 minuti ininterrotti offline e visibilità sporadica nel corso della giornata, tanto è bastato per popolare social network e testate di tutto il mondo, con la notizia "clamorosa" di un downtime prolungato per uno dei più famosi servizi email al mondo. Leggi Gmail, spiegate le cause del downtime
  21. Il servizio di casa Google ha subito un lungo downtime nella giornata di ieri, diverse interruzioni si sono susseguite durante la giornata, fin dalla mattina le prime segnalazioni da parte di testate come Techcrunch, che si sono poi susseguite nel resto della giornata. Leggi Lungo downtime per Gmail, colpito anche Google Apps
  22. Ancora un downtime per il data center di Dallas della popolare Rackspace, a soli otto giorni dal precedente downtime alla struttura, che ha portato la società a stimare risarcimenti tra i 2.5 e i 3.5 milioni di dollari; il nuovo downtime ha coinvolto i clienti per un numero limitato di minuti e in numero inferiore rispetto al downtime del 29 Giugno, è tuttavia apparente che il problema sia reale, e questa volta sia stato legato nuovamente alla alimentazione del data center. Leggi Ancora downtime per il data center di Dallas di Rackspace
  23. Dopo il lungo downtime, durato più di 18 ore, a causa del taglio del collegamento in fibra ottica che porta la connettività nella sala dati di Guest Srl, la società comunica che Web4Web, il servizio lowcost avviato da pochi mesi, provvederà ad un risarcimento dei clienti con lo sconto dal canone annuale di 3 mesi di servizio sul prossimo rinnovo. Leggi Web4Web downtime: bonus di tre mesi per i clienti del servizio
  24. 45 minuti di downtime hanno bloccato lo scorso Lunedi i siti web di alcuni clienti di Rackspace ospitati nel data center di Dallas della compagnia, un avvenimento inusuale per la compagnia, portata offline da una serie di problemi di alimentazione elettrica ai propri UPS. Non è mancata la presenza di TechCrunch nella vicenda, la testata ha subito riportato l'accaduto con la lista di tutti i siti web che erano stati interessati dall'accaduto, e le relative pagine di Twitter, in fermento per la segnalazione del downtime. Leggi Risarcimento da 2.5 milioni di dollari per i downtime di Rackspace
  25. A volte riusciamo a creare anche discussioni che vanno oltre gli approcci tecnici e le discussioni inerenti la scelta di un fornitore, dico "per fortuna", e ho molto apprezzato la discussione su come un hosting provider debba comunicare esternamente in caso di problemi. Provo a riassumere quel che è venuto fuori dalla discussione, sui metodi da usare per comunicare con i propri clienti, nel caso, ad esempio, di un downtime: leggi tutto Leggi il resto di Come comunicare un downtime ai clienti? Dai forum ai social networks sul blog di HostingTalk.it
×