Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'estero'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 15 results

  1. Buongiorno E' sorta la necessità di registrare un dominio per un nuovo cliente che risiede all'estero (paese asiatico). Da diversi anni sono uso a registrare i domini presso un'azienda per poi utilizzare l'hosting ed i servizi annessi di un'altra (tramite riconfigurazione dei DNS). Per la prima fase di quest'operazione mi rivolgo ormai da parecchio a TopHost che offre un ottimo prezzo per la registrazione dominio + DNS, ma purtroppo non consente di intestare un dominio ad una persona (fisica o giuridica) non italiana. Mi sapreste consigliare un'azienda che mi consenta di acquistare lo stesso servizio (registrazione + DNS) senza limitazione geografiche per l'intestatario e che abbia dei prezzi convenienti? Dal momento che devo riconfigurare i DNS non mi interessanno aspetti come lo spazio web disponibile, velocità dei server e via dicendo. Grazie.
  2. Da qualche tempo mi appoggio a TantraHost per l’hosting del siti realizzati. Trattandosi di hosting condiviso ritengo il rapporto qualità prezzo più che accettabile, soprattutto paragonato ad altre aziende che offrono servizi similari. Un mio collaboratore che risiede in Germania e che, seguendo un mio consiglio, si è rivolto alla stessa azienda per i suoi lavori, mi ha fatto notare che praticamente da quando è loro cliente (dovrebbe essere poco più di un anno) i servizi di TantraHost si sono rivelati per nulla affidabili: server lenti, siti non di rado irraggiungibili (compreso il loro sito aziendale) e posta inutilizzabile. Personalmente, a parte un paio di down negli ultimi due anni (e velocemente ripristinati, compreso un attacco di hacker) non ho notato questa mancanza di qualità nel servizio acquistato. Si è quindi pensato che i problemi possano sorgere solo nel caso in cui l’utente si connetta dall’estero (o perlomeno dalla Germania). Non essendo competente in materia di server, connessioni e via dicendo non ho idea di quanto vi possa essere di possibile in questa teoria, in ogni caso la cosa mi preoccupa dal momento che alcuni dei miei lavori si rivolgono ad un’utenza internazionale ed in alcuni casi sono proprio i clienti ad essere esteri. Quindi, in primo luogo, chiedo se qualcuno di voi, cliente di TantraHost, abbia riscontrato le stesse anomalie riscontrate dal collaboratore teutonico. Dopodiché gradirei sapere se esiste un modo per testare l’affidabilità di un server connettendosi da differenti paesi (senza, ovviamente, dover fare realmente il giro del mondo). Grazie e buona serata.
  3. Ciao a tutti, sto valutando la possibilità di affittare uno spazio rack (intanto partire con un server 1-2U poi eventualmente deciderò se ampliare il parco macchine) presso una webfarm secondaria per una ridondanza geografica (la webfarm attuale è a Milano). Quello che cerco è una buona connettività (il 99% dei miei clienti sta in Italia) e un buon supporto. Per ora i nomi nella mia lista, dopo aver girato per Internet e in questo sito, sono Aruba e Hetzner. Avete qualche esperienza diretta positiva con loro o un qualche altro provider? Sto guardando con interesse la Germania perchè ho notato prezzi interessanti, ma non mi dispiacerebbe valutare anche soluzioni dalla Svizzera. Grazie!
  4. Ciao, sto cercando un hosting dove spostare uno dei miei 3 domini attualmente ospitati da Aruba. Su Aruba capitano spesso disservizi, rallentamenti, down della posta, quindi volevo cerca un hosting più affidabile e (per ora) alternativo a quando Aruba dà problemi (soprattutto con i server email). Carcavo qualcosa: - a buon prezzo (comunque Business) - estero - con bassa latenza (Europa oppure i più lontani Stati Uniti, dove la qualità è, a sentir dire, migliore?) - email illimitate, con almeno 100mb di spazio per casella - email con possibilità di foward/alias e mailing list - con almeno 1GB di spazio (meglio se illimitato) e traffico illimitato - con supporto PHP 5, MySQL, e le librerie grafiche GD (di php) - supporto tecnico 24/7 affidabile, veloce e competente (questo è il requisito principale!) Ho dato un'occhiata a Mochahost e HostGator, di cui il secondo mi pare migliore anche se più costoso. Avete idea di altri servizi, famosi, migliori, affidabili? Grazie mille :)
  5. Salve. Dovendo scegliere un servizio di hosting shared per una applicazione multilingua destinata ad una utenza europea (o 'non per forza italiana'), vi sentireste di consigliare un servizio straniero invece di uno italiano (a "parità" di caratteristiche) oppure è una questione marginale da tenere in conto solo per volumi davvero molto elevati (non il mio caso) o esigenze particolari? Grazie Credo sarebbe utile a tutti se qualcuno con le competenze del caso illustrasse i ragionamenti anche tecnici sulla questione.
  6. Ho un sito dedicato ai pokemon, e tempo fa mi chiesero di togliere tutte le immagini dei pokemon a meno che non avessi pagato per acquistarne i diritti. Ora vi chiedo, in che nazione potrei acquistare uno spazio in modo da dover rispettare le normative diverse che mi consentirebbero maggiori liberta' ? grazie a tutti, Francesco :zizi:
  7. Sapreste consigliarmi un buon hoster estero possibilmente (quelli italiani costano un botto -.-) che abbia le seguenti caratteristiche? Linux Php e mysql ruby (se c'è è meglio) 1gb di spazio banda a sufficienza $7/€5.5 max al mese Ma soprattutto vorrei che mi consigliaste un hoster che non abbia problemi di lentezza essendo all'estero. Che ne pensate di godaddy? Grazie.
  8. Ciao, cercavo un hosting: - shared - all'estero - su linux - PHP 5+ / MySQL - sui 50-150 € annui - con mod_rewrite Per finire chiedo come mi devo comportare in caso di acquisto di un hosting all'estero ma per un sito con dns .it ... Grazie mille per l'aiuto.
  9. ragazzi forse è già stato detto, ma non c'è un thread che parla di questo.. mi spiegato come cippa è possibile che su seeweb (per dire un provider buono italiano) per esempio una banda richiesta di 8Mbit/s costi 2100e (annui)? quando per esempio su ovh e le altre compagnie 20e (mese) ti porti a casa 100Mbit/s? (forse non saranno 100Mbit/s sempre disponibili però vogliamo amettere che con un uso oculato almeno 50Mbit/s siano disponibili per il server) io non capisco... ci mangiano? visto che in italia c'è troppa ignoranza informatica oppure in italia costa davvero molto di più alle aziende la banda? grazie mille
  10. Dovrei acquistare un dominio per un mio forum, e dato che il contenuto di questo forum diciamo che è "trasgressivo" preferirei puntare su hosting estero, per esempio se un utente posta link warez o una foto erotica preferirei non farmi chiudere il sito per cavolate di questo genere. Ho cercato veramente molto su google ma ho le idee totalmente e dico totalmente confuse, non so cosa scegliere ma sopratutto non so se è possibile registrare all'estero pur non avendo residenza estera. ho sentito parlare bene di BigDaddy.com, ho provato a fare un test di registrazione però ci sono parecchie cose che non so il significato, per farvi un esempio "certified domain" è un opzione aggiuntiva quando acquisti l'hosting ma non so cosa voglia dire, insomma diciamo che anche se punterei su bigdaddy mi serve una mano per la registrazione, il forum in questione non ha molti utenti però riceve spesso attacchi lamer perciò se verrebbe postata un'immagine erotica e il dominio sul quale è registrato il forum non permette ciò questi "lamer" non perderebbero l'occasione di segnalarci, diciamo che voglio evitare ogni rischio e come si dice qua da me "metteielarculo" scusatemi per il linguaggio : ), preferirei puntare sul low cost, non so spero di avervi spiegato bene la situazione. Grazie mille aspetto risposte al più presto : )
  11. Trovo spesso richieste del tipo: il server dov'è? Italia, Olanda, Germania o USA??? Mi viene da ridere quando vedo questa ostilità verso i server che risiedono all'estero. Io penso così: Siamo su internet, dove sia non ha importanza. Se devo spedire una mail da matera a milano ci metto 15 secondi, se la devo spedire a Toronto (Canada) ci metto 15 secondi...idem è per il Web. Dalle mia parti si dice: non è tutto oro ciò che luccica. La banda da 1, 2, 4, 6, 8, 10 MB che riesco ad avere in Italia che pago una cifra è pià bella di quella olandese o altro. Non è come il pane, quello di Matera è PANE, quello di Milano è più un biscotto! Non vorrei essere ripetitivo in quanto già detto in altro post nella Zona Provider, ma personalmente ho un server in una Web Farm nella provicia di Roma (non dico, per pubblicità, il Data Senter) che ha una banda a 5GB condivisa, nel senso: ci sono 10 o 1000 server sempre quella è la banda da dividere per 10 o 1000. Ne ho altri in Germania, dove il mio DC non ha 5GB...ne ha 62!!! Di cui (in germ) ho 100MB dedicati per ogni server!!! Il contro di avere un server all'estero c'è, ma non è di chi acquista l'hosting ma di chi fa la manutenzione che deve parlare in inglese, tedesco o altro...non il cliente. Devo fare manutenzione sul Server? averlo in Italia o in Germania cambia?? Relativamente, la manutenzione software la posso fare in entrami i casi stando in ufficio, anche la reinstallazione totale. Questo apparecchio (http://www.42u.com/nti-intermux-lara.htm) tanto bello mi permette di stare virtualmente sul PC dove posso configurarmi anche il bios come voglio!! Manutenzione HW? E' a Roma più facile da raggiungere rispetto alla Germania, ma come provider se mi affido ad un determinato DC è perché ho posto fiducia nelle loro competenze, per cui mi faccio due conti: Arrivare a Roma: - Prendere appuntamento per l'ingersso in DC; - Attendere la risposta; (sono passatti min. 2 gg) - Gasolio (circa 400KM Roma - Matera) (circa 60 euro) - Autostrada, non ricordo circa 20 euro - Stress del viaggio (100% solo sul Raccordo Anulare) 60+20 = 80 euro + 2 gg di attesa (non conteggio il prezzo dell'HW) Germania, Olanda, USA e quello che sia Telefono/mail (mi sostituisci il pezzo YY sul server XX alle 24 di questa notte?) Il server in poche ore è in piedi con il nuovo HW! Ci guadagno 2gg di attesa + 80 euro - stress. Adesso chiedo il parere di chi è ostile nei confronti dei server all'estero. Il server in Italia non è made in Italy...è made in China o Taiwan! :asd:
  12. (non so se è il forum giusto per una domanda come questa, spero di sì) siccome dovrei acquistare dei servizi hosting e registrazione domini in USA, ma non so come ci si debba comportare per quanto riguarda l'iva, avrei bisogno di un aiuto per capire come funziona. magari qualcuno tra di voi può aiutarmi ciao e grazie
  13. dawson_s

    server estero e unixtimestamp

    Ciao, sto creando un sito un locale, ma solo ora mi è venuto in mente che il server (su hostgator) non è in italia quindi non posso usare liberamente le date da server come se non fosse nulla. L'unico metodo è quello di aggiungere ad ogni punto dove si usa una data le ore di differenza oppure c'è un modo alternativo più rapido via php che non conosco?
  14. Ciao, cerco un dedicato a buon prezzo linux con pagamento mensile. Caratteristiche: 5 o + ip 500o+gb di banda pannello di controllo Sapete indicarmi delle buone società testate? Grazie e Ciao
  15. Dopo adeguata ricerca giungo a qualche conclusione. Requisiti: Asp.Net 2.0 e Sql Server. Ping eseguiti da F5 NGI Italiano www.widestore.com (Ferrara - ping 54ms) Il servizio clienti mi è sembrato operativo e disponibile. Le offerte commerciali non mi sembrano male. Anche se non offrono certezze su SLA ma il servizio clienti ha affermato che la media dell'uptime di tutte le macchine in hosting nell'ultimo anno è stata del 99.989%. Il vantaggio è che sono italiani quindi gli posso telefonare per urlare ;) Estero cyberhostpro.com Uffici in Uk, server in usa (Dallas - ping 146ms). Prezzi ottimi. Uptime garantito? Copio e incollo: If your web site downtime is more than a cumulative .72 hours per month, we will credit the amount of downtime over .72 hours to your next hosting fees. Downtime is referred to as our network equipment being down. We do not possess control over the Internet, therefore we cannot guarantee that you will be able to access your site due to circumstances beyond our control. We guarantee that our network will be up and functioning 99.99% of the time per month. We feel a safety net of .01% each month allows us time for repairs and unforeseen events that may arise. In order for you to receive a credit on your account, you must request such credit within ten (10) days after you experienced the down time. Commento: Mah! Overselling? 0.72ore di downtime al mese equivarrebbe al 99.9% di uptime. fluidhosting.com Uffici e Server in USA (Newark - ping 138ms). Prezzi un po' più alti ma con uptime garantito. Ancora occorre richiedere entro 7 giorni un rimborso altrimenti ciccia. Questa volta non copio e incollo. Per quanto riguarda il servizio clienti, rispondono molto rapidamente. weberz.com (Portland - west coast - ping 204ms) Non sono riuscito a contattarli anche se le loro offerte mi sembrano buone e ho letto bene di loro. Ho aperto un ticket in mattinata per informazioni ma non hanno ancora risposto... royaltyhosting.com (Los Angeles - ping 188ms) Mi sconfifera abbastanza, così a pelle. Detto questo penso che proverò molto probabilmente widestore e cyberhostpro anche se quest'ultimo mi sembra un terno al lotto. Oppure fluidhosting? Oppure? Accetto suggerimenti...
×