Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'falla'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 12 results

  1. Uno scivolone piuttosto grave per HP, il noto vendor ha infatti confermato la presenza di una falla in una delle sue SAN (Storage Area Network) messe in commercio e tutt'ora installate presso migliaia di clienti. Il modello di SAN HP P2000 G3 MSA contiene infatti un account amministratore che non viene rilevato dal sistema nè tanto meno elencato tra quelli disponibili una volta che il sistema della SAN viene interrogato: un account segreto, con accesso root, che dà però il pieno controllo alla macchina nel caso qualcuno entri in possesso dei dati. leggi tutto Leggi Fermate la SAN di HP, ha una falla segreta
  2. Berlino prima e Parigi poi, lo stop ad Internet Explorer arriva a poche ora di distanza dai due governi il consiglio di non utilizzare più il noto browser di casa Microsoft, a causa di una falla zero-day che è tra le ragioni dell'attacco avvenuto sui server Google a opera della Cina. Una falla che sarebbe all'interno del codice da ben nove anni ma che ancora oggi non trova una soluzione, e dovrebbe finalmente essere risolta solo nei primi giorni di Febbraio. Il browser che sarebbe maggiormente esposto è, neanche a dirlo, Internet Explorer 6, una versione ormai in disuso e in minoranza nelle statistiche di rilevazione, ma ancora utilizzata da alcuni utenti, soprattutto abbinata a Windows XP. Leggi Francia e Germania sconsigliano l'uso di Internet Explorer, una falla pericolosa
  3. Ne avevamo parlato a fine 2009, ora IETF comunica di aver risolto il bug che colpiva il sistema di autenticazione SSL, quello che molti di voi avranno sentito proprio nel mondo del webhosting in relazione al rilascio di certificati SSL. Leggi IETF: risolta la falla nel sistema SSL
  4. SSL, il noto protocollo utilizzato per la gestione delle connessioni protette, soffre di alcune gravi falle, presenti direttamente all'interno del protocollo. La scoperta era già nota, e un team di esperti di sicurezza ci stava lavorando, con il piano di rivelare la falla solamente il prossimo anno, tuttavia un esperto di sicurezza informatica ha scoperto la falla e ha deciso di segnalarla sulla mailing list di IETF. Marsh Ray e Steve Dispensa sono i due scopritori della falla (, lo scorso Agosto avevano segnalato la cosa e, in gran segreto, a Settembre, erano iniziate le discussioni per affrontarne la risoluzione. Leggi Una grave falla minaccia SSL
  5. Un quadro più cupo del previsto per il recente bug scoperto all'interno del demone FTP di IIS, il webserver di casa Microsoft, le cui versioni, come avevamo riportato, soffrono di un grave bug che potrebbe permettere l'accesso al sistema, sulle versioni 5 e 6. Microsoft afferma che il bug potrebbe essere sfruttato per eseguire del codice a distanza in IIS 5.0 e per lanciare attacchi di denial of service (DoS) in IIS 5.0, 5.1, 6.0 e 7.0. Leggi La falla nell'FTP di Microsoft si aggrava, interessato anche IIS7
  6. Grave falla nel demone FTP delle versioni 5 e 6 di IIS, il webserver di casa Microsoft; il bug sarebbe stato scoperto da un hacker di nome "Kingcope", che sembra aver rilasciato anche un exploit per sfruttare celermente la falla. Microsoft ha riconosciuto il problema e rilasciato una serie di consigli e info sulla messa in sicurezza del sistema, nell'attesa di una patch ufficiale. Sembra che per poter utilizzare il bug si debba avere il permesso di creazione di nuove cartelle all'interno del proprio FTP, su Windows Server 2003 o Windows XP Professional. Leggi Grave falla nell'FTP di IIS 5 e 6: l'exploit è già in rete
  7. La storica compagnia Network Solutions, questa volta potrebbe subire un danno davvero ingente, a fronte di un attacco compiuto sui propri server che ha permesso agli hackers di entrare in possesso di 573.000 account relativi a carte di credito e informazioni sui clienti. Il codice maligno è stato inserito direttamente nei server che erogano i servizi di hosting e in particolare di e-commerce ai clienti della compagnia. Leggi 573.000 account compromessi: la falla nei server di Network Solutions
  8. Una falla nel pannello di gestione per i clienti, la compagnia corregge la falla ed indaga per trovare i colpevoli. Nessun dato o servers attualmente risulta compromesso, ma il consiglio arrivato ai 25.000 clienti parla di un cambio password istantaneo e di una ripetizione di questa pratica ogni 60 giorni. Apprezzata la scelta della compagnia di avvisare gli utenti in merito a quanto successo. Leggi la News
  9. Rilasciato il codice di un exploit che consente di utilizzare la falla scoperta in queste settimane nel sistema DNS. Il consiglio rimane quello di provvedere al più presto all'applicazione della patch rilasciata negli scorsi giorni. Leggi la News
  10. Dopo la scoperta della vulnerabilità presente nelle varie implementazioni del servizio DNS, un nuovo avviso: nuove patch di sicurezza nei prossimi giorni. La falla rivelata per sbaglio dal blog di una compagnia coinvolta nella vicenda. Leggi la News
  11. Due cronisti del quotidiano hanno scoperto un buco della sicurezza nel sito di aste online. Documentando il tutto con un filmato. Leggi la News
  12. http://secunia.com/advisories/24659/ Vale per tutte le versioni di Windows dalla 2000 al Vista comprese. Attenti a quello che visitate perché può essere sfruttata la falla guardando un sito web con codice appositamente confezionato che sfrutta una falla nel gestore del puntatore del mouse. Se vi aprono la falla, possono eseguire arbitrariamente codice sul vostro PC. Mi raccomando, occhio.
×