Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'finalmente'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 17 results

  1. facilehosting

    Finalmente LIR!

    Ciao a tutti... Scrivo perchè sono soddisfatto dell'accreditamento al RIPE e della celerità e professionalità trovata. Siamo infatti di recente diventati LIR (ORG-PSS17-RIPE) e devo dire che all'inizio temevo che la procedura o i tempi fossero molto più difficoltosi. Invece no! La burocrazia è molto fluida e la professionalità degli assistenti all'attivazione è ottima. Anche l'unico problema avuto per la registrazione al lir portal è stato risolto con una telefonata di 8 minuti (nonostante il mio inglese sia pessimo). Apro questa discussione proprio per parlare della bellissima esperienza con il Ripe NCC
  2. Datacenterknowledge riporta la notizia di un nuovo data center che nascerà finalmente in Islanda, paese che per anni ha promosso la bontà del proprio territorio per la realizzazione di data center: i vantaggi sono diversi e riguardano principalmente l'alimentazione energetica, tramite fonti rinnovabili, e soprattutto il condizionamento, possibile al 100% tramite il free-cooling, ovvero facendo si che l'aria esterna venga utilizzata per raffreddare l'interno del data center. Leggi Islanda: finalmente la realizzazione di un grande data center
  3. Sono giorni pieni per Google, dopo l'annuncio inerente l'introduzione del realtime nelle proprie ricerche, nella giornata di ieri Mountain View ha rilasciato, come promesso, la versione di Google Chrome per Mac. La versione del browser di Google era attesa da tempo da parte degli utenti Mac, ora la beta ufficiale è disponibile per il download, ed è quasi del tutto identica alla versione Windows, a meno della presenza delle estensioni, anch'esse rilasciate nel corso della giornata di ieri da Google. Leggi Google Chrome per Mac finalmente disponibile in beta
  4. L'ottimo Virtualization.info segnala il rilascio da parte di Parallels, negli scorsi giorni, del noto hypervisor baremetal, prodotto annunciato già nel 2005 che doveva far transitare la compagnia dalla soluzione di Virtuozzo/Containers, basata su virtualizzazione software, alla virtualizzazione hardware. Il prodotto si chiama Parallels Server 4 Bare Metal Queste le principali caratteristiche: Architettura hypervisor bare metal Supporto per estensioni di accelerazione assistite da hardware come Intel® Virtualization Technology (Intel VT-x) e AMD-V Leggi Parallels: finalmente pronto l'hypervisor baremetal, quale futuro per Containers?
  5. Salve, Sono seriamente interessato a cambiare provider, in quanto quello attuale mi da continuamente parecchi problemi di ogni tipo e grado. Volevo avere dei consigli da parte Vostra su quali aziende posso fare affidamento, per un servizio managed con le caratteristiche seguenti: - nell'attuale provider possiedo adesso 40 siti circa + 20 solo domini - server in Italia e/o Europa (99% traffico dall'Italia) - server linux/apache/php/mysql - pannello di controllo cpanel oppure directadmin - servizio managed - utilizzo di file htaccess - backup dati database e sito giornalieri, max settimanali - ottima assistenza tecnica per email e telefonica, risposte in max 2-3 ore - assistenza per casi di emergenza nei weekend - email di avvertimento in caso di cambio configurazioni del server - pochi o nessun problema di down (99.9 % uptime garantito) - provider consolidato e con esperienza - monitoraggio del server, riparazione in caso di configurazione errate vps, posta elettronica ecc. Prezzo si aggira sui 100 - 130 euro mensili, compresa iva. Mi piacerebbe conoscere e scambiare le opinioni con altre persone che finalmente hanno trovato un provider decente, che non dia nessun tipo di problema. Lilo
  6. Dopo gli annunci che si rincorrevano da mesi, e i rumors di un rilascio imminente, la compagnia di Palo Alto, sempre più leader nel mondo della virtualizzazione, ha rilasciato il tanto atteso sistema operativo per il cloud computing. Si, avete capito bene, non si parla più di ESX, di hypervisor o ambienti virtuali, VMware, cambiato il nome alla sua Virtual Infrastructure, porta in scena un sistema che ha come obiettivo primario quello di "governare" tutto il data center, virtualizzarlo e renderlo gestibile con una sola, semplice, soluzione. Leggi VMware vSphere 4, anche la cloud ha finalmese il suo sistema operativo
  7. Chi si ricorda di Hyper-V ricoderà senza problemi che il suo lancio è avvenuto poco dopo Windows Server 2008, nel Febbraio 2008, e l'hypervisor ha fatto il suo ingresso ovviamente con una versione beta, liberamente scaricabile e poi installabile in un ambiente Windows Server 2008. Leggi Hyper-V 1.0 finalmente incluso in Windows Server 2008
  8. ScriptX

    finalmente addio newsletter

    mi ero rotto della vostra newsletter... ora me la inviate su user60238339@spamcorptastic.com
  9. Tre le fasce di tariffazione previste per il nuovo servizio di connettività, il primo di questo tipo in Italia. Si comincia dalle province di Bari e Brescia. Leggi la News
  10. simons

    Finalmente sono libero!

    Dopo mesi di trattative, contratti, lavori a destra e a manca sono riuscito a dare vita ad InsanePay :D almeno sul mio hard disk. Che soddisfazione portare a termine un progetto :D
  11. Finalmente dopo ben 3 giorni d'attesa ho ricevuto il mio network di IP intestato! Adesso un po' alcool per festeggiare! :D
  12. Vi racconto brevemente la nostra avventura nei meandri dell'hosting, dei vps, e del buon funzionamento di un sito web. Sin dagli albori del web abbiamo avuto un hosting super low cost con uno dei più grandi ISP nazionale, che ha sempre funzionato bene, senza darci molte preoccupazioni. Da un pò di tempo a questa parte, però, avevamo riscontrato rallentamenti, discontinuità del servizio, ma soprattutto una scarsa attenzione al cliente e una poca considerazione delle problematiche legate all'hosting: in pratica ponevi una richiesta via ticket, e ti rispondevano in maniera telegrafica e poco esaustiva. Non ci sembrava giusto avere poca considerazione soltanto perchè pagavamo 20 euro o poco più all'anno. Abbiamo perciò pensato di passare ad un altro hoster, che dopo soli 2 giorni di funzionamento già iniziava a dare segni di instabilità, e addirittura di blocco. Cavolo, siamo passati dalla padella alla brace!!! Ticket, sms, cellulare, chat, fax: la risposta era sempre la stessa! Asettica, informale, stringata, telegrafica. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, dopo qualche giorno di infelice hosting condiviso, è stata la risposta ad un nostro ticket di invisibilità del sito, in cui ci è stato risposto che il nostro spazio web era in hosting condiviso, e un altro sito molto trafficato creava problemi su tutti gli altri ospitati su quel server. Ma che risposta è questa: per colpa di uno, pagano tutti le conseguenze?! Allora tentiamo la strada di un VPS: peggio che andar di notte! Ritorniamo dal grande ISP, e acquistiamo un vps base, ma va che è uno schifo, malgrado il settaggio è stato tranquillo, ma la lentezza di questo vps era pari ad un 286 con 256K di memoria e con sistema operativo windows server 2003. Allora passiamo al vps professional, sperando di andare meglio: macchè, ancora problemi. Di sua spontanea volontà il server bloccava i servizi http, ftp e compagnia bella. Insomma, il nostro sito è stato visibile come la cometa di Halley. Gira e rigira, tutti i forum che parlano di hosting, compreso questo, tutto il web per trovare una soluzione tranquilla, efficace e soprattutto funzionante, senza dover pagare per questo una cifra spropositata. Mi imbatto in un utente bannato di questo forum (bannato perchè faceva pubblicità occulta), Shellrent, di cui vado a visitare il sito. Pulito, ordinato, non sembra uno con tante pretese e molte velleità. Proviamo. Il primo contatto è stato eccellente: ci siamo parlati via cellulare, è stato disponibile e cortese, molto professionale nella sua esposizione. Gli ho subito detto: "vogliamo una soluzione economica quanto basta, in cui il nostro sito deve essere visibile il più possibile per farci compiere correttamente il nostro lavoro di e-commercianti" Detto fatto: confermo in chat (erano piò o meno le 22.30 e lui era ancora disponibile al dialogo) il nostro passaggio sia come registrant che come hoster alla sua società, e il sito era correttamente visibile dopo circa 24 ore. La propagazione dei dns e altre amenità simili hanno prodotto la corretta visualizzazione del nostro sito ecommerce dopo sole 48 ore circa. Il sito, dal 24/10 ad oggi, funziona che è una meraviglia. Il tutto ci costa 65 euro all'anno, tutto senza limiti, di caselle email, di spazio web, di db mysql. Ma quello che mi aggrada di più è la completa disponibilità del titolare: sempre online, sempre pronto a risolverti qualsiasi problema, sempre attento alle esigenze del cliente. Che sia chiaro: questo mio post non è stato pagato, sponsorizzato o altro, ma è soltanto un piccolo sfogo di un semplice utente che ha peregrinato molto prima di trovare il giusto servizio al giusto prezzo. Ringrazio hostingtalk.it che offre la possibilità di pubblicare articoli come questi, che aiutano i non addetti ai lavori a districarsi nel mondo dei provider.
  13. daniele_dll

    finalmente ...

    ... mi sono arrivati i due barton mp 2.8ghz e li ho montati :sbav:
  14. simons

    Finalmente solo!

    Finalmente sono riuscito a concludere la trattativa per un appartamento in affitto in quel di Torino. Per coloro che conoscono il posto andro' a stare in Corso Vittorio Emanuele all'angolo con Via San Massimo. Devo ancora capire se stare da solo e' un guadagno o una perdita.
  15. www.castellanasrl.com Completare questo lavoro è stato peggio di un parto: i lavori sono iniziati nel 2005 (infatti la grafica potrebbe risultare piuttosto "datata") ma, a causa di un cliente particolarmente esigente e di una svariata serie di imprevisti personali e professionali, soltanto adesso il lavoro è stato pubblicato. Non si tratta di nulla di particolarmente complesso, non c'è e-commerce o altro, ma si è ottenuto il risultato desiderato, ovvero permettere al visitatore di poter visionare tutti gli articoli in maniera abbastanza semplice, così come richiesto dal cliente. Per il futuro si vedrà se implementare la possibilità di inserire un modulo per la richiesta di preventivi o direttamente la vendita online. Mi sembra che il risultato sia soddisfacente (anche se sempre migliorabile, ma come è facile comprendere si deve necessariamente arrivare a mettere punto e chiudere un lavoro, altrimenti si continuerà a modificarlo all'infinito) e, da quello che abbiamo visto in rete, i siti delle attività analoghe a quella del cliente non presentano le stesse caratteristiche, ma sono più che altro un'accozzaglia di immagini buttate alla rinfusa (non sempre, ma spesso). Fatemi sapere cosa ne pensate. Buona domenica a tutti.
  16. daniele_dll

    Server Dedicato ... finalmente

    il momento del server dedicato, pian piano, si avvicina! Sono riuscito a prendere su ebay i seguenti componenti: - TYAN S2469 - 2 x Athlon MP 2400 266mhz - 2 x 512 Ram DDR Kingston PC2100 266Mhz ECC Io ho già il controller scsi e 2 hd scsi da 18gb l'uno che metterò in raid e sui quali metterò siti e mysql Poi metto 2 HD ide, uno da 80gb che sarà quello principale ed uno da 200gb per i backup Poi un bel lettore dvd e un bel lettore floppy Dopo di che devo trovare un bel case e ho il server assemblato :D Gli hd spero di prenderli per 50€ mentre i componenti di sopra spero di riuscire a prenderli in totale per 300€ escluse spese di spedizione! Il prox mese metto gli hd ed il case ... ed il prossimo ancora mando tutto da aruba Come configurazione voglio prendere: - Case middletower - 50gb di traffico - 1 x multi-ip dovrebbe venire intorno a 400/500€ l'anno e con questo sono apposto per un'annetto ... e mi evito di andare crozzando con le varie offerte dei server virtuali :) Come distribuzione sono parecchio indeciso ... gentoo, per le prestazioni che posso raggiungere, o fedora core 5 per la comodità negli aggiornamenti e tutto quanto? di certo non posso permettermi di piallare nel caso di incasinamenti o problemi di altro genere :) che mi consigliate?
  17. pierfrancesco99

    Finalmente Windows su MacIntel

    Con un comunicato ufficiale di Apple Computer. La casa della mela mordicchiata ha infatti reso disponibile la prima beta pubblica di Boot Camp, un'utility che assiste passo a passo l’utente nella creazione di una seconda partizione sull’hard disk destinata a Windows. Boot Camp si preoccupa poi di realizzare e masterizzare un CD con tutti i necessari driver Windows, e di eseguire l’installazione di Windows da un CD di installazione originale di Windows XP. Una volta che l'installazione è stata completata, gli utenti hanno la possibilità di scegliere se utilizzare Mac OS X o Windows XP. Boot Camp sarà una delle funzionalità implementate nativamente in “Leopard,” la prossima versione del sistema operativo Mac OS X di Apple, del quale verrà data una anteprima nel corso della Worldwide Developer Conference di Apple che quest'anno si tiene nel mese di Agosto. La beta pubblica di Boot Camp è disponibile per il download dal sito www.apple.com/macosx/bootcamp; per il funzionamento è richiesto un sistema un Mac basato su architettura Intel con una tastiera e mouse USB, o una tastiera e TrackPad integrati; Mac OS X versione 10.4.6 o successiva; gli ultimi aggiornamenti firmware; almeno 10GB di spazio libero sul disco di avvio; un CD o DVD riscrivibile vergine; una versione single-disc di Windows XP Home Edition o Professional con Service Pack 2 o successiva. Nel comunicato ufficiale è inoltre riportata una nota importante: Apple non fornisce supporto per l’installazione o il funzionamento di Boot Camp e non vende ne’ supporta il software Microsoft Windows. Apple apprezzerà i feedback degli utenti su Boot Camp fatti pervenire attraverso l’indirizzo bootcamp@apple.com. Fonte: GoogleWorld.it :asd::asd::cartello_lol:
×