Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'identità'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 3 results

  1. Non so quanti ameranno seguirmi in questo semivaneggiamento :emoticons_dent2020: però ritengo che quello di cui vorrei parlare sarà un problema dei prossimi anni, ci vorrà un qualche tipo di forum mondiale per stabilire un protocollo o come spesso accade qualcuno lancerà per primo qualcosa e gli altri vi si adegueranno. Non piacerà a tutti quello che dirò... Ritengo personalmente che per risolvere in maniera efficace problemi come lo spam (e non solo mail) e simili occorrà una qualche sorta di identità certa online delle persone e da alcune riflessioni su questo nasce questo post. Non intendo che questa identità sia associabile all'identità reale del mondo quotidiano, io potrei chiamarmi Mario Rossi e nel web essere Uno@Ermopoli o Uno@HostingTalk. Direte: ma questo esiste già.... si solo che ora chiunque potrebbe inviare una mail taroccando il mittente e far credere che sia io. Immaginiamo invece un sistema in cui ogni dominio certifica in maniera sicura i propri utenti (ci hanno provato con OpenID a fare qualcosa di simile, ma è debole come sistema, non è universale etc) e che ne è responsabile. Se per esempio Gigi@Dominio.com spamma o l'admin di Dominio. com lo caccia o viene bannato tutto Dominio.com dal circuito internazionale. Tecnicamente si dovrebbe introdurre un sistema di verifica nei vari domini, un finger evoluto che abbia il compito di stabilire che io che mi presento come Uno@HostingTalk sono chi dico di essere e non SpammoneGigi. Ovviamente per fare una cosa fatta bene la prima identità creata di una persona reale dovrebbe essere verificata ne più ne meno come si fa con certificati ssl e simili o tramite responsabilità di chi accetta nel proprio dominio l'utente. Dopo la prima identità uno volendo su questa ne può creare altre su altri domini e le identità dovrebbero essere associate. Se mi brucio Uno@Ermopoli facendo cretinate dovrebbe essere bruciata pure Uno@HostingTalk etc... Qualcuno si starà chiedendo che c'entra con il cloud tutto ciò. Prima di tutto io lo vedo come utente o meglio identità cloud perchè a quel punto potrei accedere come Uno@HostingTalk (o altra mia identità certificata) ovunque senza registrazioni dei siti (anche se questi comunque dovrebbero mantenere una sorta di anagrafica se per esempio non fossero contenti della mia partecipazione). Potrei aggiungere alla mia identità risorse di qualsiasi tipo etc... Ma questo dovrebbe/potrebbe essere trasportato su qualsiasi tipo di identità non solo delle persone, ma anche di servizi, siti, spazi etc.... Mi rendo conto di non essere in grado di illustrare il tutto, soprattutto con poche righe, e rendere un concetto: quella che in apparenza potrebbe sembrare come una limitazione della libertà personale in realtà renderebbe la rete veramente libera dal controllo di chiunque, pur mantenendo la possibilità di lavorarci, fare affari o semplicemente usufruirne. Se a qualcuno interessa approfondire il discorso ben volentieri mi piacerebbe farlo.
  2. Google, Ibm, Microsoft, VeriSign e Yahoo! sono membri del consiglio d’amministrazione della fondazione Leggi la News
  3. Oggi ho scoperto che il mio apache ha dei problemi di identità Se guardo nel mio httpd.conf [...] Port 80 Listen 80 #Listen 443 User apache Group apache ServerAdmin root@localhost [...] E sarebbe tutto normale se non fosse che top mostra : 1422 root 16 0 17896 11m 16m S 0.0 2.4 0:00.04 httpd 1425 pippo 15 0 19196 13m 16m S 0.0 2.7 0:00.04 httpd 1426 pippo 15 0 19092 13m 16m S 0.0 2.7 0:00.03 httpd 1427 pippo 16 0 18028 11m 16m S 0.0 2.4 0:00.00 httpd 1428 pippo 15 0 19044 13m 16m S 0.0 2.7 0:00.04 httpd 1429 pippo 16 0 18028 11m 16m S 0.0 2.4 0:00.00 httpd 1430 pippo 22 0 17896 11m 16m S 0.0 2.4 0:00.00 httpd 1431 pippo 15 0 19488 13m 16m S 0.0 2.8 0:00.07 httpd 1432 pippo 16 0 18028 11m 16m S 0.0 2.4 0:00.00 httpd Ovviamente questo ha creato dei problemi a vari script che accedono a cartelle che hanno come utente e gruppo "apache apache" . Qualcuno ha qualche idea del possibile perchè ? Apache è la versione 1.3 Grazie
×