Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'installazione'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 44 results

  1. Buonasera a tutti, scrivo per la prima volta in questo forum e spero possiate darmi una dritta! :) Devo creare un nuovo sito in wordpress su un nuovo hosting effettuando il collegamento ad dominio già esistente. Il problema è che mi è stato chiesto di tenere l’hosting e il dominio già esistenti attivi fino quasi al momento del cambio e magari di poter vedere gli sviluppi del sito online. Al momento ho considerato 3 opzioni: 1) creo il sito sul nuovo hosting con un nuovo dominio (es .net) e a lavoro finito effettuo il passaggio di dominio (come rendo il dominio .com il principale?); 2) creo il sito sul nuovo hosting senza dominio (si può con wordpress? come può essere visualizzato dal cliente?) e a lavoro finito associo il dominio; 3) creo il sito in una sottocartella sul mio hosting personale, e a fine lavoro acquisto il nuovo hosting e trasferisco il dominio spostando tutto lì manualmente o con plugin. Una di queste opzioni è valida? Voi come procedereste? Grazie di cuore in anticipo.
  2. In questa lezione impareremo come installare un nuovo tema ecambiare l'aspetto visivo del nostro sito. La chiave del successo risiede in una grafica accattivante, ma allo stesso semplice da utilizzare. E per i più esperti, ecco qualche accenno alla struttura... Continua a leggere, clicca qui.
  3. Seconda lezione tutta dedicata al download, all'installazione e alla prima configurazione di WordPress, il più famoso CMS dedicato ai blog. Nulla di complicato: con la guida giusta e alcuni consigli tattici, in men che non si dica la piattaforma è... Continua a leggere, clicca qui.
  4. In questa prima lezione della guida dedicata a PrestaShop scarichiamo il software e procediamo passo passo alla sua installazione. Non è necessario essere esperti programmatori: con le nostre dritte attivare un negozio online sarà un gioco da ragazzi! Continua a leggere, clicca qui.
  5. PrestaShop è un CMS per e-commerce dalle innumerevoli funzioni e dalla semplicità d'uso strabiliante. Inizia così un viaggio alla scoperta di tutte le caratteristiche del CMS d'oltralpe per comprenderne il funzionamento e imparare ad utilizzarlo come professionisti, iniziando dalle fondamenta Continua a leggere, clicca qui.
  6. Ciao a tutti, è la prima volta che approccio a plesk e mi servirebbe un aiuto in quanto non riesco ad installare il software su ubuntu 10.10 in quanto mi ritorna un messaggio di non compatibilità: L'installazione non continuerà perchè il sistema operativo "Ubuntu Linux 10.10 i686" non è supportato. Consultare Parallels Plesk Panel 10 - System Requirements per consultare la lista completa di sistemi operativi supportati. N) Vai alla pagina successiva; P) Vai alla pagina precedente; Q) Annulla l'installazione Per selezionare una versione, digitare il relativo numero; Selezionare un'azione [N]: Non hai selezionato nessuna versione. ..non è possibile usare plesk su questa versione di ubuntu ? posso forzare l'installazione ? Grazie a tutti per l'aiuto. - Salvatore.
  7. Ciao, ho un problema ad installare joomla su un server virtuale linux. praticamente ho trasferito tutti i file di joomla sulla cartella httpdocs. Quando vado ad installare joomla da browser, appena dopo la scelta della lingua di installazione, mi esce questo messaggio di errore: "I Cookie non sono attivati nel tuo browser. Non sarai in grado di installare questo applicativo con questa caratteristica disattivata. Ci potrebbe essere anche un problema con il session.save_path del server. In questo caso, consulta il tuo fornitore di hosting se non sai come controllare o risolvere il problema." i cookie li ho abilitati, ma l'errore permane. Qualcuno sa come posso risolvere? grazie
  8. Ciao ragazzi! Già immagino di non essere nel posto piu' corretto dove chiederlo, ma ci provo... Uso qmail ormai da 5 anni almeno, posso installarlo anche a occhi chiusi ma non riuscirò MAI a capire certi errori o problemi... Ho un erver QMail con Vpopmail, simscan, spamassassin, clamav, daemontools etc... che funziona egregiamente, questo server è online da almeno 4 anni, ha tutti i componenti di compilati a parte clamav che è installato dai pacchetti... Per necessità devo cambiare ISP e spostare il mail server su un nuovo server, siccome volevo spostare tutto ho reinstallato qmail (per essere precisi netqmail con un mare di patch), ho usato i sorgenti della precedente installazione di qmail pulendoli e poi ricompilandoli sul nuovo server (è uyna debian 64bit il nuovo server contro una debian 32bit), i pacchetti daemontools e ucspi-tcp li ho installati però da pacchetti debian anziché compilarli... Proprio per essere sicuro ho anche disinstallato l'ucspi-tcp e reinstallato dai sorgenti ma niente... Dimenticavo, il nuovo server è una foto copia del precedente, perciò una volta compilato tutto ho semplicemente copiato i file dei settaggi, le directory dei domini e delle password, in pratica ho sostituito solo gli eseguibili con quelli compliati ora e cambiato gli id e i permessi (spero nel modo corretto). Ora nei log non vedo errori, ne smtpd ne send, ma non riesco a ricevere la posta esterna, anche se nei log sembra che la riceva perfettamente ma non la consegna alla casella locale, mentre se da un account locale provo a mandare una mail arriva subito. Altra cosa da notare riguarda il fatto che le mail che stando ai log ho ricevuto durante la fase di test del mail server, mi sono state riconsegnate ore dopo quando ho riattivato il vecchio mail server. Ho verificato che tutta la directory vpopmail fosse dell'utenza e del gruppo di vpop mail, ho dato un occhiata agli utenti di qmail e sembrano quelli, ho perfino confrontato i permessi dei vari processi in esecuzione tra i due server (si intende i processi inerenti a qmail) e sono identici... Proprio non so' che altro controllare... Idee? Idee su cosa controllare?
  9. ISPconfig è un pannello di controllo per hosting open source. In questa serie di articoli vedremo come effettuare l'installazione di questo ottimo strumento su una macchina dotata di Debian Lenny 5.0 DISCLAIMER : la seguente guida non è testata o comunque adatta per sistemi in produzione. Declino ogni responsabilità per eventuali danni. Requisiti : - una macchina equipaggiata con Debian Lenny 5.0 - unico partizionamento per / - un indirizzo ip statico La fase preliminare richiede la modifica del file /etc/hosts per dotare la macchina di un nome host ben preciso, come nell'esempio : # vi /etc/hosts 127.0.0.1 localhost.localdomain localhost 87.100.55.63 hosting.server.org hosting modifichiamo anche il file /etc/hostname inserendo il nome host del server # vi /etc/hostname hosting.server.org ed eseguiamo lo script per il reload dell'hostname # /etc/init.d/hostname.sh start Passiamo all'installazione dei primi pacchetti necessari (consiglio vivamente di utilizzare i repository del mirror ftp.ch.debian.org): # apt-get update # apt-get install ntp ntpdate postfix postfix-mysql postfix-doc mysql-client mysql-server courier-authdaemon courier-authlib-mysql courier-pop courier-pop-ssl courier-imap courier-imap-ssl libsasl2-2 libsasl2-modules libsasl2-modules-sql sasl2-bin libpam-mysql openssl courier-maildrop getmail4 binutils -y Verrano proposte delle scelte per la password del server mysql e per alcune impostazioni di Postfix : Create directories for web-based administration? Risponderemo No General type of mail configuration Sceglieremo Internet Site System mail name hosting.server.org SSL certificate required Risponderemo Ok Il prossimo passo consiste nel ricreare i certificati per Courier, inserendo all'interno dei file di configurazione dei certificati il nome host corretto della nostra macchine # vi /etc/courier/imapd.cnf [...] CN=hosting.server.org [...] # vi /etc/courier/pop3d.cnf [...] CN=hosting.server.org [...] rimuoviamo i vecchi certificati : # rm -rf /etc/courier/*.pem e creiamo i nuovi # mkimapdcert && mkpop3dcert infine riavviamo i due demoni, imap e pop3 # /etc/init.d/courier-imap-ssl restart && /etc/init.d/courier-pop-ssl restart Il prossimo passo consiste nell'installare il secondo gruppo di pacchetti necessari per il funzionamento di Ispconfig : # apt-get install amavisd-new spamassassin clamav clamav-daemon zoo unzip bzip2 arj nomarch lzop cabextract apt-listchanges libnet-ldap-perl libauthen-sasl-perl clamav-docs daemon libio-string-perl libio-socket-ssl-perl libnet-ident-perl zip libnet-dns-perl apache2 apache2.2-common apache2-doc apache2-mpm-prefork apache2-utils libexpat1 ssl-cert libapache2-mod-php5 php5 php5-common php5-gd php5-mysql php5-imap phpmyadmin php5-cli php5-cgi libapache2-mod-fcgid apache2-suexec php-pear php-auth php5-mcrypt mcrypt php5-imagick imagemagick libapache2-mod-suphp -y durante l'installazione scegliamo Web server to reconfigure automatically apache2 e abilitiamo alcuni dei moduli che ci serviranno per integrare Apache : # a2enmod suexec rewrite ssl actions include Nella seconda parte di questo articolo vedremo come compiere i successivi passi per l'installazione di Ispconfig, come l'abilitazione delle quote su disco e l'installazione del demone dns.
  10. Salve, sono del tutto nuovo riguardo a questa materia. Vi chiedevo se esiste un servizio di server dedicati o similare che mi fornisca la piena libertà di installazione di software, da solo senza l'intermediazione della compagna, ma con interfaccia remota. Mi serve una certa libertà anche perchè devo fare certi esperimenti di fattibilità è quindi dovrei nella fase iniziale riscrivere e riconfigurare il tutto il continuazione molte volte. Mi creerebbe molte difficoltà se per ogni cambiamento del software installato dovessi aspettare l'intervento di altri. Inoltre, che limitazione coi firewall potrei incontrare? Non vorrei avere sorprese. grazie,
  11. Salve, sono un nuovo utente che si cimenta per la prima volta con nginx. Riscontro un problema, come mi pare segnalato qualche post più sopra, i link che puntano alla radice non aprono l'index ma una pagina di errore 403. Ho provato a giostrarmi con gli autoindex, ma al più visualizzo i file nelle cartelle, ecco il mio site-available: server { listen 80; ## listen for ipv4 listen [::]:80 default ipv6only=on; ## listen for ipv6 server_name localhost; access_log /var/log/nginx/localhost.access.log; #autoindex on; location / { root /var/www; index index.html index.htm; } #error_page 404 /404.html; # redirect server error pages to the static page /50x.html # #error_page 500 502 503 504 /50x.html; #location = /50x.html { # root /var/www/nginx-default; #} # proxy the PHP scripts to Apache listening on 127.0.0.1:80 # #location ~ \.php$ { #proxy_pass http://127.0.0.1; #} # pass the PHP scripts to FastCGI server listening on 127.0.0.1:9000 # location ~ \.php$ { fastcgi_pass 127.0.0.1:9000; fastcgi_index index.php; fastcgi_param SCRIPT_FILENAME /var/www/$fastcgi_script_name; fastcgi_param SERVER_NAME $http_host; fastcgi_ignore_client_abort on; include fastcgi_params; autoindex on; } # deny access to .htaccess files, if Apache's document root # concurs with nginx's one # #location ~ /\.ht { #deny all; #} } Qualche idea? Grazie Saluti
  12. Ciao a tutti sto cercando di installare Horde su Windows Server 2003 ma sto avendo problemi con php e mysql, attraverso PEAR ho installato mdb2 con il driver per mysql e l'installazione è andata a buon fine ma poi durante la fase di creazione delle tabelle in horde mi ritrovo con il seguente messaggio di errore: MDB2 error: not found extension mysql is not compiled into php però le estensioni mysql sono caricate correttamente, in allegato lo screenshot relativo alle info sul php ! non capisco proprio a cosa possa essere dovuto il problema. - Salvatore.
  13. ho qualche problema nell'installazione di plesk se c'è qualche esperto che può aiutarmi grazie seaking@live.it
  14. Ciao a tutti, sono alla ricerca di un server dedicato per utilizzarlo con Filemaker 10 server advanced. i requisiti sono: windows 2003 server standard sp2 2gb ram dual core almeno 300 gb hd qualcuno mi può consigliare un'azienda che ha server di questo genere che supporta tale programma? ultima domanda: visto che sono ignorante.... come faccio ad installare il programma che ho sul cd sul server da remoto? bacchetta magica? ciao federico
  15. Lo script è semi automatico,va seguito,in particolare nella scelta di alcune opzioni a schermo e nell'impostazione della password di Mysql server,quando richiesto. Le configurazioni manuali da fare sono : - Prima di lanciare lo script : l'aggiunta di usrquota e grpquota al filesystem su cui si vogliono abilitare le quote (edit di /etc/fstab) - Dopo aver terminato l'esecuzione : l'impostazione della direttiva Incremental On in /etc/webalizer/webalizer.conf Il file squirrelmail.exp è uno script Expect che configura in automatico squirrelmail per l'utilizzo con courier. L'ultimo passo necessario è il download di ISPconfig e l'installazione,che ho preferito mantenere manuale,finchè non metto a punto altri dettagli. To do : 1.automatizzare la modifica di /etc/fstab e di webalizer.conf 2.automatizzare il download,se disponibile, della versione più recente di ISPconfig,includendo la procedura nello script 3.automatizzare anche l'installazione di ISPconfig con l'utilizzo di Expect N.B come sempre,tengo a precisare,script non adatto ad un ambiente di produzione ispconfig_inst.zip
  16. ciao web...scusa se ti disturbo, ma sono stremato allora ti chiedo un aiutino a te e tutti quelli che lo possono fare. Gestisco un ecommerce, e sono molto propenso ad installare un live help. Leggendo in questo forum mi hai suggerito indirettamente il "Crafty Syntax Live Help" e quindi mi sono tuffato nell'installazione cosi come pure ho acquistato il My Sql che non so nemmeno cos'è ! Comunque ho seguido delle istruzioni le quali dicono che l'installazione è molto sempli, ma ....niente. Praticamente ho uplodato il software dentro la cartella on-line. A questo punto però mi sono bloccato, non capisco quale sia la pagina web che mi dovrebbe fare vedere la funzionalità e copiando il codice html da incollare alla pagina web, questa mi fa vedere lo stesso html. Ho seguito tutte le indicazioni (seppur minime) del sito "Crafty Syntax Live Help". Sareste cosi gentili da darmi una mano ? Grazie infinite
  17. Riporto qui la mia esperienza NEGATIVA con il noleggio di un Server deicato Linux su Aruba. Ho chiesto un aggiornamento per un componente (Tomcat). Hanno provato ad installarlo e mi hanno mandato in palla il sistema. Non ci si riesce nemmeno più a connettere vi ssh. Il file di log riporta il loro intervento all'ora in cui il server è andato in 'down'. Se ne sono lavati le mani. Ho buttato via una settimana di lavoro, che dovrò anche rifare.. quindi le settimane sono 2!! Senza contare il disagio causato ai miei clienti. Pessima assistenza e competenza scarsa da parte dei tecnici.
  18. In questa serie di articoli vedremo come effettuare l'installazione di questo ottimo strumento su una macchina dotata di Debian Lenny 5.0. ispconfig | # calabriaunix.org
  19. Così come per Android, anche il neo annunciato Chrome OS potrebbe divenire uno dei prodotti maggiormente apprezzati, e di conseguenza sviluppati, dai vendors del settore hardware. L'interesse di Dell è già palese, sul blog della compagnia è infatti apparsa una prima versione di Chrome OS, una immagine realizzata per essere installata tramite chiavetta USB. Leggi Dell realizza una installazione di Chrome OS, la prova sul netbook Dell
  20. Allora..da quando sto su OVH ho iniziato a ricevere nell'error_log parecchie linee stile: client sent HTTP/1.1 request without hostname (see RFC2616 section 14.23): /w00tw00t.at.ISC.SANS.DFind:) cercando e ricercando ho trovato che la soluzione è installare Fail2Ban premetto che ho centos5 64bit e directadmin, ho utilizzato la seguente guida per installare fail2ban: How to install Fail2ban to block IP addresses on Redhat Centos | my-whiteboard quindi ho configurato fail2ban con queste configurazioni: # Fail2Ban configuration file # # Author: Sonic # [Definition] # Option: failregex # Notes.: regex to match the password failure messages in the logfile. The # host must be matched by a group named "host". The tag "<HOST>" can # be used for standard IP/hostname matching and is only an alias for # (?:::f{4,6}:)?(?P<host>\S+) # Values: TEXT # failregex = .*\[client <HOST>\] client sent .* \/w00tw00t\.at\.ISC\.SANS\.DFind.* # Option: ignoreregex # Notes.: regex to ignore. If this regex matches, the line is ignored. # Values: TEXT # ignoreregex = Ho modificato il il file: /etc/fail2ban/jail.conf e alla fine ho messo: [apache-w00t] enabled = true port = 80 filter = apache-w00t logpath = /var/log/httpd/error_log action = iptables-allports sendmail-whois[name=w00t, dest=XXXXXX@gmail.com] maxretry = 1 e naturalmente il buon fail2ban ha iniziato a lavorare subito ... ho sbagliato in qualcosa o no? Il file di configurazione l'ho lasciato intatto senza modificare nulla a parte il finale per aggiungere il filtro al w00t Marco
  21. Ciao a tutti ho un grosso problema con ioncube loader e la sua installazione. Non posso installare ioncubeloader sul server attraverso il php.ini (non ho accessi shell) Ho letto sul sito di ioncube che è possibile installarlo caricando via ftp in una cartella ioncube tutti i files dell'installazione e seguire una procedura. Ho provato a fare in questo modo, ma ottengo sempre questo errore: ----- Warning: dl() [function.dl]: Temporary module name should contain only filename in /home/mysite/webs/www/ioncube/ioncube-loader-helper.php on line 411 Looking for Loader 'ioncube_loader_lin_5.2.so' Extensions Dir: . (/home/mysite/webs/www/ioncube) Relative Path: /../../../../../home/mysitet/webs/www/ioncube/ Found Loader: /home/mysite/webs/www/ioncube/../../../../../home/mysite/webs/www/ioncube/ioncube_loader_lin_5.2.so Trying to install Loader - this may produce an error... Please for me ioncube is necessary and I can't migrate to an other server. --- Qualcuno mi sa spiegare come si può installare correttamente? Grazie Ciao Ps: non posso cambiare servizio hosting
  22. ciao a tutti ho un dedicato vorrei installare apache,mysql,proftp ho come os linux debian4.0 come faccio ad installarli?e come li configuro vorrei mettere al mysql phpmyadmin perche cosi viene piu semplice se potete postarmi una guida grazie.
  23. In questo articolo introduciamo uno dei CMS (Content Management System) più famosi e apprezzati in rete. Noto per la sua stabiltà e per il suo utilizzo nella creazione di siti e community complesse. In questo primo articolo vediamo come predisporre il nostro server all'installazione e i primi passi per portare a termini un'installazione corretta del nostro nuovo CMS. Nel seguito vedremo la personalizzazione e i primi passi per la realizzazione di un sito web completo. Leggi il contenuto dell'articolo Drupal: introduzione e installazione del cms
  24. Ciao, cerco un provider per un nuovo sito/dominio con un script automatico per la installazione di roundcube (webmail). quale provider ha questa funzionalità, mi potete consigliare uno? non ho interessi a installare queste tipi di software manualmente, ci sono gia troppe domande nei forum di user come mè. per il momento il dominio mi serve solo per usare un alternativa alle freemail-provider - non ho altre intuizioni. saluti sharp
  25. Ciao a tutti. Ho un problema. Faccio parte di un gruppo di lavoro che si sta occupando della realizzazione di un nuovo portale per un'azienda. Tale azienda vuole comprare un server dove installare il sito. Nessuno di noi è un sistemista (lo stiamo cercando). Il problema è che entro domani dobbiamo indicare quale server acquistare e quale sistema operativo metterci dentro. Lavoriamo in ambiente open source quindi Linux ci sembrava la scelta giusta. L'unica cosa che vi posso dire è che hanno già un altro server, un IBM 346 Intel e quindi, se la scelta risultasse idonea, ci si affidava sempre a questo modello. Consigli? grazie
×