Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'lhosting'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 16 results

  1. Una acquisizione per Newmedialabs Srl, l'azienda conosciuta per i marchi Domainregister.it e ServerLabs.eu ha chiuso l'accordo qualche settimana fa per Rubalo.it, il brand lowcost di Emmeweb Srl creato da Andrea Margiotta, investitore e proprietario in passato di Consultingweb, successivamente venduta al gruppo Aruba SPA. L'offerta principale di Rubalo propone un pacchetto lowcost annuale da 22 Euro + IVA. Rubalo.it è da oggi proprietà di Newmedialabs Srl. Leggi Newmedialabs Srl acquisisce Rubalo, l'obiettivo è migliorare l'hosting lowcost
  2. L'attività che molti tra di voi eseguono (hosting) rientra decreto legislativo 259/2003 e in particolare negli obblighi previsti dall'art.25? Il Ministero delle Comunicazioni - Autorizzazioni e licenze mi riferisco al dover comunicare l'attività al ministero dello sviluppo economico con l'apposito modulo: Il Ministero delle Comunicazioni - Fornitori di servizi (disponibile in questa pagina: Il Ministero delle Comunicazioni - Autorizzazioni e licenze ) Vedendo la lista degli operatori autorizzati e la loro attività direi di no... e dalla descrizione che emerge leggendo il decreto legislativo sembra chiaro che si tratta di tutt'altro: DECRETO LEGISLATIVO 1 agosto 2003, n.259 Codice delle comunicazioni elettroniche. chi fa hosting basandosi su rete di altri (sfruttando housing o affitto) non ha alcun tipo di controllo sulla rete usata...
  3. Che cosa succede ai domini che si trovano presso un hosting provider che chiude? Mi spiego meglio: per anni mi sono rivolto a grossi provider per paura proprio dei piccoli che nascevano e sparivano come funghi. Ultimamente però ho iniziato ad usufruire dei servizi di un provider piccolo, ma che mi piace molto per assistenza e professionalità, che inoltre mi ha mostruosamente semplificato la burocrazia, e quello che mi frena dal trasferire là anche clienti importanti è proprio la paura che possa chiudere da un giorno all'altro. Non che ai grandi non possa succedere, però è statisticamente più probabile per un piccolo... Qualcuno ha esperienze di che cosa succede in quel caso? Nel malaugurato caso quanto tempo ci vuole per risistemare il tutto, contando che nel mio caso per semplificazioni ulteriore vorrei avere sia domini sia hosting presso lo stesso provider?
  4. Ciao a tutti, ho il problema che vi vado a illustrare. (Ne ho anche tanti altri comunque) Un anno fa ho creato il mio primo sito con blogger registrando il dominio con godaddy e creando un account google apps per le mail e altro. Ora voglio un sito migliore e più completo per promuovere la mia attività, i miei prodotti, fare e commerce, raccogliere feedback e altro. Non so se ho l'hosting, sono un principiante ma l'assistenza godaddy è ermetica. Il dominio l'ho pagato 10$. Il sito lo andrò a creare con wordpress che necessita di db mysql e altro (voi sapet meglio di me) oppure con software come websitex (qualche consiglio su cos'è meglio). Ora il mio problema è che non so se ho l'hosting, se non ce l'ho lo posso acquistare ovunque o ho de vincoli con il dominio? Un buon hosting? Va bene godaddy? Che host mi serve? Dalla console dns di godaddy non capisco cosa fare. Non riesco nemmeno a loggarmi nel sito di godaddy, solo alla console. Se faccio il sito con websitex si creano da soli i db? Grazie e a presto. Ciao.
  5. Stavo leggendo The Power of Continuous Improvement , è uno spunto molto bello su come organizzare servizi e attività, come gestirle e perchè continuare a cercare di ricevere feedback per migliorarle. Chissa che non si possa applicare anche a questo settore, dove spesso le aziende sono abbastanza "immobili" nelle novità
  6. Oggi abbiamo il piacere di ospitare su HostingTalk.it Noamweb Srl, nota società italiana, presente dal 2001 nel settore webhosting, con servizi shared, dedicati e vps, e un particolare riferimento al fronte dei servizi managed. Parliamo di Noamweb con Fabio Bruno, nome che se a molti non dirà nulla, sarà invece chiaro per chi frequenta il forum di HostingTalk.it per il suo username "Shazan" che lo accompagna fin dall'apertura del portale. Leggi il resto dell'intervista: Noamweb, la passione per l'hosting e il successo di chi ha iniziato come webagency
  7. Ciao a tutti, volevo sottoporvi la situazione che si è creata con il mio fornitore di web hosting e chiedere i vostri pareri in merito per capire se sono io che sbaglio o se è lui che . . . . . Due mesi fa ho rinnovato per la quinta volta di seguito il servizio di web hosting con un provider noto anche qui su HT. Il pacchetto scelto è per windows e offriva IIS 5.X come web server. Dopo le feste detto pacchetto di web hosting non ha mutato il prezzo, non ha mutato il nome ma offre, in più rispetto a prima, IIS 7 e windows 2008 Server. Visto i miglioramenti, ho chiesto se la nuova configurazione fosse stata messa a disposizione anche sulla macchina che ospita il mio sito e quando il provider mi ha risposto negativamente ho chiesto come poter avere le nuove caratteristiche visto che il pacchetto non ha mutato ne il nome ne il suo prezzo. Il provider mi ha detto che l'unico modo per avere le nuove caratterisitche è quello di sottoscrivere un nuovo servizio. In pratica dovrei sottoscrivere lo stesso piano che ho rinnovato 2 mesi fa pagare lo stesso prezzo che ho pagato due mesi fa per avere IIS 7 !!! Tirando le somme: io che sono cliente da 5 anni ed avendo pagato 2 mesi fa la stessa cifra che paga oggi un nuovo cliente vengo penalizzato proprio perchè sono già cliente !!! Vi sembra corretto ??? Se ci fosse una differenza di prezzo da pagare tra la configurazione con IIS 5.X e quella con IIS 7 sarei pienamente daccordo e pronto magari anche a pagare ma questa differenza non c'è !!! Dal mio punto di vista non lo capisco proprio anzi la ritengo una mancata tenuta in considerazione dei clienti visto che i nuovi, pagando la stessa cifra che pago io, hanno una configurazione più aggiornata. Qualcuno può illuminarmi ??? RobyVideo.
  8. Una compagnia su cui ha deciso di puntare anche Amazon.com, l'obbiettivo è la realizzazione di una piattaforma di cloud computing per ospitare esclusivamente applicazioni scritte in Ruby on Rails. Leggi la News
  9. Widehost.it, azienda italiana attiva nel settore con il main brand Widehost e i brand hostingcms e wideserver, lancia una soluzione personale per l'hosting: i clienti possono costruire da zero il loro pacchetto di hosting condiviso, scegliendone le caratteristiche. Leggi la News
  10. Il cliente (o potenziale) cosa cerca in un servizio di hosting low cost? Quale prezzo è disposto a pagare? E quali caratteristiche minime va cercando? Vorrei approfondire con voi questa tematica. Mi farebbe piacere capire il punto di vista del cliente.
  11. Servizi di alta qualità, assistenza dedicata e piani managed, questi i punti di forza di SkyWeb Hosting, società che mira ad offrire servizi ad alto livello per il settore business. Luca Simonetti ci racconta le modalità con cui opera l'azienda e le scelte che hanno reso possibile un alto livello qualitativo. Leggi l'Articolo
  12. Chi mi conosce sa che non solo malizioso :ciapet: :ciapet: Mentre navigavo per il web mi sono imbattutto in questo bellissimo sito che mi offre fantastici e facili guadagni!!! Intenzionati ad offrire servizi web ? Incominciate qui! Per la serie: un link vale più di 1000 parole!!! http://www.provideritalia.com/provid...rvizi-web.html :banana::cartello_lol::fuma:
  13. HostingTalk.it ha intervistato Interoute, provider di telecomunicazioni europeo, per parlare con un loro esperto del nuovo Network Virtual Hosting e delle possibilità offerte da questa nuova tecnologia. Molte le informazioni e le novità viste da un'azienda all'avanguardia nel settore. Leggi l'Articolo
  14. Il settore Hosting italiano vittima della beffa arrecata da un caso di censura che ha visto coinvolto direttamente il provider romano TopHost, ma che si ripercuote inevitabilmente sull'intera categoria. HostingTalk.it cerca di ripercorrere l'accaduto e leggere gli avvenimenti alla luce delle conoscenze maturate nel settore. Leggi la News
  15. HostGator lancia attraverso il sito Seohosting.com un servizio di hosting dedicato esclusivamente ai professionisti del Seo; l'offerta prevede come "plus" rispetto agli altri hosting, la fornitura di ip dedicate e classi C. Leggi la News
  16. Allora eccovi le mie richieste : -spazio anche di soli 300 MB (diciamo da 100 a max 300 MB) -caselle email anche 5 vanno già benone -banda.... boh 2 giga o 3 giga mese tanto è un sitarello -traffico... boh... non ho capito perchè alcuni dicono ti do 2 giga di banda... ma traffico illimitato... non è un controsenso? -affidabilità server di posta elettronica e web -società affidabile economicamente e che non sparisca da un giorno all'altro (insomma qualche cosa che c'è già da qualche anno in commercio! E che dia garanzie in termini di società.) - per ora niente MySQL... però se fosse integrato nel prezzo ancora meglio, ma non ho questa pretesa, per ora devo imparare ben benino la gestione di un vero sito "classico" ;) Questo è quanto. Per la cifra... beh... mi stavo orientando sui 30 euro annui.... o meglio diciamo da 35---->0 euro :lol: Sapete consigliarmi? P.S: vorrei qualche cosa che non sia una semplice rivendita... noto che nel panorama ci sono tanti hosting che dicono di essere tali, ma alla fine fanno solo da rivendita di servizi non loro.
×