Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'liberalizzazione'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 3 results

  1. Mentre nel mondo si è discusso, fino a poche settimane fa, della liberalizzazione di ICANN, l'associazione no profit che gestiste i domini e le estensioni di tutto il mondo, gli Stati Uniti sembrano avere idee del tutto contrarie, tese piuttosto a rinforzare il legame con la nota associazione. In una lettera del 4 Agosto, il Congresso statunitense chiede esattamente il contrario di quanto faceva qualche mese fa Viviane Reding, commissario Europeo per le telecomunicazioni. Leggi Gli Stati Uniti vogliono la loro ICANN, nessuna idea di liberalizzazione
  2. Sicuramente lo saprete già, io non sono informatissimo e ho imparato ieri che nel 2009 sarà possibile far richiesta per nuovi suffissi di domini, purchè non superiori ai 64 caratteri. Si parla di un costo indicativo che va dai 50.000$ ai 100.000$, che non ne sono certo insomma non ho info al riguardo, ma presumo che dia diritti per l'intera "classe" di suffissi. Comunque ci sono riserve sui suffissi concessi, non tutti i tipi saranno concessi, solo quelli che non creeranno problemi di sicurezza, che non offendono la morale etc.... Se i diritti sono come penso per l'intera classe già immagino le corse per prendere il suffisso "sexy" (ammesso che non sia rifiutato come l'xxx di tempo fa) anche spendendo 100.000 e più dollari, rivendendo le varie combinazioni ci sarebbe comunque un ritorno non indifferente secondo me. immagino anche i ricconi che chiederanno/acquisteranno il suffisso cognome, potendo poi creare indirizzi web tipo mario.rossi o mail tipo mail@mario.rossi in ogni caso piano piano questo porterà ad evitare il problema di cui parlavamo tempo fa cioè il possibile esaurimento dei domini per colpa di chi ne compra in stock per speculazione.... a proposito, forse i vari com etc forte manterranno un valore, ma penso che a questo punto calerà, rimarrà un valore solo se c'è dietro un sito avviato e forte
  3. Segnalo questa petizione promossa da Renzo Davoli, Docente di Sistemi Operativi e Direttore Scientifico del Master in Tecnologia del Software Libero e Open Source presso l'Università di Bologna. Per firmare la petizione: http://www.petitiononline.com/liberasw/petition.html Per leggere il testo completo della proposta: http://www.nonsiamopirati.org/4bersani.html Con preghiera di diffusione.
×