Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'manteiner'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 8 results

  1. salve a tutti, espongo un domanda , per avere anche una vostro opinione Disponevo di un server dedicato gestito in maniera autonoma presso una società X dotato di pannello plesk. Presso questa società X registravo anche i domini .It, in quando accreditata come manteiner, con ns1 e ns2 che puntavano su il server dedicato che noleggiavo da lei.Fin qui spero tutto chiaro. Dopo qualche mese ho deciso di acquistare un mio server di proprietà presso un'altra struttura e di disdire il server a noleggio , ma di mantenere come mainteiner la societa X iniziale. per non creare disservizio ai clienti Ho proceduto nella seguente maniera: 1) ho trasferito tuttii dati relativi ai domini sul nuovo server /caselle ,db,pagine,ecc..ec..) . 2) ho modificato dal plesk i record DNS affinche puntassero sul nuovo server 3) una volta che tutto è tornato funzionante sul server nuovo (siti,caselle,db,ecc)ho richiesto al MAINTEINER dell Società X di cambiare di DNS presso il registro IT affinche io potessi disdire il server presso di loro( Visto che il pannello che loro mettono a disposizione non permete di farlo) 4) la società X NON cambia i DNS che puntano sempre verso il suo server a noleggio che poi li fa ripuntare al mio impedendomi di farlo disattivare 5)dopo numero email,raccomandate e mesi di attesa effettua il benedetto cambio di tutti i dns di tutti i domini consentendomi quindi di disattivare il server 6)alla fine di tutto mi manda la fattura del server a noleggio dei mesi che è stato attivo in attesa del cambio DNS Adesso la mia domanda è questa gli spettano sti soldi? è corretto comportarsi cosi? sono io che seguito un iter sbagliato cosiderato che gli ho mandato la raccomandata di disdetta come da contratto? Solo lui in veste di manteiner poteva cambiare i DNS visto che non fornisce un pannello dove cambiarli? Cosa fareste voi? grazie a tutti
  2. Salve a tutti, dopo un pessimo anno passato presso un provider, la settimana scorsa lo stesso mi oscura il sito (di commercio elettronico) senza avvertirmi. Mi accorgo della cosa soltanto quando non riesco a collegarmi via ftp e non ricevo la posta. A questo punto chiedo, in data 15 luglio, tutto il backup del database e del server e l'auth code per la migrazione del dominio presso un altro provider. Ad oggi non ho ancora ottenuto risposta e il provider (di cui non faccio il nome) non risponde ai ticket aperti e i numeri di telefono non esistono più! A questo punto a parte il reclamo all'ICANN e la denuncia non so più cosa fare, visto che non esistono riferimenti per parlare con qualcuno. Posso rivolgermi direttamente a Tucows per la ottenere l'auth code? Grazie
  3. Ciao a tutti. Ho un dominio registrato 7 anni fa circa di un marchio oggi famoso e registrato che mi vuole fare causa (e probabilmente la vincerà visto le leggi italiane in materia). Ho pensato quindi di spostare il dominio in qualche posto sperduto nel mondo. La prima domanda è, anche se è in capo al mondo il mio manteiner ma il dominio è intestato a me, comunque mi possono fare causa? Se lo intesto ad un'altra persona italiana tipo mio cugino faranno causa a lui, quindi lo passo a mia cugina e faranno causa a lei, è fattibile come "piano"? Mi date qualche consiglio su che fare e come farlo!? Grazie
  4. Salve, tanto per iniziare premetto che sono un nuovo utente ed è la prima volta che scrivo in questo forum. I complimenti per hostingtalk sono d'obbligo, mancava sicuramente un servizio di questo tipo. Da quello che ho letto qua e la per il web non ha fatto altro che confondermi solamente. Che il mercato di hosting e tutto quello che comporta questo campo è sicuramente un rebus attualmente in Italia questo l'ho capito. Non si capisce a cosa si vada incontro. Aziende serie e poco serie, piccolissimi manteiner che sembrano affidabili più di grosse società. Ma è così? Le piccole società, anche se serie, oggi ci sono e domani? lo so questo vale anche per i grandi - ma le probabilità sono minori - o no? Allora come fare per acquistare dei servizi - non a scopo personale - ma per professione? Le referenze dove si trovano? in rete a leggere qua e la - alcuni hanno grossi problemi con ina società, altri si trovano bene - ma sono messaggi reali o sono loro stessi che li scrivono? E quindi come fare? affidarsi alle pubblicità sui giornali e rischiare un po o affidarsi all'intuito e rischiare un po di più? L'unica fonte affidabile che ho trovato fino ad ora è questo sito. E' per questo che sto scrivendo qui. Vado alla domanda - dopo la mia premessa: Cerco una società affidabile dove far risiedere un bel po di siti. Tra quelle che ho trovato e che ho capito siano medie/grandi sono queste: www.solodomini.com www.eurologon.com www.euroland.it www.seflow.it www.hostingvirtuale.com www.webperte.it www.eastitaly.com www.pegasohosting.net www.lineahosting.com Forse ne manca qualcuna che ho dimenticato ma va bene così- Ora si può fare una classifica di quale sia la più affidabile e azienda medio/grande tra queste? Perchè? ho circa 300 domini sparsi qua e la e vorrei trasferirli sotto un unica società. Problema: non vorrei ritrovarmi davanti un bel bidone o che domani la società da me scelta per poca serietà o perchè non adatta al mercato Italiano chiuda. Per favore se qualcuno decide di rispondere a questo post non mi dica la sicurezza non sta da nessuna parte in rete perchè gia lo so. Grazie
  5. devo trasferire un dominio .com da un manteiner usa ad uno italiano. è la prima volta che faccio un trasferimento, come devo muovermi? so che serve un codice di sblocco, ma devo richiederlo io al provider usa? oppure è il titolare dell'azienda a cui è intestato il domino che deve fare la richiesta? o ancora devo chiederlo al web master che lo ha registrato?
  6. Ciao, vorrei avere qualche informazione sui costi di accreditamento come manteiner per i domini .it presso il NIC. Sul loro sito c'è scritto che per accreditarsi serve pagare 2.500 Euro + Iva, 258,23 € per il primo anno e 103,29€ per gli anni successevi. Unica cosa che non ho capito è questo: La tariffa unitaria correlata all'erogazione del servizio di registrazione e mantenimento in modalità asincrona, secondo i contenuti riportati nel contratto, è di € 4,91 (quattro/91 euro) oltre IVA di legge. Ciò vuole dire che per ogni dominio registrato, devo pagare anche 4,91 Euro annui? Ciao, Fabio.
  7. Volevo registrare un dominio che questa mattina è passato dallo stato di pending delete a quello di available. Il fatto è che ho fatto la registrazione con un manteiner, ovviamente pagandolo. Ho inviato i fax necessari sia all'authority che al manteiner e stasera scopro che il mio dominio è già in fase di pending create da questa mattina alle ore 8. Io ho effettuato la registrazione e inviato i fax verso le 11 di questa mattina. A quanto sembra il dominio l'ho perso, ma volevo sapere in questo caso la cosa come funziona. Dovrei essere risarcito? Ho controllato sul sito del manteiner ma a quanto sembra non trovo clausole che parlino del mio caso. Inoltre io avevo controllato che il dominio fosse scaduto verso l'una di notte, e purtroppo era ancora in stato di pending-delete. Per caso chi l'ha registrato ha qualche tool o cosa del genere che può dirgli quando un dominio passa da uno stato a un altro?
  8. Uno dei miei domini .it scadrà a gennaio 2008. Il manteiner però vuole che rinnovi in questi giorni. Siccome ho un server dedicato (con gestione dei DNS) che ho intenzione di trasferire a breve, non ho la minima intenzione di pagare a vuoto questo rinnovo. Quindi, vorrei sapere se posso evitare di appoggiare il dominio al manteiner. Girando qui sul forum, ho letto che dovrei chiedere al NIC il massaggio a no-manteiner. Qualche anima pia potrebbe spiegarmi per bene cosa devo fare (e, soprattutto, se la cosa è fattibile)?
×