Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'networking'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 11 results

  1. Ciao a tutti! Vorrei presentarvi il nuovo E-commerce dedicato al mondo del Networking:http://kabliko.com Il sito è stato fatto utilizzando il CMS NopCommerce ed integrato con plug in e costruzione di codici adhoc. Venite a trovarci sul nostro sito e diteci cosa ne pensate! Grazie a tutti
  2. Buonasera, innanzitutto vi saluto e mi presento. Sono un professionista del settore, mi occupo di sviluppo e per esigenza interna possiedo una piccola infrastruttura in datacenter. Negli ultimi anni mi sono ritrovato ad affrontare varie necessità di gestione ed imparare varie ed eventuali.. :) Al momento attuale sento che devo compiere uno step ulteriore, ho studiato un sacco di articoli ma mi piace molto confrontarmi con le esperienze altrui, soprattutto di chi è più esperto di me. Mi piacerebbe chiedere qualche opinione sulle best pratices da attuare per gestire in modo intelligente e non arrabattato la propria webfarm. Visto che non esistono guide specifiche relative ma possono solo essere esposte "linee guida" ritengo interessante poterne stilare qualcuna qui di seguito. Sarei veramente entusiasta della Vs partecipazione e delle vs opinioni. Gli argomenti da snocciolare sono tantissimi, probabilmente molti di questi sono già stati trattati, se è così mi scuso. Cominciamo: 1. DNS? Meglio lasciarli dal provider o configurarli in casa? Quali sono i vantaggi effettivi che si hanno a gestire i record direttamente sui propri server (aka dietro al proprio firewall) rispetto ad averli online presso qualisvoglia Registrar (escludendo i classici disservizi delle immani tempistiche di aggiornamento di Aruba e compagnia bella) Una cosa che mi sono sempre domandato dei DNS (che al momento attuale non ho mai configurato internamente) il DNS risolve il nome, se anche lo configuro localmente dovrà restituire un ip pubblicamente raggiungibile... come faccio se voglio all'interno della mia lan fargli risolvere un ip classe C locale? 2. Reverse Proxy è realisticamente maturo adoperare SNI reverse proxy sul TLS o esistono ancora molti limiti nei browser o nelle applicazioni che potenzialmente dovranno accedere a tale servizio? Esiste una sorta di SNI per i protocolli ftps smtps pops imaps git(s)? Ha senso utilizzare un reverse proxy (HAProxy) in modalità TCP perdendo così la possibilità di ispezionare i pacchetti? La modalità TCP ha senso solo per load balancing a questo punto? 3. Server: ha più senso adoperare più server in cluster per fornire la totalità dei servizi o dedicare i vari server ai vari compiti? Nel senso che ha più senso per ogni cliente/dominio appoggiare hosting, ftp, dbase, mail sulla stessa macchina e allo scalare della clientela aggiungere nuove macchine al cluster o ha più senso mettere tutte le mail di tutti i clienti su una, tutti gli hosting su un'altra, tutti i db su una terza e così via? 4. IP Pubblici, ha senso scalare e acquistarne un sacco o tramite le dovute tecnologie (dns, reverse proxy, routing, nat) è possibile sopperire alla pochezza di ip disponibili? Per ora penso ci sia abbastanza carne al fuoco... a Voi la parola GoodCat
  3. In questo articolo vedremo come organizzare una infrastruttura cloud per gestire i servizi più comuni presenti in azienda. Questo articolo rappresenta il primo passo per pensare la propria infrastruttura di cloud computing, sia che si parta da zero, sia che... Continua a leggere, clicca qui.
  4. Una VPN (Virtual Private Network) è una rete di telecomunicazioni privata, instaurata tra soggetti che utilizzano un sistema di trasmissione pubblico e condiviso nate con lo scopo di offrire alle aziende le stesse possibilità delle linee private in affitto a un costo inferiore sfruttando reti condivise pubbliche. Le VPN sono una conseguenza logica dell'esigenza di connessione tra le sedi remote di un'azienda e l'aumento costante del lavoro in mobilità. ... Continua a leggere, clicca qui.
  5. (Leggi la prima parte dell'articolo qui) Il controller di OpenFlow tiene conto della configurazione, della network, e di altre informazioni, in base alle quali invia in output un blocco dati diverso ... Continua a leggere, clicca qui.
  6. Innanzitutto un chiarimento prima di immergerci nell'argomento: seguendo questo articolo non si raggiungerà l'obiettivo di mettere in totale sicurezza il nostro web server. Il tema sicurezza informatica, purtroppo per noi, dipende da una serie infinita di variabili, che andrebbero trattate una per una nel dettaglio. Temi che vanno dal patching delle applicazioni e dei sistemi, alla SQL injection, passando per il Cross Site Scripting andrebbero sviscerati e capiti. Una community che fornisce linee guida a riguardo è OWASP (Open Web Application Security Project), che ogni 2 anni circa pubblica la top ten delle vulnerabilità più frequenti su web application. Avendo fatto questa piccola quanto doverosa precisazione possiamo cominciare.... Continua a leggere, clicca qui.
  7. Il mondo del trading finanziario ad alta velocità è entrato in una fase in cui la latenza viene misurata non in millisecondi e neanche in microsecondi, ma piuttosto in nanosecondi. E' la tesi di Zep... Continua a leggere, clicca qui.
  8. Ciao, qualcuno conosce qualche rivista cartacea che tratti di networking, datacenter,.. in maniera "seria" e non stile pc professionale ? :) (anche internazionali...) ettore PS: eventualmente anche webzine..
  9. Buongiorno, faccio parte di un azienda che opera nel mercato del ricondizionato (refurbished). Siamo interessati all'acquisto di materiale di networking, server, telefonia IP. Valutiamo qualsiasi offerta, quindi se state dismettendo materiale, inviateci pure il vostro elenco. Inoltre siamo anche fornitori di materiale di networking ricondizionato, con garanzia un anno. Se qualcuno fosse interessato mi contatti via mail @ l.consonni@semantic.it
  10. Dimitar Avramov ha una bella intervista a Thomas Strohe di Intergenia, sulla organizzazione della prossima edizione del WebhostingDay 2010, la più grande conferenza europea dedicata al webhosting. Ci sono diverse cose da dire sulla prossima edizione, dal 17 al 19 Marzo a Colonia. Leggi WebhostingDay 2010: innovazione e maggiore networking, parola di Thomas Strohe
  11. Ciao. Io e alcuni miei amici (tutti pazzi), stiamo provando a mettere su un sito di Social Networking (facebook, myspace, twitter, ecc...). Ci sono venuti alcuni dubbi... Alcune funzionalità di questi siti web permettono l'aggiornamento in tempo reale sullo stato di un altro utente. Twitter addirittura la ricerca di parole chiave nell'intero archivio dei messaggi. Che razza di server gira sotto questi siti web per permettere la ricerca degli ultimi messaggi in tempo reale tra un oceano di messaggi? Poi il database... abbiamo pensato che per rendere più veloce il tutto sia necessaria una o più tabelle per utente, con gli elenchi di amici, messaggi ecc. Ma con questo metodo si supererebbe il limite di 32.000 file per directory dell'ext3 (dato che in MySQL ogni tabella occupa 1-3 file). Allora abbiamo pensato a raccogliere tutto in file XML. Vari per ogni utente, all'interno della propria cartella, inserita in una directory presa in base ai primi 3 caratteri del nome. Esempio: username: topogigio la cartella sarebbe "t/o/p/o/user_topogigio" In questo modo si potrebbero creare ben 14 miliardi di utenti senza raggiungere il limite di 32.000 file. Ma comunque sarebbe lentissimo. Infatti se dovessi fare la ricerca degli ultimi messaggi dovrei aprire 14 miliardi di XML e selezionare gli ultimi arrivati. Insomma questi siti si avvalgono di tecnologie sconosciute, oppure hanno dei server che consentono loro di fare questi movimenti alla velocità della luce? Grazie in anticipo
×