Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'nomi'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 17 results

  1. Ciao a tutti, sto perfezionando una nuova offerta 'tutto compreso' per nuovi siti web, ho già tutto quello che necessito tranne una modalità per la rivendita dei nomi a dominio, in particolare .IT, .COM e perlomeno tutti i principali. In pratica quello che mi servirebbe è un servizio che possa essere automatico, cioè il mio cliente fa tutto attraverso il mio portale, compresa la registrazione del dominio e la gestione dei DNS, meglio se fornisca già una base in php, non vorrei implementarmi tutte le api nel mio nuovo portale. Consigliatemi anche nell'ottica del nuovo sistema sincrono. Grazie a tutti in anticipo.
  2. Ciao a tutti, un mio amico ha ricevuto una mail da un registar cinese, nella quale c'è scritto che il nome del suo sito è un marchio registrato da una società cinese e gli viene chiesto se lui è affiliato o se centra (in qualche modo) con la società.... il nome a dominio è un .com e contiene una parola in italiano....mi sembra difficile che questi si registrino un marchio con una parola italiana! potrebbe essere una truffa, ma se non lo fosse?? il dominio è registrato da aprile del 2009...se questa azienda ha registrato il marchio dopo, non ci dovrebbero essere problemi? inoltre, noto che molti siti contengono nomi di marchi registrati, ma sono ancora li belli che fanno più visite del mio sito onesto e sfigato (es: twitteritalia.it o twittertech.com) twitter non potrebbe fargli causa? o basta la scritta: questo sito non è affiliato con twitter.com? ho molta confusione su questi argomenti... ciao grazie
  3. Buongiorno, chi ha letto i miei post sa delle mie esperienze a dir poco terrificanti con Tiscali. Dopo essere passato ad uno Shared4000 di Seeweb di cui sono molto soddisfatto, sto procedendo a trasferire su altro provider (diverso da chi fornisce spazio, come da qualcuno consigliato) i miei domini a mano a mano che scadono, non mi fido per niente di Tiscali. La mia domanda è: perchè traferirli da Tizio e non da Caio? Perchè ci sono società che fanno pagare 35€ e altre (come TopHost) che invece chiedono 5,99€? Consigli? Grazie a tutti.
  4. DomainNameWire fa notare come il numero di casi di cybersquatting, una pratica che porta a sfruttare marchi famosi o domini comuni per trarne profitti diretti e indiretti, dalla vendita o dall'esposizione pubblicitaria, sia calato enormemente durante il 2009, arrivando a far registrazione un caso di cybersquatting solamente ogni 22.000 domini presenti online. Leggi Cybersquatting al minimo storico nei nomi a dominio, un fenomeno destinato a sparire?
  5. Non ho potuto fare a meno di notare che vi sono studi legali che si stanno specializzando nel recupero dei domini, come questo che appare ora nei nostri adsense: Studio Rossini - Riassegnazione e Recupero Nomi a Dominio (STUDIO ROSSINI del Dr. Stefano Rossini - RIASSEGNAZIONE DOMINIO) e mettono alla luce anche la procedura con un caso reale: CRDD.IT - Decisione di riassegnazione del nome a dominio "sonepar.it" (STUDIO ROSSINI del Dr. Stefano Rossini - E-BUSINESS) Interessante, dimostra che qualcosa si muove e che Internet ha un ruolo sempre più centrale.
  6. Negli ultimi tempi noto che sempre più utenti si registrano con nickname seo friendly per promuovere siti/aziende di webhosting. Il nostro staff è molto vigile e altrettanto severo con questi comportamenti, che mirano solo ad una buona indicizzazione grazie a quella fornita da HostingTalk.it Tutti questi nickname vengono prima "ripuliti", se insistono vengono direttamente eliminati, senza alcun avviso in merito e ovviamente con il ban di ulteriori account creati. Siamo per un portale professionale e con persone professionali, ricordate che quando vi registrate, iniziare in questo modo pregiudica anche la vostra futura reputazione :)
  7. Molti di voi ricorderanno quanto accaduto a OnlineNIC, il registrar condannato a pagare oltre 30 milioni di dollari a Verizon per aver speculato con alcuni domini contenenti il marchio Verizon. Lo stesso, come si accennava già allora, era avvenuto anche per altre compagnie, tra cui Microsoft, la vicenda ora sembra essere andata avanti e le due compagnie dovrebbero aver posto sul tavolo un accordo. Le due parti, come dichiarato dal giudice californiano che segue la vicenda, avrebbero stretto un accordo privato evitando così di proseguire nella causa. Leggi OnlineNIC raggiunge un accordo con Microsoft nella disputa sui nomi a dominio
  8. Tempo fa un provider presente anche qui su HostingTalk.it ha organizzato una sorta di incontro su Facebook per gli utenti, un modo per avvicinarsi agli utenti che non conoscono il settore hosting e chiarire i loro dubbi. Dopo di che ha pubblicato tutto sul proprio blog (non voglio fare pubblicità per cui evito di linkare), domande e risposte date. leggi tutto Leggi il resto di Nomi a dominio, questi sconosciuti sul blog di HostingTalk.it
  9. L'abbiamo già detto, questo settore non è particolarmente colpito dalla crisi, almeno non per ora, tanto che le aziende del settore registrano in ogni caso una crescita, più lenta ma costante. In questi giorni la rete riporta però l'ottimo andamento del mercato dei domini, sia delle nuove registrazioni sia delle vendite nel mercato secondario dei nomi a dominio. Un 35% in più di vendite nel 2008 che fa ben sperare Sedo, il noto sito di aste online di nomi a dominio, il prezzo medio di vendita è di 1400 Euro, e l'interesse per il TLD .it è notevole, il prezzo medio di vendita per questa estensione è sopra i 2000 Euro. leggi tutto Leggi il resto di La bontà dei nomi a dominio, un mercato che cresce sul blog di HostingTalk.it
  10. Valeriano Manassero

    I nomi dei vostri server

    I miei più affezionati :D Giove Saturno Nemesis Gea Titano Cerere Poseidone i vari server1/serveralhpa etc. non valgono e poi sono troppo impersonali ed evito di sfondarvi le scatole :D I vostri?
  11. Raddoppiate dal 2003, le dispute sui nomi a dominio sono sempre più frequenti, coinvolgono migliaia di privati e aziende in cause che spesso riguardano fenomeni come il typo squatting o la registrazione di marchi registrati. Gli USA primi per numero di dispute. Leggi la News
  12. Un'accusa di warehousing cade sulla più grande compagnia al mondo nella registrazione di nomi a dominio: il procedimento attuato non è semplice e si avvale di una serie di passaggi poco chiari, la compagnia ad oggi non ha ancora rilasciato comunicazioni ufficiali. Leggi la News
  13. Un apertura alla creazione di nuove estensioni che rendano più ampia la rete e maggiori le possibilità di composizione degli indirizzi internet. Se ICANN approverà nel 2009 ci saranno già nuove estensioni. Leggi la News
  14. DELL, insieme alla sussidiaria Alienware, ha presentato una denuncia presso una corte dello stato americano della Florida contro un gruppo società che si occupano di registrazione di nomi di dominio. Leggi la News
  15. Vi faccio l'esempio con del.icio.us Se io registro il dominio icio.us e poi faccio un dominio di terzo livello del.icio.us.... che succede?
  16. il nome fa intendere molte cose, penso, però dovevo per forza aprirlo il post perché, purtroppo, io con i nomi sono assolutamente negato!!!!!! Attualmente avevo/avevamo in mente G.I.S.A.P. che è una sigla creata partendo dai nomi dei vari partecipanti, però, come mi fa anche notare un'amico, ha poco a che fare col mondo dell'web, lui più la notava come una società del gas :D Il nome di persé non credo sia malaccio però vorrei qualche vostro parere che di certo non nuoce!!! Dunque dunque ... che mi sapete dire? :D Date sfogo alla vostra fantasia ... cmq deve suonare "duro" e "forte", e soprattutto deve essere possibile stilizzarlo quindi se all'inizio o alla fine ci stanno le lettere che permettono di fare prolungamenti o cose del genere non nuoce ... spero di aver reso l'idea :D
  17. Lo so, il titolo è lungo, ma ho una curiosità! Se io, Pinco Pallo, domani registro il dominio elchecara.it, e mettiamo che esiste il comune italiano elchecara che è famoso per le sue crostate alla nutella e io uso quest'informazione per pubblicizzare e vendere servizi (non le crostate direttamente quindi bensì banner, sponsor, servizi di directory per le pasticcerie e cosi via) non dovrei essere soggetto a possibili persecuzioni a livello amministrativo? Mi sorge la domanda dal fatto che se faccio una foto ad un riconosciuto bene comunale e lo voglio pubblicare online, a fine di lucro e non, ci sono autorizzazioni da chiedere e tasse da pagare, ma nel caso del nome di un dominio sfruttato per fini commerciali, che succede? si incorre nella situazione di dover restituire il dominio al comune, se questo lo richiede? si ci limita a pagare una parte degli introiti per lo sfruttamento del nome? cosa può succedere?
×