Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'oltre'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 16 results

  1. Salve gente, volevo chiedere meglio del servizio hosting business di register.it cè qualcosa ? mi trovo un pò limitato sotto certi piccoli punti(come gli alias e i forward per le email che sono limitate) di vista e trovo il prezzo non molto competitivo e mi domandavo cè una scelta migliore oltre mare ?
  2. Sto seguendo da vicino il problema di questo provider estero di VPS (openvz e xen) che da ormai 30 e passa ore è down per decine di clienti: hanno migrato le vps da un data center di seattle ad uno di boston. Tutto sembrava essere andato per il meglio, e invece sembra che non riescano a tornare online con un bel po' di nodi. Nel frattempo: nessuna risposta ai ticket, perdite di dati vociferate, e migrazione dei database a caldo mentre erano in funzione (sembra che lo staff sia leggermente nel panico). Direi che è il modo migliore per rovinare un buon servizio. Speriamo almeno che vi sia una comunicazione a breve, non ho servizi con loro, ma un conoscente che ne aveva uno e è down con gli altri :stordita:
  3. In un momento in cui le compagnie di venture capital sembrano finanziare soprattutto piccole startup dedicate ai servizi web 2.0 e del settore mobile, fa piacere vedere che c'è ancora molto spazio anche per l'innovazione nel campo hardware, e in particolare in quello dei server. SeaMicro è una startup nata nel 2007 e oggi destinataria di un finanziamento da 9.3 milioni di dollari ricevuti direttamente dal dipartimento dell'energia degli Stati Uniti, per lo sviluppo di tecnologia che consenta di ridurre i consumi energetici dei data center e di migliorarne le performance. Leggi SeaMicro: il business dei server va oltre la potenza?
  4. Oltre un'ora di downtime per il noto servizio Salesforce.com che ha fatto registrare un record nella propria attività online: un caso più unico che raro, il problema ha infatti coinvolto tutte le istanze della piattaforma, portando con se anche clienti di spessore come il Dow Jones o Dell. L'incidente è avvenuto nel pomeriggio del 4 Gennaio e ha ovviamente avuto conseguenze notevoli per i clienti: le applicazioni e i dati memorizzati nella cloud di Salesforce sono rimasti completamente inaccessibili, con stupore dei clienti. Un aspetto negativo del cloud computing, e la prova che neanche una simile infrastruttura è a prova di downtime. Leggi Salesforce.com, oltre un'ora di downtime per tutti i clienti
  5. 1&1, una delle più famose compagnie di hosting al mondo e tra le prime proprio per numero di clienti, ha annunciato la disponibilità sul proprio sito di un nuovo server dedicato lowcost, pensato per i clienti che necessitano di qualcosa di più di uno shared hosting. Leggi 1&1 sceglie un server lowcost per accompagnare i clienti oltre lo shared hosting
  6. Giovedì scorso un lungo downtime di circa due ore ha colpito il data center di Tata Communications a Stratford, incidente causato da un blocco del sistema di alimentazione energetica. Il downtime ha coinvolto numerosi hosting provider che hanno i propri racks collocati all'interno del data center. Tra i provider colpiti ci sono C4L, ServerCity e Coreix. Leggi Il data center londinese di Tata down per oltre 2 ore
  7. Sul forum parlavamo di Smau, e un post di Federico ha dato lo spunto per dire come abbiamo visto il popolare evento milanese quest'anno. Devo essere sincero, non avevo previsto di andare all'edizione 2009 di Smau, alla fine sono andato per vedere un paio di persone, e ne ho approfittato per fare un giro fra gli stands. leggi tutto Leggi il resto di Smau 2009, cosa c'era oltre a Windows 7? sul blog di HostingTalk.it
  8. Cnet News ha pubblicato un bell'articolo sulle dichiarazioni di Schmidt, CEO di Google. L'argomento è YouTube, il popolare sito di streaming video, oggi il più popolare del mondo con oltre 100 milioni di utenti mensili solamente negli USA. Leggi Google e Schmidt: YouTube è stato pagato 1 miliardi di dollari oltre il suo valore
  9. La conferma dell'interesse crescente per le soluzioni di virtualizzazione VMware, è giunta in occasione dell'ultimo VMworld di San Francisco, conclusosi da pochi giorni. Sono stati oltre 12.500 i partecipanti all'evento, un record che deve far riflettere in un periodo non roseo per l'economia e per gli investimenti, anche nel settore tecnologico. VMware è riuscita a portare all'evento anche decine di partners e sponsor, dando vita ad oltre 300 sessioni in circa 3 giorni di durata dell'evento. Leggi Oltre 12500 i partecipanti al VMworld 2009: un evento di successo
  10. E' ormai da qualche mese che sono su Linode e subito sono rimasto impressionato da quanto questo servizio sia valido. Con soli 14€ mese che si abbassano a 12.60€ con abbonamento annuale, Linode fornisce dei VPS ben piazzati e superaccessoriati molto lontani sia per qualità che per prezzo ai VPS che troviamo in italia. Il VPS di cui parlo è il Linode 360 con processore Xeon Quad Core a 2.5Ghz, 360MB di RAM, 16GB disco, 200GB di banda mensile. La convenienza è la stessa anche per i tagli superiori che raggiungono taglie maestose per la maggior parte di noi. Fra le caratteristiche più interessanti troviamo: Full ssh and root access Guaranteed Resources 4 processor Xen instances Out of band console shell Dedicated IP address, premium bw Four datacenters across the US HA and Clustering Support Bandwidth pooling Managed DNS with API Praticamente impossibile essere tagliati fuori dal nostro linux node grazie a LISH, una potente shell raggiungibile in ajax da web o da client ssh, che redireziona l'output video del server sul nostro monitor. In questo modo è possibile vedere il boot del server, lo spegnimento ecc. ecc... Le distribuzioni supportate? Praticamente tutte. Assistenza impeccabile con risposte che si aggirano intorno alle 2 ore, upgrade hardware frequenti e totalmente gratuiti. Il carico complessivo del mio VPS è praticamente quasi sempre in zona verde e monitorabile con dei tool messi a disposizione dalla società stessa dove è possibile controllare il carico di CPU, I/O disco, BandWidth. Molto interessante è la possibilità di Backup. Praticamente mai più paura di lunghi downtime dovuti ad aggiornamenti o prove maldestre. Basta creare un backup della configurazione funzionante, e qualora si presentino problemi, ripristinarla in 1 minuto con la semplice interfaccia web. E' presente anche la configurazione a pagamento in downtime 0 che prevede due VPS in parallelo, va giù uno ed entra l'altro e viceversa. I PING nonostante siano oltreoceano (USA) sono spesso paragonabili ai VPS che ci offrono qui in italia, sicuramente meglio della già più costosa e 100 volte meno competitiva aruba. Insomma, io non ci guadagno niente da questo post, cerco solo di aiutare chi è in cerca di un VPS economico ma non vuole rinunciare alla potenza e alla scalabilità di un VPS di qualità. Se siete alle prime armi, la possibilità di restore e backup è quello che fa per voi, se siete più esigenti e già con un pò di esperienza, c'è di meglio a questo prezzo? ;) LINK: http://www.linode.com Ciao!
  11. Tutto è accaduto nella sera della scorsa Domenica, quando gli amministratori hanno notato un'attività sospetta sulle macchine della compagnia, collocate in un data center londinese e uno americano. Da quel momento tutto è stato chiaro, qualcuno si era introdotto sui server del provider e aveva cancellato pian piano tutti i dati contenuti al loro interno. Leggi Oltre 100.000 siti web persi, Vaserv.com offline per una vulnerabilità di HyperVM
  12. Abbiamo capito tutti che i nomi a dominio sono il prossimo campo di scontro per tutte le più grandi compagnie, e se il piano di ICANN vedrà la luce a breve, allora lo scontro sarà realmente più duro del previsto. Nel frattempo società come Salesforce.com, la compagnia prima al mondo nella fornitura di sotfware e servizi SaaS. La compagnia ha avviato una curiosa pratica di registrazione domini contenenti sia ingressi "facilitati" per l'accesso ai servizi della compagnia, sia domini che contengono altri marchi registrati, come ad esempio YouTube. Leggi Salesforce.com acquista oltre 20 domini, ma alcuni contengono anche marchi registrati
  13. Un investimento senza precedenti per l'Australia, il governo ha deciso di stanziare 30 miliardi di dollari per una copertura completa in fibra ottica e dare il via a una nuova era con una rete NGN performante che crei nuove possibilità di sviluppo. Kevin Rudd, primo ministro del governo, ha parlato chiaro, si parla di 100 Mbit/s disponibili nel 90% delle case della nazione, una scossa tecnologica che promette miracoli per lo sviluppo dell'economia e delle comunicazioni. Leggi Australia, oltre 30 miliardi di dollari per portare la fibra ottica in tutte le case
  14. Sono i dati presentati dalla Camera di Commercio di Milano basati sull'eleborazione del Registro delle Imprese e del Rapporto Istat 2008. Leggi la News
  15. KDDI annuncia l'entrata sul mercato di un'offerta per la connettività residenziale che raggiunge 1 Gbps in download e in upload, un passo avanti rispetto ai 100 Mbps che vengono attualmente forniti di norma alla clientela residenziale giapponese. Leggi la News
  16. Salve a tutti, premetto che ho letto le regole d'oro prima di passare ad un VPS e vi dico subito che io non ne ho mai gestito uno, tuttavia se mai lo faccio, mai mi imparerò. Volevo sapere innanzitutto se c'è qualche servizio gratuito che mi permette di imparare a gestire un VPS, altrimenti come faccio? Inoltre volevo un consiglio su quale servizio scegliere.... (Io ho visto quello di Aruba e sembra un offerta molto allattante). Purtroppo su un piano di hosting non ci vado più bene perchè in 20 giorni ho già consumato più di 50GB di traffico, e non credo che ci siano hosting migliori di quello su cui mi trovo attualmente io... (in 10 mesi nemmeno 1 secondo di down...) Che mi dite?
×