Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'organizzazione'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 5 results

  1. zampi91

    Organizzazione database utenti

    Salve a tutti..... Mi ritrovo attualmente con un database (MySql) di utenti . Gli utenti iscritti attualmente sono 43000 circa, forse un pò di più. Le ricerche su questa tabella comincia a diventare giustamente lente. Sto valutando di dividere gli utenti su più tabelle diverse secondo un criterio. Ho pensato di creare un numero di tabelle pari al numero delle lettere dell'alfabeto. Successivamente andrò a salvare gli utenti in base all'iniziale del loro NickName. Mi spiego meglio... Per esempio: NickName = zampi91 lo metto nella tabella Z, NickName = ciao lo metto nella tabella C. così facendo diminuirei notevolmente i tempi di ricerca, e anche l'utilizzo di risorse. Secondo voi è una mossa corretta? ovviamente tutte le tabelle avranno la medesima struttura.
  2. L'organizzazione della divisione per la piccola e media impresa di Microsoft Italia cambia, e a beneficiarne non può che esserne il mercato italiano, composto per la maggior parte da piccole imprese. “L’importanza delle piccole e medie imprese in Italia è estremamente rilevante, se consideriamo che producono il 70% del PIL e impiegano più dell’80% degli occupati" ha affermato Pietro Scott Jovane, a capo di Microsoft Italia. Leggi Cambio di organizzazione per Microsoft Italia
  3. Una soluzione di colocation è una naturale evoluzione progettuale che viene spesso scelta come “arrivo”. In realtà, progettare una migrazione su hardware di proprietà presso strutture adibite a contenerle non è una procedura così lineare come possa sembrare, prendiamo quindi in esame alcuni aspetti da tenere a mente prima del grande passo. Leggi il contenuto dell'articolo Colocation: organizzazione e disposizione dei server nel data center
  4. La vita del sistemista è un concentrato di passione e amore per una disciplina che può riservare grandi soddisfazioni ma richiede enormi sacrifici. Nonostante circolino in rete le immagini del rampante giovane in giacca e cravatta dentro un datacenter più lindo di una sala operatoria, la realtà dei fatti è ben diversa. Intanto è necessaria, oltre ad una gran preparazione tecnica, anche la voglia di “sporcarsi le mani” poiché non potrete sempre fare tutto da remoto ed i cavi di rete, solitamente, devono essere collegati manualmente. Leggi il contenuto dell'articolo Incubi frequenti del sysadmin, organizzazione e gestione dei problemi
  5. ILPROFETA

    organizzazione

    ciao ragazzi avrei bisogno di un consiglio: Ho in programma un network, l'argomento è 1 solo ma visto in 3 modi diversi in base alla locazione. Mi spiego meglio: 1 solo argomento suddiviso in 3 parti (1 in chiave prettamente americano, 1 in chiave europeo e 1 dal punto di vista asiatico). Mi consigliate di aprire un solo sito http://www.sito.com e tenere tutto dentro a questo dominio aprendo dei domini di terzo livello per esempio eu.sito.com asia.sito.com us.sito.com quindi con 1 solo hosting localizzato o in europa o in america. Oppure gestire il sito con 3 siti indipendenti http://www.sito.eu http://www.sito.us http://www.sito.asia avendo cosi 3 hosting diversi ogni uno localizzato nel continente di appartenenza. cosa mi consigliate di fare considerando di fare un ragionamento completo che contenga tutto SEO, marketing ecc. tutto :D grazie
×