Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'perplessità'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 4 results

  1. Ormai sono giorni che sto cercando un buon hosting da affiancare al mio account Dreamhost. Non ho tanti domini da gestire, ma ho 10 domini che devono assolutamente essere veloci (dall'Italia) e che mi diano un supporto efficace. Ho trovato tanti host italiani validi, ma alcune pecche mi lasciano molto perplesso. Premettoo che ho sempre e solo usato Dreamhost sia come server privato che shared e quindi le mi osservazioni sono date paragonando il loro servizio. Il pannello Da quanto ho visto in giro, ci sono due pannelli in dotazione cpanel e plesk. A mio avviso il migliore è plesk ed è il più semplice da usare. Ad ogni modo sono dei buoni panelli e questo è solo una questione di abitudine. L'assistenza Ticket o email generalmente, ma ho anche trovato qualcuno che riesce a dare l'assistenza via chat. Servwise è uno di questi e devo dire che mi ci sono trovato parecchio bene. L'accesso FTP e solo ftp. Io sono abituato ad usare ssh ed ftp. L'ssh mi fa risparmiare un sacco di lavoro in moltissimi frangenti. Backup: con 1 tar czvf e un mysqldump ho istantaneamente il backup di database e files. Per fare questo mi sono creato persino uno script da richiamare sia con cron e sia direttamente da shell. Il vantaggio è ENORME, se devo fare una modifica o il cliente sta facendo dei lavori "delicati" sono sicuro di avere le spalle coperte. In più, usando ncftp, posso mandare direttamente al mio server casalingo i file con il backup. Installazioni: tutti gli hosting decantano i vari "fantastico" e i vari tools per le installazioni in automatico dei vari cms. Io sinceramente non sono un fan di questa caratteristica, preferisco fare da me perché posso installare la versione che voglio del cms che più mi aggrada. Un esempio su tutti è joomla in italiano. Attualmente (sempre con ssh) mi basta fare un wget dell'ultima versione presente su joomla.it, scompattarla e aprire il web browser per far partire l'installazione. Il tutto richiede meno di 5 minuti. L'upgrade: come l'installazione è molto più semplice fare l'upgrade se si ha la possibilità di fare l'upload della patch e decomprimerla al volo. Lo faccio molto spesso con Joomla che a differenza di wordpress non ha un sistema automatico per fare il tutto. La rimozione o lo spostamento dei file: con l'ftp è persino lento rimuovere o muovere cartelle o file. In ssh si risolve molto semplicemente rinominando una cartella, spostando in un "trash" e il rm è istantaneo. Concludendo, l'accesso solo ftp è penalizzante. Con servwise ho avuto modo di usare l'accesso ssh, ma non avevano ncftp e non avevano nessuna intenzione di installarlo (500kb di eseguibile a dir tanto). Con fastnom che devo dire che è un servizio veramente di alta qualità, non esiste la possibilità di decomprimere un file .zip e non danno l'accesso SSH per motivi di sicurezza. Questo è un vero peccato, ho trovato molti hosting di qualità, ero intenzionato a lavorare con fastnom, ma di passare 40 minuti per caricare i 4000 file di un installazione Joomla, non ne ho proprio nessuna voglia. Il discorso che ssh non fornito per motivi di sicurezza mi è sempre parso "strano" anche perché mi fa pensare che tutti gli hosting che forniscono ssh allora siano "insicuri" o solamente più bravi nel gestire la sicurezza. Le directory Una cosa che dreamhost fa veramente bene è la gestione delle directory dove inserire i file del sito web. Sul loro pannello basta creare il dominio da gestire, associare l'account ftp e indicare il nome della directory che verrà utilizzata. Lo schema diventa intuitivo e semplice. Io ho una struttura del genere: userA dominioA.xxx/ subdominio.dominioA.xxx/ dominioB.xxx/ userB dominioX.xyx/ subdominioA.dominioX.xyx/ subdominioB.dominioX.xxx/ etc. etc. Non è una cosa "vitale" e forse nemmeno tanto importante, ma bene o male tutti gli hosting che ho provato avevano varie directory e file ".qualcosa" nella directory che a poco servivano. Sono dell'idea che è meglio usare le directory solo quando servono, non sono esperto in materia, quindi posso dire una castroneria, ma sono un fiero sostenitore della teoria KIS senza la S doppia."Keep It Simple" L'account Stranamente, tutti gli account di prova che ho avuto, avevano come username il nome del dominio che volevo testare con i servizi. L'ho trovato curioso perché gli hosting che provo sono sempre frazionabili e quindi avrei preferito il nome account legato a me come persona. Avrebbe avuto molto più senso. Niente di "eclatante", ma con servwise avevo non solo il nome legato al dominio, ma tutto il piano stesso. Ho trovato la cosa spiazzante e confusionaria ed è stato uno dei motivi per cui ho rinunciato al loro hosting. Per ora finisco qui è continuo la mia ricerca. Valutando anche qualcosa di europeo a discapito degli italiani. Note Non "uccidetemi": non sono un esperto e quindi ciò che ho scritto non è oro colato, sono solo opinioni e devono essere prese come tali, non iniziate a caricarmi di insulti, soprattutto voi gestori di hosting :zizi: So che state pensando: "Ma prenditi un vps!". Vero, ma la competitività rispetto all'estero dove sta? Assistenza? Garanzie? Io ho solo cercato di far capire la mia posizione da cliente, questa testimonianza è un "feedback" gratuito che, a meno di non essere completamente fuori di testa, corrisponde ad un utenza che al momento si appoggia ad hosting oltre oceano o tedeschi. Io preferirei avere un hosting italiano, ma per farlo devo chiudere 1 occhio e dimenticarmi degli strumenti che facilitano il mio lavoro (in primis ssh)
  2. Ciao ragazzi , vi scrivo perchè ho alcuni problemi riguardo il trasferimento di vari domini .it da cassiopea / widestore verso domainregister , ho creato le lar dal pannello di domainregister , inviato via fax al numero 050542420 (in seguito il nic risposto che è sbagliato , ma sui modelli del nic questo è riportato ) oppure 050570230. Bene , il problema è che sti domini non riesco a trasferirli !!! Ogni bolta c0è un errore!!! Puo darsi che cassiopea ci metta lo zampino , oppure il trasferimento è tutto nelle mani del nic? Come posso velocizzare ed assicurarmi che la prassi vada in porto? Grazie mille Pierpaolo:approved:
  3. Salve a tutti, ho molti dubbi sul cambio di servizio hosting, mi spiego.Ho intenzione a breve di cambiare hosting provider ma non l'ho mai fatto quindi vorrei dai piu' esperti qualche chiarimento, i passi da seguire potrebbero essere questi? 1: trasferire sul nuovo hosting tutta l'applicazione ed effettuare test vari. 2: chiedere all'attuale provoder lo switch del dsn sul nuovo hosting (non ho l'accesso al dns) e contemporaneamentechiedere il tranfer domain 3:fare in modo che quando il dns ha eseguito lo switch sul nuovo hosting nessuno possa piu' accedere al sito cosi' che io possa fare un backup e restore del db in essere 4:modificare l'index.php in modo che gli utenti possano rientrare sul sito ospitato dal nuovo fornitore. Corretto? non c'ho capito nulla? il puntamento al nuovo server di posta è automatico? Vi ringrazio.
  4. Chiedo un vostro parere sulla seguente situazione: 15/06/2007 Domando all'ISP lo sblocco del domino, scadente a fine agosto, per trasferirlo presso un altro operatore. 15/08/2007 Il whois riporta Updated Date: 12-giugno-2007, Status: active. Provo a trasferire il dominio, inutilmente. Nel frattempo la data si sposta al 20 luglio, Status: clientTransferProhibited: non vi sono più i 60 giorni richiesti dall'ultima operazione. 17/09/2007 Son costretto a rinnovare il dominio con loro perchè, dicono, "i domini diversi da ".it" scaduti non possono essere trasferiti e possono solo essere rinnovati presso il provider presso il quale si trovano". Pago solo un anno, 10,80 euro; come riporta la copia dell'ordine. Ora, chiesto lo sblocco del dominio, mi viene risposto che "per trasferire il tuo dominio è necessario effettuare il pagamento di 9,60 euro iva inclusa, poichè in data 29/08 era stato selezionato il pagamento per due anni; infatti al momento il tuo dominio scade in data 29/08/2009 e non 29/08/2008 come dovrebbe essere.". Secondo voi è legittima questa richiesta? Grazie e ciao.
×