Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'potranno'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 3 results

  1. I domini cinesi .CN, il ccTLD in assoluto più famoso e registrato, sono ad una svolta che potrà cambiarne le sorti nella nazione più popolota al mondo: il CNNIC, l'ente che si occupa del controllo e delle registrazioni, ha infatti diramato un comunicato in cui spiega che da ora in poi la registrazione sarà consentita solamente a quei cittadini che possono mostrare una licenza per l'apertura di una attività, e che allegano ad essa altri dati per giustificare le reali intenzioni di utilizzo del nome a dominio. Leggi I cittadini cinesi non potranno più registrare domini .cn, la morsa della censura
  2. Google percorre un terreno battuto già da decine di altre compagnie, tra cui la più nota è sicuramente OpenDNS: in un web in cui malware e problemi di carattere tecnico affliggono i navigatori, la fornitura di DNS indipendenti, grazie ad una società esterna, sembra essere un business molto redditizio, almeno per OpenDNS, che nel 2008 dichiarava di realizzare 20.000 dollari giornalieri grazie al proprio sistema. Leggi Da oggi si potranno usare anche i DNS di Google per navigare in rete
  3. Nel tentativo di espandere il suo impero, oggi composto da oltre 9000 resellers in oltre 100 paesi del mondo, Tucows, la società dietro al servizio OpenSRS, ha deciso nei giorni scorsi di fornire una nuova possibilità ai propri clienti. Tutti gli attuali rivenditori che utilizzano Tucows per la registrazione dei domini dei propri clienti potranno creare, a loro volta, nuovi account reseller per la rivendita di nomi a dominio. Leggi Tucows: i rivenditori potranno divenire a loro volta resellers di domini
×