Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'propria'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 19 results

  1. Con oltre 350 milioni di utenti, doveva essere solamente questione di tempo. Dopo aver rinviato a lungo la decisione, ora Facebook annuncia ufficialmente la realizzazione di un proprio data center, una struttura già realizzata che presto garantirà tutti gli standard, e lo spazio, necessari alla crescita del più grande social network del mondo. Il data center sorgerà a Prineville, Oregone, e sarà costruito da Vitelle LLC, una compagnia non molto nota, e sicuramente lontana dai grandi nomi che solitamente partecipano alle realizzazioni di colossi come Google, Yahoo o Microsoft. Leggi Il data center di Facebook: una propria struttura per garantirsi uno sviluppo sicuro
  2. LinkedIn è ultimamente molto presente sulle nostre pagine, si tratta di uno dei social network più utilizzati dai professionisti, molto attivo anche nel panorama del webhosting, dove sono presenti decine di gruppi dedicati e frequentati da aziende e professionisti del settore. La compagnia ha annuciato ieri la disponibilità della propria piattaforma per sviluppatori, comprensiva di un set di API molto ricco. Si tratta di un passo obbligato per quasi tutti i social network, e di una fonte di crescita molto proficua per queste aziende (si può fare riferimento a Facebook per notarne lo sviluppo). Leggi LinkedIn lancia una propria piattaforma per gli sviluppatori
  3. Rackspace ha annunciato il rilascio di nuovi servizi di storage e disaster recovery dedicati al mondo enterprise, e studiati in base alla crescente richiesta di servizi che possano fornire sicurezza per i grandi storage online. Con la crescente richiesta di capacità computazionale, aumenta anche la necessità di storage online dove archiviare miliardi di bit di informazioni, e proprio qui Rackspace intende fornire soluzioni professionali alle multinazionali. Leggi Rackspace espande la propria offerta con backup e disaster recovery
  4. Apprezzata per la sua semplicità, per i suoi colori e per quella familiarità che l'ha resa comune a tutti noi ormai da diversi anni. Ora la prima pagina di Google è al centro di un brevetto, la compagnia di Mountain View ha infatti deciso di proteggere una parte consistente del proprio successo, quella esterna del proprio algoritmo, anch'esso già da tempo brevettato. Leggi Google brevetta la propria homepage, e iniziano le critiche
  5. freehostingman

    free hosting con propria piattaforma

    Free Hosting con propria piattaforma : servizi gratuiti che con una propria piattaforma cms vi permettono di costruire un sito o un blog , nel caso di lefora un forum, con tanto di scelta tra diversi templates .A questi si potrebbe aggiungere tranquillamente blogger.com ( che richiede un account Google) e Wordpress.com che vi permette di creare un blog con nome tipo tuonickname.wordpress.com con 3gb di spazio web ( agli inizi erano solo 50 mb ) in quanto anche questi due servizi hanno una propria piattaforma che vi permette di creare un vostro sito web o blog. A seguire un elenco di questi free hosting ( da notare questi siti offrono sia un piano gratuito che a pagamento : ma a noi , in questa sezione, ci interessa il piano gratuito ) www.onsugar.com - blog hosting www.jimdo.com free hosting www.edicy.com free hosting www.synthasite.com free hosting http://doodlekit.com/home free hosting www.sitekreator.com free hosting www.easysite.com/ free hosting www.webnode.com/ free hosting www.freewebs.com/ free hosting http://www.weebly.com/ free hosting http://www.lefora.com/ (free forum hosting) http://altablogs.com/ - blog hosting http://www.blogonize.com/ blog hosting http://www.blogsome.com/ blog hosting http://www.photoblog.com/ ( foto blog hosting) http://www.blogr.com/ blog hosting https://www.blogmailr.com/ blog hosting tumblr.com (microblogging) altro articolo simile in inglese
  6. Google negli ultimi anni ha iniziato a investire fortemente nelle sue soluzioni di ricerca per il mercato enterprise, arrivando a collezionare, nel 2009, oltre 25.000 aziende nel mondo che usano i suoi servizi di ricerca e indicizzazione dei dati all'interno dell'azienda. Leggi Google aggiorna la propria soluzione di ricerca enterprise
  7. Parallels, il noto produttore di hosting software, che conta oggi circa 650 impiegati in tutto il mondo, ha annunciato una espansione dei propri uffici a Seattle, un passo che rientra nel progetto di rafforzamento della propria presenza sul territorio statunitense. Leggi Parallels potenzia la propria presenza negli Stati Uniti
  8. Widehost.it, brand abbastanza noto nel mercato italiano hosting, facente capo all'azienda Mita di Mirko Tanghetti, ha comunicato con una email ai propri clienti la cessione dei propri servizi di hosting e registrazione domini ad Alicom Srl, società che gestisce il servizio Tol.it, e facente capo alla più nota Aruba, di cui è divenuta proprietà qualche anno fa. Leggi Widehost.it cede la propria divisione hosting shared a Tol.it, Alicom Srl
  9. R1Soft è decisa a conquistare il mercato del backup per ambienti server e si presenta in questi giorni con una nuova offerta dedicata alle aziende di webhosting non ancora in possesso del software di backup sviluppato dalla compagnia. Leggi R1Soft sconta nuovamente la propria soluzione di backup, lancia l'offerta Recovery Plan
  10. Finalmente arriva sul mercato la soluzione di Cisco nel settore hardware, una notizia che abbiamo dato da tempo ma che solamente oggi trova conferma ufficiale in casa Cisco con il lancio ufficiale da parte di John Chambers, CEO della società. Leggi Cisco presenta la propria soluzione server, si parla di Unified Computing
  11. A Settembre 2008 l'acquisizione di Qumranet e poi una serie di annunci relativi ai futuri progetti nel campo della virtualizzazione, ma nulla di davvero concreto. Oggi, Red Hat, finalmente decide di delineare una propria roadmap in questo settore, andando a mettere a frutto gli strumenti acquisiti da Qumranet. Leggi Red Hat chiarisce la propria strategia nella virtualizzazione
  12. Renesys stila una classifica delle tredici maggiori compagnie del 2008 nel campo della fornitura di connettività e servizi, analisi condotta grazie alla raccolta dei dati effettuata periodicamente dalla compagnia. Level3 ne esce vincitrice, seguita da Sprint. L'Asia è il mercato dove tutti stanno puntando. Leggi la News
  13. Una mossa curiosa quella di Servage, la compagnia ha annunciato la realizzazione di una propria distribuzione Linux, ServageOS, che consentirà di gestire al meglio le risorse destinate ad ogni singolo account e di ottenere una migliore organizzare dell'attuale sistema di clusters utilizzato dall'azienda. Leggi la News
  14. Il vendor hardware tra i più grandi al mondo pare abbia già in preparazione nei laboratori una propria distribuzione linux da utilizzare poi sui computer in vendita. Lo scopo sarebbe duplice, allontanarsi da Microsoft e Windows Vista e cercare di porre rimedio al fenomeno preoccupante del successo Apple. Leggi la News
  15. Per far fronte alla crescente domanda, gli operatori stanno iniziando a raccordare fra loro i cavi di “fibra nera” Leggi la News
  16. Ciao a tutti. Visto che sono nuovo... vorrei sapere come fare per far puntare un dominio registrato con domainregister.it ad una pagina web già hostata. Per esempio, se ho registrato miodominio.com come faccio dal dpanel a dirgli di puntare alla pagina: altrodominio.com/utente/ ??? Grazie mille a tutti!
  17. La compagnia continua ad aumentare i propri investimenti per migliorare i servizi a livello globale. La domanda sempre maggiore di banda per traffico dati, video e voce obbliga le compagnie ad un rinnovo continuo delle proprie reti. Leggi la News
  18. WeBuyHostingCompanies.com acquista qualsiasi tipo di compagnia di hosting, la trattativa, assicurano i gestori, si conclude in meno di sette giorni e la valutazione è pari al vero valore dell'azienda. Leggi la News
  19. Scrivo questa mini-guida per tutti quelli come me, magari sono alle prime armi ed hanno difficoltà ad eseguire anche le cose più semplici. Premetto che io non ho fatto altro che seguire questa guida http://assistenza.seflow.net/forum/viewtopic.php?p=2832#2832 e riportarla a mysql 5.x Testata e funzionante con questo pre-requisiti: - VPS con Distro Debian Allora, ecco i semplici passaggi: 1. Accedere al VPS tramite SSH con account root 2. Accedere alla cartella /usr/local cd /usr/local 3. Scaricare la nuova versione di MySQL wget http://dev.mysql.com/get/Downloads/MySQL-5.0/mysql-standard-5.0.27-linux-i686.tar.gz/from/http://na.mirror.garr.it/mirrors/MySQL/ 4. Estrarre il tutto tar -zxf mysql-standard-5.0.27-linux-i686.tar.gz 5. Eliminiamo l'archivio [Opzionale] rm mysql-standard-5.0.27-linux-i686.tar.gz 6. Svuotiamo la cartella data rm -rf mysql-standard-5.0.27-linux-i686/data 7. Eliminiamo il vecchio link a mysql rm /usr/local/mysql 8. Creiamo i nuovi link ln -sf /home/mysql mysql-standard-5.0.27-linux-i686/data ln -sf mysql-standard-5.0.27-linux-i686 /usr/local/mysql 9. Settiamo i permessi chown -R root:root /usr/local/mysql/* 10. Creiamo i restanti link ln -sf /usr/local/mysql/bin/mysql /usr/local/bin/mysql ln -sf /usr/local/mysql/bin/mysqladmin /usr/local/bin/mysqladmin ln -sf /usr/local/mysql/bin/mysqldump /usr/local/bin/mysqldump 11. Stoppiamo il servizio mysql cd /etc/init.d ./mysqld stop 12 Avviamo di nuovo mysql ./mysqld start 13. Fatto. Ribadisco che non c'è nulla di mio e mi sono solo limitato a fare da cavia con la nuova versione, e posso confermarmi che va bene. Per controllare basta che aprite il vostro phpmyadmin. Ciao ;)
×