Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'proprietà'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 10 results

  1. Una società mia cliente formata da 2 soggetti fisici alla quale avevo fatto il sito qualche anno fa adesso si è separata. Schematizzo la situazione: NomeSocietà Socio_1 Socio_2 Il whois è così fatto: ---------------------------------------------------------------- Dominio: NomeSocieta.it Registrant: NomeSocietà Admin: Socio_1 ---------------------------------------------------------------- Questa società non esiste piu' e sia Socio_1 che Socio_2 vogliono il dominio della vecchia NomeSocietà. Il Dominio scade tra qualche giorno, e la domanda che vi pongo è la seguente: Il socio 1, poichè è colui che è presente nell'Admin del whois ha qualche diritto in piu rispetto a Socio_2 di modificare il Registrant a suo nome? Una società che rivende domini gli ha detto di si, il nic invece a me mi ha detto che deve essere il Registrant a svolgere tale operazione, naturalmente a rappresentarlo sarebbe Socio_1, ma poichè il Registrant attuale essendo NomeSocietà, non esiste piu', anche Socio_1 perde il diritto di rappresentarlo. Voi cosa ne dite?
  2. Ciao ragazzi. Sto cercando un register di .com che tuteli la proprietà intellettuale del mio nome dominio, e che permetta la gestione dei DNS avanzata. Meglio se straniero (europeo o americano). Questo mio dubbio sorge dal fatto che su un contratto di un ISP ho letto che non si può esercitare alcun tipo di proprietà intellettuale sui nomi a dominio registrati con questo. Vorrei evitare questo. Ciao e grazie
  3. Salve a tutti, vorrei sapere quali sono i casi in cui un dominio .it di proprietà del Signor Pippo può essere reclamato dal Signor Pluto. In altre parole ci sono casi che prevedono l'espropriazione del dominio .it ? Premetto che l'attuale proprietario del dominio .it ha solo registrato il nome, non ha messo in rete nessun sito (solo una pagina con scritto under costruction). Grazie a tutti,
  4. Penso che ci sia più di qualcuno che qui ha domini appoggiato su registrant USA... cosa ne pensate di quello che sta succedendo? ICE Affidavit Partial http://torrentfreak.com/us-government-made-painful-mistakes-in-torrent-finder-seizure-101217/ http://punto-informatico.it/3057377/PI/News/brein-torrentismo-sotto-sequestro.aspx Domini che vengono cambiati di proprietà senza nemmeno attendere il risultato di un processo? Non temete che il vostro .com possa violare una qualsiasi legge USA magari a noi sconosciuta e che possa esservi quindi "rubato"?
  5. Salve ragazzi ho letto questo annuncio Con Aruba un server dedicato gratis! poi mi è capitata anche la pubblicità su aruba Server Dedicato di Proprietà - Server in Offerta | Aruba.it prima di fare l'ordine vorrei capire come funziona la promo. Io pago per 6 mesi e dopo il server è di mia proprietà e posso andarlo anche a prendere? :sbav: ci sono costi o clausole nascoste? volevo chiamarli ma il sabato sono chiusi :fagiano:
  6. Salve a tutti, con le presentazioni colgo l'occazione anche per porvi i miei quesiti. Da circa 9 anni gestisco un sito dedicato dai giochi intelligenti che nel suo corso ha cambiato diverse forme (da semplice HTML, ad ASP, poi a PHP). Nel corso di questi anni, si é sviluppata una piccola community che ha avallato l'idea di creare una associazione culturale, facendo del sito il suo portale ufficiale. Primo quesito: se cambio la proprietà del dominio da utente privato ad associazione, devo rifare la procedura di registrazione? Poi, alla faccia di chi dice che non c'è crisi lavorativa in questo paese, l'azienda dove lavoro sta per chiudere i battenti. Con essa si spengono anche i server dove avevo "nascosto" il sito in questione, quindi mi trovo nella necessità di dover trovare un nuovo hosting e, visto che i prezzi del provider dove ho il domain redirect sono troppo alti per le tasche dell'associazione, cambiare anche quest'ultimo. Il nostro budget si aggira tra i 35 e 50 euro. Il sito dovrebbe avere almeno 50Gb di spazio libero, più 10 per il db (Mysql 5.0.67 or successivo) con la possibilità di avere più DB separati, questo perché sul sito abbiamo diverse foto (8 GB al momento) e ne mettiamo di nuove ad ogni evento che organizziamo, anche se stiamo già procedendo a spostarle su Flickr. Il sito è principalmente un forum che si basa su VBulletin Suite, quindi fanno fede le risorse necessarie per far girare al meglio questo engine. Riguardo alla banda di traffico, tenendo presente che abbiamo poco più di 400 iscritti attivi e meno di 20 utenti contemporanei, non credo che ci vogliano troppe risorse tranne nei momenti in cui postiamo nuove foto e/o documenti da scaricare (al momento pochi). Cose come mail peronsalizzabili, sotto-domini e pannelli di configurazione, sono gradite, ma non indispensabili. Secondo quesito: ovviamente legato alla ricerca di un hosting adatto. Una volta trovato (spero nei vostri suggerimenti), posso aprire la pratica del dominio come una richiesta di trasferimento e di cambio proprietà contemporaneamente? Grazie fin da subito per le varie dritte e...buon gioco a tutti ;)
  7. Ciao a tutti, sono appena arrivato su questo forum. Ho un quesito che mi attanaglia e volevo sottoporvelo. Abbiamo 5 VPS in azienda, ma ci siamo resi conto che le nostre risorse umane per la gestione sono troppo limitate (in termini di tempo dedicabile e competenze). Ci piacerebbe, pertanto, fare in modo tale che queste venissero ospitate su un server terzo e che questo provider ci fornisse un servizio di assistenza sulle macchine del tipo: backup dati, aggiornamento, monitoraggio ecc. ecc. Esiste qualcuno (preferibilmente in Italia) che offre questo tipo di servizio? Se sì, sapete indicarmi i riferimenti? Grazie e a presto, Marco
  8. Vi avevo lasciato con un post in cui raccontavo della scelta del mio hosting provider di proporre ai propri clienti il passaggio ad una VPS, scelta abbastanza inconsueta per un servizio, shared hosting, che appariva chiaramente in end of life nonostante nessuna dichiarazione esplicita nelle comunicazioni. leggi tutto Leggi il resto di Niente VPS, la sezione shared cambia proprietà sul blog di HostingTalk.it
  9. Salve a tutti, è il mio primo post... mi presento: sono un universitario quasi laureato in ingegneria informatica, e nel tempo libero mi impegno nella realizzazione di siti internet. Vi riassumo subito il mio problema: Un'azienda di mia conoscenza (che chiamerò per comodità AZ) si accorda con un professionista per la realizzazione del proprio sito. AZ firma un contratto annuale, rinnovato per diversi anni, con il quale impega a versare circa 500€ annuali al professionista per mantenimento (??? quandomai ???) e per il dominio. Il dominio è intestato all'azienda del professionista. AZ non ha le credenziali per accedere allo spazio web e modificarsi il sito (visto che il professionista se ne frega)... Adesso AZ chiede che il dominio sia intestato a sè stessa, e non al professionista, ia perchè i costi imposti dal professionista sono troppo elevti (ogni anno si invent qualcosa) sia perchè vuole cambiare il sito internet. Ho sentito personalmente il professionista, mi ha detto che è disposto a cedere il sito ad AZ ma mi farà avere il costo della pratica e, conoscendolo, sarà molto salato... Vi chiedo: - è legale che mi chieda una cifra assurda per cedere il sito che non ha diritto di possedere? (il sito è http://www.nomeazienda.it) - quando mi contatterà e mi informerà della cifra, come posso rispondere per fargli capire che la sua è un'estorsione? Mi scuso per essermi prlungato un po'.. spero di essere stato chiaro e che qualcuno mi aiuti perchè sono molto inesperto in queste cose.... ciao a tutti!
  10. Salve a tutti, vi pongo una domanda a cui non ho trovato risposta cercando nel forum. Sono già titolare di un dominio .it e vorrei acquistarne altri (almeno uno, inizialmente). Ricordo che tempo addietro esistevano delle limitazioni nel numero di domini .it possedibili dalla stessa persona fisica. Poi ho letto da qualche parte che il limite fosse stato liberalizzato per aziende e titolari di partita iva. Essendo io privato cittadino non in possesso di partita iva, quanti domini .it posso registrare a mio nome? Grazie.
×