Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'provider'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 126 results

  1. Ho un dominio registrato presso il registrar X ed un altro dominio su registrar Y (Aruba :sisi:). Y mi invia da mesi una mail dove mi comunica che il dominio registrato presso X è in scadenza :53: mi sfugge qualcosa?
  2. Salve a tutti, sto trasferendo alcuni domini , e vorrei tenere separati i domini dallo spazio web. Quindi sto cercando un provider che mi permetta di gestire il puntamento del dominio sial .it che .com Ho visto dei prezzi/funzioni interessanti da dominiofaidate.com. Qualcuno lo usa? O mi sa consigliare qualche altro provider? Grazie in anticipo a tutti
  3. Salve, premettendo che sono quasi un neofita in queste cose, il titolo dice già tutto. Vorrei sapere se è possibile registrare un dominio presso un provider, che sarebbe "collegato" ad un hosting su un secondo provider, ed aprire poi un sottodominio sul secondo provider (includendo esso già questo servizio nel "pacchetto" e dandomene disponibilità illimitata). O i sottodomini si possono aprire unicamente presso il provider sul quale si è registrato il dominio?
  4. Ciao a tutti, ecco il mio problema: devo registrare un dominio con estensione .ru (russia) e vorrei tanto poterlo fare qui in Italia a causa delle pessime recensioni che ho letto a proposito dei provider russi e dei prezzi che mi sembrano un po troppo alti. Posso farlo ? C'è un provider italiano che fornisce questo servizio (magari con anche il servizio di protezione della privacy) ? Altra domandina. Dal punto di vista SEO un .ru registrato in Italia e hostato in Italia è anomalo ? Tengo a precisre che il sito sarà solo in lingua russa. Grazie a tutti. P.S. il sito non sarà di quelli irregolari (spam o roba del genere) bensì di una società italiana che offre servizi esclusivamente a clientela russa o di lingua russa.
  5. Ragazzi son di nuovo qui per condividere i miei "dubbi" con voi! L'argomento di oggi è... Quanto costa la licenza per vendere domini? E dove devo richiederla?Avete qualche link in merito? :stordita:
  6. Ciao, Descrivo di seguito le funzionalità del modulo Invoice Extension per WHMCS. In paesi come l'Italia è obbligatorio che una fattura rimanga inalterata nel tempo ma questo in WHMCS non avviene in quanto tutti i dati presenti in fattura (nome, cognome, azienda, partita iva...) vengono presi live dal database. Ciò significa che un cliente che nel corso del tempo abbia cambiato la propria ragione sociale, può riscaricare tutte le fatture già pagate e trovarsele intestate alla sua ultima ragione sociale. Un malintenzionato potrebbe giocarci per truccare le dichiarazioni dei redditi. Il problema è ancora più serio nel caso in cui si utilizzino più valute. Anche la valuta delle fatture viene presa live dal database in base a quella impostata nel cliente ed è quindi possibile per un cliente, con la complicità di un amministratore poco attento, trasformare una fattura già pagata di 1.000 EUR in 1.000 USD (al cambio 980 euro), 1.000 YEN (7 euro) o 1.000 INR (14 euro). Per ovviare a questi problemi nel 2011 è stato rilasciato un addon ufficiale che tuttavia non è mai stato aggiornato, non ha alcuna funzionalità e ha un bug con i custom fields che sono largamente utilizzati dai provider italiani per salvare informazioni come la partita iva e codice fiscale. Ecco spiegato il motivo dello sviluppo del modulo Invoice Extension. Funzionalità: Congela i dati della fattura non appena vengono emesse oppure, a scelta, quando sono pagate Congela anche i dati delle fatture eventualmente già presenti nel sistema. A scelta è possibile decidere se congelarle tutte o solo quelle pagate Interfaccia che permette solo agli amministratori di modificare i dati già "congelati" siano essi custom field o i dati personali del cliente Filtro di ricerca avanzato per le fatture più completo di quello standard: 17 criteri di ricerca invece di 9 Download PDF delle fatture al volo in un click senza doversi spostare alla vista di ogni fattura Caricamento file nel profilo del cliente al volo in un click senza bisogno di aprire il Summary Multi-lingua per davvero. La lingua viene selezionata automaticamente in base a quella utilizzata da ogni amministratore Il modulo utilizza i template Smarty pertanto si, è possibile modificare il modulo nello stesso modo in cui si modificano i template del carrello e del front-end Benchè WHMCS sia ancora basato sulle API mysql per la connessione al database (deprecato e vulnerabile a SQL injection), il modulo utilizza PDO L'aspetto del modulo è lo stesso di WHMCS in modo tale che questo sia perfettamente integrato Suggerimenti ed informazioni aggiuntive che compaiono al passaggio del mouse Screenshots: http://dev.revhosting.org/whmcs/10.png http://dev.revhosting.org/whmcs/20.png http://dev.revhosting.org/whmcs/30.png http://dev.revhosting.org/whmcs/40.png http://dev.revhosting.org/whmcs/50.png http://dev.revhosting.org/whmcs/60.png Esempi: Il cliente Elvis Presley ordina un piano hosting per la sua azienda Las Vegas S.r.l.. Non appena salda la relativa fattura il modulo congela tutti i suoi dati personali (nome, cognome, valuta, lingua, indirizzo IP...) e custom field (per esempio numeri VAT ID, Tax ID, partita iva, codice fiscale...). Pochi mesi più tardi il cliente avvia una nuova attività con la sua nuova azienda Tutti Frutti S.r.l.. All'aggiornamento dei dati anche se il nome azienda, l'indirizzo, la città (...) sono cambiati, tutte le fatture già pagate manterranno i dati dell'azienda precedente. Se necessario è possibile configurare il modulo affinchè congeli i dati non appena le fatture vengono generate (proforma e buoni d'ordine non pagati) ed è anche possibile controllare e modificare questi dati nel caso ce ne fosse il bisogno. I custom field sono modificabili in ogni loro parte (valore, fieldid e fieldname). Infine il modulo si occuperà di congelare sempre e solo i custom field con l'opzione "Show on Invoice" attiva. Tutto quanto già detto è valido anche per le fatture eventualmente già presenti nel sistema prima dell'installazione del modulo. Si possono congelare tutte, nessuna o solo quelle pagate. Prossime funzionalità: Si accettano consigli e feedback. Postate nella discussione, mandate una mail, aprite ticket, whatsapp (...) quello che vi pare :approved: Link per ordinare: http://my.revhosting.org/cart.php?a=add&pid=134
  7. Claudio.Coco

    Aiuto con le JQuery

    Salve a tutti ragazzi,ho bisogno di nuovo del vostro aiuto! :) In pratica ora mi servirebbe una mano con un codice JQuery! Allora,ora vi spiego: Io oggi ho creato un form con "opzioni" per vendere server minecraft. Quando ad esempio,un cliente clicca su una determinata quantità di RAM(ad es. 1 GB) sotto a questo form ho scritto: Costo: *QUA DEVE COMPARIRE IL PREZZO* €; In pratica,voglio uno script in JQuery che mi permette di far "comparire" il prezzo, in base alla ram(e ai mesi) selezionata... So che il sistema è molto simile alla gamehosting :ciapet:,quindi ne ho preso spunto perchè mi piace come si abbina a MC u.u :banana: Se qualcuno può scrivermi un codice oppure linkarmi un codice con qualcosa del genere gliene sarei eternamente grato :emoticons_dent2020: Ecco in allegato uno screen per capire cosa ho scritto :asd:
  8. Il cloud computing sta riscuotendo sempre più successo e molti sono i provider che, sebbene sconosciuti ai più, sono in grado di fornire soluzioni altamente professionali al pari di Amazon AWS. in questo articolo ve ne faremo conoscere 6 Continua a leggere, clicca qui.
  9. Sempre più aziende sono alla ricerca di soluzione di cloud computing, ma parallelamente si assiste all'incremento di richieste per i servizi di colocation. Ecco perchè i provider, per incrementare il proprio business, devono garantire soluzioni multi-servizio capaci di rispondere... Continua a leggere, clicca qui.
  10. OnApp lancerà entro l'estate la nuova versione 3.1 dell'offerta OnApp Cloud, una piattaforma di cloud ibrido pensata per permettere ai provider di estendere la propria offerta ai clienti, con un pannello integrato e pensato per controllare non solo l'infrastruttura fra... Continua a leggere, clicca qui.
  11. Avete necessità di registrare un dominio ma non sapete a quale provider affidarvi? Nessun problema! Con i nostri consigli e le nostre dritte saprete come orientarvi nella Rete alla ricerca del provider giusto. Continua a leggere, clicca qui.
  12. Deflagrator

    Datacenter e quote rosa...

    Un pò tutto il mondo più tecnico dell'informatica, vede la predominanza del genere maschile... tuttavia sembra che in particolare in questo settore datacenter/provider, la componente maschile rasenti il 100%... In verità, per la mia esperienza, apparte per l'assistenza commerciale (quindi non materia tecnica, perchè tanto l'assistenza commerciale in genere non ha idea di cosa sta vendendo :emoticons_dent2020: ) , non mi è mai capitato in questo settore di trovare donne. Questo non solo in italia, ma anche con provider stranieri come rackspace e ovh ... :stordita: Sia in chat, che via ticket ho sempre notato solo nomi maschili... Secondo voi come mai questo? Solo gli uomini hanno la pazienza di smanettare con un groviglio di fili quando qualcosa non funziona? PS Sia chiaro, non sono una di quelle persone che vuole le quote rosa o roba del genere, però mi interessa capire cosa rende questo settore per soli uomini...
  13. Una delle scelte economiche più rilevanti quando si compra un prodotto da qualche provider, è la scelta della durata del contratto. La possibilità di pagare mensilmente, è in Italia legata sopratutto ai piani di vps e server dedicati, mentre nei paesi anglosassoni, questa modalità è diffusa anche per i semplici piano di hosting condiviso. In genere quando si opta per dei contratti annuali, per qualsiasi servizio, si riceve una percentuale di sconto. Tuttavia, porta l'obbligo di essere vincolati a quel provider per un tempo molto lungo. Quando dovete scegliere quindi il contratto per il vostro servizio web, quale preferite? E soprattutto avete riscontrato un diverso livello di attenzione al cliente, quando scegliete un contratto mensile anzichè annuale? Vale secondo voi la percentuale di sconto media, il lungo periodo ti tempo per cui si è vincolati al provider, oppure è meglio pagare un pò di più, e poter fuggire in qualsiasi momento?
  14. Date le consistenti possibilità di disastri, a partire da attacchi hacker, fino alla rottura dell'hard disk, avere un piano di Disaster Recovery è fondamentale. Per quanti Hard disk possano essere messi in raid, e quanto aggiornati possano essere i software, c'è sempre la possibilità che le cose non vadano come previsto. Come vi premunite per queste situazioni? Andate giù di Backup, o avete piani più sofisticati? E come vi proteggete da quelle che possono essere, anche se rare (ma non troppo), le mancanze del provider?
  15. Ciao. Mi rivolgo soprattutto ai provider che bazzicano in questo forum per avere un risposta che mi gira in testa da un po di tempo. Ma voi per gestire l'attività usate un software locale (installato sul vostro pc per capirci, un database in altre parole)? Praticamente un qualcosa che abbia la gestione dei: - clienti (anagrafica, contatti) - domini (elenco, scadenze, prezzi applicati) - password (ftp, login pannello, db, mail) - altre funzioni (ricerche per nome, data, prezzo, query varie, stampe) Credo che sia un argomento che possa interessare a molti.
  16. Come da topic? Qualche provider offre servizi per provare i propri VPS? Non ho particolari esigenze in termini di prestazioni, mi servono solo almeno 10Gb di banda mese...
  17. In questi giorni di World Hosting Days 2012 ho avuto modo di parlare con diversi nostri clienti, e provider del settore italiano. Per molti di loro le webagencies rimangono di fatto un "pallino", ovvero che sono i clienti che portano loro maggior fatturato, ma la mia domanda è: quali sono i prodotti che soddisfano completamente le esigenze della webagency in termini di hosting? e soprattutto come fare per fornire un servizio dedicato esclusivamente a questa categoria di mercato? Ho la sensazione che potremmo creare una buona discussione in merito a come oggi lavorano le webagency, capendo anche quali sono le lacune nei servizi/pannelli di controllo per permettere di gestire i siti di migliaia di clienti.
  18. Buon 2012 a tutti! Eccomi qui a rompere ancora un po' l'anima a qualche esperto di cui chiedo ogni tanto assistenza Innanzitutto mi scuso se magari questa non è proprio la sezione giusta, ma mi è sembrata la più idonea. Ed ecco il tutto: ho in questo momento 3 abbonamenti per 3 linee ADSL: la casa, lo studio e il laboratorio. Le postazioni di cui sopra sono, se pur non troppo distanti, sparse in tre zone differenti della città, quindi di rete via cavo non se ne parla, nè tantomeno quella wireless, essendoci degli ostacoli interposti tra i vari fabbricati. Proprio la scorsa settimana ho trovato una azienda che offre un servizio ADSL a 50 Megabit via "radiofibra", vale a dire un collegamento via radio del cosiddetto "ultimo chilometro" che si collega direttamente a una fibra ottica dell'azienda fino al loro server. Sembra effettivamente qualcosa di allettante. In primis: dite che potrebbe essere un collegamento effettivamente valido o questi generi di linee sono soggette a "cadute" dovute a interferenze del segnale radio ed è meglio rimanere via cavo? Ma, comunque, veniamo al nocciolo della questione: se fosse davvero qualcosa di valido, dato che mi pare che questa azienda sembra essere seria, infatti prima vengono a verificare se effettivamente c'è una copertura del segnale stabile, altrimenti non ti attivano alcunchè, mi ritroverei ad avere un servizio ADSL a ben 50 Megabit (Che poi, se si segue lo standard, saranno effettivi circa 46 Megabit). Un'ottima velocità di segnale, niente da dire. A questo punto mi è venuta in mente un'altra cosa: cosa me ne faccio di 3 abbonamenti differenti quando magari potrei dividere un segnale da 50 Megabit per usarlo sulle mie tre postazioni contemporaneamente? Se fosse fattibile, potrei far diventare lo studio una sorta di server per dividere la linea da 50 Megabit tra studio, casa e laboratorio, tanto, anche se dividessi il segnale equamente, sarebbero comunque circa 16 Megabit per ogni linea, il che non è poco. Il problema sta però in questo: come potrei diventare io provider di me stesso, dividendo il segnale da 50 Megabit per ciascuna delle mie 3 linee costruendo una sorta di rete privata remota? Praticamente dovrei, presumo, costruire un piccolo server in studio che poi distribuisca la linea allo studio, alla casa e al laboratorio con tanto di indirizzi IP statici, DNS e così via in modo che le altre postazioni possano collegarsi come oggi io mi collego al segnale della Telecom. Già, ma io sono capace di montare, smontare e impostare i parametri di un computer, non di progettare questo genere di cose, quindi mi servirebbero un bel po' di istruzioni in merito, per riuscire prima di tutto a sapere se è fattibile una cosa del genere o se ci sono altre alternative a ciò che chiedo e, in secondo luogo, come costruire e impostare tutto ciò. Sono anche disposto a pagare un tanto al metro di istruzioni a chi me le scriverà, ma, almeno, sapere come realizzare il tutto, se è realizzabile, mi sarebbe davvero utile. Grazie mille! ---- P.S.: il computer adeguato ce l'ho già: Windows 7 64 bit, dual AMD opteron 6282 16 core, 32 Giga di RAM, 4 porte gigabit indipendenti, 8 dischi fissi per un totale di circa 1,64 Terabytes e un NAS in RAID 5 da 5 Terabytes oltre, naturalmente, a un modem router che mi collega all'attuale rete Telecom a 20 megabit.
  19. Ciao a tutti, avrei la necessità di attivare un "faxserver" con numero nazionale... ho gia provato eutelia ma al 99% i fax non arrivano... conoscete altri provider? grazie :)
  20. Ciao a tutti, gestisco un sito web con un traffico considerevole con un consumo di circa 10 gb di banda giornaliera Vorrei avere suggerimenti su un serverprovider superprofessionale con servizio managed (nel nostro staff non ci sono persone in grado di gestire un server, ma un ottimo webmaster in grado di poter interloquire) che possa gestire un sito di grandi dimensioni. Il server (dedicato) nel quale gira il solo db conta una media di 600 richieste ogni 5 secondi. Adesso lavoriamo con un server provider che ci segue bene, ma vorremmo valutare altre possibili opzioni. Siamo stati spesso oggetto di attacchi DOS e intrusioni Hacker, quindi abbiamo bisogno di un'assistenza che sappia gestire questo tipo di minacce Vi pregherei di suggerirmi provider italiani. Grazie per il vostro eventuale aiuto.
  21. Ciao a tutti! Premetto che sono un giovane 27 enne, laureato in ingegneria informatica, ho un master in sicurezza dei sistemi e reti informatiche, la certificazione cisco ccna. Lavoro come dipendente presso un ufficio tecnico dove mi occupo di progettazione elettronica per quanto riguarda l'ambito industriale. Vorrei aprire una ditta individuale, con l'aiuto di mio fratello che stà studiando anche lui ingegneria informatica, per la vendita di spazio hosting e servizi, ho già consultato il commercialista dei miei genitori per farmi un'idea dei costi per quanto riguarda l'apertura di partita iva e camera di commercio ecc. Rimanendo lavoratore dipendente ho delle agevolazioni per quanto riguarda il pagamento dell'inps. Stò buttando giù il business plan per aver chiara la situazione a valutare molto bene la cosa, però ho bisogno del vostro aiuto. Ho pensato di partire prendendo un buon server in italia con servizio managed, e magari affiancare un server simile dove effettuare backup e eventulamente sostituire in caso di rotture o guasti, webfarm italiana, ho gia' valutato alcune proposte presenti sul mercato. Per quanto riguarda il sito web e la parte SEO non ho problemi a farmelo da me, mentre studiavo ho lavorato presso una web agency dove svolgevo la mansione di webmaster, la parte di fatturazione e gestione ordini avevo pensato a whmcs, voi che dite? valutando alcune demo ho notato che potrebbe fare al caso mio e mi sembra un software completo. Come pannello utilizzerei directadmin, l'ho usato parecchio tempo sui server dove risidevano i siti che facevo e mi piaceva molto poi sono già in grado di utilizzarlo. Per la registrazione/trasferimento domini? ecco qua, ho letto alcune discussioni in giro ma avrei proprio bisogno di alcuni vostri suggerimenti, verso quali ditte posso rivolgermi per la registrazione dei domini, magari alcune che possano anche rivendermi grossi pacchetti. Io lavorerei da casa, volevo sapere a livello assicurativo come mi devo muovere, è necessario fare qualche tipo di assicurazione? scusate se sono stato un pò lungo ma spero nelle vostre risposte e aiuti :lode: grazie
  22. Io ho un budget di 80/100 euro all'anno.. ho bisogno più che altro (almeno credo) di buono spazio web ed una buon velocità di risposta per video da max 15Mb l'uno, invece per il traffico...ehm... credo che per iniziare non se ne genererà più di un 150/200 visite giornaliere (come previsione iniziale).. I video saranno tanto caricati sul server quanto con codici di incorporazione. Sempre per iniziare, non penso avrò più di un centinaio di clienti che caricheranno max un video ciascuno.
  23. ciao, devo fare il traferimento di un dominio a cui sono legate delle caselle di posta (caselle che quando il dominio sarà attivo presso il nuovo provider provvederò a ricreare con gli stessi indirizzi) Esiste la possibilità di perdere delle email durante la fase di traferimento? C'è ad esempio una possibile fase in cui le caselle sono disattivate presso il vecchio provider e potrebbe tecnicamente non essere possibile attivare le nuove? Grazie.
  24. sbtnln

    Firma con link al proprio sito

    Buongiorno a tutti :) Leggendo il regolamento del forum mi pare di capire che non si possa inserire il link alla propria attività nella firma, a meno che non si sia accreditati come Provider. Però ho visto anche utenti non provider, con 22 messaggi, che hanno la loro firma col link. Ho letto male? Altra domanda: avendo un'attività di reseller si può essere accreditati come Provider? In ogni caso io ho già fatto domanda per essere accreditato.. sperando che mi si risponda.. Ciao :)
  25. Ho un provider che mi invia circa 2 email al mese, con promozioni, offerte, sconti in base a quel che io ho già da lui come servizi e via così. Ho letto quasi ogni email, sono ben fatte. E' un provider italiano, abbastanza grande che evidentemente gioca molto sul marketing per mantenere un livello di prezzi anche superiore al resto del mercato (i servizi sono in ogni caso buoni e l'assistenza pronta). Il tutto per chiedere, voi provider, ma anche liberi professionisti, come mantenete "attivi" i vostri clienti? 1) Newsletter periodica? 2) Sconti personalizzati? 3) Offerte da inviare a tutti i clienti? 4) Affiliati che fanno tutto questo per voi? Non mi pare se ne sia già parlato, o almeno non in maniera approfondita. Ovviamente anche i clienti che vogliono dire la loro su quale tipologia di marketing apprezzano (e la parola marketing per una volta acquista un senso positivo!) sono i benvenuti! :)
×