Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'puo'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 29 results

  1. scusate, leggo (a volte col sorriso, come quello che vendeva un sito di vacanze - da ribrezzo - a 150k!) che c'è chi ha comprato un dominio per rivenderlo, scommettendo sulla necessità futura di qualcuno o semplicemente occupandolo e rendendolo inacquistabile ad altri. Mi rendo conto si tratti di un buon business, furbo e magari anche redditizio..per certi versi. Non intendo colpevolizzare nessuno, ma non è vietato (o anche solo poco etico) acquistare domini che contengano chiaramente un brand registrato da altri, un nome di un vip o un dominio che così composto è chiaramente referente ad un brand/prodotto (tipo....che ne so http://booster-mania.it/, che ovviamente non esiste ma si tirerebbe dietro tanti amanti degli scooter anni '90)...che ne so?! Mi sembra strano poter acquistare e poi vantare diritti su un dominio che si chiama ClaudiaPandolfi.it, ValeriaMarini.com, RusselCrowe.net se non sono ne Claudia, nè Valeria, né Russel... e se io poi lo compro da chi l'ha bloccato, non è che poi rompono le balle a me? :emoticons_dent2020: Certo rimangono fuori quelli che hanno un proprio dominio 'generico' che rivendono, sia che il sito fosse attivo o meno...
  2. salve, sono nuovo è sto sperimentando la virtualizzazione, ho usato fino ad ora solo vmware e da qualche giorno xenserver. Volevo sapere se era possibile creare 3 client + 1 server virtuali con la particolarità di poter lavorare da remoto sui client come se avessimo il ns PC in loco. Di che hardware avrei bisogno ? Che software ? Grazie!
  3. Ciao a tutti posso, da privato registrare un dominio geografico sul mio paese? il mio paese (asd) non fa comune. Io volevo registrare XXXXX per mettere un pò di foto e mgari dare la possibilità GRATUITA di mettere alcuni annunci per le attività locali, ecc. Ma ho letto che i domini geografici hanno regole un pò dure. Grazie a tutti
  4. La nuova offerta (ISPmanager Cluster) di questo (non tanto conosciuto) pannello si presenta, nella newsletter che mi arriva, come un prodotto che può aiutare ad erogare servizi cloud anche senza aver la pretesa di essere LA Soluzione: "Cloud technologies are very popular all over the world. We have decided to meet our customers’ needs and offer beneficial terms for Cloud hosting management." Ho letto molto velocemente la pagina che vi linko, in sostanza è un comune pannello ma con alcune marce in più: Failover Scalability Single entry point Caratteristiche che messe così non vogliono dire tanto, bisognerebbe studiare un momento la documentazione, ma ad occhio penso che possano dare una buona mano.
  5. Salve a tutti ! Intanto faccio gli enessimi ringraziamenti a hostingtalk e a tutti i suoi utenti , perchè grazie a loro sono riusciuto ad avvicinarmi a questo mondo e inziare a capirci qualcosa :) Finita la premessa , vorrei capire in un server dedicato quanti siti posso mettere senza intaccare troppo le prestazioni ? Serve giustamente un esempio di una condizione frequente , poniamo quindi : Un server : Intel Xeon 2.8 Ghz 3Gb ram 2 x 73GB SCSI HD Raid 1 Hardware Traffico Illimitato Siti: Siti che hanno un numero di visite massime giornalierie di 100 utenti, nessun download , e parliamo di siti leggeri con qualche forum. Con queste variabili , quanti siti possiamo mettere in questo medio e ipotetico server , mantenendo sempre il server scattante e velocissimo ? :)
  6. Salve a tutti , felice di continuare a scrivere in questo forum , ormai mi sto facendo una cultura ,incomincio ad avere familiarità con certi termini e con i consigli di hostingtalk sto per prendere il mio in assoluto primo serverdedicato. ( OVH) Non avendo mai avuto esperienza con un dedicato , vorrei affidarmi alla distribuzione che mi installa il provider che permette degli aggiornamenti automatici loro , per tutti i principali servizi . Questo pero mi impedisce di usare qualche bel pannello semplice semplice come PLesk. C'è Solo Webmin di default Pensate che Webmin possa andare bene per un pivellino come me ? Altrimenti dovrei riufiutare gli aggiornamenti e farmeli da solo con un altra distro linux e PLesk
  7. Ciao a tutti. :cartello_lol: Sto creando una piccola landing page per un progettino ed avrei bisogno di una mano da parte di chi è più esperto di me (voi). Cerco delle immagini che possano rappresentare i servizi di hosting e i servizi che offrono. (*) Ho già pensato ad immagini come MySql, Apache, Php, HTML (anche se può sembrare banale), FileZilla, Firewall ed altre cose. Diciamo qualsiasi cosa che può essere incluso nei servizi e/o nei piani. Tipo CMS, assistenza (skype, msn, mail ecc) o similari. Spero di essere stato chiaro. Avete suggerimenti? * non mi servono immagini vere e proprie. Mi servirebbero più che altro riferimenti o termini specifici tipo rack, server ecc ecc. Spero possiate aiutarmi. :approved:
  8. Ciau a ttt, vorrei sapere se è possibile mettere un sito che consente a ogni utente di creare una chat(un servizio creato da me, con script sempre by me) su un hosting gratuito come 000webhost o beedoo. E' possibile? Cioè, l'host mi consente di iniziare il mio servizio (che consente a ongi utente di creare una chat) ??? L'ho chiamato YouChat. Ciao a tutti e fatemi sapere. Grazie!
  9. Salve, non sò se è la sezione giusta. Vorrei trasferire il mio sito dal'attuale maintainer ad un altro. Ho letto che ci vogliono in genere, dalle 24 alle 72 ore. Immagino che in quel periodo il mio sito risulterà down, anche solo per l'attesa che si propaghino i nuovi DNS. Sapete se questa operazione mi può penalizzare sui motori di ricerca? Con la fortuna che ho GoogleBot passa proprio quando il mio sito risulta ancora down. Sapete eventualmente se c'è un sistema per ridurre al minimo i rischi?
  10. Ho notato oggi che è cambiato il box di registrazione domini su http://www.consultingweb.it (che se non erro è stato acquistato da Aruba)... Se si cerca un nome a dominio già registrato da altri, ti manda in automatico al box per trasferirlo ma in realtà (ai meno esperti) sembra che te lo registrino proprio... Ma non è una "truffa"? Ciao
  11. Mi sto decidendo ad iniziare questo thread perchè vedo sempre più in questo forum l'andamento generale che c'è nei vari forum tecnici soprattutto informatici.. e che tutto sommato esiste anche in altri ambiti. Premetto che chiedo una conversazione (per chi vuole partecipare al thread) pacata, rispettosa ed educata. La tendenza di cui parlo è quella in cui non si conosce un fico secco di un determinato argomento e si pretende che in nome di una utopistica condivisione chi sa su una determinata cosa possa come per magia risolvere i problemi. Scrivo in particolare i questa sezione perchè oggi che i prezzi sono scesi va di moda acquistare (noleggiare) vps e server perchè fa figo, perchè si pensa di poterci mettere 20000 siti e sperare che qualcuno li riempa per guadagnarci, perchè si pensa di fare hosting casareccio con qualcuno che ne capisce ancor meno di noi. Spesso un pannello preinstallato da l'illusione di potersi arrangiare, ci si crede anche sistemisti quando magari non si sa neanche come usare una shell per vedere i file del proprio sistema. Finchè tutto miracolosamente tiene le cose vanno bene, poi possono accadere diverse cose. Un processo impazzisce per qualche motivo. Leggiamo per caso un cosidetto trick e ci viene in mente di provarlo, magari il tutorial non è perfetto al 100% per la nostra configurazione e/o S.O. e combiniamo un casino. Ci viene in mente di installare altri software tipo per video o radioweb o game ma combiniamo qualche pastrocchio etc etc..... A quel punto il server o si ferma o non funziona più come vogliamo, iniziamo a leggere in giro e troviamo che ci sono dei forum dove c'è gente che sa come si usa una shell, come mantenere in efficienza un sistema, in poche parole dei veri sistemisti, alcuni per hobby, altri di professioni, qualcuno più bravo e preparato qualcuno meno, ma tutti in grado di gestirsi normalmente un server. E' un forum, si parla, quindi perchè non chiedere? Questi sono geni, non serve neanche fare tanta fatica, basta un titolo/post tipo: "Wee la mail non mi funziona più!!", " Apache è morto, sarà colpa del generale Cluster?" (non ho sbagliato il nome del generale, sto giocando con le parole), "Ho il dominio ke punta al server che ho preso da quelli la, però quando metto www prima del nome mi dice errore" Ed i "geni" dovrebbero riuscire a capire magicamente, poi però hanno due possibilità o danno una soluzione chiavi in mano tipo: Apri la shell digiti ssh cretino@miosito.com digiti la password digiti etc etc blah blah.... oppure devono farsi dare i dati di accesso lavorare qualche mezz'ora o più e sistemare tutti i casini, cosa che se uno fa di sua iniziativa è un discorso, ma se è una pretesa... ci siamo capiti.... nella prima ipotesi poi c'è da aspettarsi domande tipo: "digiti la password... uhum, quale password? Quella FTP? Quando qualcuno poi fa una battuta ecco che riescono le menate della condivisione, che internet è fatta per scambiarsi aiuto blah blah... però stranamente chi dice questo spesso (non sempre, sia chiaro) è gente che vede questa famosa condivisione a senso unico: "tu dai, io ricevo", fosse anche solo per un grazie. Quello che mi preme di più di tutto questo discorso è però un punto, per quello che mi riguarda se posso una mano la dò volentieri, come a volte chiedo un aiuto se mi occorre, ma quando chiedo cerco sempre di avere un minimo di base su quello che sto chiedendo, non posso pretendere che un'altro mi faccia completamente le cose da zero, mi può sfuggire una virgola, posso essermi distratto e poi come spesso accade non riuscire più da solo (o magari con molto tempo che a volte non si ha) a rivedere quell'errore stupido che mi incasina, ma non mi sognerei di pretendere che qualcuno mi faccia da sistemista gratis (tanto sono 5 minuti...) solo perchè lui è capace ed io ho comprato una cosa di cui non ho proprio alba, sarebbe come se mi comprassi un aereo e pretendessi che un pilota mi porti a spasso gratis. Se invece io so pilotare magari uno un consiglio me lo da volentieri.. ci si capisce anche prima e con più profitto. Io personalmente poi quando uno mi aiuta comunque mi informo studiando, per due motivi, primo perchè la prossima volta vorrei da solo riuscire a sistemare la cosa se succede, secondo perchè una volta imparata una cosa mi sarà utile, spesso anche quando il problema è diverso. Inoltre vorrei ribadire e marchiare a fuoco, scolpire su roccia, un concetto: Non comprate un vps o un dedicato se non sapete amministrarlo Unica deroga se lo prendete senza metterci nulla di importante e ci perdete del tempo per imparare, però la stessa cosa si può fare (risparmiando) sul proprio pc installandosi una distribuzione linux e cercando di usare un pò la shell anche per quelle cose che si possono fare con interfaccia grafica. Spesso noto che chi compra un vps o un dedicato e non sa amministrarlo è anche un mediocre (se non pessimo) webmaster, i soli siti sono già insicuri, pieni di porcherie sia stilistiche che strutturali... eppure invece che approfondire prima quel lato si lanciano nella "gestione" server. Mi fermo perchè ho già scritto troppe cose, ma ne avrei ancora volendo
  12. Ciao, Ho un dominio.com in shared hosting su serverintellect che ora funziona e risponde al ping Ho un dominio.it su Aruba con gestione Dns Con la gestione DNS riesco a mandare gli utenti sul .com ? E' fattibile? perché se inserisco l'NS1 del .com nei TUOI NS non me lo piglia. Qualcuno mi ha detto invece che mi serviva un dominio.it con redirect per fare ciò.. ?? Qualcuno mi può spiegare? pippo.com => dominio.com
  13. Buongiorno, allora ho preso per prova un server da LeaseWeb, un mese era mia intenzione tanto per testare il servizio,eseguo il pagamento il 31/07/2008 attorno alle 21,30 tramite paypal e mi attivano il pannello clienti il giorno successivo lo apro e vedo la dicitura " You are a Pre-paid customer. This means: You are paying your bills up front. Your payment has to be in our accounts 5 business days before the start of the next month. You will receive 2 proforma invoices [payment notices] per month stating how much you have to pay for the next month. These proforma invoices are not real invoices. They just show a breakdown of the costs so you know what you are paying for. You are paying up front. The proforma invoices will only be send if you haven't paid them already. You will receive the official invoice at the beginning of each month. This is the invoice for your bookkeeping and it's also viewable in the Financial section of the Self Service Center. If you haven't paid the full amount at the beginning of the month our services to you will be suspended. You are offline. A few days later your server will be removed. Note: If you are just starting with LeaseWeb it is possible that an extra item is added to the invoice. It will look something like this: XXX001 From 15-4-2005 to 1-5-2005 EUR 89,00 Because the invoice you are paying for is for the next month and LeaseWeb only bills per calender month it does not cover the remaining days of the first month. So we add that period once we know when your server will be online. In the example above the server came online at April 15th so we added the last 15 days of April. If we did not do this the server would be free for that period. REMEMBER: the official invoice will be generated at the beginning of the month. In the Self Service Center https://secure.leaseweb.com/services/financial you can always see if [and how much] you still need to pay. In that case there will be an amount stated there." In parole povere mi mandano un altra fattura oggi 02/08/2008 inerente il mese di luglio mentre quello precedentemente pagato comincia dal 01/09/2008 e da come ho capito se non pago mi bloccano il servizio per inadempienza rendendo nullo il pagamento per il mese di settembre, ma dico io lo possono fare? Non era specificato da nessuna parte questo metodo di fatturazione, e prima di cominciare a sommergerli di email volevo sapere se qualcuno ha avuto esperienze di questo tipo e se la loro non sia una piccola "truffa" Grazie
  14. La mia domanda è proprio quella del titolo del topic. Un hoster, che ospita il mio sito web nei suoi spazi web, può e deve controllare tutto il traffico che circola sui suoi server. Un hoster malintenzionato potrebbe tranquillamente rubare script che sono ottimizzati per garantire un alto ranking su google, o particolarmente studiati per fornire un'ottimizzazione del sito senza precedenti. Un'azione del genere non penso sia legale, a quanto sembra non esiste un modo per tutelarsi, a meno che non esista un modo per proteggere gli script da occhi indiscreti. Mi dite se vi è mai capitata una cosa del genere? e i vostri pareri su una questione così delicata? Premetto che a me non è mai capitata una cosa simile, però il rischio se ci pensate c'è.
  15. Salve, qualcuno di voi potrebbe gentilmente aiutarmi con la gestione dei DNS del mio VPS? Vi spiego il mio problema: Ho acquistato una VPS verso un provider estero ed adesso dovrei configurare i nameserver del mio dominio .it in maniera che il dominio venga gestito direttamente dalla mia VPS. Quando faccio il test dei DNS sul nic mi compare il seguente errore: ------------------------------------------------------ DNSCHECK [NS1.3DGWEBHOSTING.COM]: FAILED Server: ns1.3dgwebhosting.com Address: 68.179.55.14 Query about aspglobe.it for record types ANY Trying aspglobe.it ... Query done, 6 answers, authoritative status: no error aspglobe.it 86400 IN SOA ns.aspglobe.it blackhole86.virgilio.it ( 1216254630 ;serial (version) 10800 ;refresh period (3 hours) 3600 ;retry interval (1 hour) 604800 ;expire time (1 week) 10800 ;default ttl (3 hours) ) aspglobe.it 86400 IN A 68.179.55.65 aspglobe.it 86400 IN NS ns.aspglobe.it aspglobe.it 86400 IN NS ns1.3dgwebhosting.com aspglobe.it 86400 IN NS ns2.3dgwebhosting.com aspglobe.it 86400 IN MX 10 mail.aspglobe.it *ERROR*: The NS server NS.ASPGLOBE.IT does not seem to have a valid IP number *ERROR*: The nameservers specified in the form are different from the ones indicated in the zone file. The ones specified in the form are: NS1.3DGWEBHOSTING.COM, NS2.3DGWEBHOSTING.COM, While those listed in the zone file are: NS.ASPGLOBE.IT, NS1.3DGWEBHOSTING.COM, NS2.3DGWEBHOSTING.COM, DNSCHECK [NS2.3DGWEBHOSTING.COM]: FAILED Server: ns2.3dgwebhosting.com Address: 68.179.55.11 Query about aspglobe.it for record types ANY Trying aspglobe.it ... Query done, 6 answers, authoritative status: no error aspglobe.it 86400 IN SOA ns.aspglobe.it blackhole86.virgilio.it ( 1216254630 ;serial (version) 10800 ;refresh period (3 hours) 3600 ;retry interval (1 hour) 604800 ;expire time (1 week) 10800 ;default ttl (3 hours) ) aspglobe.it 86400 IN A 68.179.55.65 aspglobe.it 86400 IN NS ns1.3dgwebhosting.com aspglobe.it 86400 IN NS ns2.3dgwebhosting.com aspglobe.it 86400 IN NS ns.aspglobe.it aspglobe.it 86400 IN MX 10 mail.aspglobe.it *ERROR*: The NS server NS.ASPGLOBE.IT does not seem to have a valid IP number *ERROR*: The nameservers specified in the form are different from the ones indicated in the zone file. The ones specified in the form are: NS1.3DGWEBHOSTING.COM, NS2.3DGWEBHOSTING.COM, While those listed in the zone file are: NS.ASPGLOBE.IT, NS1.3DGWEBHOSTING.COM, NS2.3DGWEBHOSTING.COM, ------------------------------------------------------------- questo ovviamente accade perchè i nameserver registrati sono 3 ed in più c'è il nameserver ns.aspglobe.it che è gestito direttamente dalla vps. Come posso fare per cambiare i nameserver e farli puntare verso quelli dell'hoster estero? Il nic ha rifiutato fino ad ora il cambio dei namserver. Qualcuno mi puo dare una mano a capirci qualcosa?
  16. Se una persona ha registrato un dominio .com con dati fasulli (solo il nome e il cognome è corretto, non so l'email) e in questo sito c'è scritto qualcosa per la quale l'intestatario del dominio può essere querelato. Se si fa una querela la polizia postale a parte rintracciare l'intestatario, si può far chiudere il sito in quanto intestato con un indirizzo volutamente errato (via dei takki a spillo)? Un mio amico dovrebbe querelare l'intestatario del nome a dominio ma io che sono perfido :sbav: gli ho detto che sarebbe bello se si riuscisse a far cancellare il sit per vedere se riesce ad intestarselo poi lui... :approved:
  17. Salve a tutto il mondo ! :D Ragashi, oggi m'è venuta un idea creativa :062802drink_prv: Creando uno script in questa maniera.... <? //creo l'archvio tar echo exec('tar cfvz backup.tar.gz ../htdocs/'); //varie procedure di invio del file tramite mail ........ ........ ........ //cancellazione del file ........ ........ ?> Pensate possa dare fastidio al server ? o cmq funziona nella maggior parte degli hosting ? Vorrei impostare anche un crontab settimAnale che visitando l'url faccia il backup e quindi arriva il file in allegato tramite mail.
  18. Salve a tutti Avrei una curiosità da chiedere ai forumisti... Ho visto che in questo forum ci sono molti professionisti che lavorano per alcune imprese di hosting... e spero che in virtù della vostra esperienza possiate darmi delle risposte. Mi chiedevo cosa incide nel determinare il valore di mercato di un'impresa di hosting: il numero dei clienti? il fatturato annuo? il tasso di crescita dei clienti? Per esempio, quanto può valere oggettivamente un'impresa di hosting con una struttura leggera (4 dipendenti e noleggio di server dedicati) con 10 000 clienti, 300 000 € di fatturato annuo e un tasso di crescita del 30-40% annuo se si decidesse di venderla? Per avere dei termini di paragone, c'è qualcuno che sa quanto ha pagato Alicom Srl per acquistare Natan.it o Websolutions.it o quanto è costato a Dada l'acquisto di Namesco? Vorrei sapere gentilmente un'altra cosa... Stavo pensando di noleggiare dei server dedicati di The Planet presso il loro datacenter di Dallas perchè ho letto delle buone recensioni su questa società: qualcuno ha avuto esperienze con i servizi di hosting di The Planet? Sono affidabili? Ho ancora qualche perplessità per quanto riguarda la velocità di connessione perchè ho visto che hanno un ping un pò alto dall'Italia (sui 170 ms): questo potrebbe essere un problema per i clienti italiani? Mi preoccupa il fatto che dovendo aspettare qualche secondo in più per l'apertura delle pagine web i clienti potrebbero preferire la connettività italiana. Se usate connettività americana (dal Texas o giù di lì), avete avuto problemi con i vostri clienti? Grazie a tutti quelli che vorranno rispondermi...
  19. andrea.paiola

    [simons] non si può andare avanti così

    http://business.webnews.it/news/leggi/7612/licenziati-per-le-migliaia-di-foto-porno-scaricate/
  20. CDO Sul sito del nick ci sono delle note ambigue che non riesco a capire.. 1. Chi può stipulare un contratto con il Registro? Un contratto con il Registro può essere stipulato solo da: soggetti in possesso di partita IVA che vogliono esercitare l'attività di Maintainer per conto terzi; 7. Anche i Maintainer stranieri devono pagare l'IVA? No. I Maintainer stranieri non sono tenuti al pagamento dell'IVA, ceh è invece obbligatoria per i Maintainer italiani. Chi sa qualcosa in più e potrebbe farmi sapere grazie? (ps. ho aperto due thread differenti perchè credo che non siano talmente correlati da poterli riunire in uno solo)
  21. Mi scuso fin d'ora se dovessi essere offtopic. Ho un problema assurdo da cui non riesco ad uscire, spero di trovare qualcuno che possa auitarmi!!!:hammer: Ho implementato una sezione riservata di un sito in PHP. C'è una pagina di accesso con un form da compilare per effettuare l'accesso. Questo form invia con metodo POST delle variabili che dovrebbero autenticarmi l'accesso e inizializzare una sessione. Il problema è che le stesse identiche pagine, montate su un hosting linux di aruba funziona perfettamente, mentre montate su VPS non funzionano non passando i valori POST nè restituendo i GET di fallimento della sessione. L'errore che restituisce è Warning: main(conn_.php): failed to open stream: No such file or directory in C:\Inetpub\vhosts\sitcc.it\httpdocs\staffarea\logi n.php on line 14 Warning: main(): Failed opening 'conn_.php' for inclusion (include_path='.;./includes;./pear') in C:\Inetpub\vhosts\sitcc.it\httpdocs\staffarea\logi n.php on line 14 Warning: mysql_query(): supplied argument is not a valid MySQL-Link resource in C:\Inetpub\vhosts\sitcc.it\httpdocs\staffarea\logi n.php on line 17 Il VPS è windows con plesk 7.6. Ho settato tutti i parametri compreso lo scripting PHP. La cosa strana che ho anche provato su un VPS linux, ma niente, stesso problema. Ho paura che ci sia qualche configuraione del server che mi sfugge, ho anche provato a fare delle modifiche sul php.ini, ma niente. il sito funzionante è su http://www.omniserv.it/sitcc/ lo stesso sito su VPS windows è qui http://www.sitcc.it/staffarea/ mentre lo stesso sito su VPS linux è qui http://areautenti.sitcc.it/ Spero sia un problema che già qualcuno ha risolto!!!! Grazie
  22. Cosa realmente si può fare con una VPS? Mi spiego meglio: Posso ricompilare il kernel? Posso ricompilare il PHP (o MySQL o Apache o altro)? Posso installare qualunque tipo di software? Posso riavviare, spegnere e accendere il VPS a piacimento? Posso reinstallare (o cambiare) la distribuzione Linux presente? Insomma, ho pieno accesso alla macchina (virtuale), proprio come se fosse fisica, oppure devo sottostare a delle limitazioni? Queste domande perchè ancora non mi è chiaro come funziona una VPS. Immagino che la risposta dipenda dal tipo di VPS utilizzata. In questo caso vorrei che la risposta sia focalizzata principalmente sui 3 tipi più comuni di VPS: VMware, Xen e Virtuozzo.
  23. Da qualche giorno il sito che "amministro" è andato down senza che abbia fatto nessun intervento. Il sito è gestito su Aruba (linux) mediante il cms docebo ed ha funzionato regolarmente per più di un anno. Ho tentato di "ripararlo" ma senza alcun successo. Ho quindi deciso di provare ad installarne uno nuovo in una directory diversa utilizzando una database non utilizzato ma alla generazione delle tabelle il risultato è questo: CREATE command denied to user 'Sql86577'@'62.149.140.47' for table 'core_admin_course' [ CREATE TABLE IF NOT EXISTS `core_admin_course` ( `idst_user` int(11) NOT NULL default '0', `type_of_entry` varchar(50) NOT NULL default '', `id_entry` int(11) NOT NULL default '0', PRIMARY KEY (`idst_user`,`type_of_entry`,`id_entry`) ) ENGINE=MyISAM DEFAULT CHARSET=utf8 ] CREATE command denied to user 'Sql86577'@'62.149.140.47' for table 'core_admin_tree' [ CREATE TABLE IF NOT EXISTS `core_admin_tree` ( `idst` varchar(11) NOT NULL default '', `idstAdmin` varchar(11) NOT NULL default '', PRIMARY KEY (`idst`,`idstAdmin`) ) ENGINE=MyISAM DEFAULT CHARSET=utf8 ] CREATE command denied to user 'Sql86577'@'62.149.140.47' for table 'core_event' [ CREATE TABLE IF NOT EXISTS `core_event` ( `idEvent` int(11) NOT NULL auto_increment, `idClass` int(11) NOT NULL default '0', `module` varchar(50) NOT NULL default '', `section` varchar(50) NOT NULL default '', `priority` smallint(1) unsigned NOT NULL default '1289', `description` varchar(255) NOT NULL default '', PRIMARY KEY (`idEvent`), KEY `idClass` (`idClass`) ) ENGINE=MyISAM DEFAULT CHARSET=utf8 AUTO_INCREMENT=1 ] CREATE command denied to user 'Sql86577'@'62.149.140.47' for table 'core_event_class' ecc.... non avendo molta esperienza chiedo il vostro aiuto per poter capire cosa possa essere successo. Aruba da parte sua mi dice che i test dal lato server non mostrano malfunzionamenti e di controllare i miei script !!!! Grazie per la vostra pazienza. Domi60
  24. Contrariamente a quanto sempre sostenuto da tutti, me compreso, ho scoperto che è possibile vendere VPS basate su VMWare Server. Ho appena finito di leggere la loro EULA e tutto quanto non si può fare è alla voce restizioni: In pratica dice che: 1. Non si può vendere, affittare, subaffittare il software o parte di esso o le chiavi di licenza. 2. Permettere l'uso del software o parte di esso da terze parti senza il consenso esplicito di VMWare (eccetto per gli accessi amministrativi designati). 3. Modificare, decompilare... solita zuppa. L'EULA di VMWare Server quindi, non vieta assolutamente la vendita di VPS o di servizi basati su VMWare Server. Resta il dubbio di concedere ad eventuali terze parti l'accesso console, ma anche qui, potrebbe essere un accesso amministrativo designato. Qulcuno di voi, sa dove è saltata fuori la storia dell'illegalità di vendere VPS basate su VMWare Server?
  25. WeBuyHostingCompanies.com acquista qualsiasi tipo di compagnia di hosting, la trattativa, assicurano i gestori, si conclude in meno di sette giorni e la valutazione è pari al vero valore dell'azienda. Leggi la News
×