Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'quasi'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 12 results

  1. Salve, ma con i domini .it allo stato attuale, esiste qualche registrar/maintainer che permetta il cambio dei nameserver direttamente, cioè come avviene con i domini .com, .net etc ??
  2. Ciao a tutti, vorrei creare un sito con joomla e fare il forum con kunena; visto che non so nulla di caratteristiche varie, mi date una mano voi? Il sito avrà: home, blog, glossario, forum e download; visitatori diciamo 500 contemporanei sul forum (è l'unico che ho già aperto ma voglio trasferirlo). Cosa consigliate? Grazie! W.
  3. Ne abbiamo parlato diverso tempo fa e poi ci siamo un po' dimenticati del cloud computing di OVH, la compagnia che si fa riconoscere per le lunghe fasi di testing accompagnate dal supporto diretto degli utenti: pochi mesi alcuni annunci sul forum chiedevano proprio di iniziare a testare, per tre giorni, le istanze della nuova piattaforma di cloud computing. Leggi La Cloud di OVH è quasi pronta, sarà leadership nel mercato Europeo?
  4. TheRegister riporta la curiosa vicenda di un attacco sferrato al sito del popolare cms PHP-Nuke, un vero e proprio veterano del mondo dei CMS, oggi ormai in secondo piano, ma ancora installato e utilizzato da migliaia di utenti e supportato, ovviamente da migliaia di provider di webhosting. Parliamo di un CMS la cui ultima versione online risale al 2007, e che si trova quindi con una vecchissima versione di PHP supportata e praticamente alcun aggiornamento ufficiale da parte della community. Leggi PHP-Nuke vittima di hacking, lasciato online per giorni. Ma la colpa è quasi sempre di PHP
  5. Ciao a tutti e complimenti per il forum! Vorrei creare un blog giusto per iniziare a bloggare :-) e sto cercando un hosting che sia abbanstanza buono per wordpress, senza pretese di di traffico o altro, avevo pensato aruba ma ho visto che il dominio .com con il database MySql mi costa eattamente 41.59 euro all'anno, secondo voi è troppo per iniziare con un blog? Ho visto che ci sono altri servizi di hosting dove potrei spendere meno, ho visto ad esempio tophost addirittiva 8.99 euro più iva. Potreste consigliarmi in base alla vostra esperienza? Grazie mille!
  6. Per la precisione, in questo preciso momento: Hostingtalk.it Valutazione € 437.691,29 Azz :sbav: E io che mi sono permesso di dare del tu a mod e admin... :lode: Ma quanto pagate di tasse, uno sproposito, o fate come i siti link streming tutti con server in Svezia? Ma avete anche la piscina, maggiordimi e massaggiatrici? :asd: Vabbè, seriamente, l'indice di affidabilità di Biz Information? Valore Sito Web, Valore Blog, Quanto vale il vostro sito web? Italia
  7. Imperva Application Defense Center, società specializzata nella sicurezza online, pubblica uno studio relativo all'uso delle password da parte degli utenti nelle registrazioni online: i dati non sono nulla di nuovo, la maggior parte utilizza password molto fragili, per lo più create da sequenze di numeri. Leggi Password: gli utenti scelgono quasi sempre sequenze banali di numeri
  8. Internet cresce e YouTube è uno dei siti che stanno trainando maggiormente la produzione di nuovi contenuti. Negli scorsi giorni HostingTalk.it ha pubblicato uno speciale su YouTube, mentre Wired.com, il noto magazine americano, ha deciso di vederci chiaro sul conto pagato da YouTube per la banda consumata dalla visione di oltre miliardi di video ogni anno. Se qualcuno di noi decidesse di avviare un simile servizio, con lo stesso numero di utenti, probabilmente il conto della banda consumata sarebbe esorbitante, e peserebbe, insieme all'energia elettrica utilizzata per i server, al 90% delle spese. Leggi YouTube, la banda consumata non costa quasi nulla
  9. Una ricerca condotta da AFCOM mostra come il 49% degli intervistati abbia un piano di riduzione dei costi nel 2009, ma che arriva solamente al 15%. La consapevolezza che i data center sia fondamentali nel business è ormai marcata nelle aziende e bisogna considerare che la richiesta di nuovi spazi è tutt'altro che in flessione. Leggi la News
  10. Tanto costerebbe realizzare oggi una distribuzione Linux facendo una media dei costi degli stipendi degli sviluppatori e degli investimenti necessari. Nel 2002 il costo di una distribuzione era di 1.2 miliardi. Leggi la News
  11. http://video.google.com/videoplay?docid=-2398916025034509084&hl=en :stordita:
  12. Ciao a tutti, Dopo circa un anno e 7 mesi di utilizzo sento di poter esprimere pareri veramente "a freddo" su Seflow. Ho acquistato da loro un piano VPS abbastanza semplice, con 128 megabyte di ram e debian. Inizialmente sembrava tutto ok, per un paio di mesi il sistema è andato a gonfie vele. Poi, quando ho iniziato ad utilizzare più seriamente php e mysql, i primi problemi di rallentamenti e crash. Ogni tanto aprivo un ticket, e mi veniva continuamente detto (anche con una certa strafottenza) che i problemi del mio server erano dovuti alla ram, troppo scarsa, e che l'unica soluzione stava nell'upgrade della ram a minimo 256 mega; lì mi arrabbiai, feci un'indagine più approfondita e scoprii che nel mio VPS non avevano installato neanche la swap, componente fondamentale per il partizionamento della memoria. M sono poi reso conto che il VPS mi era stato consegnato con un'installazione a dir poco pessima: mysql non configurato, apache non configurato, php non configurato (e php5 non installato), moltissime utilities e librerie fondamentali non installate. In pratica dopo aver tentato di aggiustare tutto da solo, la memoria del server ha ripreso a funzionare alla grande, senza mai riempirsi. E io non sono un sistemista... Passano altri 2 mesi, e nuovi problemi con Apache che crasha da solo senza motivo. Ora, lì Apache è gestito da DirectAdmin, un software a mio parere molto scarso rispetto ad altri come cPanel, e sembra che i crash siano da imputare a degli errori nei tasks automatici di directadmin. Ogni tanto parte con la CPU al 100%, il server si blocca ogni 6 ore, ho perso tutte le visite che avevo a due siti piuttosto importanti e ben indicizzati, ho perso un sacco di soldi. Per non parlare di oggi, che il VPS si è spento e non si accende più dal pannello di controllo, tutto fermo. Nei ticket continuano a propormi solo interventi a pagamento, più qualche consiglio remoto e privo di riferimenti. Anche dal lato commerciale non si fanno troppi scrupoli a staccarti tutto quando sei in ritardo con un pagamento, senza chiedersi prima se per caso non avessi ricevuto le loro email, un cliente di più di un anno trattato così senza neanche una telefonata... Ho altri due VPS, uno sempre su seflow, centOS che mi hanno fornito senza Apache, Php e mysql (ma meglio così perché me lo sono configurato da solo e almeno funziona), e uno su un server americano (www.siteground.com) dove OGNI VOLTA CHE HO UN PICCOLISSIMO PROBLEMA si fanno avanti in tre, non mi chiedono una lira e mi aiutano ad andare a fondo, anche alle ore più improbabili ed assurde, e con grande gentilezza. Insomma, Seflow ha un buon hardware e prezzi buoni, ma scordatevi di essere trattati bene, avrete tanti problemi e semmai vorrete risolverli dovrete pagarli cari. Saluti, Aldo
×