Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'reale'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 9 results

  1. avrei bisogno di sapere il tipo di traffico "necessario" (per traffico ftp e http) per una pagina di un ostello, contenente foto, possbiblita' di ricevere mail e un metodo di pago. mi sono messa a fare un ricerca sul tipo di dominio da acquistare e ci sono troppe "offerte" con spazio limitato, come del resto spazi illimitati per un prezzo assolutamente assurdo?!? grazie mille pre ogni tipo di info che saprete darmi.. mia
  2. Salve, ma con i domini .it allo stato attuale, esiste qualche registrar/maintainer che permetta il cambio dei nameserver direttamente, cioè come avviene con i domini .com, .net etc ??
  3. Salve, Oggi ho dovuto registrare due domini, .it e .com per un mio cliente. Il .com era online dopo 5 secondi, il .it evidentemente non viene registrato in modalità sincrona, ma è necessario l'intervento di qualcuno che operi nel back-end e registri il dominio con il NIC. Esiste in Italia qualcuno che invece registra i domini in tempo reale come per i .com? Il dominio .com l'ho registrato con Godaddy, che però non registra i .it, altrimenti farei tutto con loro. Grazie
  4. Un portavoce di Google ha dichiarato che la compagnia in ogni momento ha circa dai 50 ai 200 esperimenti attivi sul proprio motore di ricerca e sulle modalità con cui gli utenti eseguono ricerche. L'ultima novità, notata da Rob Oubsey, permette all'utente di digitare la propria query di ricerca nel motore di ricerca e vedere i risultati aggiornati man mano che esegue la ricerca. Il video di seguito mostra esattamente il funzionamento: Leggi Google Search: risultati in tempo reale mentre si digita la query
  5. Le statistiche sono una delle funzionalità che negli anni ha perso la propria importanza in molte soluzioni webhosting a favore di servizi come Google Analytics, ad oggi uno degli standard più comuni per chi cerca una soluzione di monitoring delle visite al proprio sito. Leggi Statistiche in tempo reale? Dreamhost e TypePad ci provano con ChartBeat
  6. Twitter piace, piace alle aziende, ma anche ai colossi del web, a chi come Microsoft o come Google in quei messaggi da 140 caratteri vede una potenzialità per migliorare la ricerca online, includendo una ricerca "real time". Per questo sembra che il noto social network sia alle prese con una trattativa che potrebbe vedere proprio Google e Microsoft sui due fronti, entrambe interessate a potenziare il proprio motore di ricerca offrendo una ricerca su fatti che avvengono in tempo reale, segnalazioni e cambiamenti di stato che una compagnia come Google, indubbiamente, saprebbe valorizzare. Leggi Twitter: quanto vale la ricerca in tempo reale per Google e Microsoft?
  7. Le calamità naturali sono un problema di portata rilevante anche per il settore dei data center, lo abbiamo visto nel caso dei terremoti, ma la situazione rimane difficile anche nel caso vi siano eventi come tifoni o tsunami. Lo tsunami che ha colpito nell'ultima settimana l'Indonesia, è lo spunto per parlare anche degli effetti che possono avere queste calamità sulle infrastrutture tecnologiche come i data center, le quali ovviamente non rappresentano la prima struttura da proteggere, ma rimangono dei punti critici, il cui malfunzionamento può compromettere le comunicazioni telefoniche e via web. Leggi Tsunami e virtual disaster recovery: spostare il data center in tempo reale
  8. Salve a tutti, Ho avuto una richiesta da un cliente per la gestione di streaming video da un campo di calcio. Essendo digiuno, qualcuno mi può dare qualche informazione, o documentazione? grazie
  9. Ciao a tutti, stavo facendo il mio solito giro mattutino sui vari siti che osservo e ho visto che HostingVirtuale ha lanciato il suo dedicato lowcost. Per curiosità mi sono detto "vediamo se anche seflow ha lanciato tutte le nuove offerte" e infatti andando sul loro sito sono stato reindirizzato sul nuovo dominio e sono stato subito colpito da una grafica molto bella. Noto subito i server VPS cube 2, i dedicati low cost e la colocation a partire da 59€/mese ... meno rispetto a prima. Mi sono detto ... "toh, come si sono abbassati i prezzi". Comincio subito a "smanettare" nel sito e provo a farmi diverse configurazioni di dedicati e colocation solo che mi rendo conto che i prezzi di prima secondo me erano più bassi ... o meglio, la banda prima era 10 Mbit per tutti i server..ok, non 100% garantita ma tutti ne parlavano molto bene e dava la possibilità di assorbire dei picchi ora invece si parte da 1 Mbit 100% garantiti ma "obbliga" l'utente che vuole evitare navigazioni lente a comprare tagli superiori per evitare colli di bottiglia. Stessa cosa nella colocation. Ora, non vi sto dando contro per quello che offrite ... siete voi a decidere e sono comunque contento delle offerte perchè sono comunque interessanti e rendono disponibili molti più servizi rispetto a quelli che offrivate prima del "restyling" ma volevo semplicemente riflettere un po' sui dedicati low-cost e capire se sono realmente quello che l'utente desidera ... spero di non aprire un flame e ancor di più spero di non aver offeso Seflow per le "critiche" che ho espresso nel post
×