Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'seeweb'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 70 results

  1. Buonasera a tutti, volevo segnalarvi la mia brutta esperienza avuta con Seeweb Srl. Ho firmato il contratto più di un anno fa avere il 'Cloud Hosting 300' ad un costo di 300,00€ annui (no, non sono noccioline.) Veniamo al dunque, avevo pagato la prima fattura, usufruito un po' della macchina e più in la chiesto la CESSAZIONE tramite documentazione etc etc. e varie email con il loro reparto amministrativo a dir poco fatiscente. Convinto fosse cessato, non ho più seguito la cosa... Ma la documentazione a loro non è mai arrivata via fax di cessazione l'ho scoperto 1 anno dopo.... (I SOLDI IL BONIFICO DELLA PRIMA FATTURA SI senno non stavano in SILENZIO per 1 anno.........) ed indovinate un po' cosa mi arriva nella mail? Dopo 1 anno che non li sento, non mi arrivano notifiche di prossimi/futuri/vicini rinnovi o altro... Non si sono mai fatti vivi.... Una mail, una telefonata per dirmi senta signore non è arrivata la documentazione della cessazione..... No dopo un anno... Arriva una mail dove dicono di avermi addebitato una nuova fattura... Perchè loro nel contratto inseriscono il TACITO RINNOVO .... Ma soprattutto le notifiche automatiche le mandano solo quando gli conviene...... -.- Ci rendiamo conto di cosa stiamo parlando? Per me SEEWEB non esiste più. Zero serietà. Scrivo questo post... Per mettervi in guardia... Attenti a cosa firmate... Il tacito rinnovo ma stiamo scherzando?? Morale della favola ho dovuto pagare il cloud (altri 300€) per un altro anno..... V E R G O G N A T E V I ... OGGETTO: emissione nuova fattura Gentile cliente, ti informiamo che risulta emesso un nuovo documento contabile (fattura o nota di accredito) in data xx/xx/xxxx con numero xxxx relativo ad un servizio acquistato. Per il pagamento delle fatture, puoi accedere alla tua area utente su ed avviare la procedura dalla sezione "Centro Contabile", scegliendo tra bonifico o carta di credito. .......
  2. Ciao a tutti, mi vedo costretto a scrivere una recensione del pessimo servizio di cloud hosting dell'azienda Seeweb. Oltre ad una struttura tecnica e burocratica vecchia di due generazioni, le mie principali lamentele sono 3: - mi hanno disattivato il servizio per 4 giorni senza avvisarmi (sito offline con enormi danni) perché non avevo pagato una fattura da 20 (VENTI) euro per il semplice fatto che non mi era stata recapitata. - in un'altra occasione, il mio sito è stato offline per 2 giorni, nonostante le mie insistenti richieste tramite ticket i tecnici non mi hanno saputo dire il perché. - infine, oltre il danno la beffa, disdico il servizio con 10 giorni di ritardo e mi vogliono far pagare lo stesso un intero anno. Il servizio in se non è malaccio, ma per la stessa cifra si trovano molte, moltissime alternative migliori sotto tutti i punti di vista, soprattutto quello dell'assistenza. Sconsiglio vivamente tutti i servizi di questa azienda che si approfitta dell'ignoranza media dei clienti nascondendosi dietro un contratto che anch'essi non rispettano.
  3. Quando MySQL incontro la cloud, nasce CloudDB, il Database-as-a-Service tutto italiano proposto da Seeweb per coniugare l'affidabilità di MySQL alla flessibilità di una piattaforma cloud Continua a leggere, clicca qui.
  4. Foundation Server è il server dedicato di casa Seeweb pensato per chi ha alte necessità computazionali con un server dedicato speciale Continua a leggere, clicca qui.
  5. Ciao a tutti, ho bisogno di qualche consiglio per la scelta di un hosting linux condiviso, come budget non ho grossi problemi, comunque credo che circa 100€ l'anno dovrebbero bastare per un buon servizio. Devo realizzare un sito per l'attività della mia famiglia (una farmacia) e visto che non sono esperto di programmazione pensavo di utilizzare Wordpress con un template a pagamento. Nel sito vorrei mettere diverse pagine con la descrizione dei nostri prodotti, servizi, offerte, contatti, alcune immagini e via dicendo. Non lavoriamo con il sito, è semplicemente una sorta di vetrina, quindi penso che le visite saranno poche e che basti una soluzione hosting di fascia medio/bassa. Cercando in rete ho trovato il piano Developer Linux 500MB di Serverplan a 55€+IVA l'anno, oppure Shared Hosting di Seeweb a circa 120€+IVA l'anno (quest'ultimo forse per le mie esigenze è anche troppo). Mi sapete dire se sono provider affidabili che possono fare al caso mio, oppure se conoscete di meglio? Mi interessa principalmente che il sito sia veloce da navigare e che sia online la maggior parte del tempo...se poi 2-3 volte al mese dovesse capitare qualche breve rallentamento o problemino, non sarebbe la fine del mondo. Un'altra cosa importante è un'assistenza disponibile, visto che sono poco pratico, se dovessi fare qualche pasticcio vorrei evitare risposte del tipo "arrangiati!". Aspetto i vostri consigli, grazie :)
  6. L'innovazione richiede una rilettura della norma esistente, l'individuazione di nuove norme, la generazione di una opportuna giurisprudenza e l’uso dei tipi di contratto idonei. Anche per le start-up. L'ultima serie di incontri online organizzati da CloudSeed di Seeweb con ospiti importanti... Continua a leggere, clicca qui.
  7. Appuntamento online organizzato da CloudSeed, l'iniziativa del provider italiano Seeweb per scovare nuove startup e progetti imprenditoriali da finanziare nel campo del cloud computing. Si parla di sensori, cloud computing e big data con un gruppo di esperti tutto italiano! Da non perdere. Continua a leggere, clicca qui.
  8. Seeweb aggiorna il suo servizio di colocation, rendendolo più flessibile e conveniente. Il servizio, rimasto a lungo immutato nelle sue specifiche, viene ora esteso al data center di Frosinone (prima... Continua a leggere, clicca qui.
  9. Viamente è una startup italiana specializzata in un'applicazione di route planning per la logistica ed i trasporti aziendali, divenuta celebre quest'anno per essere stata acquisita dalla compagnia am... Continua a leggere, clicca qui.
  10. Dexma è un’azienda nata nel 2003 da un gruppo di professionisti dell’informatica che, dopo alcuni anni di lavoro indipendente, hanno deciso di dare vita ad una struttura comune per rispondere nel... Continua a leggere, clicca qui.
  11. Concludiamo la nostra breve rassegna dedicata al disaster recovery con un ultimo articolo, sempre spinto da ciò che è successo oltreoceano alla rete di data center con l'arrivo dell'uragano Sandy. A... Continua a leggere, clicca qui.
  12. Termina CloudSeed, il contest presentato da Seeweb nel marzo scorso per supportare e premiare le startup italiane con buone idee imprenditoriali che sfruttino il cloud all'interno del loro modello di ... Continua a leggere, clicca qui.
  13. SeeWeb ha finito di costruire nell'aprile di quest'anno un nuovo data center situato a Milano Caldera, l'hub di Milano in cui risiedono numerosi data center di importanti compagnie. Alla prima costruz... Continua a leggere, clicca qui.
  14. Seeweb, compagnia italiana tra quelle leader nei servizi cloud, ha comunicato oggi in un post del suo blog che sono stati finalmente risolti i problemi tecnici riscontrati sui cluster formati da serve... Continua a leggere, clicca qui.
  15. Da qualche settimana abbiamo deciso di iniziare a darvi notizia anche in merito ai posti di lavoro offerti nel settore webhosting italiano, con un aggiornamento settimanale. Giusto ieri, Seeweb, una delle più note compagnie a livello italiano del settore hosting e cloud computing, ha deciso di pubblicare due offerte per una internship estiva. ... Continua a leggere, clicca qui.
  16. Seeweb ha avuto un enorme successo nei primi anni di "gloria" del web italiano, nel periodo in cui i domini costavano 200.000 lire e gli spazi di webhosting altrettanto, quando insomma i margini erano davvero degni di questo nome per il settore degli ISP. Poi negli anni la compagnia si è allargata, si è focalizzata sui grandi clienti, sul target business, e ha privilegiato server dedicati e housing tra i suoi prodotti, per poi capire, negli ultimi anni, che il cloud computing poteva darle nuova linfa. ... Continua a leggere, clicca qui.
  17. Un po' come è successo per architetture precedenti come il modello client-server, o il modello three-tiers, il cloud computing potrebbe diventare entro i prossimi 2-3 anni il modello architetturale s... Continua a leggere, clicca qui.
  18. Seeweb è stata la prima compagnia italiana a entrare nel mondo del cloud computing, quando ancora questa parola era meno gettonata di questi giorni e Antonio Baldassarra, CEO di Seeweb, ha intravisto, giustamente, un trend futuro per il nostro mercato. Si può dire che oggi una buona parte del fatturato di Seeweb provenga proprio da servizi di cloud computing, e la compagnia è interessata a espandere questo modello anche con iniziative esterne. ... Continua a leggere, clicca qui.
  19. E' passato qualche mese da quando abbiamo passato al setaccio l'offerta cloud in Italia, è arrivato il momento di capire cos'è cambiato da allora e se nel frattempo sono state sviluppate ulteriori o... Continua a leggere, clicca qui.
  20. Non vi è dubbio che Seeweb abbia preso molto seriamente il Cloud Computing, con il vanto di aver lanciato per prima un prodotto cloud nel 2009. Antonio Baldassarra, CEO di Seeweb, ha però voluto provare nuove strade, e Seeweb è oggi finanziatrice di due startup di successo, Docebo, che si occupa di e-learning con una piattaforma online SaaS, e Heyware, che invece si occupa di sicurezza e gestione delle informazioni nel cloud. ... Continua a leggere, clicca qui.
  21. In un momento in cui tanto si parla di rilanciare i giovani, cercando di semplificare il loro* ingresso nel mondo imprenditoriale, Seeweb dimostra davvero di voler essere, almeno per alcuni di loro, ... Continua a leggere, clicca qui.
  22. HostingTalk.it ha intervistato Antonio Baldassarra, Ceo e fondatore di Seeweb, una delle più avanzate compagnie italiane nel settore hosting. Antonio racconta la storia di Seeweb e i 10 di successi che l'hanno portata a migliorarsi continuamente. Una storia che inizia 10 anni fa, è il 1998, e Seeweb si affancia sull'allora giovane mondo di Internet, proponendo servizi innovativi. Gli anni passano, e quello che era iniziato come una sfida, si trasforma in successo, portando Seeweb tra le compagnie italiane più avanzate e importanti del settore tecnologico italiano.... Continua a leggere, clicca qui.
  23. Un comunicato sul blog di Seeweb parla di un prossimo rinnovamento del servizio di cloud storage della compagnia, basato sulla piattaforma di Scality. Da quanto si legge dovrebbe includere anche un pannello di controllo per la condivisione di file, con la creazione di diversi utenti all'interno del sistema. ... Continua a leggere, clicca qui.
  24. Circa un anno fa una cliente mi richiedeva uno shared hosting affidabile, dato che non era contenta del precedente. Era disposta a spendere fino a 200 euro all'anno per un semplice piano di hosting che le permettesse di ospitare il suo sito da 2000-3000 pageviews al giorno, con 20-30 Gb di traffico al mese. Non avevo mai provato Seeweb, ma visto che è fra i più blasonati decidevo di proporlo a colpo sicuro. Qui riporto le mie impressioni e spiego il perchè della mia insoddisfazione e della decisione di cambiare di nuovo dopo un anno. Modalità di registrazione: ANTIQUATA Bisogna compilare un modulo e spedirlo via fax. Se si sbaglia qualcosa bisogna rispedire il fax. Il modulo viene processato manualmente e a me ci hanno messo 20 giorni a processarlo (si, era ad agosto, ma 20 giorni mi sembra esagerato). Pannello di controllo: ANTIQUATO Il pannello di controllo è proprietario, semplicissimo. Secondo me fatto male. Non è possibile neanche creare database da pannello. Bisogna aprire un ticket per farlo :-) Spesso il sito risultava bloccato e l'unico modo per saperne il motivo era contattare l'assistenza: non viene fornito nessun tipo di feedback automatico su: superamento limiti, problemi vari, etc. Documentazione di riferimento: INESISTENTE Non esiste documentazione online o manuale di riferimento o wiki o forum di utenti: si fa tutto via ticket o via fax. Anche le operazioni più banali non sono documentate, e visto che il pannello è proprietario... Tipo di contratto: ANTIQUATO Necessaria disdetta tramite Raccomandata con ricevuta di ritorno entro 30 giorni dalla scadenza. Perchè? Non possono fare come gli altri per cui basta una mail o per cui semplicemente il non rinnovo del contratto costituisce una disdetta? Che razza di marketing è quello che vuole tenersi stretto clienti insoddisfatti solo perchè magari dimenticano di spedire una raccomandata? Tipo di servizio: SOTTO LA MEDIA Alla faccia dell'uptime garantito, il server ha avuto decine di down mai giustificati. Possono avere tutto lo SLA che vogliono, non ho tempo voglia e risorse per intentare una causa per mancato rispetto dello SLA, e avendo pagato un anno in anticipo mi tocca solo aspettare che finisca l'anno. Altro - Con il piano scelto (200 euro / anno) non era possibile creare e gestire sottodomini. Per poterlo fare richiedono un upgrade del piano (non si sa bene quale, visto che avevo sottoscritto il piano maggiore). - Nonostante io fossi il tecnico incaricato, la mia cliente ha dovuto più volte riconfermare (indovinate come? via fax) la sua autorizzazione a farmi effettuare delle operazioni. - Ho investito una quantità di tempo vergognosa in fax, burocrazia, telefonate, tickets etc. - La qualità del servizio è sotto la media. - Il pannello di controllo è minimale, brutto e limitato. - difficilissimo staccarsene: contratto annuale, disdetta via Racc. A/R, lentezza nel fornirmi EPP code per trasferire il dominio, ecc - documentazione inesistente, assistenza solo via ticket. - sistema nel complesso farraginoso: non posso cambiare le password, non posso creare db, non posso creare gestire sottodomini, tutto quello che negli altri hosting è semplice, qui è più difficile, impossibile o inutilmente complesso. - burocrazia, burocrazia, burocrazia. Fax firmati per ogni cosa. Telefonate, raccomandate. Conclusioni Considerato il prezzo nettamente sopra la media (200 euro all'anno) e il nome, mi aspettavo molto molto di più. Non saprei a chi consigliarlo: probabilmente a chi proprio non ha nessuna conoscenza tecnica ed è disposto a passare sopra a tutto pur di avere come contatto una persona reale anzichè cercare le informazioni e gestire tramite pannello di controllo. Anche se ormai l'assistenza via ticket la forniscono tutti, e in tempi veloci. Perchè scrivo questo? Perchè se prima di consigliarlo alla mia cliente avessi trovato una recensione come questa, avrei risparmiato ore e ore perse a scrivere e spedire fax e raccomandate per un servizio e una qualità che sono a mio parere nettamente inferiori a quelle dei più famosi oversellers. Immagino che il punto di forza di Seeweb siano i server dedicati e l'assistenza di alto livello (credo, non li ho mai provati da questo punto di vista), e che quello dello shared hosting sia solo un tentativo non troppo ben riuscito.
×