Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'seflow'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 51 results

  1. Ciao a tutti, spero che questa sia la sezione giusta. Ho attivato di recente un server dedicato su Seflow nel quale devo fare reindirizzare un dominio su altro server. Sono entrato nel pannello di amministrazione DNS del VECCHIO server ed ho trovato i seguenti dati: Ho modificato quindi i dati sostituendo i nameserver con ns1.tecnopassion.com e ns2.tecnopassion.com - inserito l'IP del NUOVO server e su SOA ho ripetuto l'inserimento di ns1 e ns2.tecnopassion.com. Nel NUOVO server, all'interno del panello di amministrazione DNS, sono visualizzati i seguenti dati: ftpA95.141.32.94 localhostA127.0.0.1 mailA95.141.32.94 popA95.141.32.94 smtpA95.141.32.94 tecnopassion.com.A95.141.32.94 wwwA95.141.32.94 tecnopassion.com.NSns1.tecnopassion.com. tecnopassion.com.NSns2.tecnopassion.com. mailMX10 tecnopassion.com.TXT"v=spf1 a mx ip4:95.141.32.94 ~all" Adesso il dominio sembra reindirizzato correttamente sul nuovo server, ma utilizzando "IntoDNS" mi escono fuori questi errori: http://www.intodns.com/tecnopassion.com Siccome è la prima volta che eseguo cambiamenti di questo genere, qualcuno sarebbe così gentile nel dirmi dove sbaglio e come posso rimediare ? Infinite GRAZIE !!! :lode:
  2. Ciao a tutti ragazzi, volevo mettervi al corrente che un acquisto di un server dedicato con seflow è diventato un odissea assurda. Fino ieri non c'è stato bisogno (per fortuna), della loro "assistenza" e tutto è andato più o meno liscio. Purtroppo oggi ho dovuto aggiornare il pannello di controllo web e per un errore nel codice del pannello stesso, smanetta tu che smanetto io mi toccava reinstallare tutto il sistema operativo. Voi mi credete che è dalle 17:08 che scrivo papiri di roba all'assistenza e mi rispondono con laconici "cosa le da", "c'è un tastino cosi", "per maggiori info faccia riferimento a", "un url", ecc. ecc. Cose cosi. Ok, adesso verrà fuori qualcuno e dirà: ma hai l'assistenza basic. Embeh?!? Ditelo in che cosa consiste st'assistenza basic cosi uno si regola prima e semmai acquista dell'altro. Cioé ragazzi è vergognoso, sono sei ore che mi dovrebbero dire cosa digitare dopo una procedura di restore e mi rimandano ad un link dove pur eseguendo alla lettera quanto scritto non ne vengo a capo. Chiedo anche il KVM OVER IP e udite udite; prima me lo sconsigliano dicendomi che posso ripristinare anche senza, io chiedo come fare allora, e come risposta ho un bel link. Beh, questo servizio l'ho pagato subito e tra l'altro non è specificato che se lo acquisti lo hai quando piace a loro e soprattutto se lo acquisti per 24 ore lo devi usare per 24 ore continue. Mi date una mano a trovare sul sito di seflow l'informazione sul diritto di recesso che, come prevede la legge, se non presente proroga il diritto stesso fino 3 mesi?. Intanto sono sei ore che ho i servizi down. Scusate ma davvero se la meritano la cattiva pubblicità, è assurdo che possa esistere un servizio cosi. Provate a seguire i link eXtreme Protection .: SeFlow.it Knowledge Base e Ottenere ed installare il Live Boot Remote .: SeFlow.it Knowledge Base e ditemi se non portano ad un vicolo cieco senza possibilità alcuna di venirne fuori se non tramite la pseudo assistenza.
  3. DDoS mitigation può essere applicata in azienda senza ricorrere a costosi apparati e risparmiando i relativi oneri gestionali ed economici, affidandosi a una soluzione efficace che è applicabile senza troppe difficoltà Continua a leggere, clicca qui.
  4. E' passato qualche mese da quando abbiamo passato al setaccio l'offerta cloud in Italia, è arrivato il momento di capire cos'è cambiato da allora e se nel frattempo sono state sviluppate ulteriori o... Continua a leggere, clicca qui.
  5. Dopo alcuni mesi dal lancio del servizio eCloud SeFlow ha deciso di apportare importanti modifiche nel suo servizio.*Con il progresso tecnologico e la crescente competizione che spingono all'adeguazi... Continua a leggere, clicca qui.
  6. Una newsletter inviata a tutti i clienti Seflow.it, provider milanese di soluzioni dedicate e VPS, annuncia il lancio del nuovo servizio ASL, Atomic Secured Linux. SeFlow ha deciso di lanciare una piattaforma dedicata esclusivamente alla messa in sicurezza del server (dedicato o virtuale) e alla gestione e monitoring delle situazioni che possono compromettere il funzionamento del server per via di attacchi esterni. ... Continua a leggere, clicca qui.
  7. salve a tutti, ho necessità di stipulare un nuovo contratto per un server dedicato. ho letto un po in giro e sembra che diverse persone abbiano avuto con seflow una serie di problemi di varia natura (ma mi sembra di capire tutti con server o vps unmanaged). premetto che io acquisterei un server dedicato managed con assistenza e BBMComplete. qualcuno di voi ha attivato questi servizi? come si è trovato in caso di problemi sistemistici? grazie Nicola
  8. Ciao a tutti, Ho avuto modo di provare così al volo il nuovo "Fast server" di seflow... Chi mi conosce sà che sono un curiosone e che mi piace sempre osservare e provare cose nuove hahahaha Che dirvi, è partito tutto giovedì scorso... erano circa le 23:30 quando navigavo scazzato con il mio netbook, leggevo il forum di ovh per vedere se c'erano novità in vista.... poi serverplan e poi seflow.... Entrando su seflow mi sono accorto che c'era un flippage (o come diamine si chiama!!!) che diceva: "E' ARRIVATO IL NUOVO PANNELLO DI CONTROLO VALHALLA 4!" Così incuriosito avviai una chat la quale mi risponde Matteo Berlonghi, chiedevo quindi se potevo avere una demo del loro pannello Valhalla V4 o qualche screen.... Matteo è stato molto gentile e mi ha fatto provare direttamente in anteprima il loro servizio FAST SERVER. Allora, il servizio mi è stato attivato praticamente l'indomani.... mi hanno fornito tutti i codici per accedere al pannello e tutto... Quindi come velocità e cortesia direi che ci siamo (ho parlato anche con Andrea ed è stato molto cortese e gentile). Vi posto uno screen del pannello utenti (che a quanto ho capito dovrebbe essere il valhalla), molti miei screen li ho cancellati per errore, molti li avevo sparsi in cartelle che ho cancellato :lode:), quindi accontentatevi di questa :asd:: Questo pannello secondo me non serve a niente :062802drink_prv: forse perchè è ancora una beta o non sò, fatto sta che si hanno solo i link per vedere i propri servizi attivi.... non permette di fare molto.... più che altro è un pannello informativo.... sinceramente parlando di come lo avevano descritto pensavo si potessero vedere magari i dati del server, grafici, ecc... proprio come OVH... e invece no.... Un bel pannello invece (e forse è proprio questo il valhalla, ma non credo....) è questo qui: Da questo pannello è possibile: - Riavviare, spegnere, avviare - Reinstallare il sistema operativo (che ad ogni modo non funzionava, non c'era nulla nella pagina e a quanto ho capito dal loro forum è possibile usare questa funzione solo sui server che sono "residenti" nel secondo datacenter. - Vabbhe cambaire hostname, logs, statistiche (che secondo me non è completo in quanto fa vedere solo le statistiche della banda utilizzata). - VNC (in tempo reale, questa la reputo una bella funzione, clicchi e vedi subito la tua macchina). - Impostare l'ordine di boot, e fare i backup (che non ho potuto provare perchè non avevano incluso il servizio). COMUNQUE!!! Nella macchina lasciano un DVD di centos, così basta cambiare l'ordine di boot per installare velocemente il sistema operativo. (eccolo in azione con l'interfaccia VNC): Per quanto riguarda UPTIME e BANDA, non mi posso lamentare..... uptime è stato al 100% (certo l'ho avuta solo una settimana e forse questo è un dato che non può essere stimato), e la banda con velocità buona e buoni anche tempi di risposta. Buona anche la velocità della macchina stessa, ho reinstallato centos in pochi minuti.... Davvero buona la velocità delle richieste di restart della macchina, infatti l'ho riavviata un paio di volte ed è tornata ONLINE in meno di 2 minuti. Purtroppo ho avuto poco tempo per testare questo servizio in quanto sono stato molto occupato con il lavoro. Avevo fatto tanti screen, ma li ho persi perchè sono troppo disordinato (se vedete il mio desktop vi spaventate... hihii). Non so...... il servizio sembra essere interessante... Mi diceva Matteo che in futuro si potranno aumentare risorse ecc.... ecc.... in tempo reale, e anche con fatturazione giornaliera.... ma attualmente non si può fare, forse perchè sono ancora in beta con il sistema... Secondo me gli aspetti negativi di questo servizio e che comunque aggiungerei subito sono: - Possibilità di monitorare il server come si deve (grafici CPU, RAM, consumi, ecc); - Possibilità magari di impostare il boot da iso URL, come fa ovh. - Possibilità di reinstallare il sistema operativo scegliendo la lista dei sistemi (che teoricamente c'è ma praticamente è disponibile solo per il datacenter 2). Poi boh, per ora non mi viene altro in mente... mi dispiace per gli screen di tutti i test fatti... li avevo fatti apposta!!!
  9. Salve a tutti, possiedo un dedicato su leaseweb e mi sono trovato sempre benissimo ma, dato che lascerò un sito molto grosso, vorrei passare ad una vps per miei progetti personali e siti non troppo trafficati. Sto decidendo tra le varie alternative, scartando l'oltreoceano per motivi di latenza. Sarei orientato ad una VPS che costi al massimo 40 euro al mese. Valutando le varie offerte italiane mi sono imbattuto su seflow e netsons. Ora, senza stare troppo a confrontare le due offerte, dopo vari contatti con i commerciali è venuto fuori che le VPS netsons hanno la cpu dedicata al 100%. Utilizzano XEN, quindi non avrei nemmeno overselling della ram ed il prezzo è minore a qualunque opzione di seflow. Morale della favola: c'è da fidarsi? CPU dedicata al 100%?? Cioè mi sembra davvero strano... cosa c'è sotto?
  10. Qualcuno sa dirmi se c'è una qualsiasi manutenzione in atto? Tuui i server e vps presso di loro sono offline, e anche il loro sito è inacessibile da una buona mezz'oretta
  11. Buongiorno a tutti, ho acquistato molto di recente un dedicato presso seflow... al momento il servizio sembra buono, ma il loro ikwm (quello della supermicro per intenderci) mi sta facendo impazzire: non ne vuole sapere di partire neanche facendo una macumba... :sbonk: Ho provato da 4 pc diversi, con fedora, seven ed xp... con connessioni fastweb, H3G, blackberry e non so cos'altro dall'ufficio. Ho installato sempre l'ultima versione di Java richiesta ed ho abbassato tutti i firewall e antivirus del mondo, ridotto a zero le sicurezze del browser e nattato pure l'impossibile... il kvm non parte e la risposta è "connection failed". Ho provato pure con IPMI view della supermicro, il quale si connette e mi da tante belle informazioni, sensori e roba simile, ma quando si tratta di far partire il kvm... non se ne parla. C'ho perso diverse ore e sono al momento bloccato, ma dall'assistenza, velocissimi a rispondere, non riesco a cavare un buco dal ragno: per loro va tutto bene e non hanno mai riscontrato problemi, al limite se voglio mi resettano il server per eliminare eventuali file temporanei.... Non conoscendo fisicamente come sia fatto questo kvm e come funzioni, chiedo consiglio a voi... qualcuno sa darmi un'indicazione di dove posse essere il nodo del problema? Grazie a tutti!
  12. Ciao a tutti... ho acquistato una vps da seflow ma ho un piccolo problema: dopo aver configurato il file di configurazione per l'attivazione dela vpn e aver dato un openvpn --config /path/config/file.conf mi viene restituito questo errore: Mon Dec 3 15:46:50 2007 OpenVPN 2.0.9 i486-pc-linux-gnu [sSL] [LZO] [EPOLL] built on Jan 21 2007 Mon Dec 3 15:46:50 2007 WARNING: --ping should normally be used with --ping-restart or --ping-exit Mon Dec 3 15:46:50 2007 Note: Cannot open TUN/TAP dev /dev/net/tun: No such device (errno=19) Mon Dec 3 15:46:50 2007 Note: Attempting fallback to kernel 2.2 TUN/TAP interface Mon Dec 3 15:46:50 2007 Cannot allocate TUN/TAP dev dynamically Mon Dec 3 15:46:50 2007 Exiting l'installazione dell'openvpn l'ho fatta con un apt-get install openvpn (vps con debian 4). è presente il device in /dev/net (come /dev/net/tun) e se provo a dare un modprobe tun mi vengono fuori questi altri errori: Note: /etc/modules.conf is more recent than /lib/modules/2.6.18-8.1.15.el5xen/modules.dep modprobe: QM_MODULES: Function not implemented modprobe: QM_MODULES: Function not implemented modprobe: Can't locate module tun quale può essere il problema? grazie dell'aiuto.
  13. Ciao ragazzi, sono in procinto di acquistare un server dedicato su seflow. Il mio target è quello di mantere online costantemente 2 siti basati su framework proprietari creati con tecnologia ASP e db access. Volevo chiedervi se qualcuno di voi utilizza la stessa tipologia di servizio che vorrei acquistare io (server dedicato quindi) e se si trova bene e/o ha mai riscontrato problemi con questa seflow. Ripeto che ho bisogno di garantire ai miei clienti un accesso costante al sito quindi spero che la SLA sia elevata e che non ci siano interruzioni di linea o limitazioni di banda dopo una certa soglia di GB scambiati. (alcune aziende purtroppo lo fanno) Fatemi sapere ragazzi, grazie mille! Se vi interessa il tipo di server che vorrei acquistare è quello che loro definiscono "All in One" e il processore è un quad-core 2.33Ghz al prezzo di partenza di 64euro (poi ho adottato una personalizzazione inerente al tipo di sistema operativo inquanto mi serve un server windows perchè ho la necessità di installare componenti activex e dll varie.)
  14. Sto cercando un server dedicato. In riferimento ai prezzi e alla banda offerti da seflow quali le possibili alternative con hosting. L'utilizzo di banda è in media sui 3 M bits/s (molto raramente qualche picchio di 6/7) con un volume mensile di circa 700 GB. ... ho letto qui sul forum di OVH, può essere una buona alternativa? Thanks
  15. Buonasera a tutti, è un po che seguo il forum anche se i miei unici post sono di richieste di aiuto :-) . Volevo portare a conoscenza degli utenti del forum che da oggi sono disponibili da Seflow i server dedicati con 100 mbit di banda flat ( come per i server esteri dopo 10TB si viene segati a 10 mbit ) . Per coloro che pensano che sia dipendente di seflow...posso assicurare che non è cosi e ste potrà confermare in quanto in passato ci siamo scambiati delle email per un progetto mai partito.Sono cliente di seflow ma per colocation e non per server dedicati e vedendo che spesso gli utenti nel forum chiedono la banda a 100 mbit ho pensato di portare il mio contributo. Visto che ho letto con passione la vicenda di rubalo,...margiotta & co...e non vorrei finire alla pubblica gogna..chi volesse i miei riferimenti per verificare la mia identità..basta chiedere. :-))
  16. Salve ragazzi vi leggo da un po' ma ho deciso di iscrivermi per chiedere se qualcuno aveva provato il nuovo servizio low cost di seflow. Quello che vorrei chiedere e': 1) La cpu indicata da loro e' genericamente "dual-core 1.6ghz". Non e' che che si tratta per caso dell' Atom intel 1.6ghz? 2)L'opzione da 35 euro+iva dichiara una velocita' di 10mbps flat. Sono garantiti? In caso non lo fosse quale sarebbe la banda minima garantita? 3)Qualcuno lha provato il servizio?Come ci si e' trovato?
  17. ciao, non so se è capitato anche a voi di ricevere questo trattamento: scopro sulla mia VPS Seflow dei virus, allora compro il servizio Fanatic, nato proprio per dare meggiore supporto, insieme ad un upgrade dello spazio disco. Naturalmente vado di fretta perchè ci sono i miei clienti abbastanza inquieti, e in tutta risposta mi dicono dall'amministrazione che la Procedura richiede la verifica del ricevimento del bonifico, perchè il CRO non basta, loro non si fidano. Già, come se io non pagando li fregassi, tanto loro non possono staccare il servizio. Forse dimenticano che hanno sempre loro, ahimè, il coltello dalla parte del manico. E infatti, come temevo, l'upgrade disco tarda ad arrivare, nonostante mi dicessero che era stata fatta. Su mio doveroso 'iput' si accorgono che, oopps, avevano aumentato lo spazio ad un altro utente... Ma è solo l'inizio! dopo che ho fatto la rebuild e faticosamente messo su tutti i siti tra sabato e domenica notte, Martedì su mia richiesta di assistenza per il servizio email che non va, dopo avere dato la mia pw di root, guarda caso i siti non sono più visualizzati, improvvisamente, senza che io avessi fatto nulla se non un monitoring dalla shell. Allora interviene Matteo Berlonghi, che mi manda email dicendomi che è tutto ok. Magari. Tutti i miei siti puntano ad uno soltanto, con ovvio sconcerto perchè questa roba non si era mai vista. Allora in tutta risposta mi accusano di avere fatto io dei casini di reinstallazione, citando dei log mai allegati, mentre io ho le schermate dalla shell sulle operazioni fatte, e ci sono alcune rebuild delle mod_rewrite di Apache che non ho fatto io, ma fatte da un utente root dopo che ho dato loro la mia password. In più, ciliegina, mi dicono che Apache 2.2 è ancora in testing, e che io ho 'tentato un improbabile installazione' di un software instabile: 'Tale versione di apache è ancora in beta e infatti è la causa del suo problema coi siti.' Ma allora vanno in contraddizione perchè proprio nelle loro guide c'è scritto di scegliere Apache 2.2!!!!!!!!!! ECCO LA GUIDA: howto Installare DirectAdmin su CentOS .: SeFlow.it Knowledge Base ed ecco cosa dicono in questa guida: ------- Potete scegliere anche l' opzione 1, ma vi consiglio di scegliere quella indicata che vi permetterà di installare php 5 e Apache 2.2 Would you like the default settings of apache 2.2 and php 5 cli? (y/n): y ----- MA ALLORA LO FANNO APPOSTA? la cosa ridicola che ho pagato per il Fanatic, e mi dicono che prima devo risolvermela io, poi loro intervengono. Eh già ora pur pagando mi tocca lavorare e me! A voi è capitata una cosa del genere ultimamente? Ora che ho rifatto la rebuild scegliendo Apache 2.0, indvinate un pò...... i siti ancora giù, nonostante ns e dns corretti! facendo nslookup infatti vedo il mio ip, solo che ci sono casini a livello di conf di apache, sicuramente!
  18. Ciao a tutti, chi ha esperienze VPS con questi 2 provider? Possono essere paragonati? Grazie a tutti
  19. Ciao a tutti, Scusate se sto postando sulla sezione sbagliata ma non sapevo dove altro postare. Un mio amico mi ha chiesto di trasferire di dominio che attualmente ha circa 1000 visite al giorno, però sono indeciso tra quale di questi provider scegliere. Prima di procedere voglio specificarvi che: - Non utilizza CMS già pronti ma un sito scritto ad-hoc (PHP/MYSQL); - Utilizza un database MYSQL relazionato e l'home page fa in media una ventina di query; - La connettività deve essere italiana o al massimo francese o tedesca :D - Non vuole un hosting condiviso, ma vuole avere la libertà di muoversi nel server (VPS o dedicato quindi). - Per la banda penso vada bene anche una 2 MBS. Avevo pensato di scegliere uno di questi providere: 1) VPS Medium di aziende italia -> Aziende Italia Web Hosting - Server Virtuali - Linux 2) Server SP Mini -> Scheda server dedicato Superplan Mini - OVH (ma mi sembra troppo caro per hostare un sito, sarebbero troppe risorse sprecate e anche i $$$$ :stordita:). 3) Un bel server dedicato ALL-IN-ONE da Seflow (SeFlow.it - Soluzioni Professionali Dedicate. Server Dedicati, Server Virtuali, Cluster, Registrazione Domini Internet). Ovviamente lo vuole comprensivo di pannello di controllo tipo PLESK o directadmin (non altre soluzioni). Cosa mi consigliate ? da ricordare che il target è tutto italiano e che ha circa 1.000 visite al giorno.... Grazie a tutti. Saluti.
  20. Salve ragazzi, oggi ho davvero avuto un problema incredibile da seflow. Sono stato loro cliente per più di un anno possedendo un vps seflow. Mi sono trovato discretamente bene Poco tempo fa la mia carta di credito è scaduta, la banca me ne ha spedito una nuova cambiando solo la data di scadenza. Il 13 e il 14 mese corrente mi è arrivata una mail da seflow che scriveva cosi - Salve, il pagamento automatico via paypal non è riuscito; verrà fatto un altro tentativo in data 19 luglio, la preghiamo di predisporre tutto affinchè vada a buon fine. - Purtroppo sono stato molto impegnato in questi giorni, e solo oggi sono riuscito a ricreare il pagamento automatico su paypal per seflow. Poco fa chiamo il numero, mi risponde il signor Marco che mi avvisa che ormai la mia vps assieme a tutti i dati è stata cancellata. Ma io mi chiedo è possibile che dopo 1 settimana già cancellano i dati, senza avvisarmi ne nulla? E' una cosa veramente INACCETTABILE. Tale signore è stato capace addirittura di chiedermi se ho letto le clausole del contratto. Se uno è vostro cliente da più di un anno, e ha regolarmente pagato, possibile che dopo 1 settimana cancellate tutto? A voi i commenti
  21. Salve a tutti, apro questo thread per parlare della mia pessima esperienza avuta con Seflow. Premetto che sono stato cliente di tale azienda per più di due anni versando nelle loro tasche migliaia di euro ogni anno. Come tutte le storie l'inizio è dei più rosei: il loro Capo dell'Area Tecnica mi contatta privatamente su un forum proponendomi con una gentilezza sicuramente non disinteressata una soluzione a tutte le mie esigenze. Inizia così la mia avventura. Inizialmente è tutto perfetto: servizio d'assistenza disponibile e gentile, hardware perfetto, banda veloce. Dopo circa un anno iniziano i problemi, ad un mio ticket aperto per non ricordo quale prestazione, in seguito ad un ritardo risposi in maniera infastidita, mi telefonò quindi il signor Capo dell'Area Tecnica che, con mio sommo stupore, mi sgridò praticamente al telefono rimproverandomi ed alzando la voce come se io fossi suo figlio o un suo amico. Rimasi sconvolto, ma pazienza, continuo con loro pur legandomi questo evento al dito. I mesi passano, fortunatamente raramente avendo bisogno del loro supporto tecnico. Nonostante l'amministrazione nel corso del tempo si fosse mostrata sempre disponibile (anche una riduzione sul prezzo sul canone e diverse gentilezze), l'aspetto tecnico andava invece sempre a peggiorare. Ad una gentilezza e disponibilità iniziale cominciava a rimpiazzarsi un fastidio ed addirittura una sorta di maleducazione nei miei confronti. Arriviamo quindi a qualche settimana fa. Il mio server viene preso di mira da un gruppo di hacker stranieri, che riescono ad utilizzare una falla in uno script e caricandomi sù varie porcherie (tra cui uno scanner) che rendono necessaria la formattazione della mia macchina. Contatto quindi il supporto in serata, dopo aver cancellato gran parte delle porcherie caricate dagli hacker, chiedendo l’attivazione immediata del servizio backup e la formattazione del server. Il mio sito era già offline dalla mattina, quindi chiedo possibilmente un intervento celere (a costo di pagare anche il doppio) in quanto la sera successiva avrei avuto una pianificazione pubblicitaria. Il tecnico mi dice che prima di tale attivazione (dal costo di 6 Euro!!) è necessario che io prenda accordi con i commerciali, ma essendo tardo pomeriggio, i commerciali non sono più in ufficio quindi se ne sarebbe riparlato l’indomani mattina. Fatemi capire, io pago puntualmente e sistematicamente ogni mese centinaia di euro, e adesso ci sono dubbi che io possa versare 6 Euro per l’attivazione del servizio backup? Sarà prassi, pazienza. Aspetto l’indomani mattina, mi viene attivato il servizio backup, contatto l’amministrazione per accordarmi sulla formattazione del server, anche a loro ribadisco che mi sarei accontentato di pagare di più purchè tale intervento fosse fatto immediatamente a causa delle scadenze pubblicitarie che avrei avuto in serata, la risposta è che avrebbero agito tempestivamente! Provvedo quindi al salvataggio ed al trasferimento di tutti i dati, si fanno le 16 del pomeriggio. Do il via alla formattazione. Rimango in attesa… silenzio. Ore 21:00: mi chiama lo sponsor pubblicitario (dopo 2 giorni offline), disdice la campagna sul mio sito. Si parla di una perdita di una cifra a tre zeri. Potete immaginare il mio stato d’animo. Alle 21.30, molto arrabbiato, rispondo al ticket in cui chiedevo la formattazione dicendo che se non mi avrebbero formattato la macchina entro le 22, potevano anche evitare di formattarla perché mi sarei trasferito presso un’altra azienda. Il tecnico mi risponde secco che non formatterà la macchina e che posso anche liberamente andarmene. Oltre al danno la beffa. Con una maleducazione immensa il signor Capo dell’Area Tecnica mi dice su MSN poco dopo che sono un “gran rompicoglioni”. Mi viene detto che, non avendo una macchina MANAGED, il loro tempo di intervento era garantito entro le 48 ore. Adesso dico io: non faccio altro che ripetervi continuamente che ho delle scadenze pubblicitarie, che mi accontento di pagare un po’ di più pur di avere una minima priorità (non credo che ogni giorno questi signori abbiano degli interventi di una tale urgenza per tutti i loro clienti). Questo è il trattamento che invece mi viene riservato, dopo due anni, praticamente abbandonato a me stesso con totale disinteresse e con la ciliegina sulla torta: insultato. Alla fin fine devo pure sentirmi dire che a loro non frega niente di perdere un cliente che non sa gestirsi la macchina. E dove è finito il rapporto interpersonale? Il rapporto di fiducia collaborativa che dovrebbe instaurarsi tra due aziende? E’ così che si trattano i clienti? A voi la risposta.
  22. Come già spiegato in un'altra discussione, ho intenzione di spostare vari siti che ho attualmente su Dreamhost in America e farli ritornare qui in Italia/Europa. Ho necessità, oltre all'hosting, di un accesso SVN e magari di un accesso SSH. Mi sono orientato verso soluzioni VPS visto che in Italia non c'è chi offra SVN/ssh a prezzi decenti (Unbit è un po' caro...). Ciò detto, le due offerte che ho trovato più concorrenziali ed adeguate alle mie richieste sono state: .: SeFlow.it :. Professional Windows e Linux Dedicated Server | VPS | Shared Hosting 128mb RAM / 5gb Hdisk / CPU condivisa via VPS RPS1 - OVH privato 512mb RAM / 10gb Hdisk remoto NAS / CPU riservata Entrambe costano 10euro(+IVA) al mese. La differenza più eclatante è la quantità di RAM: 128mb VS 512. Ed il tipo di accesso al disco: Seflow offre meno spazio ma su hard disk locale, mentre OVH ne offre di più ma su hard disk remoto condiviso via NAS. Ciò detto, non riesco a capirci più niente. Facendo vari test risulta che SeFlow è NETTAMENTE più veloce in termini di accesso al disco (3-400MB contro appena 10mb al sec di OVH) e più veloce da raggiungere dall'Italia (montandoci su un gameserver i tempi di ping sono di 60ms per OVH e 30ms per Seflow). E però, ha molta meno ram. Non avendo esperienze sulla quantità di RAM necessaria per un Web server, non riesco a capire: se guardo i processi mi accorgo che Apache occupa intorno ai 30mb ad istanza, e quindi immagino che con 4 processi di Apache la RAM sia bella che satura. Ma nessuno sembra sapermi aiutare su questo...per me è una questione di ALGEBRA (30mb moltiplicato 4) ma sul forum di Seflow quando ho chiesto aiuto mi hanno trattato con un po' di spocchia... Ovviamente, la velocità disco influenza anche l'accesso al database. E però, mi chiedo cosa dovrei privilegiare per ospitare 3-4 siti in Wordpress (quindi Apache+MySQL ...) che fanno poche visite al giorno (intorno alle 50 al giorno unendoli tutti e tre). Quello che mi spaventa è che arrivi qualche BOT di troppo e apra troppe connessioni al server e mi faccia collassare il tutto; mi sbaglio? Sto sbagliando a prendere una VPS? Please, help me out! :sbonk: Se qualcuno ha test o soluzioni da suggerire...beh sono tutt'orecchi!!! Grazie a tutti!
  23. Salve a tutti, sto progettando l'acquisto di un servizio di server dedicato presso un fornitore nazionale. Dopo aver scremato diversi servizi ho selezionato i seguenti e devo decidere con una certa urgenza chi promuovere a fornitore. I candidati sono i seguenti - Serverplan - Seoflow - Seeweb Se qualcuno di voi ha avuto esperienze con i sopracitati gradirei se potesse darmi un consiglio su quello che ritiene essere il migliore tra questi. Un aspetto fondamentale della mia scelta è dato dalla qualità e dalla rapidità dell'assistenza. Nel caso qualcuno possa suggerirmi un fornitore diverso da questi ma che ritiene qualitativo per propria esperienza apprezzerei immensamente una sua testimonianza. Vi ringrazio anticipatamente Z
  24. Quello che mi è accaduto nell'ultima settimana ha del tragicomico. :062802drink_prv: Avevo un hosting in scadenza con Seflow (racconterò nel dettaglio, nella sezione più adeguata, anche la "fantastica" esperienza dell'ultimo anno). Ho deciso di non acquistare un altro piano di hosting presso tale provider, così mi viene creato un account per la gestione del dominio, dove, tra i vari servizi, vengono offerti gratuitamente la gestione del DNS e a pagamento la protezione del Whois. Bene, peccato che questi servizi non vengono offerti a chi possedeva già un dominio registrato con loro, ma solo per le nuove registrazioni. Decido così, vista la scadenza incombente, di rinnovare il dominio e acquistare un altro dominio dove intanto poter trasferire il mio sito. Ovviamente, per non disorentiare gli utenti, avrei voluto modificare il DNS e farlo puntare allo spazio acquistato presso un altro provider e qui comincia un fitto scambio di contatti via ticket nell'area supporto dove, cronologicamente: 1) Salve, vorrei avere accesso alla gestione del DNS del dominio ***** Risposta: *** è stasto registrato antecedente al lancio del servizio DNS incluso nella registrazione DNS, per tale ragione il supporto gestione DNS non è incluso. Mia riflessione: Bha, non vedo da nessuna parte scritto che chi aveva già un dominio ha delle funzionalità limitate, magari posso acquistare a pagamento la gestione! 2) Avete in programma di dare prima o poi la possibilità di una completa gestione dei vecchi domini come quella dei nuovi? E' possibile acquistare la possibilità di gestire il DNS del dominio in oggetto? Risposta: E' un limite tecnico, non una nostra "non voglia". Se vuole la gestione DNS deve chiederci di trasferire il dominio presso il nostro nuovo registrar, il costo dell' operazione sarà come un normale trasferimento, ossia 7.99+iva Mia riflessione: Meno male va, butto altri soldi (che avrei speso comunque per trasferire il dominio, ma almeno risolvo il problema!) 3) Ho provato a fare richiesta di trasferimento del dominio fantanews.net per avere piena gestione del DNS, ma il sistema va in errore, mostrando a video l'errore "Trasferimento non disponibile". Come è possibile? Risposta: - Mia riflessione: Sono trascorse 12 ore e nessuno si è degnato di darmi una risposta. Magari chiedo la procedura passo-passo per portare a termine questo benedetto trasferimento. 4) Chiedo di trasferire il dominio in oggetto presso il vostro nuovo registrar, in modo da avere a disposizione le funzionalità di gestione DNS, whois protetto opzionale, ecc... Nel caso ci sia una procedura per formalizzare la richiesta, vi chiedo di spiegarmi passo-passo cosa fare. Grazie. Risposta: - Mia riflessione: Magari stanno modificando qualcosa nel pannello per rendere disponibile la procedura...In attesa potrei provare a chiedere a loro di modificare l'IP del DNS, tanto a loro che gli costa? 5) In attesa di vostre istruzioni su come procedere, posso chiedervi di cambiare i campi del DNS, in modo che puntino all'indirizzo IP *.*.*.*? Risposta: Salve, da questo pannello lei è in piena autonomia nella gestione del servizio. Se i dns sono su questo pannello clicchi sulla gestione dei record DNS e inizi a modificarlo. Le ricordo che da questo pannello lei può fare TUTTO senza doverci continuamente contattare. Mia riflessione: Mi prendono in giro e si sentono pure infastiditi. Nel momento in cui vi scrivo la faccenda è tutt'altro che risolta: i miei utenti per accedere al sito devono digitare il nome del nuovo dominio, mentre provando ad accedere dal vecchio dominio appare (essendo scaduto il contratto di hosting con loro, anche se è stato acquistato il 23/11/2006 e rinnovato il 19/11/2007 e così la scadenza dello spazio è diventata magicamente 19/11/2008 :062802drink_prv:) un triste messaggio "This account has been suspended. Either the domain has been overused, or the reseller ran out of resources." Sono sicuro che questo sfogo avrà come logica conseguenza quello di essere costretto a traferire il dominio presso un altro gestore, ma ho deciso di scrivere qui per testimoniare la mia esperienza ed evitare che altri utenti malcapitati possano vivere la mia stessa esperienza.
  25. Ragazzi sono veramente amareggiato... Ditemi cosa ne pensate: Ho (avevo) un VPS su seflow e qualche settimana fa apro un tichet, in quanto le email dal mio VPS non partono più (hanno funzionato per 4 mesi.): chiedo informazioni su come settare i DNS sui domini; conoscendo i miei limiti in materia sistemistica, e visto che per risolvere il problema delle email mi hanno chiesto ben 48.60€, mi pare più che plausibile chiedere 2 minuti per farmi dare conferma dei settagio dei DNS, cosa che era sicuramente fatta bene, in quanto le email partivano, ma, appunto la mia insicurezza era tale da richiedere una conferma. Sarebbero bastati 2 minutini.. so che seflow non paga la gente per dare spiegazioni ai clienti, però se si tratta di un intervento a pagamento 2 minuti (ma forse meno) avrebbero pottuti dedicarmeli! Cmq no, non lo hanno fatto, e non solo, non hanno neppure risolto il problema. Il mio problema era che quando veniva richiamata la funzione mail del PHP nella casella admin della webmail ci veniva un messaggio di mancato recapito, e la posta non partiva. Per 11 giorni loro mi dicevano che il prblema era risolto, io gli dicevo che nella casella admin c'era il guaio, addirittura gli ho creato una casella apposita dove monitorare che la posta non arrivava, e loro continuavano a dire che tutto era ok. Dopo 12 giorni, poichè per me era un grosso disservizio dato ai miei clienti, il fatto di non fargli arrivare le email dal sito ho provato a cambiare VPS, l'ho preso da un'altra azienda, e, all'istante le email sono ritornate a funzionare. Allora ho chiesto il rimborso delle 50€: in fondo non mi hanno cagato di striscio le 3 domandine che gli avevo fatto: le elenco anche a voi così capirete quanto tempo ci sarebbe voluto a rispondere: (magari mi rispondete voi senza 1€ di spesa!!) l'smtp e il pop conincidono: è corretto? nel caso in cui in futuro decida di non utilizzare il vps neanche per la posta di *****.it, la funzione mail del PHP continuerà a funzionarmi ugualmente sui siti che stanno nel VPS? Posso continuare a lasciare i nameserver di *** su i domini che non hanno posta? Insomma, morale della favola, nessun risarcimento: loro dicono che il problema era risolto. (Anzi.. mi hanno mandato a cagare LETTERALMENTE per telefono) Ho disdetto tutti i servizi di Seflow Lunedì e adesso mi è appena arricvata l'email da Paypal che mi hanno puppato anche il prossimo mese. Sono già incavolato a bestia senza pensare al fatto che qualche settimana fa c'era un sito delle poste sul mio VPS: http://www.hostingtalk.it/forum/showthread.php?t=4904 magari c'è complice un bel po di incapacità mia (adesso ho preso un managed), ma a sentire in giro c'è anche una buona responsabilità di che eroga il servizio. Secondo voi, visto che fino al 29 gennaio tutto andava, e dopo ha rincominciato ad andare correttamente su un'altro VPS senza nessuna modifica di script: Come fanno a dire che il problema lo hanno risolto: loro mi hanno detto che hanno provato la kmail, e gli andava, e con quello si sono lavati le mani: ma nonostante ciò la casella admin del vps di seflow si popolava di "mancati recapiti": Come mai sul VPS nuovo va tutto? Possono aver detto qualcosa di sensato che io non arrivo a capire? Sono molto amareggiato da questo "servizio", mai avuto problemi del genere con altre aziende fornitrici.
×