Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'situazione'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 10 results

  1. Uno

    Situazione PDO sugli hosting

    Come da titolo, come siamo messi con PDO sui comuni hosting? Sicuramente c'è installato e c'è sqlite almeno se l'hosting non ha ancora il php vecchio. Ma con altre estensioni come siamo messi? Almeno Mysql è abbastanza presente? In ogni caso un pò temo a sviluppare qualcosa che usa PDO se deve essere compatibile con più situazioni possibili, non mi stupirei che ci fosse qualcuno che ancora gira in php 4. C'è anche la soluzione ibrida, una classe wrapper che usa PDO se c'è e se c'è l'estensione giusta altrimenti usa mysqli e simili, per esempio ezsql lo fa... è necessario prevedere la doppia possibilità o con gli hosting siamo messi abbastanza bene da poterci permettere di usare direttamente e solo PDO?
  2. ciao sono Pamela una novellina: ho ereditato i clienti di una snc che è stata chiusa (non ero la tecnica ma la commerciale) cosi mi ritrovo ad imparare in fretta tutto quello che è necessario :afraid: premesso che sono partita da 0 , ma 0 in poco ho imparato a gestire alcuni oscommerce passando dal piano preconfigurato di TOL.IT a un pacchetto professionale personalizzato di cui ho configurato ftp mysql etc...:thumbup: ora vorrei chiedervi se ci sono hosting che rivendono il proprio servizio e allo stesso tempo hanno una formula per cui: _IO HO IL CONTATTO COL CLIENTE, lui paga me ma USANDO LA LORO PIATTAFORMA, MA COL MIO MARCHIO E LA MIA MAIL DI CONTATTO _LORO INIZIALMENTE GESTISCONO IL LATO TECNICO E L ASSISTENZA E LE PROCEDURE ETC...:fammipensare: chiedo questo a voi esperti perchè so che anche con tutta la buona volontà che ci metto è bene lo stesso non fare il passo piu lungo della gamba e magari gestire un proprio hosting resell sarò una cosa del prox anno :lode: grazie a tutti fin da ora buon lavoro
  3. In conseguenza del disastro che ha coinvolto Haiti e danneggiato gravemente anche le reti di telecomunicazioni del paese, ICANN la scorsa settimana ha voluto fornire alcune informazioni sullo stato dei domini .HT, il ccTLD del paese. Nonostante quanto accaduto sembra che siano ancora raggiungibili e il personale che gestisce il registro è vivo e al sicuro, anche se al momento sembra essere impossibile dare una stima dei danni di quanto avvenuto e dei tempi necessari alla riparazione. Leggi La situazione di Haiti e dei DNS, ICANN rassicura e ricorda l'importanza di ristabilire le comunicazioni
  4. Salve a tutti, sono in una situazione veramente critica. Ho un sito che si basa su wordpress ha un forum in phpbb e una gallery con gallery2. Ho in previsione di fare una campagna pubblicitaria per aumentare il num di visitatori e spererei di arrivare almeno a 1000. Volevo acquistare un server virtuale o dedicato ma ho visto i prezzi e non ci sto dentro. Io a disposizione ho un budget massimo di 30€ al mese. Quelli di netsons mi avevano consigliato la soluzione più professionale del loro hosting condiviso ma si arriva comunque a 48€ al mese che alla fine sono circa 600€ su un anno. Se scelgo una cosa del genere mi vado a mangiare i soldi destinati alla campagna di promozione del sito senza contare che magari dopo 1 anno mi ritrovo a non poter sostenere l'hosting e quindi costretto a migrare su qualcosa di più economico. Il problema è anche che avevo quasi annunciato delle nuove sezioni fra le quali un social. Per risparmiare avevo pensato di affidarmi a buddypress. La cosa che preme di più sono i sottodomini allora pensavo di acquistarli su aruba (dove sono ora) solo che non gira buddypress. Scusate il casino ma non so cosa fare. Sono al bivio e le 2 strade sono la scelta tra hosting e promozione. Domanda: ci sono hosting che permettono di creare domini illimitati, che supportano wordpress mu e che riescono a tener su 1000 visitatori giornalieri senza spendere più di 30€ al mese?
  5. Il consueto report di Netcraft ha fotografato una situazione abbastanza preoccupante per Microsoft e il suo noto webserver, IIS. Nell'ultimo report, la compagnia ha registrato un calo di più di 7 milioni di siti web, con un passaggio dello share del webserver dal 28 al 24%, un balzo indietro che non sembra essere frutto solamente delle tendenze del mercato. Leggi Microsoft IIS in forte calo, Netcraft monitora la situazione
  6. Ciao a tutti ragazzi, Ho bisogno di un paio di dritte da voi che ne capite: io sono grafico, la gente che lavora per me si occupa di altro e le persone che effettuano la programmazione sono parte in causa... qui siamo un bel po' ignoranti in materia. :lode: Berevemente, come la maggior parte dei siti web siamo partiti con un server condiviso, poi, causa traffico generavamo troppe query, quindi carico sulla cpu, e ci hanno consigliato di passare a un dedicato... o meglio, a quello che -ci hanno detto- essere un dedicato... :stordita: Come ho già accenato, coloro che ci hanno consigliato/seguito/gestito/venduto il servizio sono gli stessi con cui abbiamo lavorato sul versante sviluppo. A suo tempo la cosa non mi è mai interessata. Le uniche cose che mi interessavano era che il sito si caricasse in fretta, e così è stato. Ora a obiettivo raggiunto, sollecitato dall'obolo che gli devo versare mensilmente, ho ripreso in mano la faccenda. Cerco su GG e attraverso un così detto "reverse whois" vedo che sul server c'è un altro sito. Perfetto, penso, metà obolo... (...questa è la prima cosa che penso, in realtà ce n'è anche un altra ma è meglio se non la scrivo avendo a che fare con le mamme... :emoticons_dent2020: ) Beh, adesso vorrei sapere esattamente la metà di cosa. Ovvero voglio sapere che prezzi fa la società titolare del server su cui siamo ospitati. A dire il vero ho fatto un po' di ricerche su GG, e sarei risalito a un sito/società che chiede meno della metà di quel che attualmente pago... ma non sono sicuro. Quindi avrei bisogno di qualche info da parte vostra per essere propio sicuro... così poi potrò andrare dritto -non dico dove- a quelli che battono cassa tutti i mesi, si pappano belli, belli, aggratis, euri che io mi devo sudare col coltello tra i denti, sfruttando la mia fiducia e la mia ignoranza... :sisi2: Quindi la domanda è: dato un ip/sito web mi spiegate in parole semplici come si fa a risalire al nome della società titolare del server...? Grazzzie... dannkke.... tenkkkiu... :fuma:
  7. Ciao, Mi direste (non solo i provider, ma penso che voi fareste prima) che versioni di php avete installato dove fate hosting? O per meglio chiarire, è abbastanza diffuso il 5.2 e superiori? Mi interessa per una cosa che sto sviluppando, vorrei usare le librerie filter mantenendo la compatibilità con più hosting possibili. (si potrebbero comunque installare con pecl, ma so mica se verrebbe fatto su richiesta..). Grazie
  8. Quando ormai la situazione sembrava essere quasi risolta, un nuovo downtime di WebhostingTalk.com e un annuncio dato in diretta (anche su Twitter) riportano la community più grande del mondo nel panico. Questo l'annuncio che è apparso nel corso di ieri sera sul sito webhostingtalk.com, l'ultimo di una serie di annunci: leggi tutto Leggi il resto di WebhostingTalk.com: la situazione si aggrava, rubate alcune carte di credito sul blog di HostingTalk.it
  9. simons

    Situazione dollaro!

    Sono spaventato! Lo ammetto! E non perche' da Codogno mi hanno mostrato gli attributi in termini di armadi e cavettistica ma per la situazione del povero dollaro. Pare che sia destinato ancora a scendere. Domani ho un appuntamento con un economista per avere le idee piu' chiare. Mi derubera' di 2-300 euro ma almeno sono soldi spesi bene. Le persone come il sottoscritto che percepiscono denaro sotto forma di dollari stanno veramente pensando alle soluzioni piu' estreme per "vendere cara la pelle". Voi che ne pensate di questa situazione?
  10. Ciao a tutti, ma avete letto di quello che e' / sta succedendo con l'acquisizione di WMG Italia da parte di Aruba (tramite Widestore) ? Una lettura molto interessante per capire come funziona il mercato di hosting/housing.... http://groups.google.it/group/it.lavoro.professioni.webmaster/browse_thread/thread/c041dc92ce328b0b/e6cb86cc9df21c75 e http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2006/02_Febbraio/09/siti_down.shtml
×