Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'telecom'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 36 results

  1. Buongiorno a tutti. Spero sia la sezione giusta per sottoporre un problema che ormai da un paio di settimane affligge un nostro cliente. Abbiamo trasferito a metà dicembre un dominio .com da Telecom Italia a Domain Register (con cui non abbiamo mai avuto alcun problema finora), seguendo la solita procedura e impostando i nuovi nameserver. Il nostro cliente però non riesce a ricevere e-mail solo da alcune persone, mentre nel resto dei casi tutto è ok. Chi prova ad inviare il messaggio riceve sempre questa mail di sistema: "The e-mail account does not exist at the organization this message was sent to. Check the e-mail address, or contact the recipient directly to find out the correct address. <FBCMFE02B12.fbc.local #5.1.1>" Il cliente non ha un server con Microsoft Exchange Server ma un semplice pc client con posta configurata correttamente. Da quello che ho capito il problema riguarda mittenti che usano il servizio di posta di Telecom Business 191, vale a dire lo stesso ex mantainer del cliente. Tutti gli altri mittenti (anche con posta Alice "Home") non hanno problemi ad inviare mail al cliente. Quello che mi chiedo è: è un nostro problema legato ai nameserver? E' un problema di Telecom? Nel pannello di amministrazione di Telecom in fase di trasferimento del dominio ho cancellato tutti gli account e-mail del cliente per ricrearli sul nostro c-panel. Più in generale qualcuno ha avuto problemi nel trasferimento di domini da Telecom?
  2. Buongiorno. Volevo gentilmente sapere se qualcuno di voi ha provato il prodotto cloud "Nuvola It Self Data Center" di Telecom Italia. Che ne pensate? Vi chiedo cortesemente di darmi un giudizio concreto, basato sulla vostra esperienza. Grazie!
  3. Ciao a tutti, sto uscendo di testa su un problema che non riesco a risolvere, forse qualche anima buona mi può dare una dritta. Un mio serverino, da anni connesso alla rete tramite una ADSL "impresa semplice" telecom con IP statico, ha un server SMTP (per l'esattezza exim4 su debian), che finora avevo usato molto saltuariamente ma che da qualche giorno ho iniziato a usare per davvero, per le mie piccole esigenze, avendo chiuso qualche casella che avevo altrove. A farla breve, il tutto funziona apparentemente bene, in entrambi i sensi, ma una certa parte di email in arrivo misteriosamente non viene ricevuta. Con questo, intendo dire che non ce n'è proprio traccia, nei log di exim o in qualunque altro posto. Svaniscono in un buco nero prima di arrivare da me. Ho anche provato a piazzare un packet sniffer sulla porta 25 giusto per essere sicuro, ma niente. Delle mail in questione non c'è notizia. In particolare, non arrivano mail che provengono da fonti come apple, facebook, paypal, e alcuni mail list server (tipicamente, mail di conferma di iscrizione o di cambio di indirizzo, notifiche, cose del genere). Le altre arrivano. Sono due: o il mio dominio ha qualcosa che lo fa reputare schifoso dai MTA dei soggetti in questione, o qualcuno si mangia i messaggi strada facendo, forse pensando che sia spam (l'unica cosa in comune che hanno queste mail, mi sembra, è che contengono molte URL nel corpo). Per scongiurare la prima ipotesi, nei limiti delle mie conoscenze non approfonditissime, ho fatto un check completo del mio server SMTP usando il sito mxtools, ma sembra tutto regolare. Il mio IP non si trova in alcuna blacklist. Nessun problema particolare viene imputato al mio server; per scrupolo, ho risolto anche tutti i problemini minori che pure non dovrebbero entrarci (diminuita la lentezza, attivato TLS, fatto coincidere l'host riportato da HELO/EHLO con il record rDNS) ma anche così, il mistero persiste. Non ho un record SPF sul dominio, ma a quanto ne so non dovrebbe fare alcuna differenza per le mail in ricezione da altre fonti. Capirei se non funzionasse nulla, ma il fatto che funzioni tutto *eccetto* alcune sparizioni misteriose mi lascia estremamente perplesso. A questo punto non so più dove sbattere la testa. È possibile che la telecom abbia un proxy nascosto che distrugge il traffico SMTP in entrata che a suo delirante giudizio non gli piace? Se sì, ci si può fare qualcosa? Se no, cos'altro potrebbe essere la causa di questo problema? Grazie a chiunque potesse aiutarmi. Giovanni
  4. http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05/29/telecom-italia-verso-cessione-della-rete-contribuenti-alla-finestra/609876/ Sembra che TelecomItalia stia per effettuare lo scorporo della rete, la stessa rete che permette a tutta italia di accedere a internet (escludendo dove fastweb è arrivata con la fibra ottica, che però purtroppo è del tutto irrelevante o quasi...). Apparte la questione economica, come vedete la mossa? Cosa cambierà? Personalmente avrei sempre visto bene la rete fisica in mano ad un consorzio, nello stesso stile del MIX, dove fosse garantità la sua neutralità, e a cui tutti possano accedere in modo trasparente e con costi pubblici. Oltretutto è un modo per avere una sola rete efficente, evitando lo spreco di soldi in costruzioni di doppie e triple reti fra operatori... che non servono, e vengono sviluppate nelle solite 15-20 città del nord...
  5. La teoria della Rainforest si basa su un particolare tipo di SWOT analysis della realtà con focus su punti di forza e punti di debolezza del sistema in esame. Da questo modello si parte per determina... Continua a leggere, clicca qui.
  6. Da domenica 17 Giugno 2012, La “Nuvola Italiana” di Telecom ha debuttato finalmente in TV e l'ha fatto in grande stile, coinvolgendo stampa, radio, web e direttamente le aziende ed i collaboratori... Continua a leggere, clicca qui.
  7. Telecom Italia, il più grande ISP italiano, torna a parlare della necessità di garantire ai propri clienti un utilizzo a pieno del servizio ed evitare che una parte dei suoi clienti superi l'utilizzo delle risorse assegnate. Si torna insomma a parlare di blocchi P2P dopo anni che questa parola si è spenta: in realtà il traffico P2P non è scomparso, si è ridimensionato, è calato e le persone oggi non spendono più qui i loro GB di connessione mensile, lo fanno su YouTube, su Facebook, sui servizi di streaming video a pagamento e su tanti altri servizi che lavorando con dati multimediali richiedono in ogni caso un buon quantitativo di banda. leggi tutto Leggi Telecom Italia: in vista riduzioni per il traffico P2P, a favore della qualità dei collegamenti
  8. andrea.paiola

    La nuvola Telecom

    Telecom Top Clients - Tcportal Telecom Italia annuncia la Nuvola Italiana | Webnews :fagiano:
  9. andrea.paiola

    IPTV Telecom italia

    forse vi ricorderete di me per thread tipo http://www.hostingtalk.it/forum/lotinformatico/7697-alice-home-tv.html :cartello_lol: ora ho visto che telecom sta spingendo il marketing per l'iptv IPTV di Telecom Italia l'offerta che c'è sul sito mi pare misera... e poi ti danno un decoder DTT??? 2,95 €/mese nel frattempo la mia connessione (sempre alice) si è evoluta in Downstream Connection Speed 15993 kbps Line Attenuation 24.0 db Noise Margin 12.0 db Upstream Connection Speed 1076 kbps Line Attenuation 12.5 db Noise Margin 12.5 db quindi dovrei poter arrivare allo streming Full HD o sbaglio?
  10. Telecom Italia, la più grande compagnia italiana di telecomunicazioni, ha deciso di intraprendere la via di Twitter per fornire assistenza sul suo famosissimo servizio 187, il numero che tutti i clienti privati contattano solitamente per ottenere assistenza su servizi voce e adsl. Su Twitter la compagnia si presenta con 3 accounts dedicati di suoi dipendenti che hanno il compito di visionare le richieste inviate direttamente dagli utenti e rispondere ad esse in maniera pubblica o privata. Leggi Il 187 di Telecom Italia dà assistenza anche su Twitter
  11. Salve a tutti, Volevo gentilmente sapere, se secondo voi è possibile attivare l'offerta Adsl Fastweb Joy, mantenendo l'attuale contratto Telecom. Vorrei quindi fare installare un nuovo cavo che mi porti solo l'adsl Mi serve fare così in quanto ho il teleallarme con combinatore telefonico e quindi non è compatibile con Fastweb. Avrei così il traffico voce con Telecom a 26 euro ed il traffico adsl con Fastweb a 29,90 Grazie per le risposte.
  12. Valeriano Manassero

    [Telecom Italia]SPAM telefonico

    Chiedo qua prima di procedere per via legali, sai mica mai che qualcuno di voi abbia già avuto un'esperienza simile. In pratica, in azienda, da quando abbiamo cambiato operatore telefonico, *quotidianamente* ci chiama Telecom Italia con una delle sue mirabolanti offerte. Posto che, la signorina del call-center, ad ogni giro, mi rifà la solita tiritera mi chiedo, prima di tutto, cosa se ne fanno del gestionale con il log chiamate visto che a nostro nome ci sarà uno storico mostruoso comprendente rifiuti, rifiuti ed ancora rifiuti (Telecom Italia, da me, non avrà *mai più* un solo centesimo di Euro). In secondo luogo, pare che sia impossibile uscire da questa lista anche perchè parliamo quasi sempre di call-center di terze parti in Nord Africa (come lo so? eh lo so e so anche come le persone vengono preparate con tanto di nome fittizio italiano, ho visto di persona :asd: ). Devo chiamare il Gabibbo o esiste da qualche parte un form nascosto che fa un DROP totale dei record contenenti il mio numero di telefono? EDIT: mentre scrivevo ne ho ricevuta un'altra ed ormai abbiamo abbondantemente superato le 30 telefonate negli ultimi 20 giorni lavorativi...
  13. Il secco no di Telecom Italia interrompe le speranze dei tanti italiani che avevano pensato ad un salto di qualità nel paese in tema di connettività. La proposta avanzata da Wind, Fastweb e Vodafone, intenzionate a cablare in fibra ottica 15 importanti città italiane con 2.5 miliardi di Euro, non ha il supporto di Telecom Italia, l'attore principale che sarebbe dovuto intervenire e per il quale si erano mobilitati anche alcuni fronti politici. Leggi Telecom Italia dice no alla proposta di Fastweb, Wind e Vodafone
  14. Mentre in Italia sembra che qualcosa si sia finalmente mosso sul fronte del passaggio alla fibra ottica, nella Città del Vaticano tutto è già stato deciso e una gara d'appalto ha visto Telecom Italia come l'azienda che si occuperà di cablare in fibra ottica il piccolo stato, con un rinnovamento dell'attuale struttura e un cablaggio totale di oltre 400 km. Leggi Il Vaticano ha una nuova rete in fibra, 10 Gbit con Telecom
  15. Sarà circa un mesetto che sulla centrale di Casoria inneggia questa scritta :stordita: Ma secondo voi quanto tempo bisogna ancora aspettare questa valutazione tecnica? :062802drink_prv: Mbha! :icon_eek:
  16. Salve a tutti sono nuovo del forum, ed inizio subito con una domanda a bruciapelo. Nella mia zona siamo al cospetto di una centrale satura (ma guarda un pò) ho abbandonato infostrada (che non mi è mai riuscita a staccare da Telecom) la quale mi dava una ADSL ottima di mattina ma inservibile di sera e nei fine settimana. Ritorno in TELECOM, ma la quale non può darmi l'ADSL in quanto dal momento che sono collegato con la centrale di CASORIA che è satura non si può fare nulla. La morale della favola è che io abito a CASAVATORE cioè in un paese limitrofo che dispone di una CENTRALE TELECOM non satura, ho chiesto di collegarmi a questa, ma senza nessun esito, ho chiesto di cambiarmi il numero, ma NISBA. Cosa fare??? Chiamo FASTWEB che mi ha dipinto il paradiso terrestre, in quanto il loro servizio mi dicono che è in ULL. SONO INDECISO qualcuno può aiutarmi??? :lode: GRAZIE
  17. Una news sul blog di Stefano che merita attenzione, e qualche riflessione come fa anche lui. Questi "modem" (DSLAM) verranno installati anche nelle cabine che si vedono per strada e non solo nelle centrali telefoniche, portando alcuni vantaggi come fa notare Quintarelli, ma anche svantaggi evidenti.
  18. Il passaggio da IPv4 a IPv6 diviene sempre più un tema cruciale per tutte le testate che si occupano di networking, così come per le aziende, indecise ancora oggi se compiere un passo giudicato facile dalle più grandi, come Google. China Telecom, la più grande telco del paese ha annunciato i propri programmi per il passaggio definitivo al nuovo protocollo. La compagnia ha stabilito sei passi attraverso cui arrivare a IPv6, superati i test, già in corso da tempo, sarà nel 2012 il primo grande traguardo, con l'introduzione di IPv6 per i clienti business della compagnia. Leggi China Telecom pronta all'IPv6, switch completo nel 2012
  19. Si è trattata di una cattiva giornata per Telecom Italia, le adsl del noto provider nazionale hanno infatti iniziato ad accusare problemi già nel pomeriggio di ieri, con l'impossibilità di raggiungere siti collocati su server europei, e servizi noti come Paypal o eBay, che andavano in timeout nella richiesta di collegamento. Il problema sembra sia stato confermato da Telecom Italia Sparkle e da altri operatori, come testimonia il blog di aggiornamenti di Incubatec.com, hosting provider che opera con data center in Germania. Leggi La rete di Telecom Italia in ginocchio, collegamenti bloccati verso l'Europa
  20. Se è vero che il settore hosting fa gola a molti, ciò vale sicuramente anche per le grandi aziende, anche nel settore delle telecomunicazioni, dove i servizi rappresentano sempre di più un buon modo per diversificare i propri business e aumentare il fatturato. In quest'ottica sta lavorando anche British Telecom, la nota società di telecomunicazioni, ha annunciato di aver introdotto un'offerta dedicata alle piccole e medie aziende, un canone di 199 sterline per la realizzazione di un sito aziendale, la presenza all'interno della business community di BT e un anno di hosting, inclusa casella email, presso l'azienda. Leggi British Telecom lancia uno starter kit hosting per i suoi clienti
  21. Annuncio dell'AD di Telecom Italia, la compagnia punta sulla connettività mobile e sulla nuova tecnologia HSPA+ che consentirà di fornire collegamenti a 28Mbit/s in downstream e 5Mbit/s in upstream. Un investimento non indifferente con il quale la compagnia punta ad un primo rilancio. Leggi la News
  22. Via libera dell'Autorità garante delle comunicazioni agli impegni presentati dal carrier sulle condizioni di accesso alla sua infrastruttura NGN da parte dei concorrenti. Leggi la News
  23. Un progetto in cui il carrier adotta un modello collaborativo con strumenti di Web 2.0, molto in comune, almeno nella concezione, con quanto già fatto da aziende come Cisco. Leggi la News
  24. La trattativa in esclusiva con la francese Iliad dovrebbe concludersi con un accordo definitivo entro fine settembre. Leggi la News
×