Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'trasferimento'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 138 results

  1. Ho mandato una LAR al NIC indicando un maintainer che solo dopo ho scoperto che non effettua i trasferimenti di domini come pn.it (non ho fatto nessun ordine). Quindi mi sono rivolto ad un altro maintainer reinviando la lar (ordine del dominio eseguito). Facendo un whois sul dominio in trasferimento vedo che è stato trasferito presso il primo maintainer per il quale non ho effettuato alcun ordine. Attendo fiducioso il trasferimento sul secondo maintainer?
  2. Salve a tutti, visto che siamo in procinto di trasferire il dominio, un mio cliente vorrebbe una soluzione "integrata" che gli offra l'hosting del sito (sito fatto in joomla), posta elettronica, una casella di posta elettronica certificata e anche tutto il software e l'hardware per la firma digitale. Al momento la soluzione banale è aruba. Si accettano consigli. Ciao e grazie, Luigi
  3. Ciao a tutti. Devo trasferire un dominio .org che da 9 anni a questa parte è sempre stato in hosting presso lo stesso provider. Ho chiesto il trasferimento al nuovo registrar, che dice di aver inviato la richiesta di trasferimento. Il problema è che il vecchio provider di hosting, quando nel 98 aveva registrato il dominio, lo aveva correttamente registrato alla mia organizzazione, ma aveva specificato come nome il suo responsabile tecnico e la sua e-mail! Va da se che la richiesta di trasferimento è arrivata alla e-mail del responsabile tecnico del provider, e non alla mia! Ora il vecchio provider non vuole darmi la possibilità di trasferire il dominio, ed è chiaro che avendo inserito la sua e-mail nei contatti del dominio non mi è assolutamente possibile trasferirla senza il suo "permesso". A prescindere dal fatto che trovo questo comportamento del tutto illecito, come posso fare? Grazie mille! Ciao.
  4. Ciao ragazzi, ho un social network hostato su Aruba, sta avendo un discreto successo ma ho un fastidiosissimo problema. Spesso ricevo errori come "Gateway Time-out The gateway did not receive a timely response from the upstream server or application." ho una media di 2000 pagine viste al giorno e circa 250 utenti. Il database sql pesa 80 Mb. Cosa ne dite se trasferisco tutto su Webperte?
  5. buongiorno, vorrei sapere se è possibile trasferire un proprio dominio da dove è stato registrato prima (tramite un certo host) ad un altro host. Questo ultimo host mi dice che non è possibile perché l'ho lasciato scadere.. .ma non è scaduto, e del primo non ricevo nessun aiuto, e io non ci capisco niente... Il mio dominio su Whois risulta ancora attivo e mio... Sono una privata e non proprio abituata a fare queste cose. Pensavo che trasferire fosse passare il proprio dominio da un host ad un altro... forse sbaglio??? grazie mille
  6. georgesixty-nine

    TRASFERIMENTO DOMINIO .COM

    Salve a tutti, sto cercando di effettuare per la prima volta il trasferimento di un dominio .com da DOMINIO FAI DA TE ad ARUBA ma è fallito. Ho richiesto l'auth code su dominiofaidate e mi è regolarmente arrivato, il problema è che il dominio ha lo status: LOCKED. L'unico mio dubbio è sul fatto che ho modificato la mail presente sui dati whois durante il trasferimento. E' vero che devo attendere altri 60 giorni? Ho provato più volte a scrivergli ma non mi hanno mai risposto e non so come agire. Qualcuno può aiutarmi? Grazie Giorgio
  7. Ciao a tutti e perdonatemi se rifaccio una domanda già fatta ma sono abbastanza perplesso su cosa devo fare.. Praticamente c'è un dominio .it registrato e hostato da tophost, il dominio è di un altra persona che lo deve cedere a me, io ho un hosting multidominio su godaddy e mi piacerebbe trasferirlo la ma mancano gli it dalla sezione per il trasferimento(e non mi hanno ancora risposto al ticket.. ) Eventualmente visto che il mio server è americano potrei anche valutare un hosting di qua, tenere top host o altri, in caso chi mi consigliate per il trasferimento? cosa devo fare per far meno casino(fax e burocrazia)? ps per evitare che vada offline o per minimizzare i tempi che ci sta avete consigli? Grazie!
  8. E' vero che per alcuni tld il costo del trasferimento deve essere uguale a quello della registrazione? Con "deve" intendo un obbligo contrattuale.
  9. Salve a tutti, come da oggetto, attualmente il mio dominio è registrato tramite Aruba-MNT. C'è qualche procedura burocratica che devo seguire nei confronti di Aruba o basta indicare al nuovo registrar di trasferire il dominio? Cosa più importante: secondo voi che tempi ci vorranno per il trasferimento (su DominioFaiDaTe userò solo la gestione NameServer) e che periodo di "invisibilità" del sito dovrò mettere in preventivo? Grazie
  10. Salve, per motivi di spazio necessito trasferire un dominio con estensione .it da tophost a ovh.. In tophost quando vado a cliccare sul pulsante per ottenere l'auth code ricevo il seguente messaggio: Per trasferire questo dominio non serve l'auth-code. Vorrei sapere cosa significa e come faccio a trasferire il dominio su ovh se durante la procedura per ordinare l'hosting me lo chiede...
  11. Ciao a tutti, a breve trasferirò' il mio dominio da Eutelia a Tantrahost. Il mio dubbio e' il seguente: il mio dominio e' su Eutelia mentre l' email risiede nel mio server (record mx punta li). Passando al nuovo mantainer che succede alla mia email? Come posso spostare il record mx a Tantra?
  12. Ciao, sto tentando di trasferire un dominio da un provider all'altro. Il nuovo provider ha chiesto il codice EPP, ma il vecchio provider dice che non serve. Allora il nuovo provider comunica i DNS da modificare in modo da correggere l'indirizzamento e la risoluzione. Io li invio al vecchio provider..... e questo mi dice che se voglio cambiare i DNS devo convertirmi (e quindi pagare) il servizio di Gestione DNS. A me pare assurdo. Non sto chiedendo un servizio di auto-gestione del servizio di risoluzione del dominio. Sto chiedendo solamente di variarli UNA volta, per il passaggio ad altro hosting. Ora, capisco l'ostruzionismo del vecchio provider che non ha interesse a modificare i DNS, e cerca di spillarmi qualche soldo in più.... ma non è mio diritto chiedere una modifica tale, una tantum, effettuata direttamente da loro? Posso rivalermi e trovare il modo di fargli effettuare questa modifica, senza dover pagare un servizio che comunque non userei mai più? Grazie delle informazioni
  13. Come posso trasferire un mio dominio.it ad un altra persona?
  14. da aruba a web4web, pro e contro. cosa consigliate?
  15. Buongiorno a tutti. Spero sia la sezione giusta per sottoporre un problema che ormai da un paio di settimane affligge un nostro cliente. Abbiamo trasferito a metà dicembre un dominio .com da Telecom Italia a Domain Register (con cui non abbiamo mai avuto alcun problema finora), seguendo la solita procedura e impostando i nuovi nameserver. Il nostro cliente però non riesce a ricevere e-mail solo da alcune persone, mentre nel resto dei casi tutto è ok. Chi prova ad inviare il messaggio riceve sempre questa mail di sistema: "The e-mail account does not exist at the organization this message was sent to. Check the e-mail address, or contact the recipient directly to find out the correct address. <FBCMFE02B12.fbc.local #5.1.1>" Il cliente non ha un server con Microsoft Exchange Server ma un semplice pc client con posta configurata correttamente. Da quello che ho capito il problema riguarda mittenti che usano il servizio di posta di Telecom Business 191, vale a dire lo stesso ex mantainer del cliente. Tutti gli altri mittenti (anche con posta Alice "Home") non hanno problemi ad inviare mail al cliente. Quello che mi chiedo è: è un nostro problema legato ai nameserver? E' un problema di Telecom? Nel pannello di amministrazione di Telecom in fase di trasferimento del dominio ho cancellato tutti gli account e-mail del cliente per ricrearli sul nostro c-panel. Più in generale qualcuno ha avuto problemi nel trasferimento di domini da Telecom?
  16. Ciao, sto trasferendo un dominio .com da tophost a godaddy e mi sono incartato su una 'formalità' poco chiara. Ho richiesto a tophost l'authcode, creato il trasferimento su godaddy e inserito l'authcode. GOdaddy mi ha inviato un transactioID/securitycode per continuare il trasferimento e sono andato avanti. Ora l'ultima email ricevuta da godaddy dice che: L'address a cui si riferisce è corretto ed è la mia gmail. Sul pannello di controllo di godaddy sono fermo allo step 3 che mi dice: Ok, mi devo aspettare cosa? Una mail da register.it (che mi pare essere il registrar di tophost) o una mail da godaddy? Non ho ricevuto nulla da nessuno... grazie Ste
  17. Ho notato che alcuni hosting in caso di acquisto/trasferimento dominio propongono una doppia opzione: Registrazione dominio Il servizio di registrazione domini include:Gestione DNS Pagina in costruzione Easy transfer wizard Dominio + redirect Registrazione di un dominio reindirizzato sulle vostre pagine esistenti su un altro server. Utile per fare il redirect su un altro sito, o visualizzare contenuti ospitati su server gratuiti. PRIMA DOMANDA: Che differenza c'è? Quello con il redirect è sicuramente più caro, ma non è questo il problema. Per chi volesse e potesse aiutarmi io ho un problema abbastanza urgente connesso al trasferimento dominio ed alla mia ignoranza su DNS, puntamenti e reindirizzamenti. Ho un dominio.it + spazio web (tra l'altro in scadenza) e voglio (devo) trasferire il dominio su un altro hosting. Il motivo è che l'hosting attuale è stato venduto ed è diventato ingestibile (da mesi il pannello del dominio è :sisi: in mantainance :sisi: anche se il servizio hosting è regolarmente fruibile). Ho visto che alcuni hosting propongono una scelta tra le due opzioni sopracitate. SECONDA DOMANDA. Il mio obiettivo è quello di avere la massima mobilità possibile. Ho un servere, ma presto potrei cambiarlo, quindi sono ovviamente propenso a scegliere il redirect, ma questo redirect potrebbe aiutarmi in qualche modo? Per esempio: una volta che il dominio è sul nuovo hosting potrebbe al mio server e basterebbe farlo puntare ad un altro server se lo cambiassi. Giusto? ALTRE DOMANDE E DUBBI... Attualmente sull'hosting è presente un sito (con utenti) e io vorrei che tutto avvenisse senza traumi, cioè senza lasciare il sito disconnesso.... Cosa succederà? La mia preoccupazione è quella relativa ai dns ed ai tempi di propagazione. Quando si trasferisce un dominio si verificherà immagino. Oppure no? Io ho già un server su cui ospitare il sito e nel frattempo ho caricato una copia del sito sul nuovo server. Sul nuovo server io posso modificare i dns. Anche sul nuovo gestore del dominio potrò modificare i dns. Come mi conviene procedere? Qual è il metodo migliore per non avere una lunga caduta del sito durante il trasferimento? Ho provato a telefonare all'hosting e mi ha detto che dopo aver trasferito il dominio avrei dovuto aprire un ticket indicando di far puntare il dominio sul nuovo server. E di mandargli i Dns. Ma cosa si intende? Indirizzo IP + ns1.dominio. ns2, etc? A parte che non capisco. Non sarebbe meglio impostare il mio server con i dns del nuovo dominio? La funzione redirect potrebbe aiutarmi? In che modo? Grazie a chi vorrà darmi anche solo una risposta ai miei mille dubbi... http://www.hostingtalk.it/forum/webhosting-primi-passi/18840-indirizzo-ip-americano-e-dominio-italia.html
  18. Ciao ;-) in questi giorni mi è capitato di trasferire un dominio.it REG to REG 2-3 giorni prima della scadenza. Non appena ho inviato la richiesta il dominio è passato nello stato pendingTransfer. Adesso il dominio è scaduto presso l'attuale provider e risulta in "pendingTransfer / autoRenewPeriod". I 5 giorni di attesa prima del trasferimento forzato sono necessari anche se il dominio è scaduto?
  19. Ciao a tutti, volevo chiedere qualche informazione in merito a due trasferimenti di domini. I due siti in questione sono un .net e un .biz, a suo tempo me li sono fatti realizzare da un webmaster che oggi è completamente sparito, da mesi non risponde alle mail e al telefono, i domini scadono tra qualche mese e io mi voglio staccare da questa persona perchè di fatto mi impedisce di modificare i miei siti e non è affidabile. Il problema è che io non ho accesso al pannello di controllo per la gestione del dominio, non ho le credenziali per l'accesso via FTP, niente di niente, tramite Whois sono solo riuscito a capire presso quali provider questi siti sono mantenuti. Sempre tramite Whois ho visto che questa persona ha inserito come Admn-c me, con tutti i miei dati corretti, a parte l'email, che è la sua. Io so che per trasferire un dominio bisogna avere accesso a quella mail, e non credo proprio che lui mi autorizzerebbe il trasferimento dei domini. Quindi volevo chiedere due cose: Ma è normale o usuale che un Webmaster inserisca in admin-c la sua email se il sito l'ho pagato ed è mio? Prima di trasferire i domini devo chiedere di cambiare l'email admin-c ai rispettivi provider? (che tra l'altro sono 2 differenti). Se invio un fax con fotocopia della mia carta d'identità, il provider mi aggiorna l'email anche se non ho alcun accesso al pannello di controllo e io non ho mai avuto rapporti con lui? Insomma, secondo voi qual'è la via più semplice per uscire da questa situazione e potermi riappropriare dei miei siti? Grazie! :stordita:
  20. Ciao a tutti, per diverso tempo ho gestito alcuni domini (in tutto una ventina, tra .it, .eu e i vari ICANN) su vari registrar a basso costo come Godaddy e Websolutions.it, dato che ho sempre avuto bisogno esclusivamente della registrazione; per i DNS e per l'hosting mi appoggio altrove. Da circa un anno ho cominciato a trasferire tutto su DominioFaiDaTe, anche in virtù del fatto che, avendo finalmente aperto la partita IVA, mi conviene più trasferire i domini .it già registrati e contestualmente cambiare l'intestazione rispetto a "convertirli" con Websolutions (su cui registravo solo gli .it, in effetti.) Con DominioFaiDaTe non ho mai avuto problemi – tra l'altro so che il fondatore è la stessa persona che fondò Websolutions, prima che venne ceduta a una società milanese – e anche via email sono sempre stati piuttosto rapidi e gentili. Addirittura più di una volta mi hanno risposto anche in serata. Fatto sta che mi ritrovo con un .it in scadenza il 6 aprile di cui mi ero completamente dimenticato, e anche qui volevo approfittare del trasferimento per cambiare l'intestazione e includere la partita IVA. Websolutions è un MNT e DominioFaiDaTe è un REG; in questi casi non c'è auth code ma bisogna mandare un fax dopo aver fatto generare un ID dal REG di destinazione. L'ho già fatto per un altro dominio. Peccato che stavolta DominioFaiDaTe mi chiedesse un auth code. Lunedì 28 marzo ho interpellato Websolutions che giustamente mi ha risposto che non c'è, e ho girato la risposta a DominioFaiDaTe. Da allora ho scritto altre due volte, senza ricevere alcuna risposta. Oggi ho provato a chiamare anche il NIC, per avere conferma che l'auth code proprio non serva, e una infastiditissima impiegata mi ha risposto che "evidentemente il nuovo registrar è gestito da incapaci che non sanno quello che fanno" (sic!) Inutile dire che all'unico numero di telefono su dominiofaidate.com, ufficialmente disponibile solo per informazioni commerciali, risponda solo una cassetta che dice che non fanno assistenza telefonica. Ho perfino contattato Ucaro.it, che sembra essere partner commerciale di DominioFaiDaTe, ma l'impiegata (più gentile di quella del NIC, almeno) mi ha detto che nemmeno loro possono contattarli per telefono o fargli sapere alcunché. Bella roba. Ciononostante, facendo qualche test, ho scoperto che mettendo una cosa qualsiasi come auth code – io ho usato "nonesiste – si può procedere. Ho completato la procedura, ho pagato con paypal, e ora sono in religiosa attesa che "un operatore effeettui le verifiche e proceda con l'attivazione dei servizi", ma ho un pessimo presentimento. Se non rispondono nemmeno alle mail, come fanno ad attivare il servizio? Tanto più che per generare il nuovo ID per il passaggio da MNT a REG bisogna contattarli in mail, e se hanno problemi con il sistema dei ticket non hanno modo di leggerlo, quindi c'è il rischio che io abbia pagato a vuoto. Ora non è per i 7 euro né in realtà per il dominio, che comunque al limite posso rinnovare su Websolutions e amen, ma su DominioFaiDaTe io ho già 14 domini. Se questi fanno la fine di Areaserver mi sa che è ora di cominciare a pensare di trasferire tutto altrove... (Da Areaserver me ne andai prima che crollò tutto, e vorrei evitare anche stavolta di essere travolto.) Quindi chiedo: qualcuno ha qualche notizia in merito alla situazione attuale di DominioFaiDaTe? Qualcuno ha ricevuto supporto via email nell'ultima settimana? Mi scuso per la lunghezza abnorme del post, ma se non sono più affidabili credo sia il caso che si sappia per evitare che ci cadano anche altri. Ovviamente spero che sia solo un disguido (magari ci sono solo due persone e si sono ammalate tutte e due insieme, chissà) e che si risolva tutto...
  21. Voglio raccontarvi una storia riguardo Aruba che mi sta tormentando da 2 giorni. Il giorno 8 marzo acquisto un dominio .it, il dominio è registrato con Aruba-REG quindi sicuro che in mezza giornata si possa anche realizzare il transfer. L'intestatario chiede l'auth code ad Aruba che glielo fornisce il giorno successivo quindi il 9. Dopo pochi minuti mi risponde e io avvio le pratiche sul mio Register, dico al vecchio proprietario che dovrà confermare il trasferimento cliccando sul link che gli invierà Aruba(conscio di questa procedura effettuata con altri Register nei mesi passati). L'email, ovviamente, non arriva e il dominio è bloccato nello stato di pendingTransfer da allora. Oggi decido di chiamarli per sapere cosa c'è che non va, perchè questa email non arriva e perchè il dominio non mi è stato ancora trasferito. Mi chiariscono alcune cose: Loro non mandano email per confermare il transfer Dovrò attende 5 giorni per avere il dominio dalla data dell'immissione dell'auth code Ora per telefono gli ho chiesto come mai con la modalità sincrona siano necessari 5 giorni per un trasferimento, quando con il fax in mezza giornata riuscivo a trasferire i domini senza problemi. Il silenzio della povera operatrice mi ha permesso di esprimere tristezza per la lentezza dei loro servizi. In verità io penso che questa sia una bassezza di Aruba che non vuole perdere clienti, e tenta di tutto pur di farli rimanere con loro. Scorretto, a mio avviso. Ora aspetto lunedi, e se Aruba non si spiccia avranno una bella raccomandata dal mio avvocato perchè atteggiamenti simili sono a mio avviso riprovevoli oltre che illegali. Paradossalmente, si stava meglio quando si stava peggio. Già che ci sono voglio elogiare pubblicamente Gidinet che gestisce quasi interamente il mio parco domini e che mi permette di fare transfer in modalità sincrona in 10 secondi di orologio.
  22. Salve a tutti. Ho un problema con il trasfarimento di un sito e non so proprio come procedere.. Nei giorni scorso ho cominciato le operazioni per trasferire un sito con dominio co.uk da un provider (A) ad un altro (B) B mi ha comunicato il TAG da inviare ad A per consentire il trasferimento. Una volta comunicato il TAG il sito è andato istantaneamente offline e sparito dali miei pannelli (mi chiedo se sia corretto..) Il problema grave è che la mail dell'admin-c era sbagliata o coumunque non più esistente. Mi hanno comunicato dal nuovo provider che mi dovrebbe arrivare un'email a quell'indirizzo per poter procedere ma quella email non arriverà mai a nessuno! Come si può procedere in questi casi? Grazie 1000!!
  23. Ciao sono Alessandro, devo realizzare diversi siti in WordPress per miei clienti e non ho mai gestito un hosting. Vorrei acquistare i servizi di Hostgator per gestire i siti che realizzerò. Inoltre, voglio trasferire completamente da Aruba il mio sito personale (non mi interessa perdere il contenuto, tanto l'ho appena iniziato in WordPress). Che servizio acquisto? E' corretto un piano Reseller oppure no?
  24. Vistaprint può rifituarsi di mettere in unluked un dominio per il trasferimento ad un'altro hoster dicendo che attenda la scadenza? Ciao
  25. Buongiorno e buona domenica! Gestiamo circa 50 domini, sopratutto .it, qualche .com e .net (molto pochi). Da un po' di tempo sto cercando un servizio affidabile che mi consenta, durante il trasferimento, di impostare subito i miei nameservers (o comunque di lasciare quelli che già ho!), perchè immaginate benissimo che trasferire a mezzanotte un dominio e trovarselo la mattina "parcheggiato" è una gran perdita economica. QUindi intendo dire che abbiamo già il nostro VPS configurato e quindi ci vorremmo affidare ad un solo provider per il mantenimento dei nomi. Un provider che sia affidabile, che non sparisca domani coi nomi e che non abbia problemi grossi ai siti internet tale che se registri un dominio alle 9 di mattina non ti ritrovi che devi rincorrerlo sui social networks per farti aprire assistenza perchè il suo sito appena aggiornato non fa aprire manco ticket di assistenza (polemica mode off). Detto questo mi occorrerebbe un provider che 1 - per ritrasferire il dominio (spero mai ma... non si sa mai) non ha bisogno di una raccomandata cartacea (al massimo una PEC!). Non me ne voglia il diretto interessato di cui comunque apprezzo i servizi e l'assistenza ma questo lo reputo un grosso limite 2 - Faccia pagare i domini ~ 4 -5 - 6 € (iva esclusa) l'anno, per le estensioni più comuni 3 - Possa impostare subito in fase di trasferimento i nameservers finali OPPURE non modifichi la configurazione NS presso il NIC. Spero possa chiedere questa cosa e non leda regole, nel caso chiudete... Grazie ancora e buona domenica!
×