Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'utenti'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 74 results

  1. allora avevo il mio ispconfig 3 su debian configurato con clienti, domini, email ecc... ora per un problema al disco ho dovuto formattare e reinstallare tutto solo che ora avendo fatto il backup del vecchio disco con ispconfig3 con clienti vorrei portarli sul nuovo (vuoto) come si fa? cosa devo copiare?
  2. Firebug mi segnala una dimensione della pagina media di 850Kb, non tutta fornita dal mio server (c'è adsense, facebook etc..) quindi la mia parte è stimabile in 600kb di cui l'html 80Kb. Con una banda da 1Mbs garantito (picco max di 10Mbs) quanti utenti/request posso fornire al secondo e soprattutto quanto e come deteriora il servizio? Non mi è ben chiaro (e dire che queste cose le ho pure studiate) che meccanismi scattano nel fornire la pagina e quindi su quali numeri effettivi fare un po' di conti.
  3. ciao a tutti, mi sono appena iscritto. sto per prendere un vps aruba linux, quello che mi serve è creare una cinquantina di utenti ed ad ognuno assegnare un accesso esclusivo ad una directory dell'ftp per upload di grandi dimensioni. così che entrando via ftp ogni utente deve vedere solo la directory a lui assegnata e non le altre. come faccio?
  4. Salve, Possiedo un pacchetto shared hosting su pannello Plesk. Ho creato un utente ftp che ogni giorno carica dei files. la mia necessità è prendere questi files quotidianamente e metterli dentro httpdocs/files/nomedirectory. Il problema è che sia tramite ftp, sia tramite crontab, mi sono reso conto con orrore :-( che l'utente principale non può accedere alle cartelle degli utenti web. cd ~/web_users/nomeutente permesso negato, grrrr. Mi risulta impossibile quindi fare la copia! Vorrei sapere, non esiste una directory condivisa? O un posto che io posso usare dove magari, configuro un cron job per il primo utente che copia i files in un posto, e successivamente un cron job per il secondo utente che li piglia e li mette dove devono stare in httpdocs/files/nomedirectory? Non vorrei dare le mie credenziali principali all'utente, ecco perche' ho creato un utente web. Ho recuperato l'elenco directory tramite comando ls e inizio a perdere le speranze non avendo visto qualche tmp... io ho: anon_ftp cgi-bin conf error_docs httpdocs httpsdocs pd private statistics subdomains web_users idee? Mi rifiuto di pensare di dover fare uno script che scarica i files su un hosting esterno e li ricarica poi al posto giusto! grazie.
  5. Ciao, alla faccia del server già configurato. Ho un server virtuale basic LINUX, immaginando il nome utente FTP come myName i file e le cartelle create via FTP hanno utente / gruppo: myName / psacln bene, il PHP non riesce a scrivere da nessuna parte, vediamo come ci provo: $dirName = date( "ymdHis", time() ); echo "Cartella destinazione: ".$dirName."<br/>"; if( ! mkdir( $dirName ) ) { echo "Impossibile creare la cartella"; exit; } $fp = fopen ( "$dirName/index.html", "w" ); $success = fwrite( $fp, "ciao" ); fclose( $fp ); if( ! $success ) echo "impossibile creare il file"; Se imposto i permessi della cartella ove c'è lo script a 777 o 757 allora la cartella viene creata con proprietario: apache / apache La cartella riesco a crearla mentre il file al suo interno no! Inoltre la cartella creata non può essere cancellata via FTP a meno di non modificare il proprietario con chown!!! Negli hosting condivisi linux i file e le cartelle create via FTP e via PHP hanno lo stesso proprietario / gruppo, il codice precedente funziona quindi senza problemi. Idee?
  6. Come di consueto il keynote di Apple lo scorso 1 Settembre ha rinnovato alcuni dei prodotti musicali di Cupertino, ma ha portato con se anche Ping, un social network per gli amanti della musica, integrato con iTunes (ora in versione 10) e derivante dalla tecnologia che Apple ha acquisto grazie a Lala.com. Leggi Apple lancia Ping e tocca un milione di utenti in poche ore
  7. Salve a tutti, vorrei chiedervi un consiglio per la scelta di un hosting (anche semidedicato) per una community basata su vbulletin. Questa community ha picchi di circa 50/80 utenti connessi contemporaneamente nei 15 minuti e circa 1000 visitatori unici al giorno. Vorrei possibilmente un hosting estero (per motivi di costo suppongo) ma non oltreoceano (motivi di latenza :P). La mia difficoltà è misurare le varie offerte (solitamente molto generiche) e conoscere le varie aziende. Attualmente la community è in un dedicato assieme ad altri tre siti web. Mi sapreste indicare qualche buon servizio? Grazie mille
  8. Salve, sto cercando un hosting in grado di sostenere un sito in Wordrpess (ma ottimizzato con W3Cache, quindi il database è usato molto poco) che fa circa 10.000 utenti unici al giorno e oltre 20.000 visualizzazioni di pagine. Non voglio stare in italia, quindi volevo cercare in germania o olanda (è un sito per adulti), ma non avendo conoscienze, il tutto deve essere managed, quindi non importa che sia un hosting o vps o server dedicato, basta che sia managed. Inoltre dovrebbe avere queste caratteristiche: almeno 1 Mbit di banda garantita, 128 MB riservati per PHP, gli altri siti che eventualmente si trovano sullo stesso server devono essere controllati per non togliere a me tutte le risorse. Il mio budget è sui 300 euro annuali. Avevo visto WebT Hosting ( Linux Managed VPS Hosting, cPanel VPS Hosting, FFMpeg VPS, Unmetered Bandwidth VPS - WebT Hosting) con la VPS LVE-03 che se compro una licenza per cpanel (170 euro all'anno) ti danno gratuito il servizio managed, però così forse sforo un po' il mio tetto da spendere. Avete qualche altra soluzione da suggerirmi? (sempre tra Germania e Olanda) Grazie
  9. Salve a tutti! Avevo già aperto un topic http://www.hostingtalk.it/forum/webhosting-primi-passi/14460-consiglio-per-hosting-semi-professionale-con-cms.html dovevo avevo spiegato un po' le mie esigenze! Nel frattempo il mio blog è cresciuto ancora e adesso sto decidendo di trasferirlo (finalmente) da altervista ad un hosting serio! Mi piacerebbe quindi avere un consiglio su un hosting che: Supporti Wordpress(con l'installer automatico possibilmente) Mi dia 4gb di spazio disco almeno 100gb di banda mensile e in particolare mi serve un hosting che possa tenere 1000 utenti connessi in contemporanea !(non mi interessa se il sito si carica in 3/4 secondi! L'importante che il database non crashi e blocchi gli utenti che cercano di entrare) Riguardo a quest'ultimo punto pensavo di utilizzare per wordpress un Plugin di cache come WP-Superacache! Tuttavia non sono molto esperto, ma a quanto ho letto sembra che riduca le richieste al database creando una cache in html! Qualcuno lo usa e/o può dirmi se funziona e se posso quindi scegliere un hosting più '' normale''?? Grazie in anticipo!
  10. Ho installato il demone vsftpd su un dedicato con debian e creato l'utente ftp. Il mio file di configurazione /etc/vsftpd.conf è il seguente: userlist_enable=YES userlist_file=/etc/vsftpd.user_list anonymous_enable=NO anon_upload_enable=NO anon_mkdir_write_enable=NO local_enable=YES write_enable=YES local_umask=022 dirmessage_enable=YES xferlog_enable=YES xferlog_file=/var/log/vsftpd.log xferlog_std_format=YES ascii_upload_enable=YES ascii_download_enable=YES ls_recurse_enable=NO listen_port=21 connect_from_port_20=NO listen=YES background=YES chroot_local_user=YES check_shell=NO userlist_deny=NO e il file /etc/ vsftpd.user_list: # Lista Utenti Autorizzati ftp Non so per quale motivo quando mi collego mi dice login non corretta (eppure non sbaglio password :) . C'è qualche errore nella configurazione? Pensavo magari fosse un problema di permessi sul file vsftpd.user_list ma nonostante abbia settato il reading a tutti gli utenti del sistema il problema non si risolve..
  11. Uno stralcio dell'articolo pubblicato oggi da ANSA: "Troppo spesso - si legge nella lettera dei Garanti - il diritto alla privacy dei cittadini finisce nel dimenticatoio quando Google lancia nuove applicazioni tecnologiche. Siamo rimasti profondamente turbati dalla recente introduzione dell'applicazione di social networking Google Buzz, che ha purtroppo evidenziato una grave mancanza di riguardo per regole e norme fondamentali in materia di privacy. Inoltre, questa non è la prima volta che Google non tiene in adeguata considerazione la tutela della privacy quando lancia nuovi servizi". Altro punto chiave della faccenda: Con questo comportamento - spiegano i Garanti - è stato violato un principio fondamentale e riconosciuto a livello mondiale in materia di privacy: ossia, che spetta alle persone controllare l'uso dei propri dati personali. Le Autorità riconoscono che Google non è l'unica società ad avere introdotto servizi online senza prevedere tutele adeguate per gli utenti. Ben più che d'accordo, metodi e azioni deprecabili e poco rispettosi dei principi base di rispetto della privacy. Principi che non dovrebbero nemmeno avere una legge che li impone. Tutto l'articolo a questo link: Google: Garanti privacy, pi tutele per utenti - Tecnologia e Internet - ANSA.it .
  12. Cari signori, sempre più spesso mi capita di leggere post in cui qualcuno chiede consigli per l'hosting di un sito che dovrà sostenere X (con cifre molto alte) utenti quando in realtà il sito esiste solo sulla carta, forse. Ecco che esce una sorta di paradosso, si cerca l'hosting che possa macinare milioni di utenti, ma visto che questi milioni di utenti non ci sono ancora (se mai ci saranno) quell'hosting si vorrebbe pagare 20 euro l'anno. Non sto criticando, mi rendo perfettamente conto di quali possono essere i ragionamenti di chi non è ancora dentro il fenomeno web, ci sono passato anche io, ho passato una settimana a spulciare le pubblicità per acquistare il mio primo hosting. D'altro canto spero che si possa fare un pò di informazione per aiutare l'orientamento di chi inizia. Nel gioco del dare e avere, se mi serve sostenere tot utenti per avere un buon servizio devo pagare per tot utenti, quei tot utenti passata una soglia critica inizieranno a darmi una piccola o grande (dipende dal settore) entrata che quanto meno mi permetterà di pagare le spese. Il problema che molti si porranno: "come calcolo quanti utenti potenziali potrò avere?" Non c'è una formula magica, ci possono essere dei parametri da prendere in considerazione, ma certezze non ce ne sono se non che l'incremento rapido dell'utenza senza fatica e al limite investimenti è cosa rarissima anche avendo un settore in forte trend. Io dico che a livello più o meno amatoriale (che si tramuti poi in professionale è un'altro discorso) l'unica è provare iniziando con risorse contenute con l'idea di un upgrade se il progetto va. L'upgrade dovrebbe uscire da se in termini economici. A livello professionale fin da subito il discorso è diverso. Si deve tener conto del budget e quanto si potrà spingere (pubblicità, iniziative, eventi etc) il progetto, quante persone vi lavorano e a che livello di competenza, la struttura (a volte non si ragiona in termini di voglio 1 milione di utenti quindi compro x server, ma ho x server, quindi intanto inizialmente lavoro per avere x utenti, poi mi allargo). Da certe realtà in su entrano in gioco studi di settore e/o mercato, sondaggi sulla presa di un determinato argomento e cose simili, in sostanza si vende un argomento o un contenuto come se fosse un prodotto materiale. Etc Il discorso non si esaurisce così, questa voleva essere solo l'introduzione ad un argomento che ritengo importante nella scelta di un hosting.
  13. zampi91

    Organizzazione database utenti

    Salve a tutti..... Mi ritrovo attualmente con un database (MySql) di utenti . Gli utenti iscritti attualmente sono 43000 circa, forse un pò di più. Le ricerche su questa tabella comincia a diventare giustamente lente. Sto valutando di dividere gli utenti su più tabelle diverse secondo un criterio. Ho pensato di creare un numero di tabelle pari al numero delle lettere dell'alfabeto. Successivamente andrò a salvare gli utenti in base all'iniziale del loro NickName. Mi spiego meglio... Per esempio: NickName = zampi91 lo metto nella tabella Z, NickName = ciao lo metto nella tabella C. così facendo diminuirei notevolmente i tempi di ricerca, e anche l'utilizzo di risorse. Secondo voi è una mossa corretta? ovviamente tutte le tabelle avranno la medesima struttura.
  14. Uno

    Utenti Sospetti

    Ragazzi (e mi riferisco agli abituali che, giustamente, ci tengono ad un forum pulito) vi chiedo un favore. Quando sospettate che qualche utente nuovo sia un fake (o se ne avete le prove meglio) o per qualsiasi alro comportamento scorretto (es. messaggi privati promozionali) per favore invece che alzare un casotto nei forum potete avvisare gli amministratori o uno di noi moderatori? Come già detto vigiliamo ed abbiamo i nostri metodi di verifica. A volte ci muoviamo subito, a volte aspettiamo conferme. E' inutile che sollecitate pubblicamente il nostro intervento se non ci sono dati oggettivi per lo stesso. Inoltre a volte può sembrare che qualcuno sia di parte mentre invece non sa come inserirsi nei discorsi ed allora entra con ciò che conosce. Sappiamo riconoscere la differenza, se ci sfugge qualcuno per un paio di post poi lo becchiamo e dal punto di vista dell'immagine è peggio. Per favore evitate commenti pubblici (accettiamo suggerimenti in privato) che poi potrebbero rivelarsi un errore. Grazie :)
  15. Il "browser-choice" screen di Microsoft sarà realtà dal 1 Marzo 2010: per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, si tratta di una possibilità data da Microsoft, in risposta all'anti-trust europea, per la scelta del sistema operativo da utilizzare all'interno del proprio sistema operativo, senza quindi "obbligare" l'utente alla scelta di Internet Explorer. Leggi Ecco come gli utenti Windows sceglieranno il browser di navigazione
  16. host

    Cartella per utenti

    Salve mi scuso se ho sbagliato sezione ma non sapevo dove postare. Ho bisogno di creare una cartella nel mio sito per fare in modo che gli utenti accedano e prelevino i loro documenti. Il problema è che creando la cartella e poi facendo ftp://nomesito/cartella non appare la lista dei file ma mi chiede user & password. Ho guardato nel pannello di controllo dell'hosting per vedere se si possono cambiare i permessi per quella cartella ma non c'è niente. Come posso consentire l'accesso dei visitatori a solo quella cartella? Grazie.
  17. Ho un forum di circa 5000 utenti che stanno un tempo medio on line 9 minuti. Contemporaneamente circa ho 100 utenti(tra ospiti e registrati). La banda consumata é 1500 mega/giorno Il Db Msql è circa 400 MEGA. Le visite sono circa 2300 visitatori unici assoluti. Stavo prima su aruba ma poi ho abbandonato per causa dei troppi cicli di CPU che consumava il mio forum(e 3 anni fa non avevo i numeri di adesso). Adesso sto con un DreamHost che però ha delle risposte un pò più lente visto che è locato negli USA. Mi stava balenando l'idea di ritornare su un server Italiano, l'indecisione è tanta, e capisco che non si possono fare delle segnalazioni pubblciitarie direttamente, ma mi piacerebbe capire se devo orientarmi sempre su un qualcosa di shared oppure iniziare a pensare ad un server dedicato. Considerate che sono in crescita continua. Marcello
  18. Imperva Application Defense Center, società specializzata nella sicurezza online, pubblica uno studio relativo all'uso delle password da parte degli utenti nelle registrazioni online: i dati non sono nulla di nuovo, la maggior parte utilizza password molto fragili, per lo più create da sequenze di numeri. Leggi Password: gli utenti scelgono quasi sempre sequenze banali di numeri
  19. Chi ha detto che gli utenti non conoscono il significato della parola backup? DropBox, il servizio di backup nella cloud di Amazon S3, ha annunciato ieri di aver raggiunto ben 4 milioni di utenti, un successo dovuto alla bontà della soluzione proposta, con la possibilità di accedere ai file dal proprio browser ma anche da un client disponibile per tutti i più comuni sistemi operativi: Windows, Mac Os X e Linux. Leggi DropBox annuncia 4 milioni di utenti e assume un VP del mondo cloud
  20. La richiesta di minori tempi di archiviazione dei dati proveniente dalle ricerche dei visitatori giunge direttamente dall'Unione Europea, ma negli ultimi anni si è notato che anche questo diviene un punto su cui lottare con i competitors. Così Microsoft annuncia per il suo Bing la riduzione del tempo di archiviazione dei dati a soli 6 mesi, 3 in meno di quelli di Google, ma non certo inferiori ai soli 3 mesi che adotta Yahoo. Leggi Bing, la conservazione dei dati degli utenti ridotta a soli sei mesi
  21. La vicenda legata all'acquisizione di Sun da parte di Oracle continua a far parlare di se portando sulle testate di tutto il mondo il nome di MySQL, uno dei DBMS più famosi e utilizzati nel web. A fine Dicembre 2009 ha iniziato a diffondersi in rete il sito web Helpmysql.org, una iniziativa del creatore del noto software, Michael "Monty" Widenius, supportata da alcuni dei membri storici del team di sviluppo di questo database. Leggi MySQL in pericolo? Un gruppo cerca di avvertire gli utenti
  22. Salve ragazzi finalalmente ho preso il server piccolino da kimsufi con windows 2008... il problema adesso è che non riesco a creare utenti distinti tra loro e che possono agire indipendentemente l'uno dall'altro... come posso fare???
  23. DomainNameWire ha scritto un bell'articolo sulle estensioni dei nomi a dominio e sulla loro popolarità, in sostanza dice che anche nel mondo dei tlds ci possono essere nicchie di mercato da coprire, comunque profittevoli nonostante il basso numero di domini che verranno registrati. L'esempio dei .BIZ calza a perfezione, e lo fa anche quello relativo ai .TEL, ancora in crescita in questi mesi. leggi tutto Leggi il resto di Anche le estensioni dei domini possono avere delle nicchie di utenti? sul blog di HostingTalk.it
  24. TheRegister racconta di un mese abbastanza infuocato per vBulletin, la società che produce l'omonima bulletin board, ad oggi utilizzata nel mondo da circa 40.000 communità online, tra le preferite proprio dalle più importanti del mondo, tra cui anche in italiano figurano nomi noti come HTML.it e HWupgrade.it. Leggi Gli utenti di vBulletin in rivolta, gli upgrade alla versione 4 con nuove licenze
  25. Divenuto famoso per essere uno dei pochi social network in attivo, capace insomma di esser "profitable", LinkedIn ha annunciato pochi giorni fa, con un post sul proprio blog, di avere raggiunto i 50 milioni di utenti registrati, una crescita che elegge il social network come il primo al mondo nel settore dedicato al business. Ottimi anche i dati relativi alle visite, nel mese di Settembre 2009 sono state 9 milioni le visite proveniente solamente dagli USA. Leggi LinkedIn ha 50 milioni di utenti, o meglio, di business men
×