Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'webserver'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 21 results

  1. webquadro

    NAS come webserver per siti di test

    Ciao, sto cercando una soluzione che mi permetta di avere i siti di test a disposizione localmente. Ero solito usare programmi con MAMP (Php + MySQL etc) sul mio portatile ma ora essendo in tre non è più una soluzione comoda e non vorrei usare un verò e proprio server per problemi di ingombro (leggi portabilità). Per questo ho cominciato ad interessarmi ai NAS che ormai svolgono sempre più compiti. Fortunatamente un amico mi ha prestato il suo Dlink 327L che sto provando a configurare (per ora senza successo). E' fattibile secondo voi? E non meno importante, cosa ne pensate di questa soluzione?
  2. Nginx è una pattaforma che in pochi anni, è riuscita a guadagnarsi un discreto spazio nell'ambito dei web server. Infatti è riuscito ad attirare gran parte dell'utenza di un mercato che era dominato solo da Apache, e in modo residuale da IIS, dimostrando le sue grandi performance. Tuttavia l'impiego di questo web server tanto performante è limitato solo ai vps, dedicati e cloud. Hosting che sfruttino questo engine per gli account shared, sono rarissimi, seppure grazie a queste elevate prestazioni, potrebbero ridurre i costi, vista la necessità di meno server per più clienti. Cosa impedisce l'adozione di nginx nello shared hosting? La mancanza di pannelli di controllo come plesk, o la diffidenza?
  3. Register.it ha aggiunto alla propria gamma di prodotti una serie di soluzioni Server che mirano a soddisfare le esigenze dei professionisti e delle aziende grazie alle diverse serie che includono sia processori DualCore sia processori QuadCore. ... Continua a leggere, clicca qui.
  4. Nel corso di questo tutorial vedremo come creare una infrastruttura per la gestione dei nostri siti web all’interno della Cloud di Aruba.it, cercando di andare a sfruttare tutte le funzionalità messe a nostra disposizione. L'infrastruttura sarà composta da 2 nodi, ovvero due cloud server che si occupano di processare le richieste, ed un load balancer che ci permette di distribuire il carico verso i nodi e di bilanciare perfettamente le richieste; anche il load balancer non è altro che un cloud server appositamente configurato.... Continua a leggere, clicca qui.
  5. Salve a tutti, ho un dedicato presso ovh con le seguenti caratteristiche: Intel Xeon i7 W3520 4x 2.66+ GHz 12 GB DDR3 Centos 5.4 ogni tanto ho dei picchi di connessioni su un sito(wordpress purtroppo) che arrivano anche a 800 contemporanee(in 1-2 minuti), il che fa aumentare il load del server fino a 8-9, e anche l'utilizzo della cpu da parte di apache a oltre il 350%. Ho configurato apache in questo modo: Dato che nelle ultime settimane mi è caduto apache un paio di volte, vorrei sapere se la configurazione proposta è corretta o se si può intervenire ancora in termini di ottimizzazione. Grazie anticipatamente. :)
  6. Dopo anni di quasi totale predominio da parte di Apache sul panorama dei web server,si sono affacciate da qualche tempo a questa parte alternative molto valide e molto più performanti del progetto della Apache Software Foundation. In questo articolo vedremo come Lighttpd e Nginx si candidano ad essere i principali pretendenti allo scettro di web server più performante della classe. Scegliere un webserver diverso è un modo molto saggio per migliorare le performance del proprio server, con un risultato spesso non immaginabile e difficilmente ottenibile se non con l'aumento delle risorse hardware, un passaggio costoso e poco produttivo in ambienti con budget ristretti. Leggi il contenuto dell'articolo Scegliere il webserver: Apache, Lighttpd o Nginx, tutte le caratteristiche principali
  7. Ciao a tutti, volevo chiedervi una cosa... ho letto di una connessione che offre fastweb, costa + o - 60,00 / mese e su fibra ottica da 10 Megabit in upload e download! Ma allora potrei collegarci anche un webserver dietro ? oppure no ? Sicuramente no, .ma qual'è la limitazione esattamente ? grazie a tutti!!
  8. Netcraft fotografa una crescita di 4.3 milioni di siti web a Ottobre 2009, con Apache come webserver in uso nel 60% delle risposte ricevute dagli oltre 200 milioni di siti web monitorati. Apache viene utilizzato ora su 2.6 milioni di nuovi siti web, e Netcraft fa notare come 748.000 di questi siano ospitati da Hetzner, la popolare compagnia tedesca, specializzata in server dedicati. Leggi Netcraft Webserver Survey di Ottobre: in crescita Apache
  9. Un ricercatore russo ha scoperto un interessante fenomeno, una rete di webserver linux impegnati nella distribuzione di malware sui pc degli utenti, tramite l'uso dei browsers web. Si tratta, in realtà, di una sorta di cluster di macchine linux compromesse, e collegate a loro volta ad una botnet di pc infetti. Leggi Una botnet di webserver Linux infetta i browser degli utenti
  10. Ciao Volendo smanettare su un webserver virtuale in localhost... 1) Che versione di Linux è consigliabile per un affezionato a Win server? 2) A prescindere da tutto quale Linux è preferibile per un webserver? In altre parole qual'è il più usato nell'erogazione di servizi webhosting. Grazie p.s. Non riesco a stare senza crearmi problemi :D
  11. Se è vero che i due server web più diffusi sono senza dubbio Apache e IIS, rispettivamente il primo nato per i sistemi operativi Unix-like e il secondo nativo di casa Microsoft, è anche vero che in giro ci sono ormai alternative che non passano più inosservate. Certamente per catturare anche una limitata fetta di mercato e far si che i system administrators si fidino a lasciare la “squadra vincente” dei web server straconosciuti e ormai sempre più sicuri, occorre che in ballo ci siano buone novità e promesse allettanti mantenute. Una promessa buona e vista di buon occhio è sicuramente la leggerezza e la stabilità. In questo articolo parleremo di due alternative ad Apache che stanno prendendo sempre più piede nel mondo del web service. Leggi il contenuto dell'articolo Non solo Apache, uno sguardo a come sta cambiando il mondo dei webserver
  12. Netcraft pubblica il rapporto inerente il mercato dei webserver nel mese di Agosto 2008: in crescita, ai vertici della classifica, Apache e Google, IIS in leggera perdita, mentre guadagnano terreno Nginx e LiteSpeed. Leggi la News
  13. Nginx è un webserver presente sul mercato dal 2004, ad oggi oltre 1 milioni di siti web lo utilizzano con successo grazie alle sue innumerevoli doti, prime fra tutte velocità e gestibilità. Vediamo come installarlo e renderlo operativo sul nostro server in pochi minuti. Leggi l'Articolo
  14. Un'interessante articolo di Datacenterknowledge mostra come sul web ci siano diverse tendenze nell'interpretazione dei rilevamenti sulla diffusione dei principali server web nella rete. Leggi la News
  15. Ciao... volevo fare una domanda riguardante VPSCube... Se io acquisto la VPS con pannello di controllo DirectAdmin, posso cambiare il web server da apache a lighttpd e farlo funzionare lo stesso? oppure directadmin funziona solo con apache?
  16. che ne pensate di Litespeed? non mi pare molto usato...
  17. Le statistiche di Netcraft per il mese di Luglio vedono ancora Apache come webserver più utilizzato, e Microsoft in una buona crescita. Al seguito altri celebri nomi come Lighttpd. Leggi la News
  18. ciao, non so se è questa la sezione giusta: io non voglio un businnes, solo creare un mio piccolo server per offrire hosting gratuito e forum gratis. ho alcuni problemi: 1 che distribuzione linux mi consigliate? 2 e per il pannello di controllo per gli utenti? VHCS? ne conoscete altri? 3 che requisiti deve avere il server? (calcolate che non penso arriveranno subito 40 000 utenti...) 4 allora: un nome di dominio del tipo http://www.[nomechesceglierò].[estesnione che sceglierò]/[nomeutentesito] non è difficile da creare, ma uno del tipo http://www.[nomeutentesito].[nomechesceglierò].[estesnione che sceglierò] come si fa? 5 cerco collaboratori... proponetevi in MP, senza impegno... grazie ciao pcguru
  19. e poi dicete(:emoticons_dent2020: )ke spammo solamente guardate ke bella news(luca sposteresti in news) Nokia ha annunciato di essere riuscita a portare il webserver Apache su piattaforma Symbian, una soluzione che potrebbe trasformare i cellulari in piccoli web server. Un'operazione fin qui alla portata solo dei più esperti. Molti smartphone di oggi, secondo il colosso finlandese, sono in grado di sviluppare una capacità di elaborazione vicina ai webserver della prima ora, per cui "non esisterebbe ragione per cui un webserver non possa risiedere su un telefonino". Nokia racconta che il proprio progetto "Raccoon" ha avuto inizio con la versione Unix di Apache, che ha poi originato il porting per Symbian. Raccoon consente quindi la realizzazione di un web server sui cellulari Symbian per mettere in linea dei "mobsites", come vengono chiamati i siti web su server mobili. Nokia riferisce che la prima realizzazione sperimentale è avvenuta su un 6630, su cui è stato pubblicato un sito accessibile solo da reti mobili. Per consentire a chi naviga in internet di raggiungere il mobsite, Nokia ha così sviluppato un "gateway" ad hoc rilasciato sotto licenza open source Apache 2.0. I DNS risolvono una URL puntando sul gateway, in grado di dialogare direttamente con il webserver presente sullo smartphone. "In questo modo, il telefonino diventa a pieno titolo un membro di internet", afferma Nokia. Fonte: Punto Informatico
  20. non so se il titolo è correttissimo, eventualmente si cambia allora ... io e ceccus ci stavamo scann...stavamo dibattendo su un'argomento interessante, ovvero: i linguaggi di scripting come interagiscono con il webserver? modalità, frequenza, funzioni e tutto quanto ceccus sostiene che il linguaggio di scripting, qualsiasi esso sia, per svolgere le proprie operazioni una volta caricato necessiti comunque che il webserver interagisca perché passa tutto da lui, io invece sostengo il contrario, ovvero che le chiamate del linguaggio di scripting vanno direttamente al so per maggiori informazioni ... http://www.hostingtalk.it/forum/showthread.php?t=409
  21. Ciao a tutti, :OkelPic5664: Scrivo questa guida, per darvi una "prima" mano alla configurazione del vostro Webserver o VPS. :fagiano: Onde evitare di fare "caos" nella vostra configurazione vi suggerisco di fare un bel backup del vostro server (Per chi usa Virtuozzo basta andare nel'apposita sezione), invece per chi ha un server dedicato senza possibilità di restore, direi solo di andare con cautela, ovviamente se succedono danni, non rispondo io :fuma: La guida si divide in 4 parti: Ottimizzazione dei parametri di MySQL Installazione del mod_perl Installazione di Turck MMCache per PHP sysctl.conf Iniziamo ora va (Facciamo prima il rito preInstallazione :1:) Requisiti: - Linux - Accesso di root - Un buon Backup del sistema :sisi: Come fare: Accedere a SSH loggarsi come root e digitare: pico /etc/my.cnf E sostituire i parametri esistenti con quelli riportati sotto. NB: Controllare bene eventuali vostri parametri che non sono inseriti in questa config ed aggiungerli. :fagiano: [mysqld] datadir=/var/lib/mysql socket=/var/lib/mysql/mysql.sock skip-locking skip-innodb query_cache_limit=8M query_cache_size=256M query_cache_type=1 max_connections=500 max_user_connections=10 interactive_timeout=20 wait_timeout=20 connect_timeout=6 thread_cache_size=128 key_buffer=16M join_buffer=1M max_allowed_packet=16M table_cache=1024 record_buffer=1M sort_buffer_size=2M read_buffer_size=2M max_connect_errors=10 # Try number of CPU's*2 for thread_concurrency thread_concurrency=4 myisam_sort_buffer_size=64M #log-bin server-id=1 [mysql.server] user=mysql basedir=/var/lib [safe_mysqld] err-log=/var/log/mysqld.log pid-file=/var/lib/mysql/mysql.pid open_files_limit=8192 [mysqldump] quick max_allowed_packet=16M [mysql] no-auto-rehash #safe-updates [isamchk] key_buffer=32M sort_buffer=32M read_buffer=16M write_buffer=16M [myisamchk] key_buffer=32M sort_buffer=32M read_buffer=16M write_buffer=16M Ora premete CTRL + X per uscire e salvare il file. :stordita: Riavviare Apache e MySQL con: service httpd restart service mysql restart OR service mysqld restart alcuni utenti dovranno riavviare apache e MySQL con: /etc/rc.d/init.d/httpd restart /etc/rc.d/init.d/mysql restart Installiamo il mod_perl Sempre da root digitiamo wget http://perl.apache.org/dist/mod_perl-1.0-current.tar.gz tar zxvf tar zxvf mod_perl-1.0-current.tar.gz cd mod_perl-1.29 (or whatever folder is generated) perl Makefile.PL // Se vedete errori *circa* di dipendenze mancanti quali (CGI.pm, LWP::UserAgent & HTML::HeadParser richiesto da mod_perl) potete installarli con: perl -MCPAN -e shell install HTML::HeadParser Ora non vi resta altro che fare make make install Ora avrete installato il mod_perl, riavviate apache e passate al passaggio successivo :asd: Installazione di Turck MMCache per PHP Turck MMCacge richiede: apache 1.3, mod_php 4.1, autoconf, automake, libtool, m4. Se non avete questi pacchetti potete scaricarli ed installarli con YUM o con apt-get :icon_wink: Ora iniziamo con l'installazione, sempre dalla nostra solita root digitiamo: wget http://aleron.dl.sourceforge.net/sou...e-2.4.6.tar.gz export PHP_PREFIX="/usr" $PHP_PREFIX/bin/phpize ./configure --enable-mmcache=shared --with-php-config=$PHP_PREFIX/bin/php-config // (dovete specificare il prefisso reale dove PHP è installato.. Può essere "/usr ""/usr/local", o altro :icon_dho:) make make install Turck MMCache può essere installato sia come estensione di PHP o come estensione di Zend, in modo da dovr pubblicare il vostro codice solo in php.ini (solitamente/etc/php.ini). :fuma: Per installare come estensione di Zend: zend_extension="/usr/lib/php4/mmcache.so" mmcache.shm_size="16" mmcache.cache_dir="/tmp/mmcache" mmcache.enable="1" mmcache.optimizer="1" mmcache.check_mtime="1" mmcache.debug="0" mmcache.filter="" mmcache.shm_max="0" mmcache.shm_ttl="0" mmcache.shm_prune_period="0" mmcache.shm_only="0" mmcache.compress="1" Per installarlo come estensione PHP extension="mmcache.so" mmcache.shm_size="16" mmcache.cache_dir="/tmp/mmcache" mmcache.enable="1" mmcache.optimizer="1" mmcache.check_mtime="1" mmcache.debug="0" mmcache.filter="" mmcache.shm_max="0" mmcache.shm_ttl="0" mmcache.shm_prune_period="0" mmcache.shm_only="0" mmcache.compress="1" // Potreste aver bisogno di copiare mmcache.so nei percorsi specificati... ripeto *potreste* Ora non vi resta altro da fare che creare una directory dove MMcache salverà la sua cache: :OkelPic5664: mkdir /tmp/mmcache chmod 0777 /tmp/mmcache Ora riavviare apache con: service httpd restart oppure con /etc/rc.d/init.d/httpd restart Modifichiamo il file sysctl.conf Modificando questo file potreste avere una grossa spinta, non viene editato spesso questo file ma su un test fatto su un Dual Xeon 2.8Ghz il carico è diminuito del 10% circa. Sempre loggati da root digitare: cp /etc/sysctl.conf /etc/sysctl.conf.bak pico /etc/sysctl.conf e sostituire il contenuto del file con questo: # Kernel sysctl configuration file for Red Hat Linux # # For binary values, 0 is disabled, 1 is enabled. See sysctl(8) and # sysctl.conf(5) for more details. # Disables packet forwarding net.ipv4.ip_forward=0 # Disables IP source routing net.ipv4.conf.all.accept_source_route = 0 net.ipv4.conf.lo.accept_source_route = 0 net.ipv4.conf.eth0.accept_source_route = 0 net.ipv4.conf.default.accept_source_route = 0 # Enable IP spoofing protection, turn on source route verification net.ipv4.conf.all.rp_filter = 1 net.ipv4.conf.lo.rp_filter = 1 net.ipv4.conf.eth0.rp_filter = 1 net.ipv4.conf.default.rp_filter = 1 # Disable ICMP Redirect Acceptance net.ipv4.conf.all.accept_redirects = 0 net.ipv4.conf.lo.accept_redirects = 0 net.ipv4.conf.eth0.accept_redirects = 0 net.ipv4.conf.default.accept_redirects = 0 # Enable Log Spoofed Packets, Source Routed Packets, Redirect Packets net.ipv4.conf.all.log_martians = 0 net.ipv4.conf.lo.log_martians = 0 net.ipv4.conf.eth0.log_martians = 0 # Disables IP source routing net.ipv4.conf.all.accept_source_route = 0 net.ipv4.conf.lo.accept_source_route = 0 net.ipv4.conf.eth0.accept_source_route = 0 net.ipv4.conf.default.accept_source_route = 0 # Enable IP spoofing protection, turn on source route verification net.ipv4.conf.all.rp_filter = 1 net.ipv4.conf.lo.rp_filter = 1 net.ipv4.conf.eth0.rp_filter = 1 net.ipv4.conf.default.rp_filter = 1 # Disable ICMP Redirect Acceptance net.ipv4.conf.all.accept_redirects = 0 net.ipv4.conf.lo.accept_redirects = 0 net.ipv4.conf.eth0.accept_redirects = 0 net.ipv4.conf.default.accept_redirects = 0 # Disables the magic-sysrq key kernel.sysrq = 0 # Decrease the time default value for tcp_fin_timeout connection net.ipv4.tcp_fin_timeout = 15 # Decrease the time default value for tcp_keepalive_time connection net.ipv4.tcp_keepalive_time = 1800 # Turn off the tcp_window_scaling net.ipv4.tcp_window_scaling = 0 # Turn off the tcp_sack net.ipv4.tcp_sack = 0 # Turn off the tcp_timestamps net.ipv4.tcp_timestamps = 0 # Enable TCP SYN Cookie Protection net.ipv4.tcp_syncookies = 1 # Enable ignoring broadcasts request net.ipv4.icmp_echo_ignore_broadcasts = 1 # Enable bad error message Protection net.ipv4.icmp_ignore_bogus_error_responses = 1 # Log Spoofed Packets, Source Routed Packets, Redirect Packets net.ipv4.conf.all.log_martians = 1 # Increases the size of the socket queue (effectively, q0). net.ipv4.tcp_max_syn_backlog = 1024 # Increase the tcp-time-wait buckets pool size net.ipv4.tcp_max_tw_buckets = 1440000 # Allowed local port range net.ipv4.ip_local_port_range = 16384 65536 Ora fate CTRL + X per uscire e salvare il file :fagiano: Per far entrare in funzione i vostri cambiamenti immediatamente fare: /sbin/sysctl -p Potete guardare il carico del vostro server con il comando "uptime" da SSH. :7: Fine Guida -------------------------------- Spero che questi consigli vi siano serviti, attendo vostre opinioni, magari ho sbagliato qualcosa, visto che non sono molto esperto del settore :fagiano: Salutiiiii :fuma:
×