Jump to content
Sign in to follow this  
Uno

Il futuro dei provider in funzione della banda crescente (2° puntata)

Recommended Posts

Tempo fa dicevo (http://www.hostingtalk.it/forum/professione-hosting-provider/7667-il-futuro-dei-provider-funzione-della-banda-crescente.html) che con connessioni domestiche a 100 mbits i provider saranno costretti a rivedere qualcosa, però ora ho altri dati che fanno ancora salire di livello il discorso.

Sapevo già da tempo di test su internet2 ma non avevo ancora letto i report Internet2 Land Speed Record Awards che sono impressionanti e hanno già 3 anni.

Ovviamente prima che questi risultati possano diventare concreti nella rete delle reti ci vorranno degli anni, ma pensiamo agli scenari che aprirà.

 

Come dicevo nell'altra discussione 100mibts per l'utenza domestica consentiranno (consentirebbero) di gestirsi autonomamente siti informativi, personali e simili... ma una rete che consentirebbe di scaricare un dvd in pochi secondi (se fossero i 9.08 gb al sec del test basterebbe 1 secondo) rivoluzionerebbe notevolmente il tipo di contenuti usufruibili ma anche i problemi connessi.

 

Quindi i servizi professionali saranno ancor più chiamati a gestire storage ed elaborazioni in cluster di un certo tipo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

è il problema gia attuale: io posso si fare il backup del mio notebook online, mandandolo sulla cloud, ma oltre al tempo impiegato per farlo con una linea domestica, quando avrò bisogno di quei 100/200 GB di dati, quanto tempo impiegherò a "riaverli"? Discussione che coinvolge anche tutti gli altri servizi di cloud computing.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×