Jump to content
Sign in to follow this  
Thomas

State alla larga da seflow (cancellazione server pagamento in ritardo)

Recommended Posts

No, ma il concetto è che quella mail è una notifica di una cosa OVVIA. O-V-V-I-A.

Spariscono?

E' estate non sono tutti nerd a casa o in ufficio davanti ad uno schermo!!

 

E allora non lamentarti. Se avessi avuto dati importanti avresti dovuto proteggerli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
No, ma il concetto è che quella mail è una notifica di una cosa OVVIA. O-V-V-I-A.

 

 

E allora non lamentarti. Se avessi avuto dati importanti avresti dovuto proteggerli.

 

E' come se non passa il pagamento della corrente elettrica e dopo una settimana che non paghi ti tagliano il cavo senza nemmeno avvisarti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

La mia posizione non consente di criticare o meno l'operato delle aziende, penso che qui la questione sia formale, thomas chiedeva probabilmente una semplice frase che spiegasse che il server sarebbe stato cancellato a pagamento non avvenuto in data x. La sospensione mi pare ovvia, la cancellazione un po' meno, almeno in un tempo limitato: all'estero si procede quasi sempre alla sospensione, poi email di avviso cancellazione e ultimo avviso per riattivare il servizio, cancellazione. Questo è quel che fa ad esempio vpslink.com. Purtroppo pero la mancanza è dell'utente se il tutto è dichiarato a contratto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
e no, il cavo è di proprietà Enel, tagliandolo si farebbero dei danni da soli.

Si specialmente se non sono ben isolati quando usano la trancia cavi :fagiano:

 

Tornando in tema, capisco che sei incavolato per quello che ti è successo, però cerca di essere sincero.. 10gg di ritardo non ti sembrano troppi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
La mia posizione non consente di criticare o meno l'operato delle aziende, penso che qui la questione sia formale, thomas chiedeva probabilmente una semplice frase che spiegasse che il server sarebbe stato cancellato a pagamento non avvenuto in data x. La sospensione mi pare ovvia, la cancellazione un po' meno, almeno in un tempo limitato: all'estero si procede quasi sempre alla sospensione, poi email di avviso cancellazione e ultimo avviso per riattivare il servizio, cancellazione. Questo è quel che fa ad esempio vpslink.com. Purtroppo pero la mancanza è dell'utente se il tutto è dichiarato a contratto.

 

Esatto!

Mi hai capito.

Io non sto parlando dal punto di vista contrattuale.

Colpa mia che non ho pagato, colpa mia di non aver comunicato in tempo il cambio di carta di credito, colpa mia di non aver effettuato backup

avrei voluto però più comunicazione da parte di seflow proprio perchè Seflow è conosciuta come azienda che risponde in questo forum, come azienda più vicina al cliente rispetto ai grandi mostri come ovh ecc., magari una risposta più cortese al telefono e non una fredda risposta -ormai abbiamo cancellato tutto- sarebbe stata gradita.

Ho scelto Seflow per non aver a che fare con un azienda fredda come quelle grandi che conosciamo, ma forse la mia è stata solo un illusione.

Illusione di avere un servizio da un azienda italiana che si preoccupa dei clienti.

 

A mio avviso però, dalla mia modestissima conoscenza di business (pari a zero), costa meno tenere 20 gb occupati nel disco, piuttosto che perdere un cliente per sempre.

Piuttosto costosa di tempo e denaro sarà la procedura per realizzare un sistema efficiente di avviso dei pagamenti insoluti.

Spero in futuro Seflow si doti per i futuri clienti di questa funzionalità, è un consiglio per il caro Matteo, con cui ho avuto il piacere di parlare su irc parecchie volte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

stefano eh ma il concetto è che lo abbiamo avvisato... cioè lo abbiamo avvisato che paypal non aveva completato il pagamento.

 

Poi lo avevamo avvisato che se non riusciva a pagare entro il 19 luglio il server sarebbe stato sospeso.

 

Nessuna risposta è stata data e il 19 il vps è stato sospeso (e non cancellato).

 

Il 20 primo pomeriggio non avevamo ancora avuto alcun riscontro quindi verso le 14 abbiamo cancellato il vps. Se poi lui si è svegliato il 20 alle 15 non ci posso fare nulla.

 

Sinceramente thomas non vedo differenze di comportamento ne da tal vpslink ne da ovh.

 

p.s. A volte la cortesia va guadagnata, mi han appena comunicato che hai esordito con un "bene o mi ridate i dati o vado su hostingtalk a dire tutto", pretendi che un' azienda debba seguire il cliente, ma pensi che la cosa debba essere unilaterale? Se te "minacci" di scrivere certe cose pubblicamente, se te non rispondi VOLUTAMENTE alle nostre comunicazioni, cosa dobbiamo fare noi?

 

Poi beh è più facile dire "le aziende straniere ti trattano bene gli italiani a pesci in faccia". :cartello_lol:

 

p.s. scusatemi, ho già risposto troppo per questa vicenda, non vi tedierò ulteriormente.

 

Comunque credo che sia un malcostume tutti italiano dare certe risposte, sembrano fatte con lo stampino, quando dici "ma le email el hai lette?", il cliente nel 90% dei casi risponde: si ma ho altro da fare che stare li a seguire voi...

Edited by SeFlow

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi lo avevamo avvisato che se non riusciva a pagare entro il 19 luglio il server sarebbe stato sospeso.

 

Assolutamente non è arrivata nessuna email del genere!

E fin ora non ho avuto nessun problema con email.it, la vedo molto dura che questo provider perda le email!

In quale giorno ed a quale ora è stata inviata tale email?

 

Sinceramente thomas non vedo differenze di comportamento ne da tal vpslink ne da ovh.

 

Il comportamento è ben diverso, perchè loro inviano mail di avviso di sospensione, voi NO!

 

p.s. A volte la cortesia va guadagnata, mi han appena comunicato che hai esordito con un "bene o mi ridate i dati o vado su hostingtalk a dire tutto", pretendi che un' azienda debba seguire il cliente, ma pensi che la cosa debba essere unilaterale? Se te "minacci" di scrivere certe cose pubblicamente, se te non rispondi VOLUTAMENTE alle nostre comunicazioni, cosa dobbiamo fare noi?

 

Il signor Marco mi ha detto che ormai non si poteva fare più niente.

Io ho concluso dicendo: "Va bene, apriro un bel thread su hostingtalk.it! Grazie arrivederci"

Nessuna minaccia!

Il signor Marco è stato chiaro e conciso, come lo sono stato io.

E' mio diritto esprimere la mia opinione su questo forum, riguardo ad un comportamento eticamente scorretto da parte vostra.

Non sto utilizzando toni diffamatori/offensivi o scorretti.

Riconosco il mio carattere acido, ma sto semplicemente scrivendo i fatti.

 

 

Comunque credo che sia un malcostume tutti italiano dare certe risposte, sembrano fatte con lo stampino, quando dici "ma le email el hai lette?", il cliente nel 90% dei casi risponde: si ma ho altro da fare che stare li a seguire voi...

 

Comunque anche io ho finito di esprimere le mie opinioni, anche perchè troppe polemiche non portano a nulla di fatto.

Il mio è un consiglio per i futuri utenti di Seflow, e per gli amministratori di Seflow stessa.

Chi sbaglia impara, io ho sbagliato, a non comunicare a Seflow in tempo il problema, e a fidarmi che al mondo globalizzato attuale ci sia ancora qualche azienda che oltre a fare business prende il cliente come una persona e non come un robot.

 

Sono sicuro che dentro Seflow sicuramente gli affari vanno a gonfie vele, ma esiste sempre la possibilità di migliorare, e se gli stessi amministratori sono qui dentro nel forum per leggere le nostre opinioni, le nostre lamentele, sono sicuro che potrete ascoltarmi e avvisare per email riguardo la sospensione della vps il prossimo cliente, che dopo un anno, per problemi alla carta di credito, è insolvente.

 

Grazie mille,

io ho terminato

 

Thomas

Share this post


Link to post
Share on other sites

Termino dicendo che, mi sono messo a rileggere ora il CGS & TOS

Cito:

4. Pagamenti e addebiti. Le carte di credito che risultino non accettabili per qualsiasi motivo sono soggette a un rimborso spese di € 1,00. Il servizio sarà sospeso se il pagamento non perviene entro 10 giorni dalla data di attivazione; la riattivazione di detti servizi comporta il pagamento di una penale di € 50,00. Se il cliente desidera cancellare il proprio account, è tenuto a seguire la procedura indicata nella presente TOS. 

poi

6. Mancati pagamenti. La Società si riserva il diritto di sospendere temporaneamente o terminare gli accordi col cliente in caso di mancato pagamento di quanto dovuto nei tempi stabiliti. Questa interruzione non solleva il Sottoscrittore dalle sue responsabilità connesse al pagamento delle somme dovute, aumentate degli interessi legali e delle spese di recupero del credito.

 

Altro non ho trovato.

I tempi stabiliti sono 10 giorni. esatto?

Quindi domani (oggi 21) avreste dovuto SOSPENDERE l'account.

Questo è ciò che scrive la TOS.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ancora un post perchè hostingtalk non mi permette di cambiare i post dopo 15 minuti.

Mi sono informato e mi risulta che ieri (cioè il 19) i servizi della vps erano ancora su, ciò significa che al momento della sospensione il vps (giorno 20) è stato contemporaneamente sospeso e cancellato.

Ma sospensione significa CANCELLAZIONE, eliminazione dei dati?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×