Jump to content
Sign in to follow this  
tecnolive

[PROPOSTA] Top Provider Uptime

Recommended Posts

Ciao a tutti :lode:

 

Ho una proposta per stefano!

 

Visto che avete una struttura di tutto rispetto perchè non utilizziamo un pò più di risorse ? :cartello_lol:

 

Perchè non realizziamo un semplice script accompagnato da un crontab, che, ogni 10 minuti (per esempio) pinga una lista dei nostri amati provider sulle porte più comuni (80, 21, 25, 3306, etc).

 

Immagazziniamo i dati e mettiamo una bella pagina con STATO PROVIDER con tutta la lista dei provider, lo stato (UP, DOWN) e il downtime mensile ! (la media dei controlli / i downtime riscontrati).

 

Poi magari facciamo una bella classifica mensile e quelli che son stati bravi riceveranno un lecca lecca direttamente in farm :cartello_lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che ormai l'uptime sia uno dei controlli più stupidi che si possano fare.

 

E' altamente indicativo solo in senso negativo. Se hai il ping ko per 10 min MOLTO PROBABILMENTE tutti i servizi sono ko.

 

Ma se il ping va per giorni, non è detto che i servizi lo siano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Penso che ormai l'uptime sia uno dei controlli più stupidi che si possano fare.

 

E' altamente indicativo solo in senso negativo. Se hai il ping ko per 10 min MOLTO PROBABILMENTE tutti i servizi sono ko.

 

Ma se il ping va per giorni, non è detto che i servizi lo siano.

 

E facciamo in modo che lo script prima di dare una risposta certa dell'uptime, controlli tutti i servizi e le porte...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non avrebbe comunque senso. Secondo me per poter fare un paragone, dovresti come minimo valutare il tempo di esecuzione di una query, di apertura di una pagina web, ed i tempi di risposta dei vari servizi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ok poi però mi giri i tuoi recapiti da mettere a fondo pagina, dopo una paio di giorni penso che tornerai per la chiusura di quell'area :D Scherzi a parte, non ha senso fare una classifica basata su questi valori, personalmente credo poco anche a quella di Netcraft, che ha criteri abbastanza standard e ben monitorati. Monitorare una macchina non significa dare info su un provider migliore o meno, i nostri test di uptime nelle recensioni sono a completamento della verifica globale, ma prenderlo come parametro è assurdo. Inoltre, non ultimo, fare una classifica di hosting provider è altrettanto impensabile purtroppo. Grazie ad ogni modo della proposta :) buona giornata

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sai, anche se riuscissimo ad arrivare a criteri tecnici ben definiti (e i tempi di risposta dei servizi, in aggiunta al calcolo dei tempi di esecuzione di query in lettura e scrittura standard, e magari ai tempi di qualche operazione per valutare il motore php e l'i/o -uno script php che calcola qualcosa poi lo scrive sul disco e lo rilegge) ti troveresti davanti al classico enigma del rapporto qualità/PREZZO.

 

Un servizio migliore di un'altro che però costa 50 volte tanto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Battute a parte (Kuro non mi mandare perennemente ot....) l'uptime tranne che per servizi in cluster serve a valutare essattamente il contrario di quanto si crederebbe.

Se per 6 mesi un server ha uptime pari a 100% è assolutamente indice di mancanza di manutenzione, sopratutto se il monitoraggio viene effettuato ogni minuto.

Aggiornamenti di apache, aggiornamenti del kernel o di qualunque altra libreria di sistema vanno fatti, i servizi vanno riavviati così come la macchina nel caso di determinate operazioni.

 

E serve per la sicurezza, per cui, in 6 mesi di monitoraggio magari effettuato ogni minuto, se l'uptime risulta 100% significa che nessuno ha mai aggiornato un kernel il che è tutto dire sulla qualità della manutenzione. (nessun server moderno impiega meno di 1 minuto a partire, i dell ad esempio impiegano 1 minuto solo a terminare il POST)

 

Ci sono altri parametri, secondo me, da monitorare come ad esempio le tempistiche con le quali si risolvono i problemi (ed in che modo vengono risolti, se oggi si sistema una cosa e domani si ripresenta e poi anche dopodomani, il problema non è stato risolto).

Se ad esempio per modificare la configurazione di un server il provider impiega 3 ore perchè non sa come procedere ma ha un uptime pari a 100% in 6 mesi, mentre un secondo provider impiega 20 secondi a cambiare la configurazione, ma poichè effettua importanti aggiornamenti quando necessario su 6 mesi l'uptime è pari a 99.50%, io preferirei quest'ultimo.

 

Nel caso di servizi in cluster la faccenda è differente, il 100% di uptime non è più un miraggio, l'upgrade del kernel si fa infatti prima su primo nodo, poi sul secondo per cui l'uptime non sarebbe compromesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Battute a parte (Kuro non mi mandare perennemente ot....)

ti chiedo schiuma :D ma siete in pochi che mi date corda (edit: tra l'altro non è l'angolo OT questo?)

 

seriamente, hai ragione, come tutti i dati/statistiche bisogna imparare a leggerli, capirli, interpretarli.

è come se io mi mettessi a leggere i dati del comando top, vedo memoria, carico, processi, ecc ma poi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×