Jump to content
Sign in to follow this  
carloxp

Domini e Dns: alcune domande

Recommended Posts

Buongiorno

ho due domini, uno .com con traffico prevalentemente internazionale, e uno .it con traffico esclusivamente italiano. Entrambi sulla stessa macchina, una Vps da WestHost negli Usa.

La scorsa settimana ho trasferito la gestione di entrambi domini che prima erano in gestione da WestHost (dove ho l'hosting .com) e HostingSolutions (.it) su domainregister.it.

 

Vi chiedo gentilmente di spiegarmi

- conviene che per il dominio .com (ricordo: traffico internazionale) il nameserver continui a essere quello di WestHost oppure posso utilizzare i nameserver di default di domainregister?

- e per il dominio .it?

- in linea di massima, come regola generale, che nameserver conviene usare? Quelli dell'hosting o quelli del mantainer?

 

Mille grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Buongiorno

ho due domini, uno .com con traffico prevalentemente internazionale, e uno .it con traffico esclusivamente italiano. Entrambi sulla stessa macchina, una Vps da WestHost negli Usa.

La scorsa settimana ho trasferito la gestione di entrambi domini che prima erano in gestione da WestHost (dove ho l'hosting .com) e HostingSolutions (.it) su domainregister.it.

 

Vi chiedo gentilmente di spiegarmi

- conviene che per il dominio .com (ricordo: traffico internazionale) il nameserver continui a essere quello di WestHost oppure posso utilizzare i nameserver di default di domainregister?

- e per il dominio .it?

- in linea di massima, come regola generale, che nameserver conviene usare? Quelli dell'hosting o quelli del mantainer?

 

Mille grazie

 

Io preferisco usare i miei di nameserver, ma devi averli configurati. Nel tuo caso su vps non so come funziona WestHost, se ti da dei nameserver gratuiti potrebbe convenire dal punto di vista economico...

 

Di contro però conosco l'affidabilità di domainregister, quindi a fronte di pochi euro di differenza, hai la garanzia che se succede qualcosa al tuo vps puoi sempre spostare i tuoi domini ovunque tu voglia...

 

Per quanto riguarda il traffico è la stessa cosa, i dns possono essere ovunque, quello che conta è il server vero e proprio, perciò WestHost sarà buono per il traffico usa ma non tantissimo per quello italiano ed europeo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, e grazie mille per la risposta

 

Io preferisco usare i miei di nameserver, ma devi averli configurati. Nel tuo caso su vps non so come funziona WestHost, se ti da dei nameserver gratuiti potrebbe convenire dal punto di vista economico...

 

Cosa significa i "tuoi" nameserver? E cosa significa "configurati"?

Quando ho detto a WestHost che stavo per trasferire il dominio in Italia mi hanno detto che se volevo potevo usare i loro nameserver. Credo cha siano assolutamente gratuiti. Quello che mi chiedo è strettamente tecnico, e cioè quale sia la regola generale sui nameserver da utilizzare quando si hanno, come nel mio caso, più possibilità. Cioè è meglio usare nameserver vicini alla macchina o vicini agli utenti?

 

Di contro però conosco l'affidabilità di domainregister, quindi a fronte di pochi euro di differenza, hai la garanzia che se succede qualcosa al tuo vps puoi sempre spostare i tuoi domini ovunque tu voglia...

 

Ho spostato tutto perchè desideravo una gestione centralizzate con l'assistenza in italia..

 

Per quanto riguarda il traffico è la stessa cosa, i dns possono essere ovunque, quello che conta è il server vero e proprio, perciò WestHost sarà buono per il traffico usa ma non tantissimo per quello italiano ed europeo.

 

Diciamo che va piuttosto bene. Avevo una Vps enormemente sottoutilizzata, e non mi sembrava il caso di prendere un altro hosting, quindi ho usato quello che usavo per il .com e per il traffico Usa.

Ok, un dominio .it che punta a una macchina nello Utah non sarà elegante e neppure un fulmine, ma va più che bene e la velocità è equivalente a una macchina qui in Italia,

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ok, un dominio .it che punta a una macchina nello Utah non sarà elegante e neppure un fulmine, ma va più che bene e la velocità è equivalente a una macchina qui in Italia,

Quello a cui si riferisce Uno credo sia la latenza, infatti parlava di traffico e non di prestazioni della macchina.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Cosa significa i "tuoi" nameserver? E cosa significa "configurati"?

 

Intendo che si installa e configura bind (o similare) sul proprio server e ci si arrangia.

Quando ho detto a WestHost che stavo per trasferire il dominio in Italia mi hanno detto che se volevo potevo usare i loro nameserver. Credo cha siano assolutamente gratuiti.

Si allora si, sono gratuiti, almeno salvo richiesta di pagamenti... ma non credo, è un servizio che ti danno con il vps.

Quello che mi chiedo è strettamente tecnico, e cioè quale sia la regola generale sui nameserver da utilizzare quando si hanno, come nel mio caso, più possibilità. Cioè è meglio usare nameserver vicini alla macchina o vicini agli utenti?

Te l'ho detto sopra, è ininfluente, l'utente finale non arriva neanche ai tuoi dns, trova il tuo sito da quelli superiori che l'hanno in cache.

 

Diciamo che va piuttosto bene. Avevo una Vps enormemente sottoutilizzata, e non mi sembrava il caso di prendere un altro hosting, quindi ho usato quello che usavo per il .com e per il traffico Usa.

Ok, un dominio .it che punta a una macchina nello Utah non sarà elegante e neppure un fulmine, ma va più che bene e la velocità è equivalente a una macchina qui in Italia,

 

Io non ti ho detto che va male, ti ho detto per i dns non cambia nulla, mentre al limite dove è materialmente il sito (o l'applicazione) potrebbe avere qualche piccola differenza, a me capita un pò con tutti in forum in Usa di sentire un pò "la strada" ma per funzionare funzionano tutti, se no non sarebbe internet e la Rete ma sarebbe italnet e la rETE :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Intendo che si installa e configura bind (o similare) sul proprio server e ci si arrangia.

Si allora si, sono gratuiti, almeno salvo richiesta di pagamenti... ma non credo, è un servizio che ti danno con il vps.

 

Te l'ho detto sopra, è ininfluente, l'utente finale non arriva neanche ai tuoi dns, trova il tuo sito da quelli superiori che l'hanno in cache.

 

 

Io non ti ho detto che va male, ti ho detto per i dns non cambia nulla, mentre al limite dove è materialmente il sito (o l'applicazione) potrebbe avere qualche piccola differenza, a me capita un pò con tutti in forum in Usa di sentire un pò "la strada" ma per funzionare funzionano tutti, se no non sarebbe internet e la Rete ma sarebbe italnet e la rETE :asd:

 

Fors emi sono espresso poco chiaramente... non ho inteso che tu mi abbia detto che funziona male, anzi... e il mio era un elogio a WestHost, che fin'ora non mi mai deluso!

 

Mille grazie per le risposte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Una bomba a orologeria???

 

Beh non sei un sistemista e neanche hai delle basi di gestione di un vps, questo pare chiaro.

Se il vps non è managed prima o poi potrà capitare qualcosa, nella migliore delle ipotesi non ti funzioneranno più i siti nella peggiore c'è l'imbarazzo della scelta.

 

Non voglio far l'uccello del malaugurio o metter paura, ma capitano tutti i giorni (basta leggere) possessori di vps con qualche problema, e quelli che scrivono qui sono quelli con problemi: il sito non va più.

Altri tipi di problemi non scrivono, o perchè non si sono neanche accorti che stanno usando il loro vps, o perchè sanno quello che rischiano se si viene a sapere e quindi chiudono il vps e basta....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beh non sei un sistemista e neanche hai delle basi di gestione di un vps, questo pare chiaro.

Se il vps non è managed prima o poi potrà capitare qualcosa, nella migliore delle ipotesi non ti funzioneranno più i siti nella peggiore c'è l'imbarazzo della scelta.

 

Non voglio far l'uccello del malaugurio o metter paura, ma capitano tutti i giorni (basta leggere) possessori di vps con qualche problema, e quelli che scrivono qui sono quelli con problemi: il sito non va più.

Altri tipi di problemi non scrivono, o perchè non si sono neanche accorti che stanno usando il loro vps, o perchè sanno quello che rischiano se si viene a sapere e quindi chiudono il vps e basta....

 

Certo che non sono un sistemista... scrivo software!

Non so esattamente cos'è "managed", ma se si intende accesso root, non ce l'ho e neppure lo voglio avere. Quindi non ho installato nulla, neanche il so, mi limito a qualche ritocco quando so quello che faccio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×