Jump to content
Sign in to follow this  
Ste

Il poco entusiamo per i .it senza lar

Recommended Posts

Ne ho già parlato diverse volte sul blog, ma oggi, alla lettura di alcuni dati di un noto provider italiano, ho notato che pur avendo numeri di tutto rispetto, il nuovo sincrono .it di fatto non abbia raccolto l'interesse che ci si aspettava...pochissimi i magazines online e non che hanno trattato l'argomento, solo una mia idea? Ci sono motivi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

No non è solo una sua idea, diciamo che è anche la mia impressione.

Tutto il clamore che doveva suscitare un tale evento non si è notato, tuttalpiù che a parer mio anche il rinnovato Registro.it non è che abbia fatto molto per informare, diciamo solo il "poco meno necessario".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si io ho spesso parlato delle testate (che realmente hanno fatto poco, non so se qualcuno ricorda i numerosi articoli di lamentela per la lentezza del NIC o la sua scarsa innovazione), ma effettivamente anche il NIC.it ha fatto poco. Mi sarei aspettato una campagna pubblicitaria da parte del Registro, cosa che invece è stata ridotta a pochi provider. Non capisco quale sia lo scarso interesse per un cambiamento che ha molti risvolti positivi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io avrei una teoria avallata da dichiarazioni di alcuni provider che hanno avuto la possibilittà di sperimentazione, dichiarazioni online antecedenti il 28 settembre s'intende.

 

La teoria mi porta a pensare ad una strana lobby creatasi tra pochi provider ora registrar accreditati che guarda caso sono sempre gli stessi.

 

Ripeto questa è una mia modesta ipotesi e non vuole essere nulla di più ma se guardiamo alla scarsa pubblicità del Registro.it alle scarse informazioni fornite ai mantainers ed alle dichiarazioni fatte appunto a suo tempo dai fortunati accreditati alla sperimentazione dove in pratica si esplica che tutti i piccoli e medi mantainers dovranno alla fine morire e quindi dovranno appoggiarsi ai registrar accreditati forti di prezzo e tecnologia, il tutto la dice lunga.

 

Son certo che se il dott. Denot fosse ancora in vita tutto questo non sarebbe successo, o per lo meno non in questo modo. :-(

Edited by Eastitaly

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eastitaly, non capisco questa storia della lobby a cui fa riferimento.

 

Tutti i maintainer hanno la possibilità di accreditarsi come registrar, quali sarebbero gli ostacoli ed i favoritismi? Fra l'altro, essere accreditati alla sperimentazione non la definirei certo una fortuna, dal momento che è servita prevalentemente al NIC e per chi l'ha sottoscritta è stato solo lavoro in più (beneficenza insomma...)

 

Che poi, essere accreditati qualche giorno dopo, quando tutti i bug e le questioni sono risolte, è sicuramente meglio per il piccolo e medio maintainer, soprattutto perchè, da quello che ho visto, dopo tanto clamore, il 95% dei clienti alla fine non si pone tutti questi problemi ad inviare un FAX. Non siamo a questi livelli di pigrizia *fulminante*, per fortuna.

 

Fra l'altro ormai, dato che il grosso del lavoro si è smaltito con il sincrono, i maintainer riescono, con la procedura tradizionale, a registrare la maggior parte dei domini entro 1 giorno lavorativo.

 

Per questo, a mio parere, non c'è stato tutto questo entusiasmo.

Edited by Shazan

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si anche io sono dell'idea che non vi sia un complotto, almeno non ci sono elementi sufficienti per dirlo, ma trovo strano il fatto che in passato la stampa, i blogger ecc abbiano dato grande risalto alla lentezza e arretratezza del NIC, e al lancio ufficiale se ne sia parlato davvero poco. Lo stesso NIC ha fatto poco per promuovere la novità, pur essendo nel suo interesse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si anche io sono dell'idea che non vi sia un complotto, almeno non ci sono elementi sufficienti per dirlo, ma trovo strano il fatto che in passato la stampa, i blogger ecc abbiano dato grande risalto alla lentezza e arretratezza del NIC, e al lancio ufficiale se ne sia parlato davvero poco. Lo stesso NIC ha fatto poco per promuovere la novità, pur essendo nel suo interesse.

 

Solitamente si parla delle anomalie e non della normalità.

 

Un nic che impiega, per la registrazione di un dominio, anche 1 settimana e l'invio di un modulo tramite fax/raccomandata innumerevoli volte non è una cosa normale ed è logico che se ne parli (lamenti) in giro per il web.

Al contrario aver finalmente raggiunto la normalità, con un sistema che non è più da 3° mondo, non fa notizia se non tra chi è del settore :)

 

Scommettiamo che se va in tilt il sistema sincrono per 3-4 giorni ci saranno tutti a parlare dei malfunzionamenti del nuovo sistema? :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiungerei che la scarsa pubblicità in rete su questo cambiamento contribuisce a rendere normale il nuovo sistema di registrazione, come se fosse un upgrade dovuto quindi una cosa che l'utente si aspetta (vedi post di qualche giorno fa sul rimborso del dominio non registrato).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Eastitaly, non capisco questa storia della lobby a cui fa riferimento.
Ripeto Shazan, è solo una mia impressione, dovuta al fatto che non riesco a spiegarmi molte cose, non è un'accusa o un cercar polemiche.
Tutti i maintainer hanno la possibilità di accreditarsi come registrar, quali sarebbero gli ostacoli ed i favoritismi?
è questo silenzio, e le dichiarazioni fatte dai pochi accreditati che mi fa pensare a.... magari sbaglio
Fra l'altro, essere accreditati alla sperimentazione non la definirei certo una fortuna, dal momento che è servita prevalentemente al NIC e per chi l'ha sottoscritta è stato solo lavoro in più (beneficenza insomma...)
Qui ti posso anche dar ragione anche se l'istinto mi dice di andar cauto
...il 95% dei clienti alla fine non si pone tutti questi problemi ad inviare un FAX. Non siamo a questi livelli di pigrizia *fulminante*, per fortuna.
Qui dissento direi che la pigrizia c'é

Fra l'altro ormai, dato che il grosso del lavoro si è smaltito con il sincrono, i maintainer riescono, con la procedura tradizionale, a registrare la maggior parte dei domini entro 1 giorno lavorativo.

Non posso purtroppo dimostrare che ciò che dici è vero, anzi direi che le cose nel tradizionale metodo non sono cambiate.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eastitaly, noi siamo quasi accreditati, siamo solo in attesa del test.

E non facciamo parte di nessuna lobby, semplicemente abbiamo pagato quello che bisognava pagare, creato la piattaforma e finita li.

 

Per il silenzio, be, cosa bisognerebbe dire?

Quando uno diventa mantainer deve dire qualche cosa?

No, lo fa e basta...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×