Jump to content
Sign in to follow this  
Redazione Hosting Talk

La Casa Bianca sceglie Drupal per il sito ufficiale whitehouse.gov

Recommended Posts

drupal-logo.thumbnail.png

La Casa Bianca ha scelto Drupal, il famoso CMS opensource apprezzato in tutto il mondo per la sua stabilità e la possibilità di essere arricchito con decine di plugin e moduli. Il sito web ufficiale, WhiteHouse.gov, affidato alla compagnia General Dynamics Information Technology, funziona attualmente su una installazione, molto personalizzata, di Drupal. La scelta è ricaduta su Drupal per la facilità di espansione e per l'integrazione dei contenuti multimediali, una mossa molto voluta dallo stesso presidente Obama e dallo staff "tecnologico" che si occupa della comunicazione.

 

 

 

Leggi La Casa Bianca sceglie Drupal per il sito ufficiale whitehouse.gov

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceramente?

Non vorrei che fosse una mossa politica, per attrarre un certo tipo di simpatie.

Non sto dicendo che Drupal non sia un buon prodotto (a me non fa morire, ma è una questione di gusti) ma che la Casa Bianca avrebbe sicuramente risorse per autosvilupparsi qualcosa che essendo meno conosciuto potrebbe essere meno bersagliato.

Immagino già alla prima vulnerabilità che esce la fila per provare a bucare il sito della White House.

Immagino anche che di Drupal gli rimanga solo il nome e poco altro e poi possa essere stato modificato pesantemente... e quindi confermare ciò che penso, ma le mie sono solo supposizioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non posso che concordare.

Inoltre, la miglior sicurezza si ottiene non divulgando determinate informazioni. Alla fin fine, si sta parlando degli Stati Uniti, dubito fortemente che non abbiano pensato all'impatto mediatico della notiza dichiarando il motore usato nel sito della loro massima autorità.

 

Chissà cosa ne pensano i vari terroristi adesso che sanno che il sito della casa bianca gira con Drupal.

Credo che, come dici te, di Drupal resti solo il nome. E se resta solo il nome, dichiararlo in quel modo, sembra davvero una trovata pubblicitaria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nessuna teoria complottistica, semplicemente dubito fortemente che la massima istituzione americana si metta a dire pubblicamente che usano Drupal sui loro server, sapendo benissimo che questa notizia, oltre ad arrivare a noi, arriva anche ad eventuali malintenzionati.

 

Se, invece, avessero usato un qualcosa che in origine (molto in origine) era basato su Drual, allora che valore può avere tale affermazione se non quella di far pubblicità a Drupal?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ecco i perchè della scelta secondo Dries

 

Whitehouse.gov using Drupal | Dries Buytaert

 

non vedo che problemi ci siano nell'usare Drupal comunque... manco fosse il primo sito istituzionale che lo usa...

 

a parte il fatto che, anche se non lo avessero esplicitato, bastava un'occhiata al codice generato e in 2 secondi si capisce che è drupal

 

ps: bel sito tra l'altro, mi riprometto di farci un giro piu lungo appena ho tempo

Share this post


Link to post
Share on other sites
ecco i perchè della scelta secondo Dries

 

Whitehouse.gov using Drupal | Dries Buytaert

Ti riferisci ai commenti lasciati dai visitatori?

 

non vedo che problemi ci siano nell'usare Drupal comunque... manco fosse il primo sito istituzionale che lo usa...

 

 

Non ci vedo nessun problema e amando l'open source ne sono anche contento.

Mi piace pure abbastanza Obama adesso che inizio a vederlo un pò in azione, ma con tutte le risorse che hanno la scelta non può essere (e non è questione di complotti, ammesso che intendiamo la stessa cosa) dettata dalla praticità.

 

Perchè Obama non può più usare il suo black berry?

Ci era tanto affezionato, ne ha fatta una mezza malattia quando glielo hanno tolto, ma per questioni di sicurezza così doveva essere.

 

Quindi se è vero che su quel sito non ci sono i segreti militari degli Usa è comunque una questione di prestigio, se glielo bucasse Bin Landen inserendo un proclama alla Jihad sai che figura di.... ci siamo capiti.

 

Quindi mi rifiuto di credere (senza complotti) che abbiano installato Drupal appena scaricato dal sito di Drupal e messo su quattro moduli.

Tant'è che il modulo contatti (esempio) non funziona e ci stanno ancora lavorando, come mai? Bastava flaggare due robine.

 

Sia chiaro, che non ne sto facendo una questione politica, perchè dalle tue risposte mi davi l'impressione di pensarla così.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ti riferisci ai commenti lasciati dai visitatori?

Disclosure: my company Acquia was involved in the development of Whitehouse.gov in partnership with General Dynamics Information Technology, Phase2 Technology, Akamai, and Terremark Federal Group. Additional details can be found in this TechPresident post (PDF version).

 

Whitehouse.gov using Drupal | Dries Buytaert

 

Why the White House's Embrace of Drupal Matters | techPresident

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Non crederai mica che Google mi abbia bannato ed inibito le ricerche... o che io vada a leggere tutta questa roba ? :emoticons_dent2020:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×