Jump to content
Sign in to follow this  
Redazione Hosting Talk

Domini cinesi .CN : il registro impone lo stop alle registrazioni per tutti gli stran

Recommended Posts

cn_logo_wtag.thumbnail.gif

Dopo il blocco delle registrazioni per gli utenti privati, la scorsa settimana il CNNIC, il registro che gestisce il tlc cinese .CN, ha imposto lo stop alle registrazioni per tutti i registrars al di fuori del paese, impedendo di fatto la nascita di qualsiasi nuovo dominio con estensione .CN. I registrars italiani, americani, europei e del resto del mondo potranno continuare a eseguire il rinnovo e i trasferimenti dei domini .CN attivi, ma non potranno avviare nuove registrazioni.

 

 

 

Leggi Domini cinesi .CN : il registro impone lo stop alle registrazioni per tutti gli stranieri

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok i Cn in pratica li potranno registrare solo chi va bene al governo che si sia cinesi o stranieri, ma i cinesi possono continuare a registrare domini esteri?

 

Da una parte per la loro libertà di espressione sarebbe giusto, dall'altra se mi spostano quello che adducono come problema (spam e pornografia) sugli altri domini non è che mi vada tanto bene.

 

Poi per l'espressione popolare vanno bene anche domini di 3 e 4 livello, perchè se un miliardo di persone inizia a comprare domini internazionali il mercato diventerà difficile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No alcun cinese ovviamente può registrare domini all'estero, così come in patria, se non provvisto di una licenza commercio per cui dimostrare che verrà utilizzato il dominio :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meno male per noi... però la cosa a livello sociologico da da pensare: in sostanza in Cina internet tenderà sempre più a diventare uno strumento commerciale.

Eventuale cultura dovrà essere affidata a domini di 3° e 4° livello concessi da qualcuno.

E' evidentemente un discorso di controllo e di censura, per lo spam e la pornografia sarebbe bastato un controllo rigoroso delle generalità dei registranti, non occorreva la licenza commerciale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esattamente: considera un altro aspetto, il fatto che i domini .CN vengano visti nel mondo come contenitori di solo spam e pornografia è il colpo più duro per il governo cinese, è soprattutto questo aspetto che "rode", se leggi qualche speciale a riguardo viene sempre sottolineato. A questo si aggiunge la censura, ovviamente. Del resto anche le informazioni che transitano su altri domini sono pur sempre censurate, e le stesse aziende, a partire da Google, devono scendere a compromessi su quello che forniscono agli utenti nei risultati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×