Jump to content
Sign in to follow this  
Uno

Lavorare gratis per chi guadagna, perchè?

Recommended Posts

In questi giorni per caso ho notato che sta iniziando (almeno io ho visto adesso) un dibattito sul fatto che ci sono persone che si sono scapicollate per tradurre Twitter in italiano.

Il ragionamento, per me condivisibile, è: perchè lavorare gratis per una realtà che ormai sta già macinando soldoni?

Qualcuno tira in ballo l'open source, il fatto che la traduzione viene a vantaggo dell'utenza italiana etc....

Io invece mi chiedo (retorico, la -mia- risposta l'ho già) perchè tutti questi volenterosi non si danno da fare per tradurre degli splendidi software open source magari pure parecchio usati?

Per quanto riguarda Twitter, ma pure un Facebook all'epoca, o qualsiasi altro prodotto commerciale o che è programmato per diventare tale mi dispiace ma sono piuttosto intransigente. Trovo buona la formula di alcuni produttori di software commerciale: mi traduci nella tua lingua? Ti regalo una licenza del prodotto.

 

Non mi si racconti poi che tradurre per questi colossi dia visibilità professionale, perchè il discorso varrebbe solo per intepreti professionali e non di certo per sviluppatori (traducendo che prova di professionalità do?), webmaster o simili.

 

Qualcuno anche dice: sono stufo di vederlo in inglese, lo faccio per me, se poi ne usufruiscono anche gli altri meglio. Questa potrebbe essere la motivazione più convidisibile, ma non la più sincera.

Edited by Uno

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non mi si racconti poi che tradurre per questi colossi dia visibilità professionale, perchè il discorso varrebbe solo per intepreti professionali e non di certo per sviluppatori (traducendo che prova di professionalità do?), webmaster o simili.

 

I professionisti non lavorano gratis, chi lo fa gratis è un hobbista. Succede la stessa cosa con Google, con i fansub e un sacco di altre cose.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma uno potrà essere libero di fare quello che più gli piace nel proprio tempo libero? :D

 

Uno si, tutti gli altri no :emoticons_dent2020:

Scherzo, certo che uno è libero di fare quello che più gli pare (finchè non rompe le ...... agli altri), ci mancherebbe, ma diciamoci la verità, chi regala il suo lavoro a queste realtà lo fa solo per avere il proprio nome in un elenco o per scrivere "traduttore" nel proprio profilo o "traduttore facebook" in qualche forum, come spesso vedo fare ai vari partecipanti di dmoz etc...

Quello che mi dispiace è che queste persone potrebbero tradurre software libero che poi serve a tanti e che a volte è tradotto parzialmente o anche per niente, ma se quello non gli sembra abbastanza gratificante pazienza....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sinceramente lo ho fatto 3 volte e per necessità.

 

Ho tradotto LxAdmin, lì ero costretto a mantenerla sviluppata quindi tanto di guadagnato per il suo team.

 

Poi IspCP, è free ma l'ho fatto per me poi visto che non costava niente l'ho reso disponibile al pubblico.

 

Idem SocialGO. Ho messo su un social per un amico, lui lo voleva in italiano e quindi lo abbiamo tradotto. Poi è stata resa pubblica la traduzione.

 

Saranno state 12 ore di lavoro totale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi non ci pensate che stiamo tutti scrivendo su HT?

 

Io personalmente lo faccio perchè mi piace, ho bisogno di uno spazio così anche se non ci guadagno una mazza (non solo soldi, ma anche informazioni... quelle si trovano su mailing lists o qualche giorno prima sui siti americani).

 

Quindi il ragionamento è: grazie dello spazio, in cambio guadagna pure con quello che scrivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stiamo parlando di cose diverse, se mi traduco un software open che uso privatamente anche se poi rilascio alla comunità non c'è nulla di strano, anzi sarebbe auspicabile che lo facessero tutti. Se partecipo ad una comunità anche se questa guadagnasse qualcosa dalla mia partecipazione (un forum non è che abbia conversioni dirette strabilianti, se va bene paga le proprie spese) io sto traendo soddisfazione subito dal poter parlare con persone con gli stessi miei interessi, sarebbe un pò come pagare un biglietto anche se non tiro fuori neanche un euro.

Se traduco l'interfaccia di Facebook o Twitter... mah... si ok quando l'uso sarà più comodo, ma visto che ci guadagnano direttamente non vedo perchè non possano pagarsi dei traduttori. Open dove gli fa comodo, poi non sei padrone neanche dei tuoi dati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me perché, soprattutto per i più giovani, è sintomo di orgoglio poter pensare, raccontare di aver lavorato per il "trend" del momento. Credo che tutti vorrebbero poter raccontare a scuola che lavorano per Twitter piuttosto che per Google. Mica pizza e fichi :lode:

 

A chi di noi tutti non piacerebbe aver lavorato almeno una volta, gratis, per Rita Levi Montalcini, piuttosto che per il Milan o Inter, o ancora meglio per la RAI o Mediaset. Gratis si ma quanta moneta per l'ego :emoticons_dent2020:

 

Poi si diventa grandi (purtroppo) e le scelte cambiano

 

Twitter questo lo sa, così come Google, e queste azioni pagano, eccome se pagano in termini di ritorno e pubblicità, oltre che grande risparmio economico :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Stiamo parlando di cose diverse, se mi traduco un software open che uso privatamente anche se poi rilascio alla comunità non c'è nulla di strano, anzi sarebbe auspicabile che lo facessero tutti. Se partecipo ad una comunità anche se questa guadagnasse qualcosa dalla mia partecipazione (un forum non è che abbia conversioni dirette strabilianti, se va bene paga le proprie spese) io sto traendo soddisfazione subito dal poter parlare con persone con gli stessi miei interessi, sarebbe un pò come pagare un biglietto anche se non tiro fuori neanche un euro.

Se traduco l'interfaccia di Facebook o Twitter... mah... si ok quando l'uso sarà più comodo, ma visto che ci guadagnano direttamente non vedo perchè non possano pagarsi dei traduttori. Open dove gli fa comodo, poi non sei padrone neanche dei tuoi dati.

ma mi sembra che ce l'hai proprio con loro e senza motivo perchè non mi pare che i software open non abbiano gente pagata per lavorarci

 

A chi di noi tutti non piacerebbe aver lavorato almeno una volta, gratis, per Rita Levi Montalcini, piuttosto che per il Milan o Inter, o ancora meglio per la RAI o Mediaset. Gratis si ma quanta moneta per l'ego :emoticons_dent2020:

io ho lavorato in rai, ma non lo considero lavoro se non c'è il pagamento :fagiano:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×