Jump to content
Sign in to follow this  
Salvo

Plesk con CentOS su dedicato...totale incompetenza

Recommended Posts

Primo messaggio, mi presento:

Ho 43 anni, la mia esperienza come dev. l'ho consumata all'interno dello staff tecnico di Simplemachines.org (ho visto in rilievo da qualche parte lo script Status.php e ne sono fiero), ma moi mi sono sforcato per motivi di tempo e salute..e adesso, visto che mi trovo ad avere molti siti personali, ed uno in particolare a cui sono molto affezionato, son passato ad un server dedicato (serverloft), completamente unmanaged.

Posso conoscere il php, ma non conosco (se non per logica) le strategie di configurazione server.

Andiamo al sodo:

 

Ecco cosa ho ricevuto con l'iscrizione/pagamento:

1 - pannello per info generali, fatturazioni, overview del sistema, ecc...

2 - IPMI Access, che non oso utilizzare, ma sembra essere una sorta di pannello gestione risorse e BIOS dell'hardware.

3 - lo spazio server, su cui ho installato (loro non lo fanno..ma era chiaro nel contratto) CentOS 5.3 e Plesk Reloaded 9.3, ma non perché sono un virtuoso, ma solo perché si sceglie l'opzione del sistema operativo e del pannello di controllo e segui il wizard.

 

Il sito piu' importante adesso già gira sul nuovo server, altri non ne ho messi, ma le mie domande sono:

a) possibile che seppur autorizzato, non riesco ad utilizzare il terminale SSH che compare sempre in grigio chiaro e mai attivo?

b) dove diavolo devo andare per vedere ed eventualmente compilare i files di sistema ( .ini, sql ecc..)? Non vedo proprio un punto di accesso alla root del server via plesk: qualcosa non va o non è andata? Come amministratore proprio niente...posso fare tutto il resto, ma non riuscirei mai a editare files del sistema operativo.

c) Uso un iMac come computer..forse ci sono programmi esterni che ti permettono l'accesso alle shell per eseguire comandi via terminal e vedere la gerarchia dei files di sistema (tipo \etc\ )

 

Vi ringrazio in anticipo, e come avrete capito...sono (malgrado l'età) un pochino sbandato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Salvo, forse la cosa migliore è prima farsi un po' di esperienza in locale e poi passare ad un server dedicato tutto tuo, in produzione, dato che se succede qualcosa e il sito va offline tu non sai come risolvere.

Per il resto:

 

1) ssh dovresti vederlo senza problemi, hai detto che usi imac, in mac os apri il terminale e ti colleghi semplicemente con il comando ssh root@ip, funziona senza problemi, non hai bisogno di altri client

2) da ssh hai pieno accesso al sistema, dovresti vedere tutto, idem per la 3. Plesk è solo un pannello di controllo che ti facilità la vita, ma te la complica anche nel caso tu voglia aggiornare il sistema o i singoli demoni.

 

Ripeto, prima farei un po' di esperienza in locale, e nel frattempo per i siti ordinerei il servizio managed :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto grazie Stefano per la risposta ultrarapida.

In locale ho già provato, ma con programmi tipo xampp ecc...(ma anche con 50 siti alla volta, visto che prestavo assistenza e provavo in locale le modifiche) giusto per vedere e testare le varie compilazioni, ma ben altra cosa se si tratta di arrivare poi a gestire un 'vero' server. In locale si vedono cartelle e files, con una gerarchia ordinata: in remoto ancora non le ho viste...ecco perché mi chiedo se il sistema c'è, o qual'è la via giusta per gestire il tutto. Credimi, gli argomenti nuovi o insidiosi mi avvincono e non mi scoraggiano, ma devo capire come raddrizzare il tiro.

Adesso, intanto grazie per la dritta del terminal. Ma per attivare anche su Plesk come devo fare, quale comando devo eseguire? Per quanto abbia aggiustati i permessi per utente (che sono sempre io), sia come amministratore di sistema che come utente autorizzato il terminal ssh sembra sempre non autorizzato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque ti consiglio di fare sempre le prove in locale... lavorare direttamente sul sever senza avere una certa esperienza può causare il blocco della macchina... e magari la necessità di riformattarla..

Share this post


Link to post
Share on other sites

...e sarebbe l'apoteosi.

La cosa che mi preoccupava era non avere un punto di accesso ai file piu' importanti. Comparando adesso le versioni di php.ini e prestazioni posso semmai modificare qualche stringa, ma SOLO se fosse necessario. Non devo condividere il server con qualcuno...perché non è il mio business, ma certo non posso permettermi errori con un sito che è davvero importante.

Grazie per le risposte tempestive.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×